Honor conferma: nuovi smartphone con servizi Google preinstallati

24 Maggio 2021 11

Le buone notizie per gli utenti che continuano a guardare con interesse il marchio Honor proseguono: dopo l'ufficializzazione della rinnovata partnership con Qualcomm, il produttore cinse conferma che i suoi futuri smartphone arriveranno sul mercato con i servizi e le app Google preinstallate. Cade in tal modo l'ultimo limite che impediva agli smartphone Honor di tornare ad avere successo nei mercati internazionali a causa del suo precedente legame con Huawei, penalizzata dal ban disposto dal Governo statunitense.

La notizia è stata confermata dall'account Twitter ufficiale di Honor Germania, in risposta ad un utente che chiedeva chiarimenti. La domanda era stata posta commentando l'annuncio relativo alla futura gamma Honor 50, che utilizzerà la piattaforma Snapdragon 778G.


Da precisare che il tweet è stato rimosso, non senza lasciare tracce in Rete. In questo caso - e anche alla luce dei precedenti annunci - è plausibile che l'account abbia pubblicato prima del tempo una notizia comunque fondata - nello stesso messaggio rimosso l'account sottolineava che la notizia doveva essere una sorpresa.

Le prime conferme sui ritrovati rapporti commerciali con Google erano state diffuse all'inizio dell'anno allo stesso CEO di Honor, che aveva parlato di trattative in corso. Quattro mesi dopo, evidentemente, i colloqui hanno avuto un esito proficuo: gli smartphone Honor 50 saranno verosimilmente i primi nuovi smartphone del produttore cinese a riportare sul mercato l'accoppiata SoC Qualcomm e app/servizi Google, ma il ritrovato sodalizio verrà riproposto anche nei futuri modelli. Anche la Magic UI - l'interfaccia utente personalizza di Honor - continuerà a far parte della dotazione di serie portando con sè inedite funzionalità.

Quando Huawei ha formalizzato la decisione di cedere il controllo di Honor ha sottolineato che la scelta era stata dettata dalla volontà di garantire la sopravvivenza del marchio. Purtroppo l'impossibilità di intrattenere relazioni commerciali con le aziende statunitensi - conseguenza del ban USA - ha penalizzato gravemente Huawei e avrebbe continuato a minacciare l'esistenza di Honor. Venuto meno il legame con il colosso cinese, Honor può continuare il suo cammino nel mercato smartphone con molti meno vincoli.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LARGOAIGIOVANI

stesso discorso per il mio honor 9.
voglio vedere dimensioni pero'

damiano

quel notch orribile non si puo piu vedere ormai

Marco

Finalmente potrò fare un pensierino per sostituire il mio Honor 8, anche se non vorrei mai lasciarlo

Andrea

La emiui è a dir poco perfetta, ho da circa un anno un mate 20 pro e non ho mai visto un bug o lag
È anche ottimizzata meglio della pixel expirience, però pecca lato aggiornamenti

Damiano Gassa

possessore di honor 7 alla ricerca di un suo sostituto... se non fosse che è ormai lento , senza update e dalla batteria stroncata da 5 anni di utilizzo lo terrei ancora

Francesco

io ho un p10 da 4 anni. Sostituita la batteria dopo 3. Perfetto.
Ancora non trovo un sostituto con dimensioni decenti.....

Buona anche perché senza era difficile trovargli un senso.

Violator79

Non si può sapere ad oggi: di quei modelli è rimasto solo il marchio di certo.

fire_RS

Gli Honor, così come Huawei, sono imbattibili come equilibrio generale, difficile trovare bug alla xiaomi..in famiglia ne abbiamo un paio che hanno già due anni e girano ancora a meraviglia, mai dato problemi

E' già la terza volta che lo dicono, qualche dubbio sorge...

Biso22

Ottimo, speriamo che Honor diventi la Huawei 2.0: ottimi dispositivi lato fotografico e per autonomia

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Recensione Oppo Reno 6 Pro 5G: tanta potenza, piccolo restyling