Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

WhatsApp, svolta epocale: presto si potrà chattare con altre piattaforme

07 Febbraio 2024 100

WhatsApp presto permetterà agli utenti di ricevere messaggi da altre piattaforme, e ciò avverrà nel massimo rispetto della sicurezza e della crittografia end-to-end. Si tratta della prima volta in cui la piattaforma di messaggistica istantanea si apre alla concorrenza. Il processo sarà anche inverso, dunque:

  • gli utenti WhatsApp potranno ricevere messaggi da piattaforme terze
  • gli utenti WhatsApp potranno inviare messaggi a piattaforme terze

Più che frutto di una decisione interna è il risultato dell'adeguamento al Digital Markets Act che definisce la società madre Meta "gatekeeper" (*) assieme ad Alphabet, Amazon, Apple, ByteDance e Microsoft. L'app doveva garantire l'interoperabilità entro sei mesi da settembre 2023, ed ora che ci si avvicina alla scadenza abbiamo finalmente modo di scoprire come funzionerà questa preziosa funzione.

* : Per "gatekeeper" si intendono le piattaforme digitali che forniscono un punto di accesso importante tra imprese e consumatori in relazione ai servizi di piattaforma di base.
INTEROPERABILITÁ E SICUREZZA

Il lavoro sin qui condotto da WhatsApp si è incentrato sul trovare un equilibrio tra interoperabilità e garanzia della sicurezza e della privacy. Il funzionamento cross-platform riguarderà inizialmente i messaggi di testo, l'invio di immagini, video e vocali e file tra due persone. Per chiamate e messaggi di gruppo ci sarà da attendere.

Aspetto fondamentale è la facoltà per l'utente di non aderire all'apertura alle chat di terze parti: "Posso scegliere se partecipare o meno nell'essere aperto allo scambio di messaggi con terzi", spiega Dick Brouwer, direttore tecnico presso WhatsApp. Aderire significherà ricevere i messaggi provenienti da fonti terze in una sezione a parte "chat di terze parti". La necessità di tenere separati i messaggi WhatsApp da quelli esterni nasce anche dall'impossibilità di garantire ad entrambi (messaggi WA e da terze parti) lo stesso livello di privacy e sicurezza.

Sarebbe importante, spiega Meta, che anche le altre app oltre a WhatsApp e Messenger utilizzassero il protocollo di crittografia Signal, tra l'altro già impiegato da Google in Messaggi. "Riteniamo che il modo migliore per fornire questo approccio sia tramite una soluzione basata sull'architettura client-server esistente di WhatsApp", ha specificato Brouwer. Tuttavia, WhatsApp consentirà alle app di terze parti di utilizzare anche protocolli di crittografia differenti, purché soddisfino tutti i requisiti più stringenti sulla sicurezza.

ALCUNE PERPLESSITÀ

Per ora nessuna piattaforma di messaggistica ha dichiarato apertamente l'interesse ad attivare l'interoperabilità con WhatsApp. Intanto emergono le prime perplessità. Carmela Troncoso, professoressa associata alla École Polytechnique Fédérale di Losanna ritiene infatti che:

Questa mossa verso l'interoperabilità da un lato aprirà il mercato, ma forse lo chiuderà anche, nel senso che ora i player più grandi avranno più potere decisionale. Ora, se il grande player fa una mossa e tu vuoi continuare ad essere interoperabile con questo grande player, perché i tuoi utenti sono collegati con questo, dovrai seguirlo.

Va considerato inoltre il fatto che con l'interoperabilità l'introduzione di nuove funzioni avverrà più lentamente.

NOVITÀ IN ARRIVO SULLA VERSIONE BETA PER ANDROID

WhatsApp ha rilasciato su Android la versione beta 2.24.4.3 in cui sono presenti tracce nel codice di una inedita funzionalità che debutterà in futuro sul canale stabile. Così come già avviene per i messaggi, presto si potranno fissare in alto anche i canali che, in questo modo, saranno più facilmente accessibili in qualsiasi momento senza la necessità di dover consultare tutto l'elenco. Con il rilascio della funzione si avrà anche un aggiornamento dell'interfaccia dei canali.

Credits immagine d'apertura: Pixabay


100

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Eagle03

Perchè attualmente con la end to end se passano sono criptati

Telegram è un contenitore di tutto, nel bene e nel male, non mi dispiace avere i messaggi personali da una parte, cioè whatsapp, e la spazzatura dei canali telegram dall'altra parte

Ho pubblicato il mio numero su un giornale locale in Ghana !!!!!

Davide

A me basterebbe che si potesse creare app terze compatibili con whatsapp e non dover stare solo con le versioni ufficiali.
Quando usavo sailfish os utilizzare un'app nativa non ufficiale faceva rischiare il ban.

Pooh Teen

Si anche i miei vicini.
Avranno sicuramente litigato un'altra volta.

T. P.

anche io ma trovavo il tempo anche per stare al pc!

MatitaNera

Beato l'idem!

T. P.

ti ricordi quando tutto questo avvenne per i programmi di chat sul computer?
ti ricordi per esempio icq? :)

comatrix

Me lo
Don chiesto sempre anch'io.

comatrix

Me lo
Don chiesto sempre anch'io...

MatitaNera

e poi continuavi in cucina e poi...

MatitaNera

con patate cosa intendi?

MatitaNera

Io ho notato degli spostamenti di recente

MatitaNera

eh Madoo!

MatitaNera

ma che ti frega dei canali

MatitaNera

A quali tempi?

MatitaNera

E noi non lo faremo

MatitaNera

Chissà dove ti sei inoltrato

MatitaNera

ti leako

MatitaNera

anche il telefono era così!

MatitaNera

pare che l'obbligo venga revocato per decreto

MatitaNera

e le donnine?

Fade

spegni il telefono

Mica tanto, a me arrivano inviti di donne del Ghana su WA, dove prendono il numero?

ErCipolla

Il protocollo Signal è considerato tra i più sicuri

TheFluxter

Integrazione con profili business e profili privati. Integrazione pagine, perché penso vogliano fare il "collegamento" attraverso le app di Meta..quindi ovviamente Mario Rossi che ha 1 account personale su Facebook, 1 account personale su Instagram e 1 account personale su WhatsApp non verrà minimamente toccato da questo problema.

Sergios

chissà se parla pure cosi

fabbro

esistono gia app che permettono queste funzioni.

ally

misantropia portami via...

Sta facendo o meglio lo stanno facendo da un paio di anni, a questo punto converrebbe gli RCS do Google.

Starman

Sarà questione di gusti. Io, se posso, utilizzo altro.

qwerty

il top sarebbe non ricevere mai più messaggi da nessuno

Rettore Università di Disqus

Mi state dicendo che non sarò più obbligato ad avere whatsapp?

Incredibile…

Vincenzo

Perché sei sicuro che non ci sono anche le copie sui server di WhatsApp? I messaggi passano sempre, poi c'è il backup su Google drive, i gruppi sono cloud... a te non frega niente ma al 99% delle persone interessa non perdere la cronologia e le foto spece se si cambia telefono spesso..
Tutta sta voglia di privacy,ma sti caxxi, io voglio la comodità

BlackLagoon

Avere le chat sul cloud implica automaticamente che quelle chat non esistono più solo fra te e l’altra persona ma vivono su un servizio terzo. Dal punto di vista di privacy e sicurezza è meglio viva tutto esclusivamente in locale. Del backup anche chissene.

Pooh Teen

Un amico di Navalny?

Vae Victis

*acqua

Portobello

dubito che l'app più sicura abbassi i propri standard per un app che fa leak da tutte le parti

Starman

iMessage è la più arretrata e chiusa, meglio Telegram o qualsiasi multi-piattaforma.

Tiwi

vedremo

Starman

Vorrei si potesse fare tutto da Telegram… ma è un inizio.

Vae Victis

Rizzoli Corriere della Sera?

Vae Victis

Anche Telegram dovrà adeguarsi alla legge europea.
Non c'è nessun problema di privacy. Sei tu che decidi di spedire o ricevere messaggi da un utente di un altra piattaforma.

Vae Victis

E' un obbligo di legge europeo.
Leggi l'articolo.

utentepuntocom

il creatore di telegram è tutt'altro che russofilo

utentepuntocom

no, è la crittografia del sistema RCS

Darkat
Tsaeb

Sottovaluti il valore dell'abitudine all'uso, lo stesso motivo per cui 80% degli utenti usa il browser di default.

Marco Revello

De gustibus, io so solo che ad Apple non conviene che iMessage conquisti troppi utenti. Per ora è escluso dal DMA ma se raggiunge un certo utilizzo verrà chiesta anche la sua apertura.

GerryNap

Ma magari si riuscisse arrivare veramente al momento in cui tutte le app di messaggistica potranno interfacciarsi tra di loro, ognuno potrebbe usare l'app che preferisce e non preoccuparsi di chi usa cosa. Proprio come avviene con le email, uno standard unico ed ognuno uso il client che trova più comodo.

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO