Vivere senza GApps: le migliori alternative a Google Maps anche per Huawei HMS

03 Giugno 2020 240

Oggi iniziamo una nuova rubrica con lo scopo di provare applicazioni, servizi e software in grado di farci utilizzare lo smartphone senza essere legati alle applicazioni Google. Il primo appuntamento riguarda un argomento tra i più gettonati nel mondo Android: le alternative a Google Maps. Sebbene abbandonare GMaps possa sembrare difficile per molti, le opzioni ottime non mancano e oggi vediamo una nostra selezione delle migliori alternative a Google Maps.

INDICE

PERCHÉ NON USARE GOOGLE MAPS

Perché potreste decidere di non usare Google Maps? Di sicuro non perché le mappe di Google siano un servizio scadente, anzi, ma proprio la sua completezza e complessità potrebbe risultare confusionaria e inutile, specialmente su smartphone di fascia bassa che possono fare un po' di fatica a garantire una buona esperienza di utilizzo.

Un altro buon motivo è la navigazione offline, piuttosto limitata su Google Maps, che è un'app pensata per funzionare online con l'integrazione di tanti servizi, mentre alcune alternative che vi proporremo possono funzionare completamente anche senza connessione internet.

Le funzionalità extra o particolari di ogni singola app possono ulteriormente fare la differenza, bisogna infatti tenere conto che Google Maps cerca di fare "un po' di tutto" mentre gli altri applicativi si concentrano su aspetti particolari curando determinate funzioni.

Infine un ulteriore buon motivo per conoscere le alternative a Google Maps è il caso in cui siate possessori di uno smartphone Huawei di ultima generazione, in cui sono assenti i servizi di Google e di conseguenza anche Maps è piuttosto limitato nel funzionamento.

HERE WeGo

Non possiamo che partire da HERE WeGo, un' app dalla storia lunghissima e ricca di traguardi. Tra le alternative è certamente quella più simile a Google Maps per concetto ed è l'unica con un database proprietario di mappe ed immagini satellitari. E' utilizzata come servizio di navigazione sui prodotti Fire di Amazon e deriva direttamente da Here Maps, l'avanzata applicazione dei dispositivi Nokia e Windows Phone, a sua volta discendente da Ovi Maps, lanciata nel lontano 2008!

Pensate che Ovi Maps è il risultato di un'evoluzione di smart2Go, il software presente su uno dei primi dispositivi mobile dotati di GPS, il Nokia S60 con Symbian.


HERE WeGo è incentrata sulla navigazione, offre infatti un'interfaccia molto chiara in movimento, elementi grandi e ben distanziati, una grafica ben pensata. E' poi un'app molto organizzata, più intuitiva di Google Maps e semplice nell'utilizzo.

NAVIGAZIONE

Ottima, addirittura migliore di Google Maps in alcuni frangenti. E' molto bella la grafica del navigatore, ricorda i sistemi GPS che si usavano qualche tempo fa e rispetto a Maps risulta più chiara avvicinandosi ad un incrocio con molte strade come gli svincoli autostradali.

Come Google Maps consente di visualizzare le informazioni sul traffico, è un po' meno precisa ma eviterà al 100% di farvi trovare immersi in un ingorgo di grandi dimensioni. Si perde ogni tanto i rallentamenti cittadini ma bisogna dire che su questo punto anche Google Maps fa fatica essendo situazioni di traffico molto dinamiche.

Nella navigazione sono integrati i luoghi di interesse (monumenti, teatri, cinema, centri commerciali) ma anche attività, bar, uffici, ristoranti ecc. Non è completa come Google Maps nelle ricerche specifiche, ad esempio mancano gli orari di apertura, ma offre comunque molte informazioni di contatto (sito, numero di telefono) e si appoggia al sistema di recensioni di TripAdvisor.

Presente anche la navigazione a piedi e le informazioni sui mezzi pubblici, queste ultime però solo nelle grandi città e non sempre esaustive. Potete anche scegliere un itinerario con car sharing, taxi, bici (molto precisa). Si possono escludere strade a pedaggio, autostrade, strade secondarie, gallerie, traghetti. Inoltre nelle impostazioni potrete attivare o disattivare alcune proposte di percorso se per rendere più minimale l'interfaccia.

MAPPE OFFLINE

Senza ombra di dubbio il cavallo di battaglia di HERE WeGo sono le mappe offline. Non ci sono limiti di dimensioni come su Maps, si tratta di una completa mappatura offline accessibile senza la connessione internet e consultabile per i percorsi e i luoghi di interesse.

Si possono scaricare interi continenti o via via mappe più ristrette, come paesi, aree geografiche, regioni. Per darvi un'idea del peso l'intera Europa ammonta a 15,7 GB, l'Italia 1,2 GB, il Piemonte 454 MB.

Come è logico mancano i dati sul traffico ed è assente la vista satellitare, per tutto il resto le funzionalità di navigazione sono accessibili. Unico limite di HERE WeGo è la disponibilità di mappe offline in alcuni paesi, come ad esempio Cuba o Cina, paesi per cui la società non dispone delle autorizzazioni necessarie per la mappatura.

  • DOWNLOAD su PlayStore o su Huawei AppGallery.

MAPS.ME

Si tratta di un' app relativamente semplice rispetto alle altre, meno completa per quanto riguarda i punti di interesse e meno sofisticata nella valutazione dei percorsi, ma ha una peculiarità che la rende insostituibile. Funziona sempre e ovunque, anche senza internet.

MAPPE DA SCARICARE

Si basa sulle mappature di OpenStreet Maps, per cui ogni centimetro del nostro pianeta è disponibile ma soprattutto è prevista una gestione delle mappe prettamente offline, con database scaricati di volta in volta in memoria. Se per esempio fate una ricerca in una determinata area, prima l'applicazione vi chiederà di aggiornare il database offline per l'area di interesse. In questo modo basterà una connessione internet a singhiozzo per poter scaricare il necessario per poi sfruttare tutte le funzioni senza connessione.

Chi vi scrive è stato a Cuba la scorsa estate e in quel frangente Maps.me è stata un aiuto fondamentale non potendo contare su una connessione di rete stabile e sulle mappe di HERE We.Go.

FUNZIONI DI NAVIGAZIONE ED EXTRA

Provando altre app di navigazione vi renderete subito conto di come Maps.me sia piuttosto semplice e basilare in ogni suo aspetto. I dettagli sul traffico sono poco attendibili, i luoghi di interesse sono per lo più legati a piazze e monumenti famosi, le info sui mezzi pubblici sono spesso lacunose. Insomma, ci sono soluzioni migliori.

Tuttavia, considerando l'uso flessibile e offline, sono apprezzabili alcuni extra come il dislivello del percorso (navigazione a piedi e in bici), la possibilità di salvare luoghi nei preferiti. Una mappatura precisa e chiara delle metropolitane delle principali città.

Sono interessanti anche le schede informative per i vari punti di interesse, qui scoprirete l'integrazione con Booking per gli Hotel, Wikipedia per punti di interesse storico o architettonico, e una valutazione integrata di Maps.me con emoticons dal pessimo all'eccellente. Sempre, per qualunque punto della mappa avrete poi l'informazione sulle coordinate GPS sempre in primo piano, una grande comodità in alcune circostanze.

Insomma, Maps.me non è forse una delle app migliori in assoluto, ma per alcune sue caratteristiche è un'applicazione da avere installata sul proprio smartphone. Un giorno sicuramente vi tornerà utile.

  • DOWNLOAD su PlayStore o su Huawei AppGallery.

WAZE

Come non citare Waze, una storica alternativa a Google Maps molto apprezzata e capace di vantare oltre 7 milioni di recensioni sul PlayStore e decine di milioni di utilizzatori attivi in tutto il mondo. E' stata sviluppata inizialmente da una startup israeliana e nel 2012 acquistata da Google, che ne ha integrato alcune funzionalità in Google Maps.

Agli esordi Waze si è fatta conoscere per la possibilità di condividere tra automobilisti avvisi sul traffico, allerte varie e autovelox, successivamente è diventata una piattaforma più ricca e complessa, conservando però alcune peculiarità interessanti.

COLLABORAZIONE TRA UTENTI

Rimane il cavallo di battaglia di Waze, nell'interfaccia di navigazione avrete sempre in sovrimpressione un bel bottone grande da toccare per segnalare traffico, Velox mobile, incidente, pericolo generico, prezzi carburante, errori mappa, luoghi interessanti, chiusure stradali. C'è anche il tastino per richiedere un aiuto SOS agli altri automobilisti e una chat interna per parlare tra Wazer.

PERCORSI E MAPPA

Waze è pensata per funzionare online, senza connessione internet farete ben poco. Questo perché le sue funzionalità principali sono strettamente legate ad aggiornamenti dinamici dei percorsi. Proprio questo è ciò che funziona meglio: tenendo conto di numerose variabili e delle segnalazioni degli utenti, Waze è capace di suggerirvi sempre il percorso migliore ed è praticamente infallibile.

Anche le mappe sono migliorabili dalla community attraverso un editor di mappe integrato, difficilmente dunque troverete qualche incongruenza tra ciò che è segnalato sulla mappa e ciò che incontrerete nel vostro percorso, in questa eventualità poi potrete decidere di dare una mano a Waze per migliorare il servizio.

Altra caratteristica di Waze è la predisposizione esclusiva per l'auto o al più per i ciclomotori. Non c'è la navigazione a piedi e quella con mezzi pubblici o biciclette. In compenso però per l'auto troverete info molto precise sul traffico (con anche un tool per pianificare gli orari migliori per muoversi) una panoramica efficace sui percorsi proposti, la possibilità di aggiungere tappe parcheggio, carburante o soste, un sommario visuale estremamente chiaro sulle varie alternative di percorso.

Insomma Waze si può considerare un vero e proprio navigatore, a differenza di Maps integra meno funzionalità extra dedicate all'esplorazione ma salendo in auto è l'alleato migliore che possiate desiderare. Unico e storico neo è l'applicazione per Android Auto, un disastro a cui Waze sembra non riuscire a risolvere.

  • DOWNLOAD su PlayStore o su TrovApp sui dispositivi Huawei.

OSMAND

Si legge OsmAnd ed è un navigatore prettamente offline molto completo e basato su Open Street Map. Prevede il download delle mappe in locale prima dell'utilizzo e come Maps.me consente di scegliere la regione da scaricare.

Si tratta di un software particolarmente complesso e potente, configurabile con tanti diversi layer per avere dettagli differenti sulla mappa. Per questo motivo risulta uno strumento molto indicato per muoversi a piedi o in bici attraverso lunghi itinerari o in escursioni fuori dai tragitti più frequentati.

Di nuovo possiamo portarvi un esempio reale in cui abbiamo sfruttato OsmAnd durante un viaggio cicloturistico attraverso il Portogallo su stradine secondarie che rimangono fuori dalla maggior parte delle cartine geografiche.

PIANI A PAGAMENTO

Avrete a disposizione 6 download nella versione gratuita che vi permetteranno di farvi un'idea concreta del funzionamento dell'app. Per sfruttare tutte le funzioni dovrete però acquistare la variante a pagamento che ha diversi piani, in questo momento ad esempio con 3,99 Euro avrete 1 anno di download illimitati, layer con isoipse e ombreggiamento dei rillievi, isoipse nautiche, aggiornamenti illimitati delle mappe, punti di interesse di Wikipedia anche offline.

NAVIGAZIONE PER CHI VA PIANO

OsmAnd sostituisce ciò che una volta si faceva armati di carte di livello e calcolatrice. Troviamo che sia particolarmente efficace per pianificare itinerari a piedi o in bici grazie ai tantissimi dettagli forniti in fase di scelta del percorso su dislivello positivo, negativo, ripidezza dei vari segmenti e grafici. Sono indicazioni preziose se si va in bici o a piedi, possono essere stampate o condivise molto facilmente. Ultimo ma non per importanza, la funzione di importazione e follow di tracce GPX precedentemente registrate.

Il limite di OsmAnd è principalmente la sua complessità, è davvero poco intuitivo l'utilizzo e le impostazioni sono disorientanti per numero e livello di dettaglio. Probabilmente non è la scelta migliore se dovete semplicemente spostarvi da A a B con l'auto seguendo un itinerario classico, diventa invece interessante se amate avventurarvi fuori dai soliti circuiti, sui sentieri di montagna o di campagna, magari in paesi ai confini del mondo. E' praticamente perfetto per muoversi in bici o a piedi, possedendo funzionalità che non potete assolutamente trovare su Google Maps e sulle alternative che vi abbiamo proposto.

  • DOWNLOAD su PlayStore o su Huawei AppGallery.

Di seguito vi lasciamo altri contenuti che potrebbero interessare gli utilizzatori si smartphone senza servizi Google, in particolare Huawei.

In collaborazione con Huawei

Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 268 euro oppure da Amazon a 349 euro.

240

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mario Cinalli

Tu ti fai troppe seghe mentali , costruendoti numerosi fantasie, che appartengono solo a te. Comincia a non insultare gli altri che la pensano in modo diverso.

Paneeno

No, l'articolo è una pubblicità che spingerà qualche sprovveduto a comprare un telefono che NON PUO' fare determinate cose, con o senza alternative. Punto.

Gianmarco Ghelardi

una sostituibile tranquillamente da app come waze, wego etc ,le altre tre imprescindibili nella vita di ogni persona,come si fa a vivere senza android auto e soprattutto l'assistente google,ti giuro mi fai morire,ma ti pagano per fare pubblicità negativa? ahaha

Gianmarco Ghelardi

io ho un mate 30 pro e un iPhone xs come secondo telefono,mai usato Gpay,android auto,l'assistente google che oltretutto su s8 mi rompeva pure il c... le mancanze sono soggettive e tutto dipende dall'uso che ognuno fa del suo terminale,attualmente i nuovi huawei sono da utente consapevole,a cui non interessano le Gapps,per il resto son dei gran telefoni ne sono rimasto sorpreso non avendone mai avuto uno in precedenza

Gianmarco Ghelardi

suppongo che l'articolo di per se sia per coloro intenzionati a comprare un telefono di suddetta marca,o quantomeno che vogliono sapere se e come avere servizi simili a quelli di google una volta comprato,se a te non interessa non vedo la necessità del tuo giudizio o anche solo di venire qui a sparare le classiche boiate da utente medio che al massimo usa candy crush sul telefono

Gianmarco Ghelardi

qualche mese fa per provare ho preso il mate 30 pro (tralasciando il telefono in se per se che vabbè è na bomba),apparte google maps sostituito appunto da here wego le altre app classiche le ho scaricate senza problemi,devo dire che non trovo differenza senza i servizi google

Alex

Privata? Mmmmmm

Simone

Contento tu che una decisione politica penalizzi una società privata...
Guarda che le libertà sulle quali DOVREBBE essere basato il nostro mondo non dipendono dalla simpatia o meno di chi viene colpito da una privazione di esse!

baldanx2

Maps rimane ad oggi il miglior navigatore a 360° pochi caxxi

Alex

io invece son contento si diano una ridimensionata...

Alex

ovvio. Adesso inizia anche la censura selvaggia. Solo di quello che decidono loro..ovvio

Alex

io direi: vivere senza cellulare o internet si puo' fare?

Repox Ray

Perchè secondo me volevano fare concorrenza ad Apple e Samsung(knox) nell'offrire una gamma di terminali "sicuri" per l'utenza aziendale (l'anno passato da noi infatti per il telefono aziendale le scelte erano Apple o Huawei - data la differenza di prezzo ti lascio immaginare quale dei due venisse poi effettivamente preso) quindi la non sbloccabilità diventava una necessità per avere una parvenza di credibilità

macosx

LoL di huawei avete preso anche la loro nazionalità, applicando la politica di dittatura eliminando i commenti scomodi... Bannatemi ridicoli fate prima, ma abbiate le palle di non eliminare i commenti scomodi.

ermo87

nessun Pixel è nato per i grandi numeri, li fanno solo per testare funzioni in anteprima della nuova versione di Android su un "piccolo campione" di appassionati. sono poco più che dei beta test e lato hardware vengono castrati sempre in qualche modo per non elevare troppo i numeri.
che poi davvero è credibile pensare che Google non ne sia capace? xD non scherziamo
i clienti di big G sono e saranno sempre i vari brand a cui offre l'ecosistema GApps in licenza, inoltre attraverso Android si fa raccolta dati come più gli pare, questo è il suo vero business principale. vendere hardware è solo un mezzo.

Condiloma Peperlizia

Si certo.

WOrld1

Huawei ad oggi ha il 27% di share in Italia.
Windows phone al suo picco in Italia nel 2013/14 aveva anche il 15% che è comunque ragionevole come dato .
Per citare gli altri top in Italia oggi:
Samsung | 38%
Huawei | 27%
Xiaomi | 16%
Apple | 5%
Oppo | 4%

Pietro
ASM77

Ma immagino lo utilizzino così com'è niente sblocchi etc...

qandrav

avrei consigliato...
alla fine solo negli ultimi mesi 2 colleghi più una zia hanno cambiato tel e hanno preso tutti note 8t

Crash Nebula

Allora dimmi quali sono i vantaggi degli HMS.

ASM77

e tu consigli ad un amico/parente un telefono che ha bisogno dello sblocco BL e vari casini per funzionare come funzionano gli altri senza?

qandrav

mossa che comunque ad oggi non ho ancora compreso, prima mandano telefoni per gli "smanettoni" e poi bloccano tutto, bah

qandrav

si si assolutamente, sblocco BL interessa allo 0.5% della gente ma sai se si potesse fare oggi al p40 per assurdo avrei comunque consigliato huawei ad amici o parenti)

Crash Nebula

Ma perché non ti informi prima di parlare?

Va bene, parlo con un mulo.
Ciao.

macosx

Ma invidiosi de che?
Personalmente a me non frega un caxxo di nulla di Apple, google o huawei, perché non mi pagano che vendano o non vendano a me non frega nulla.
A leggere il tuo commento mi sembra che quelli a cui brucia di più siate voi fake account huawei.
L'alternativa a google non c'è perché fin quando utilizzano android e devo trovare escamotage per far installare gli apk non mi sembra che si possa parlare di alternativa... Quando decideranno di avere un loro sistema operativo che vada a contrastare android e ios allora si che potrà definirsi alternativa, ma per ora sono solo dei fermacarte con 4 app che solo un decerebrato può acquistare e consigliare. Soprattutto sopra i 300 euro.

Crash Nebula

Io ho un 11 Pro e uso Google Maps, YouTube, Google Drive, Google Home eccetera. Per le foto mi basta questo, non mi serve il best in class, sul quale poi non posso usare neanche l'assistente Google.

Crash Nebula

Le app bancarie, app di streaming che non funzionano/non funzionano bene, altre app che smettono di funzionare. Bisogna avere davvero una bella faccia tosta per permettersi di dire "vantaggi".

Crash Nebula

No non ce ne sono di vantaggi. Assolutamente zero. È una pubblicità ingannevole. Non ci sono Google Maps, Android Auto, Google Pay, Assistente Google e non ci sono delle alternative. Senza contare le numerose app che non funzionano. Assolutamente ZERO vantaggi, solo svantaggi.

Andrea Centini

io waze non riesco a far funzionare l'audio con gli autoparlanti dell'auto, pur avendo selezionato il bluetooth, qualcuno ha il mio stesso problema?

fedeZen

Ah, siete già arrivati al livello censura... Questo è un buon modo per perdere visitatori.

Lupo1

C'è ampia scelta, non è un problema, tra l'altro vendono a caro prezzo quindi...

ilmondobrucia

Non era male ...ma anni e anni indietro rispetto a quello di waze e Google Maps.. non capisco che avete contro Google io mi trovo bene.

fancloud

Visto che sono recensori professionisti avrebbero potuto registrare lo schermo e da li estrarre lo screen.
Oppure, io non uso gli assistenti vocali ma se dici "ok google fai uno screenshot" questi non lo fa?

Andredory

Se nei tuoi sogni, 100$ gli parte quasi solo per il display. Basta cercare in internet...

Simone

C'è da strapparsi i capelli proprio perché come dici tu è penalizzata da un scelta politica e questa, nel libero mercato, è una cosa spaventosa indipendentemente che ti piaccia il marchio o meno.

Simone

Huawei mi sembra che produca degli smartphone ottimi nella fascia top e altrettanto nelle altre fasce. La concorrenza non è solo questione di numero di partecipanti ma anche di qualità degli stessi e Huawei negli anni si è imposta con prodotti di ottima qualità al di là del "tifo" che uno possa fare per marche diverse.

Condiloma Peperlizia

Si vero.

Condiloma Peperlizia

Ma figuriiamoci se a loro costano piu di 500 dollari, fatico molto a crederci. Se avranno 100€ di spese già è tanto.

alex-b

Aldilà del fatto che questo articolo sia una marchettata per huawei, e c’è anche scritto, quando usavo il cellulare come navigatore in auto ho sempre usato here, o meglio l'ho scoperto ai tempi del lumia 925 ed ho continuato ad usarlo. Maps alla guida non è per nulla chiaro. Ora uso quello peugeot (un tomtom 3d personalizzato) e anche qui come chiarezza non c’è storia.

Non ho mai provato se here funziona con android auto... voi lo sapete?

Personalmente mi son sempre trovato bene con nokia drive, uno dei pochi gratuiti con le mappe offline

BlackLagoon

per me il navigatore era perfetto, sia com'era integrato nel sistema che come funzioni. La sincronizzazione a livello di app su tutte le piattaforme era veramente comoda. Per me che non uso i servizi google e uso Apple Maps è a tutti gli effetti un passo indietro

Lupo1
N.M.

Sono quasi più i pezzi che i clienti restituiscono in negozio rispetto a quelli che vendono. Direi che "l'alternativa a Google service" è piuttosto scadente

Lupo1

Aggiungici le app bancarie, cosa ancor più grave

Lupo1

Non farla in quel modo, i niubbi non immaginano che non ci siano le gapp

Lupo1

È penalizzata e stop questa è la realtà, non c'è nemmeno da stracciarsi i capelli, visto i prezzi che hanno raggiunto!

Lupo1

Huawei vende solo in cina, senza le gapp

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua