TikTok ora può raccogliere dati biometrici degli utenti, almeno negli USA

04 Giugno 2021 19

TikTok ora può raccogliere anche i dati biometrici dei suoi utenti, almeno negli Stati Uniti: mercoledì, il popolare social network ha rilasciato un aggiornamento delle sue condizioni del servizio, dicendo che ora "potrebbe raccogliere identificatori biometrici e informazioni biometriche", tra cui "impronte vocali" e "impronte facciali" dai contenuti pubblicati sulla piattaforma dagli utenti.

Queste diciture sono comparse nella nuova sezione Image and Audio Information, contenuta nella più generica Informazioni che raccogliamo automaticamente. Qui viene spiegato che TikTok può raccogliere informazioni sulle immagini e le tracce audio dei video postati, per esempio per identificare oggetti che compaiono nel video, riconoscere la presenza di una persona o un determinato luogo, e capire cosa viene detto.

Letta così può sembrare piuttosto inquietante, ma a pensarci bene sono passaggi fondamentali per classificare i video in base a determinati parametri (è all'aperto? È sott'acqua? Ci sono persone? Si parla di animali, smartphone, chitarre o motoscafi?...), oppure a generare sottotitoli automatici. TikTok non è certo la prima piattaforma che fa ricorso a questo tipo di pratiche

La società stessa spiega nella documentazione che parte di questi dati può essere usata anche per "effetti speciali video, moderazione dei contenuti, classificazione demografica, e altre operazioni che non identificano il singolo individuo". Ma è chiaro che l'altra faccia della medaglia è che una volta raccolti, i dati possono essere anche usati per annunci pubblicitari mirati; e anche questa è una casistica citata espressamente dalla nuova versione della privacy policy.

TikTok ha precisato che la raccolta delle informazioni biometriche sarà condotta nel rispetto della legge statunitense, e "nei casi in cui sia richiesto dalla legge" chiederà consenso espresso agli utenti. Le parole scelte sono piuttosto vaghe: non viene spiegato con precisione quale legge si intenda osservare, o che cosa siano esattamente le "impronte vocali" e le "impronte facciali", o che cosa se ne farà, di questi dati.

Vale la pena sottolineare che la modifica alla privacy policy è stata apportata solo negli USA; in Europa, le leggi sulla raccolta di questo tipo di dati sono più restrittive. Contattato da TechCrunch per delucidazioni, l'ufficio stampa di TikTok USA ha spiegato che si tratta di un tentativo di rendere più chiare e trasparente le pratiche della piattaforma; che già si muove su un terreno piuttosto sdrucciolevole - l'ex presidente Donald Trump aveva provato a espellerla dagli Stati Uniti, anche se poi la questione si è persa con l'avvicendamento di Biden che per il momento non sembra avere intenzioni particolarmente bellicose. Su questo aspetto avremo aggiornamenti tra una settimana.

Ma i timori di spionaggio e furto di dati americani da parte di aziende cinesi per conto del loro governo rimane molto alto: solo questa mattina vi raccontavamo di come la Casa Bianca abbia vietato a società e cittadini americani di investire in 59 aziende sospettate di lavorare per il Partito Comunista, mantenendo di fatto la posizione delineata da Trump durante il suo mandato. Anzi, inasprendola pure.


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dark!tetto

In realtà devo dire che tutto sommato sta andando abbastanza bene con il garante, guardando agli esempi più grandi come Facebook e whatsapp in materia di privacy e trattamento dati, che sono di continuo sotto tiro e che hanno dovuto organizzare delle sedi nel nostro territorio. Certo bytedance è cinese, non per fare il razzista, ma non è che il trattamento dati li sia una priorità...

Per quanto riguarda la scuola direi di stendere un velo pietoso a 360° che è meglio.

BerlusconiFica

adguard

sailand

Purtroppo normative locali vengono trascurate senza troppi patemi d’animo dai colossi mondiali se il massimo della punizione sono pene pecuniarie e neanche pesantissime.

La scuola, come il resto governato da vecchi (come cultura più che età anagrafica), si è dimostrata totalmente inadeguata, dagli inutilissimi banchi con le rotelle alla dad che ha obbligato minori allo strumento informatico senza fornire agli stessi e ai genitori il minimo di preparazione necessaria.

Pipita9

domanda retorica :))))

Pipita9

Si, infatti hanno fatto una legge apposita, si, si molto contento.

Dark!tetto

Nessun commento qualunquista, ero un pò ironico, ma di fondo non è che ora serviva tiktok per "schedarci" sotto questi aspetti. Quel "ALCUNI" sono ormai centinaia di milioni di device (se non miliardi) che probabilmente acquisiscono tutto di tutti anche di chi non è il proprietario (se proprio dobbiam essere paranoici) inoltre noi nello specifico godiamo di una certa protezione come scritto più sotto. Certo non possiamo semplicemente affidarci al GDPR, ma nemmeno è questa la mossa che ci condannerà, come detto ci vorrebbe un'istruzione adeguata, perchè fare la guerra alla singola app si che è stupido

Guest

eh sì, i famosi video di tik tok degli Uiguri.
pienissimo!

Guest

cioè???
Visto che *ALCUNI* hanno usato smartphone che *FORSE* prendono certi tipi di dati *ALLORA* tanto vale lasciar fare tutto quello che vogliono anche su un'app installata da un numero maggiore di persone e pure su device non cinesi, e che fa *SICURAMENTE* raccolta biometrica?

Forse scherzavi o forse stavi cercando di vincere il primo premio per il miglior commento qualunquista...

Dark!tetto

Noi (europa) sotto questo profilo siamo gli unici che agiscono, abbiamo dal 2016 il GDPR che ci fa da garante e anche se non ce ne rendiamo conto sta funzionando in modo eccellente. A mio avviso invece di "preoccuparci" di questo dovremo potenziare la cultura digitale della popolazione, che oggi lo strumento più usato è lo smartphone, ma a scuola non viene quantomeno spiegato in linea generale quanto sia potente e come un utilizzo improprio sia pericoloso per chiunque.

sailand

Vero che il pericolo già ci sia da anni ma questo non giustifica il non agire quando lo si fa addirittura ufficialmente o il non preoccuparsene.

Felix

“Tutti i morti”… ha fatto una strage pare!

Ne è morta una sola, e non per colpa di TikTok.

Dark!tetto

Direi che è un pò tardi preoccuparci del fatto che questi dati finiscono in Cina, tra Huawei, Xiaomi & co. penso che già buona parte di questi dati sia finito in mano al governo cinese in modo diretto o indiretto.

sailand

Considerando la provenienza cinese è enormemente inquietante, sarebbe comunque inquietante pure se fosse di qualsiasi altra nazione.

Tomas

Ottimo per gli Uiguri così potranno essere facilmente riconoscibili.... Sempre buoni i cinesi...

Tullamar

Questo era il sunto della mia retorica domanda :)

ErCipolla
Saverio

ot: scusate ma non digerisco i banner a tutto schermo da chiudere... perfavore se si potrebbe evitare

Fabios112

Dai che apre il nuovo reparto analisi dati biometrici

Tullamar

Ma tempo fa non dovevano chiuderlo per legge in italia dopo tutti i morti?
Si sono scordati di farlo?

Motorola Ready For, la modalità desktop che aspettavamo

Redmi Note 10 Pro trasformato in un Pixel | Guida e video

Google rinnova Wear OS: partnership con Samsung e un design tutto nuovo

Android 12 con Material You: cosa cambia e come appare | La Prova | Video