Apple rilascia macOS 10.15.2 con miglioramenti per Musica, Foto e Mail

10 Dicembre 2019 64

Contestualmente al rilascio di iOS ed iPadOS 13.3, Apple ha rilasciato anche macOS 10.15.2, il secondo aggiornamento per il sistema operativo macOS Catalina rilasciato lo scorso ottobre. Questa nuova release arriva dopo circa un mese dal rilascio di macOS 10.15.1.

macOS Catalina‌‌ può essere scaricato dal Mac App Store utilizzando la funzione Aggiorna nell'app Preferenze di Sistema ed è disponibile per chiunque abbia un Mac compatibile.

L'aggiornamento di macOS Catalina 10.15.2, si legge nel changelog ufficiale, migliora la stabilità, l'affidabilità e le prestazioni del Mac ed è consigliato a tutti gli utenti.

macOS Catalina 10.15.2

Musica


• Ripristinata la vista a colonne del browser per gestire la libreria musicale.
• Risolto un problema che poteva impedire la visualizzazione delle illustrazioni degli album.
• Risolto un problema che poteva inizializzare le impostazioni dell'equalizzatore durante la riproduzione.

iTunes Remote


• Aggiunto il supporto per utilizzare iPhone o iPad per controllare le app Musica e TV sul Mac.

Foto


• Risolto un problema per il quale alcuni file .AVI e .MP4 potevano apparire come non supportati.
• Risolto un problema che impediva la visualizzazione delle cartelle create di recente nella vista Album.
• Risolto un problema per il quale le immagini ordinate manualmente in un album potevano essere stampate o esportate in ordine errato.
• Risolto un problema che impediva il funzionamento dello strumento di ritaglio con ingrandimento nell'anteprima di stampa.

Mail


• Risolto un problema che poteva causare l'apertura delle preferenze di Mail con una finestra vuota.
• Risolto un problema che poteva impedire al comando di annullamento di recuperare le e-mail eliminate.

Altro


• Migliorata l'affidabilità della sincronizzazione di libri e audiolibri su iPad o iPhone tramite il Finder.
• Risolto un problema per il quale i promemoria potevano essere in ordine errato nell'elenco smart Oggi nell'app Promemoria.
• Risolto un problema che poteva causare un rallentamento nelle prestazioni durante la digitazione nell'app Note.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 534 euro.

64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
KenZen

Fatto, niente
Saluti

x1carbon

lo zucchero non é per i somari.
Ad ognuno il suo, stai tranquillo, un ThinkPad sulle mani di gente come te é solo un ottimo oggetto sprecato, fortunatamente ci sono gli Apple ad impedire certe sciagure.

CAIO MARIOZ

già provato e non lo vorrei nemmeno se mi pagassero il doppio del suo prezzo

CAIO MARIOZ

prova a giocare con le preferenze aggiornamenti di App Store, cambiale un paio di volte con un riavvio di sistema nel mezzo

D'Ascola

Gentile, non saprei rispondere con precisione; tuttavia segnalo che con CC2019 Catalina configge tanto che ho dovuto fare un complicato downgrade a Mojave e ora fila alla perfezione. Adobe interrogata mi ha specificato che la compatibilità con Catalina non c'è al 100% e anzi è stata la ditta a indurmi a tornare indietro. Peraltro l'assistenza Apple ha ammesso che finché Adobe non farà le necessarie revisioni CC resterà zoppicante. Quando questo succederà non è possibile dirlo. Fonte ADOBE E APPLE.

x1carbon

concordo in quasi tutta la tua analisi, non sulle tiles, lato mobile sono la cosa migliore che potessero fare, soprattutto perché live, comodissime per avere informazioni fondamentali o preview senza la necessitá di aprire l'applicazione stessa, oltre che essere molto originali e personalizzabili.
Diciamo ogni giorno che deve essere chi propone le innovazioni a farle capire ai consumatori ed in questo caso avrebbero dovuto dar retta ai loro potenziali clienti che altro delle solite e scontate icone statiche avevano visto nella vita? secondo me no.

iTunexify

Ma si ovviamente uno per lavorare non sta a guardare le piccolezze, l'importante è che faccia ciò che deve. Se però Microsoft si impegnasse veramente a presentare UN prototipo di applicazione che possa VERAMENTE sostituire i programmi Win32 e si decidesse a fare una pulizia completa del sistema, magari si potrebbe avviare lo stesso processo che Apple ha fatto in modo così drastico, in tempi più ragionevoli, almeno per rendere il sistema sicuramente più piacevole da utilizzare. Qui mancano tutti i fattori predisponenti, perché le UWP non sono nemmeno lontane dal sostituire le Win32, ogni due anni Microsoft se ne esce con uno stile grafico diverso e nemmeno aggiorna le tante applicazioni all'ultimo che hanno deciso (o se lo fanno, non seguono le loro stesse linee guida). Guarda le scelte che hanno fatto per Edge e Office: app Win32 che manco seguono il fluent design. Io purtroppo problemi di driver ne ho avuti come ti dicevo sul Surface, cosa che mi ha ovviamente stupito essendo un prodotto Microsoft, e in generale vedo che tanti con gli aggiornamenti risentono di numerose malfunzionamenti da incompatibilità. Microsoft cavolo è una delle più grandi multinazionali di software del pianeta, cosa DIAMINE ci vuole a prendere il kernel di Windows, stravolgerlo magari ELIMINANDO i dll e il registro di sistema, costruire un OS che sia coerente in ogni sua parte e al contempo integrare un sottosistema per aprire i programmi Win32, un po' come con il passaggio da Mac OS 9 a Mac OS X. Ecco, per me Microsoft, dato il cambiamento epocale che c'è stato con Win10 (Windows as a service, aggiornamenti semestrali ecc.), avrebbe dovuto partire con un sistema ricostruito da zero, studiato e al passo con i tempi, per poi aggiornarlo come stanno facendo. Il risultato sarebbe stato sicuramente diverso. Non hanno avuto coraggio, probabilmente, dopo i vari flop (bastava capire che le tiles fanno schifo ai più), ma secondo me non c'hanno manco voluto investire così tanto.

x1carbon

Dei tuoi ne faccio volentieri a meno, sta tranquillo...

x1carbon

Flame o non flame le cose, secondo me, vanno puntualizzare ed evidenziate ogni tanto, anche quando a qualcuno non fa piacere ascoltarle.

x1carbon

Se provi in ThinkPad per lavoro capisci che 9emezzo su dieci di in mac non ne.hai minimamente necessità.

True_ghost

Succede quando sincronizzi per la prima volta..basta riavviare e il sistema non si presenta più

KenZen

Come si aggiorna in maniera manuale?
Saluti

KenZen

La soluzione qual è?
Saluti

KenZen

I contenuti interessanti si danno a chi ne propone altrettanti.
Saluti

CAIO MARIOZ

Semplicemente perché un pc Windows costa 300€ e lo trovi al supermercato, il Mac parte da 1000€
E il 90% della gente usa il PC solo per Word, mail, pdf e chrome

CAIO MARIOZ

Non ha Mac, è il solito un hater

CAIO MARIOZ

A me funzionano con macOS 10.15.1 e 10.15.2, però prima ho fatto 1 mese ad aggiornare manualmente perché non funzionavano (su due MacBook Pro)

Squak9000
Los Endos

Sí ma non vedo il senso di scrivere commenti apposta per creare flame (e non provare nemmeno a negare per favore).
Windows è il re della retrocompatibilità, lo sappiamo tutti.
Detto ciò ovviamente, fai come credi :)

x1carbon

contenuti molto molto interessanti, complimentoni per l'utilissimo contributo!

x1carbon

non credo gli utenti qui in basso stiano usando macchine cosí datate, magari ci diranno meglio.

x1carbon

parla con chi ha scritto appena sotto che li riscontra, non con me.

x1carbon

non l'ho scritto io, spero lo abbiano scritto utenti che lo usano e li abbiano riscontrati...

x1carbon

stiamo parlando, non si puó?

x1carbon

io ne vado fierissimo dato che ancora fa tutto quello che mi serve per modificare i pdf.
lato windows io con 10 su X1 Carbon non ho mai rilevato ne problematiche legate ai driver compromessi causa aggiornamenti ne problemi di ventole (ho un I7 e mediamente lavora tra i 45 ed i 55 gradi... quindi forse a volte attribuiamo al software problematiche dell'hardware.
Quanto all'ultimo pensiero su win10 che é una accozzaglia di roba vecchia, sarei ipocrita a non concordare, é evidente, si vede benissimo che ci sono incongruenze a a iosa di roba nuova e parti vecchie di oltre un decennio fa.
peró onestamente, per compatibilità e diffusione non sceglierei altro in ambito lavorativo (e conosco ed utilizzo Linux dai primi anni del 2000).

x1carbon

paragone infelice dato che di Tesla che hanno serissimi problemi con relativi feriti/morti le cronache ne parlano... di Panda un capello meno invece. ma al di là di questo, pur usando Linux, Windows per lavoro lo utilizzo da oltre 20 anni... problemi seri... se arriveranno le faró sapere.

x1carbon

si va bene, tanto per chiarire anche io le sto scrivendo da un X1 Carbon con Deepin OS... ma per lavoro, da oltre 20 anni ho sempre usato windows e tutti questi problemi o sbattimenti non li ho subiti e "la pagnotta" l'ho sempre riportata a casa.
p.s. forse perderó il sonno nel sapere che la mia cybersecurity é minacciata dai file pdf che gestisco con acrobat 4.0, grazie comunque dell'informazione.

iTunexify

È molto semplice, in realtà. Non converrebbe passare a macOS. E ti dico anche perché:
1. I PC costano meno al momento dell’acquisto rispetto ad un Mac di caratteristiche equivalenti
2. Dato lo storico predominio Microsoft, molti applicativi sono stati realizzati appositamente per (vecchie versioni di) Windows
3. Dato lo storico predominio Microsoft, l’impiegato medio ha imparato a usare quelle 4 cose per fare il suo lavoro, e cambiargli OS lo metterebbe in crisi

Certo è che ci sarebbero risparmi sulla manutenzione, però l’investimento economico e in risorse umane da mettere all’inizio sul piatto rende il tutto non fattibile per molte realtà

Shadownet

Punto primo , Macos é superiore anni luce a windows essendo basato su Unix ;
Punto due , per me che lavoro nella cybersecurity é raccapricciante leggere che le é permesso ancora usare un programma del 99 .... poi ci si lamenta se ci sono falle che da venti anni non vengono patchate . Il discorso market share é dovuto a una questione 1) di spese per le aziende ( costano molto meno i vari asus , acer , hp etc rispetto a un MBP o Imac) 2) di utilizzi : molti non sanno nemmeno dare un semplice comando da terminale ; sentendo che il SO si basa su Linux andrebbero in panico .

3) In aziende serie ( vedi IBM, NASA etc ) vengono usate distro basate su UNix ( fatevi una domanda del perché) ; 4) nessuno potrebbe sopportare 10 aggiornamenti al mese : se Microsoft li rilascia vuol dire che ci sono bug su bug e non é una cosa da decantare ; 5) l'OS Apple era di nicchia e quindi meno share sul mercato , cosa che sta cambiando grazie all;acquisizione da parte di aziende e PA di device Apple

robin994

io ho avuto problemi solo con filevault, ma quello e' un non problema secondo me, se solo rilasciassero i driver nvidia potrei usare il mio fisso e l'xps con hackintosh ...

Paolo

Buongiorno a tutti. Io sono ancora indeciso sull'aggiornamento Catalina. Appunto utilizzando Photoshop CC 2017 per lavoro, non potrei farne a meno. Qualcuno di voi sa dirmi con certezza se con questa versione 15.2 il problema è risolto? Grazie in anticipo

miroslav_kowalski

Catalina ha tolto il supporto delle applicazioni a 32 bit, dopo una comunicazione avvenuta DUE anni fa. I vendor che non si sono adeguati hanno applicazioni che non girano più. Tutto qui.
Paragonare Mac Os X a Windows è come paragonare una Tesla ad una Panda.

NonLoSo

Perché allora le aziende non passano tutte ad OSx ?
Solo gli studi fotografici/montaggio audio/video (nemmeno tutti) usano OSx

Forse perché appunto la compatibilità in molti ambiti è una necessità ed OSx non garantisce questa richiesta.

Altrimenti il tanto decantanto OSx dovrebbe imporsi almeno in ambito aziendale, mentre non è così....

Los Endos

Anche sul mio Hack. Devo dire di non aver ancora avuto il minimo problema causaro da aggiornamenti

iTunexify

Sinceramente non ne andrei fiero di usare un programma del 1999 nel 2020. Io personalmente di bug importanti non ne ho mai trovati (giusto la primissima versione di Catalina era un po’ buggata, ma è risolta la situazione). Su Windows invece non posso dire lo stesso, visto che ogni 2x3 con gli aggiornamenti mi si sminc**ano i driver, o il Surface che faceva partire le ventole a palla anche semplicemente stando sul desktop. Il motivo per cui Windows ha il market share che ha non risiede ovviamente nella sua affidabilità, perché altrimenti da mo che sarebbe finito. È un lascito del buon lavoro fatto da Microsoft negli anni 90 in cui si è guadagnata il monopolio assoluto, acquisendo il supporto delle aziende e dei developer, delle case di videogiochi, oltre che della gente. Poi WinXP ovviamente è stato l’OS da tutti noi usato, anche se nel contempo lato Mac c’era già Mac OS X che sinceramente era su un livello drasticamente superiore. W10 ha una buona base tecnica, ma è un’accozzaglia di roba vecchia e legacy (che bello però almeno ho il supporto al software anni 90!!!!) e roba nuova che cambiano ogni 2 anni. Mi piace definirlo un mausoleo della visione di Microsoft negli ultimi 15 anni

KenZen

Mi riferisco al solo MacAppStore. Quando vado a ricercare eventuali aggiornamenti di app, mi dice che non ce ne sono.
Utilizzo il medesimo account su altri due macMini con le medesime release e non riscontro alcun problema.
Saluti

Andreunto

Stessa situazione sul mio. Però uso Catalina patcher e pensavo che il problema fosse quello. Anche perché gli update precedenti me li ha sempre notificati

KenZen

Dalla versione 10.15.1, solo su MBP, ho il problema degli aggiornamenti app che non compaiono. Qualcuno sa come risolvere?
Saluti

Los Endos

Eh dai conosciamo tutti i rispettivi vantaggi dei due sistemi operativi, usa quel che preferisci senza venir qua apposta per creare caciara.

Lughi

Accettabile il discorso di certi bug che si trascinano da tempo (tipo il cambio lingua nel pannello di login/shutdown), ma il discorso della compatibilità software vale per ogni sistema, e ogni bravo utente dovrebbe sapere di non aggiornare mai al day 1 e di verificare sempre la compatibilità del software che utilizza per guadagnarsi da vivere.

KenZen
Squak9000

ma che mac hai?

Squak9000

beh... se utilizzano MAC di 10 anni fa magari qualche bug è plausibile

Lorenzomx

Sul mio pro 13 nessun problema con la visualizzazione a schermo intero proprio di Netflix e YouTube. Per "foto" e il client email non so dirti perché non le uso, ma per il resto tutti i bug di Catalina sono già stati corretti ed è stabile al 100%

max

Nessun lag riscontrato su Ipad pro

x1carbon

é sempre rassicurante rendersi conto di certe cose...
8 su 10 di chi usa mac decanta di un OS meraviglioso che nulla ha a che fare con lw schifezze di casa MS (appellate spesso con nomignoli tipo winzozz o giú di lí)... poi peró ti capita di leggere cose o vedere situazioni che ti fanno riflettere...
io ad esempio la prima versione di windows a 64bit (xp per la precisione) la ebbi nel 2005 quando acquistai un Asus con processore AMD Turion 64, ed oggi, con Windows 10, riesco ancora ad usare senza il minimo problema Adobe Acrobat 4.0 (quattropuntozero!!!)... che se non ricordo male acquistai a metá anno del 1999!!!! mentre un mio collega al lavoro é da oltre due giorni che si sta sbattendo con l'assistenza Apple per poter fare il downgrade da Catalina e tornare a Mojave perché non gli supporta piú piffero degli applicativi che solitamente utilizza... follia!!!
Poi leggi de "il bug della Mail che va avanti da anni", "i lag della galleria", "i bug della visualizzazione a schermo intero netflix/youtube" ecc. ecc... tutto perfetto insomma...
c'é veramente da chiedersi come mai il market-share degli OS di casa MS si attesti da anni intorno all'80% e quello di Mac OS giri intorno al 10%?... inspiegabile no!?!

Morpheus75

al momento nel 100% dei programmi che uso, funzionano tutte con Mojave. (programmi Adode, vecchi database e programmi per diversi stampanti.)
Ma come OnlyKekko, passerà del tempo prima di installare Catalina.

AD
robin994

yessa

OnlyKekko

Io con Mojave non ho particolari problemi. Quello che è a 32 bit insomma funziona, metal o non metal. Poi ignoro se ci siano app che soffrono questo upgrade, quello che funzionava prima funziona anche su Mojave.
Dipende immagino anche dalle app: basta farsi un giro nelle pagine di supporto e verificare.

Recensione iPhone 11 Pro Smart Battery Case: è il migliore, ma che prezzo!

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza