Governi invasivi su Twitter: record nelle richieste di dati. E WhatsApp dice la sua

01 Agosto 2022 43

Twitter e libertà di parola sono stati più volte accostati in questi tempi recenti, frutto di una strategia di massima trasparenza voluta da Elon Musk qualora l'acquisizione si fosse conclusa positivamente - ma sappiamo che le cose sono andate diversamente. Nonostante questo e nonostante il fatto che Twitter sia in tutto e per tutto privata, tuttavia, il concetto di libero pensiero è rimasto nelle corde dell'azienda.

Questo concetto stride però con quanto emerge dall'ultimo Transparency Report relativo alla seconda parte del 2021: i governi, si legge, sono sempre più invadenti e crescono le loro richieste di rimuovere tweet considerati falsi, fuorvianti o semplicemente scomodi. In più, aumentano contestualmente anche le domande da parte delle istituzioni pubbliche dei Paesi per acquisire informazioni personali sugli utenti.

Continuiamo a vedere una preoccupante tendenza verso tentativi di limitare la libertà di stampa globale, con un aumento delle richieste legali dei governi nei confronti dei giornalisti, oltre ad un numero complessivamente crescente di richieste globali sugli account - entrambi rappresentano un record da quando viene stilato questo report.

In sintesi, Twitter riferisce che:

  • le richieste legali sugli account hanno raggiunto il numero record di 47.572 (su 198.931 account). É il valore più alto da 10 anni a questa parte
  • le richieste legali dai governi sui giornalisti e le testate giornalistiche verificate sono aumentate del 103% rispetto al report precedente
  • 1/5 delle richieste proviene dagli Stati Uniti, il 19% dall'India, il 17% da Giappone e Francia, il 6% dalla Germania

Twitter rivela che sta lavorando per capire in modo sempre più dettagliato dove vanno a finire le informazioni rilasciate ai Governi. Il 60% delle richieste non è stato soddisfatto, in quanto non ritenuto idoneo da parte del social network.

LA VISIONE DI WHATSAPP

A parlare sull'argomento è anche il responsabile di WhatsApp Will Cathcart, che alla BBC ha rivelato come l'azienda "non abbasserà il suo livello di sicurezza" nemmeno nel caso in cui i governi chiedessero un indebolimento della crittografia che protegge i messaggi.

Si tratta di un tema complesso, che da un lato riguarda la protezione della privacy degli utenti, dall'altra la possibilità da parte dei governi di scoprire casi di abusi su minori. Per questo motivo in Gran Bretagna l'ente NSPCC - National Society for the Prevention of Cruelty to Children - ha espresso disappunto sulla rigidità di Meta a riguardo. C'è un disegno di legge sulla sicurezza online che verrà ridiscusso il prossimo autunno e che affronta proprio questo punto, la discussione nel Paese è ancora aperta come confermano le parole di un portavoce di Downing Street:

[Le società tech] non dovrebbero ignorare il chiaro rischio che la crittografia end-to-end possa renderli ciechi su questo tipo di contenuti ed ostacolare gli sforzi per catturare i colpevoli.

Si cerca un punto di incontro tra il mantenimento della crittografia end-to-end e la privacy degli utenti: gli esperti sono al lavoro e l'unica opzione possibile sembrerebbe essere quella che prevede la scansione dei messaggi lato client. Cathcart non è d'accordo: "non può funzionare in pratica", dice. E da molti questa viene considerata una forma di "sorveglianza di massa". Problemi analoghi si sono registrati quando Apple ha ipotizzato l'idea di scansionare le foto su iPhone prima che vengano caricate su iCloud (CSAM)

5G senza compromessi? Oppo Reno 4 Z è in offerta oggi su a 269 euro.

43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
c1p8HD

Mamma mia che brutta cosa

Dark!tetto

Eh, non so manco con chi parli, ma conosco il tipo e dalla tua risposta è facile dedurre

ROOT

Come hai fatto a saperlo?

Dark!tetto

Insomma, deduco che la fonte non è arrivata e ti ha distratto con una montagna di m1nchiate ?

Dark!tetto

Eh, ma le SUE teorie del complotto rientrano in quel 1% non lo sai ?

Sobotame Tanlistes

Concordo in pieno, anche sul fatto che per me non sono gironalisti quelli che si comportano in quella maniera; difatti ho voluto riferirmi solo ai poveri cristi soli come cani nei Paesi con le dittature.

Francesco Renato

Perché ti arrabbi?

Francesco Renato

Se il pensiero espresso da Eco fosse corretto bisognerebbe abolire il suffragio universale e consentire il diritto di voto solo a "coloro che sanno" come dici tu e come sosteneva Platone, secondo Platone dovevano governare solo I filosofi, i sapienti, quindi niente democrazia ma aristocrazia.

HeySiri

Io sono per la privacy. I governi sfruttano la scusa dei criminali per prendere sempre più potere

Supa Hot Fire 2

i GIORNALISTI che vengono assassinati nel mondo, caro il mio fenomeno, sono proprio quelli che fanno bene il loro lavoro.
in italia sono giornalisti dei figuri alla david parenzo.
ad avercene di giornalisti che rischiano la vita mentre fanno il loro dovere.

ErCipolla

Eh appunto, il chip dev'essere mal calibrato! Sarà colpa del nwo, senza dubbio!!!

J0k3r_IT

fai poco lo spiritoso che di gente causa effetti collaterali ne sta morendo a decine.

ErCipolla
ROOT

Boh, non vedo dove sia l’errore nel suo ragionamento sinceramente.

J0k3r_IT

bastarebbe elencare solo tutte le palle che hanno raccontato cui poi hanno fatto terrorismo indecente sul covid.

ErCipolla
Aristarco
Francesco Renato

Una delle pochissime cose sbagliate dette da Eco, un pensiero indegno del suo livello intellettuale, degno invece degli imbecilli che lui condanna, gli imbecilli hanno lo stesso diritto di parola dei premi Nobel, ma diversa è la credibilità e nessuno ti obbliga a leggere quello che scrivono gli imbecilli, peraltro se gli imbecilli non avessero diritto di parola il mondo politico italiano, e non solo italiano, potrebbe chiudere bottega!

Francesco Renato

I giornalisti sono indubbiamente una casta privilegiata che si può permettere cose che per il comune cittadino costituirebbero reato, è ora che si diano una regolata, altrimenti aumenteranno i giornalisti che vengono assassinati nel mondo.

comatrix

Ah ancora una cosa:

- ti suggerisco di leggere il mio commento più sopra in questo articolo, circa i giornalisti

comatrix

Vero ma allo stesso tempo la libertà di parola va saputa usare, si è visto in questi anni cosa è accaduto.
Certo che nel bene c'è sempre un po' di male e viceversa, ma si bada al generale (la perfezione non esiste), non tutte le ciambelle escono col buco, ma se ne fai uscire 95 su 100 è un eccellente risultato, ergo no, non è la massa che fa la ragione in questo caso

Sobotame Tanlistes

Reale, vera sacrosanta, ma a mio modesto avviso incompleta (almeno in quella citazione). Perchè come ho scritto sotto se non ci fossero questi metodi di libertà di parola (chiamasi chat e social), molti giornalisti nelle dittature sarebbero dasssssoli come dei cani. È verissimo quanto detto da Eco, però non mi piace il far notare soltanto l'aspetto piu negativo di una cosa. Bisogna sempre stare cauti con le estremità, benchè delle volte si trovino dalla parte della maggioranza e della ragione. Sbaglio? No perchè non mi piace neanche che molta gente si ritrovi in certe frasi o citazioni famose quando purtroppo ci sono rovesci della medaglia altrettanto vere.
Saluti.

Aniene

A me risulta che gli unici "colpevoli" fino ad ora coinvolti in indagini in cui sono stati richiesti i dati degli account social e di whatsapp sono stati quelli di Project Veritas e gli organizzatori della protesta dei camionisti in Canada. Quindi fa*****o whatsapp e viva Signal.

comatrix

Non è un'opinione ma dati di fatto:

- se devo scegliere tra uno che ne capisca e centinaia di persone che non sanno nulla a riguardo, è preferibile la persona che ne capisca

Oppure quando tu vai dal Dentista ascolti i consigli dei centinaia di persone invece che il Dentista stesso?
E potrei citare millemila altri esempi a riguardo:

- computers
- cellulari
- vetture
-cibo
- salute

E via dicendo...
Vai, i social sono tutti tuoi per la tua salute, vai ascoltali ^^ (è un esempio molto pratico)

ROOT

Per quanto riguarda le dosi necessarie, lo sai che fino a pochissimo tempo fa non si riusciva ancora a studiare il virus perché semplicemente la scienza richiede di tempo e prove su prove prima di giungere ad una conclusione? Non è immediata, non si applica e basta allo schiocchiare delle dita. Sai quanti miliardi di ricercatori hanno contribuito a creare un antidoto per questo disastro? È ovvio che a volte ci fa divulgazione sbaglia e dice cose inappropriate.

Ma capisco che chi non è del settore probabilmente non può capire come stanno le cose.

Surak 2.04

I Governi o la magistratura dei vari Paesi? Poi chiaro, a seconda del Governo la Magistratura è, più o meno, il lungo braccio di facciata (e non mi riferisco all'Italia o solo, visto che la frase si presta)

J0k3r_IT

tua opinione, se devo scegliere tra un monologo di conformismo mainstream zerbino dei media servi e il caos e il pluralismo dei social io non ho affatto dubbio oltretutto perché i c.d. "gomblottisti" assai spesso ci vedono giusto non perché siano dei geni ma perché dicono quello che pensano senza infame malafede al contrario dei "professionisti dell'informazione".

J0k3r_IT

ah nei social è pieno di gomblottisti... che dicono un sacco di cose mentre in TV, nei giornali e a mezzo addetti stampa di regime raccontano la verità... non mentono per motivi politici etc... vero? "solo una dose", "protezione 5-10 anni", "no effetti collaterali", i vaccinati non si ricontagiano né contagiano", "le fialette di Saddam", "le armi chimiche di Assad", etc... etc... etc...

La verità è che il regime (anche semi-democratico) come quello occidentale ha sempre bisogno di nemici cui spostare i propri fallimenti e malefatte.

comatrix

Appunto, quindi dovresti carpirne il concetto espresso nel mio commento

J0k3r_IT

ah beh alora internet fu creato dalla DARPA per avere un collegamento diretto con i soldati nel campo di battaglia, pensa te!
Il diavolo fa le pentole non i coperchi.

comatrix

Sicuramente, ma gli applausi vanno ad Eco, ha detto una cosa purtroppo reale oggigiorno

ROOT

Eh addirittura, non è merito purtroppo, ma, come già sai, di Eco. Mi limito a condividere il pensiero di base, “se non sai, stai zitto.”

comatrix

No, non credo proprio che abbiano questa funzione o, perlomeno, che siano usati in questa direzione dalla maggior parte.
Il fatto è che siamo alle solite, si crea una funzione per un morivo e la si usa per tutt'altro o, la si abusa, come al solito

comatrix

APPLAUSI SCROSCIANTI!!!

comatrix

Invece U. Eco aveva ed ha ancora ragione oggigiorno

ROOT

Vorrei che tu mi citassi fonti di una certa reputazione e studi validi. D’altronde sui social noto tanti complottisti, no vax, gente che parla di scienza senza aprire un libro dalla fine della terza media, gente che parla di economia senza mai aver studiato all’università. Felice di essere smentito comunque.

J0k3r_IT

lascia perdere un fu rancoroso Umberto Eco nato e vissuto nel secolo scorso.

I social interrompono la funzione dei giornalisti non più intermediari delle notizie ma oramai sempre più vergognosamente addetti stampa di regime riducendo la possibilità di addestrare cittadini-masse secondo la vulgata mainstream del momento.

Il pericolo per i regimi che siano antidemocratici o semi-democratici come ovunque nel mondo è che chiunque possa smentire, diffondere e aver visibilità più del giornalista e/o politico di turno. Questo è il loro terrore e motivo per quale tantissimi cittadini informati o analisti specialisti in vari settori sono sistematicamente censurati su twitter. Danno fastidio.

comatrix

A me il giornalismo piace, sono i giornalisti che sovente..., spinti dall'editore..., non voglio andare oltre perché diventerei volgare.

P.S. Anche solamente vedere i giornalisti che inseguono le persone, io lo reputo Stalking.
Ma una persona, seppur famosa o pubbliche, no hanno il diritto di andare a mangiare una pizza con al propria famiglia per esempio, ed essere lasciati tranquilli in pace di godersi la loro serata? Che diritto hanno che se sei in un locale pubblico tu puoi fotografare e fare ciò che ti pare? A me pare ugualmente una violazione di privacy.
Almeno ci fosse un accordo, neanche hanno il diritto di seguirti ogni dove e fare come gli pare e questo, RIPETO è stalking (ma manco le forze dell'ordine fanno tutto ciò).

P.S.2. Guarda la Raggi a Roma, la aspettavano la mattina al portone quando usciva di casa per accompagnare i bimbi a scuola, ma ci rendiamo conto?
Questo non ha nulla a che fare con il giornalismo ma sicuramente lede la privacy

ROOT

Infatti, bisogna tutelare la privacy senza se e senza ma.

Ma senza competenze per giudicare una situazione particolare, queste frasi lasciano il tempo che trovano:

”I social fanno paura ai governi e ai regimi perché da il potere a chiunque di sbugiardare e ridicolizzare il politico, il vip o il c1altr0ne di turno.”

Sobotame Tanlistes

Per quanto mi riguarda avete ragione entrambi lol
Ci sono casi dove i giornalisti grazie ai social network (app di messaggistica comprese ovviamente) riescono a passare informazioni fuori dal paese (mi riferisco a Stati dove regna la dittatura dove appunto i "governi" vogliono censurarli), altri casi invece dove le persone invece, come dici tu, dicono fesserie.

Liam McPoyle

sui giornalisti
ROOT

Non proprio.

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli».

J0k3r_IT

i social fanno paura ai governi e ai regimi perché da il potere a chiunque di sbugiardare e ridicolizzare il politico, il vip o il c1altr0ne di turno.

Ecco perchè cerceranno a mezzo intimidazione e censura di zittire il dissenso e l'opposizione.

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Pixel Buds Pro: con l'ANC gli auricolari Google sono top di gamma | Recensione

Honor Magic 4 Pro vs Nikon Z9: la "folle" sfida con un fotografo professionista

Cosa succede agli smartphone: fine di un ciclo tecnologico? Video