WhatsApp beta, novità a tutto tondo: cosa cambia su Android, iOS e Desktop

03 Dicembre 2021 13

La versione beta di WhatsApp ultimamente ha creato non pochi problemi, con molti utenti che hanno fatto esperienza di crash tanto frequenti da rendere l'app spesso inutilizzabile. Il primo intervento, con il rilascio della versione 2.21.25.1 per Android, è stato mirato proprio alla risoluzione di questa problematica.

Ma c'è dell'altro, e non solo per il robottino verde, ma anche per desktop e iOS. Procediamo però con ordine, e restiamo sul sistema operativo di Google: la versione 2.21.25.6 della beta infatti, come rilevato da WhatsappBetaInfo, contiene riferimenti ad un nuovo layout per l'invio dei file multimediali, visibile in anteprima nell'immagine qui sotto.


Questa modifica, oltre ad intervenire con piccoli aggiustamenti sotto il profilo grafico, consentirà anche di scegliere il destinatario del contenuto selezionato. Attualmente comunque non si tratta di una novità visibile in superficie, ma riscontrabile scavando nel codice: l'implementazione sul canale beta, quindi, arriverà con una delle prossime release (e forse con ulteriori ritocchi, che al momento non è possibile prevedere).

IOS

Sulla beta di 2.21.240.17 per dispositivi iOS arriva invece una funzione che era già stata implementata su Android. Stiamo parlando della possibilità di "rimangiarsi" uno stato prima che vada online. Dopo aver pubblicato un aggiornamento nelle Storie, infatti, ora comparirà un pulsante "Annulla" che, se toccato rapidamente, permetterà di eliminare lo stato.


Questo significa che gli stati non vengono pubblicati istantaneamente, ma con un piccolo ritardo per consentire all'utente una finestra di ripensamento. Da notare, comunque, che era già possibile eliminare gli stati già online (toccando i tre puntini in alto a destra e selezionando "Elimina" dal menu delle opzioni): semplicemente in questo caso sarà possibile annullarne del tutto la pubblicazione.

DESKTOP E WEB

Infine, le novità della beta incluse nella versione 2.2147.9 per desktop e in quella web di WhatsApp hanno a che fare ancora una volta con gli adesivi. Recentemente è stata introdotta la possibilità di crearne di nuovi, mentre ora si aggiunge la facoltà di esplorare il negozio degli adesivi direttamente dal client web e da quello desktop.


Per accedere al negozio sarà sufficiente cliccare sull'icona "+" nella barra degli sticker, e da qui poi si otterrà accesso agli stessi pacchetti disponibili sullo smartphone. In questo caso però non sarà necessario scaricare i pacchetti, ma basterà semplicemente selezionare l'adesivo che si intende inviare. Inoltre sarà possibile scoprire a quale pacchetto di adesivi appartiene uno sticker inviato selezionandolo all'interno della chat.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Bpm power a 689 euro oppure da Amazon a 839 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GerryB
PilloPallo

Telegram memorizza tutto in cloud, whatsapp in locale (e backup in cloud, ma non sei obbligato a farlo). Questa è una differenza importante secondo me, che voglio i miei file salvati sul dispositivo e decidere io se fare il backup online

virtual

Non vedo l'ora di vedere la Maslany dopo OB!

Dai su, Hulk lo polverizza..

Portobello

Signal

Peppino
Researchspace

Steve Hulk Buscemi..
https://uploads.disquscdn.c...

SheHulk

Signal.

gianni polini

E' piu forte Hulk o La Cosa?

yessa772

Meglio WhatsApp o telegram?

E intanto il multi dispositivo ancora nulla, se non quello schifo di beta che han tirato fuori che mangia più batteria che tutto.
Siamo alla frutta caro Zuck.

NaXter24R

Priorità........

HDMotori.it

Recensione Carplay2droid 4G: lo schermo dell'auto diventa un mini PC Android | Video

Recensione Samsung Galaxy S21 FE: ottimo smartphone ma al giusto prezzo

Samsung Galaxy S21 FE in prova. Le nostre prime impressioni | VIDEO

OPPO Find N ufficiale: il pieghevole compatto che mancava