Nexo Plus è ufficiale: il Netflix di arte, musica e danza

12 Marzo 2021 17

Nexo Plus è ufficiale: si tratta di una nuova piattaforma di video streaming on demand come Netflix o Disney Plus, ma con un taglio più artistico: musica, pittura, scultura, danza, opera, performance artistiche, biografie, storia, documentari e molto altro. C'è spazio anche per il cinema, ma solo quello d'autore, affine alla linea editoriale della piattaforma.

IL CATALOGO E LE AMBIZIONI

Nexo Plus dice di aver acquisito i diritti di oltre 1.500 ore di contenuti suddivisi in nove "mondi" o categorie:

  • Arte, Attualità, Ballo, Biografia, Cinema, Musica classica, Musica pop, Performance dal vivo e Storia

E ha annunciato diverse partnership ad alto livello per la produzione di contenuti originali, tra cui vale la pena annoverare:

  • Elisabetta Sgarbi, regista e fondatrice della casa editrice La Nave di Teseo
  • Far East Film Festival, uno dei più importanti eventi cinematografici asiatici
  • Feltrinelli Real Cinema, la divisione del gruppo che si occupa della realizzazione di documentari
  • La divisione cinema della Scuola Holden, scuola fondata a Torino da Alessandro Baricco
  • Unitel GmbH, società tedesca specializzata nella registrazione (audio e video) di concerti di musica classica

Nexo Digital, che ha ormai 12 anni di esperienza nella produzione e realizzazione di contenuti video alternativi, ambisce a diffondere la sua piattaforma a livello internazionale. Fin da subito sono presenti alcuni titoli esclusivi per rendere l'offerta più allettante:

  • Honeyland, documentario nominato agli Oscar, che racconta la storia di un'apicultrice solitaria macedone e tocca molti temi ambientali come cambiamento climatico, riduzione della biodiversità e lo sfruttamento delle risorse naturali.
  • L'edizione 2020 del Salzburg Festival, famoso e storico festival di musica e teatro austriaco inaugurato nel 1920 e la cui origine risale addirittura a fine 1800
  • The Goering Catalog, documentario prodotto da ARTE che racconta la storia delle opere d'arte rubate da uno dei più importanti vice di Hitler.
  • Vaccini - 9 lezioni di scienza, documentario di Elisabetta Sgarbi
COME FUNZIONA L'OFFERTA

L'abbonamento a Nexo+ costa 9,99€ al mese, oppure 99,90€ l'anno (uno sconto pari a grossomodo due mensilità). È previsto un periodo di prova di 7 giorni. Il servizio si può sfruttare su Android/Android TV/Amazon Fire TV e iOS/iPadOS/tvOS tramite app ufficiale, oppure da browser Web su computer e sistemi desktop. L'app supporta Google Chromecast e Apple AirPlay. Presto, dice la società, arriverà anche l'app ufficiale per smart TV LG (WebOS 3.0 e più recenti, dal 2016 in poi) e Samsung (basati su Tizen, dal 2016 in poi).

L'abbonamento offre fino a due streaming in contemporanea, e un massimo di cinque dispositivi registrati (si possono rimuovere quelli non più in uso). È supportata la modalità offline, ed è fruibile da tutta l'Unione Europea. Rimaniamo in attesa di dettagli più precisi dal punto di vista delle specifiche tecniche di riproduzione.

  • Nexo+ | Android | Google Play Store, Gratis
  • Nexo+ | iOS | Apple App Store, Gratis

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Hanno sbracato col cervello nel decidere il prezzo

kid-a

Si vero, anche molto interessante. Ma al momento non esistono stipendi a cirfra illimitata :D

uncletoma

Interessante, anche se le cd "Partnership di alto livello" mi fanno venire il latte alle ginocchia.
Ottimo il Salzburg festival, vedo se si riesce a condividere l'account per splittare i costi, dopotutto ARTE è gratis (finanziata dalla UE)

Francesco Sica
Vinilic

Interessante, ma mi sembra un po' troppo cara

Desmond Hume

Sembra leggermente esagerato il prezzo mensile.

MatitaNera

Troppo sofisticata per la nerdaggine media di questo blog.

MatitaNera

Perché

Migliorate Apple music

Questi sono contenuti inediti che non vanno a togliere roba dagli altri

biggggggggggggg

Beh tranquilli il grande ministro franceschini aveva lanciato (ovviamente con i vostri soldi, mica con i suoi, i parassiti scommettono i soldi degli altri) l'altra piattaforma di streaming "della cultura" ma statale.
Già i presupposti di "it's art" (mi sembra si chiami così) erano pessimi e i dubbi enormi, addirittura adesso hanno anche dei concorrenti nello stesso ambito.

Qualcuno glieli andrà a chiedere indietro a franceschini i $$$ semmai dovesse fallire il suo progetto?

l.nice

Troppi servizi, oltre ai soliti 3 non ne farò altri

Migliorate Apple music

peccato che non ci sia anche qualche contenuto di dynit

T. P.

secondo me potevano essere più aggressivi nel prezzo però mi sembra interessante come cosa! :)

Come per tutto, il troppo stroppia.
;)

lallino

Avevi torto

Gigiobis

oh, mi spiace che ci lasci un'altra piattaforma di streaming! Peccato!

si, ne ho decretato il fallimento gia da oggi, salvatevi sto commento, tanto non tornerete a dirmi "avevi torto"

Scrofalo

Era ora

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia