Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

iMessage 100% compatibile su Android, qualcuno c'è riuscito: Beeper Mini

05 Dicembre 2023 38

A quanto pare qualcuno è finalmente riuscito a capire come inviare messaggi da uno smartphone Android perfettamente compatibili con iMessage: l’app si chiama Beeper Mini, e sta uscendo proprio in ora. Chi l’ha usata riporta successo su tutta la linea: gli utenti non notano alcuna differenza tra i messaggi inviati da altri utenti iPhone e utenti Android con Beeper Mini.

iMessage è uno dei principali “ganci” che Apple usa per mantenere gli utenti fedeli ai suoi prodotti, soprattutto/quantomeno negli Stati Uniti. Apple limita in modo significativo la compatibilità tra i messaggi di testo inviati da iPhone e quelli inviati da Android - l’aspetto più famoso di questa “divisione” è il colore dei fumetti di testo (blu per iOS, verde per tutti gli altri), ma indica differenze e problematiche più sostanziose e significative, come l’impossibilità di ricevere/inviare foto ad alta risoluzione e molto altro ancora.

Da tempo il mondo Android cerca un modo per comunicare “alla pari” con iMessage. Finora nessuno ci è davvero riuscito, se non con stratagemmi piuttosto complicati e con significative implicazioni dal punto di vista della sicurezza. Nothing, la società di Carl Pei, aveva annunciato qualcosa di molto simile appena qualche settimana fa, in partnership con Sunbird; dopo appena qualche giorno il servizio è stato ritirato perché erano emerse alcune falle potenzialmente molto pericolose.

Sunbird, Nothing Chats e compagnia tendenzialmente usano tutte lo stesso sistema - una server farm di Mac collegata su cloud che fa da tramite per lo scambio dei messaggi. Anche Beeper “normale”, app che è in circolazione da circa il 2021, usa questo sistema, ma qualche settimana fa uno sviluppatore indipendente ha contattato i proprietari dell’applicazione dicendo di aver risolto l’enigma, e di essere in grado di generare iMessage autentici da qualsiasi dispositivo Android. Si tratta di uno studente di appena 16 anni, il cui nome e altri dettagli sensibili non sono stati svelati per questioni di privacy. Allo stato attuale figura come collaboratore indipendente di Beeper.

La Beeper originale è una di quelle app che promettono un “hub centrale” che riunisca tutti i servizi di messaggistica in un’unica interfaccia - una chimera che si insegue fin dagli albori degli smartphone e che finora non ha mai davvero preso piede. Beeper Mini è un’edizione speciale che per il momento si interfaccia solo con iMessage: non supporta, per dire, nemmeno SMS e RCS regolari. Costa 2 dollari al mese. La società dice che nel lungo termine è far convergere Beeper Mini in Beeper, anche il costo si prospetta maggiore.

E COME REAGIRÀ APPLE?

Resta da capire come reagirà Apple. Come dicevamo, per la società capitanata da Tim Cook l’esclusività di iMessage è uno dei tasselli fondamentali per tenersi stretti i propri clienti. Secondo Beeper, Apple non ha fondamenta per procedere per vie legali perché la sua soluzione non usa codice Apple e il reverse engineering è stato fatto in modo del tutto legittimo, e nemmeno può apportare grossi cambiamenti all’infrastruttura del servizio solo per “chiudere fuori” Beeper senza creare significativi disservizi agli utenti iMessage “ufficiali”.

Allo stesso tempo, Apple ha recentemente segnalato una importante apertura sulla messaggistica annunciando che in futuro supporterà il protocollo RCS, che è open e promosso da Google ormai da anni. RCS punta sostanzialmente a offrire tutte le funzionalità di un client di messaggistica come potrebbero essere WhatsApp o Telegram, ma senza affidarsi a società private terze - riportando nell’equazione direttamente gli operatori di rete, com’era ai tempi degli SMS. Finora l’idea degli RCS non ha attecchito granché, ma proprio l’arrivo di Apple potrebbe rappresentare una spinta significativa nella giusta direzione.


38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ErCipolla

Come volevasi dimostrare, mi pare di capire da quel che leggo in rete che sia già stato bloccato

ErCipolla
Ale

infatti, lavoro eccellente.
Una volta, ingegneri così Apple li assumeva prima che la potesse "danneggiare".

gaelom

Fortunatamente sono fuori dagli States

PilloPallo

Fuori dagli states a nulla

gaelom

A che serve?

talme94

Dicono che i messaggi sono crittografati e2e

Squak9000

ma un conto è che finiscono nei server di Apple un conto è che finiscono nei server di una società che non sai che criteri di sicurezza usi

Un'app fatti dagli impuri al verde per sbandierare la propria sudditanza psicologica e frustrazione nei confronti di noi popolo eletto di sangue blu.

pollopopo
Mathias

Sì vero, l'ho confuso con il periodo di prova di 7 giorni.

ErCipolla

Puoi dire la stessa cosa di qualsiasi app di messaggistica che non sia open source.

Davide

Adesso riparte la fila di quello che diranno "lo fanno solo per la bolla" "inutile , solo per fingere di avere un iPhone".

Ecco, piccolo dettaglio: non è così.
iMessage non è solo un sistema di SMS in cui riconoscere i proprietari fighetti di iPhone ma è una vera e propria alternativa a whatsapp. Che in Italia non capiamo, ok, ma in America è fondamentale

Radukan
Salvatore Lombardo

Al mese*

Willie

Sono d'accordo sul discorso boicottaggio

Mathias

2,29€ a settimana solo in modo che gli utenti iOS abbiano la bolla nel colore giusto? No grazie.

Davide Villa

Non richiedono l’id apple

Davide Villa

Non richiede neanche un id Apple sta soluzione, poi per come funziona il sistema e l’ho letto il sistema di Apple ad ora è abbastanza fallace nel bloccare un utente

Davide Villa

C’è beeper che usa quel sistema basato sulle server farm di Mac mini e beeper mini che usa un nuovo sistema che comunica direttamente con i server di Apple

Davide Villa

Questo metodo non usa un Mac mini server. Hanno trovato il modo di far comunicare i dispositivi Android direttamente con i server Apple

Kilani

Ma chi, sano di mente, farebbe transitare i propri messaggi per un server sconosciuto? Dai su, state praticamente sponsorizzando un attacco man in the middle. FOLLIA.

Migliorate Apple music

Quella è la vecchia app basata sul cloud.

Squak9000

si era retorico... lo uso anche io

Squak9000

ehm vabbè... quindi dai per certo che un'azienda sconosciuta fa quello che dice.

Fade

si ma questa frase mi ha confuso "Sunbird, Nothing Chats e compagnia tendenzialmente usano tutte lo stesso sistema - una server farm di Mac collegata su cloud che fa da tramite per lo scambio dei messaggi. Anche Beeper “normale”, app che è in circolazione da circa il 2021, usa questo sistema,"

Migliorate Apple music

È quello che fanno infatti.

Pixel Fold

e chissenè

Migliorate Apple music

Si usi il numero di telefono (o anche l’ID Apple se preferisci).

yepp
Migliorate Apple music

Non devi inserire credenziali iCloud sull’app, solo il tuo numero di telefono.

Migliorate Apple music

Basta analizzare il codice

Fade

We built Beeper Mini by analyzing the traffic sent between the
native iMessage app and Apple’s servers, and rebuilding our own app that
sends the same requests and understands the same responses.

Da quello che ho capito è come se riuscissero a far credere ai server apple di star usando un dispositivo apple

Fade

su loro sito c'è scritto che non richiedono un apple id per usare il servizio

Fade

si ma questo sedicenne come ha risolto l'enigma?

ErCipolla

Mah, secondo me ste soluzioni "non ufficiali" fanno più male che bene. Un protocollo chiuso e non interoperabile nel 2023 andrebbe semplicemente boicottato, usando altro anche se si ha un dispositivo che lo supporta. Allargarne la compatibilità altro non fa che aumentarne la diffusione.

ErCipolla

Non che ci sia altro modo, visto che Apple non espone l'API...

Squak9000

bah insomma... inserire le proprie credenziali iCloud su un'app terza su android diciamo che non è cosa molto astuta...

poi: "mi hanno hackerato l'iCloud"

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO