Chiudere TikTok significa togliere il lavoro ai creativi. Tribunale USA blocca il ban

02 Novembre 2020 155

Bannare TikTok significa andare contro i creativi americani. É questa la sintesi della decisione di un giudice federale dello Stato della Pennsylvania che di fatto blocca nuovamente l'ordine presidenziale di estromettere la piattaforma social cinese dal mercato statunitense. Ulteriori misure restrittive sarebbero previste dal 12 novembre nonostante a fine settembre la Corte Distrettuale della Columbia avesse congelato il ban.

A intentare la causa sono stati tre creator, Douglas Marland (2,7 milioni di follower), Cosette Rinab (2,3 milioni) e Alec Chambers (1,8 milioni). L'uscita di scena di TikTok dal mercato americano, dicono, creerebbe un danno economico e d'immagine irreparabile. Così si legge nella documentazione del Tribunale:

I querelanti si basano su TikTok per guadagnarsi da vivere. [...] Il vasto pubblico offre ai creatori di contenuti come i querelanti l'opportunità di trarre profitto dai video che pubblicano su TikTok. La querelante Rinab, ad esempio, crea video per marchi di moda e altre società e guadagna tra 5.000 e 10.000 dollari per video. [...] Senza l'accesso all'app TikTok, i querelanti perderanno l'accesso a tutti questi follower, nonché alle opportunità professionali offerte da TikTok.


Si apre dunque un nuovo capitolo della lunga storia che vede come protagonisti ByteDance, proprietaria di TikTok, e il Governo degli Stati Uniti, con il Presidente uscente Donal Trump che sin dal principio ha voluto seguire la vicenda in prima persona. Nonostante le rassicurazioni dello sviluppatore cinese, la Casa Bianca sembra intenzionata a non retrocedere nemmeno di un passo, anzi. La schiera di avvocati del Governo USA che si occupano del caso hanno recentemente affermato - e confermato - che lo stesso Presidente Trump ha il pieno potere di bloccare TikTok negli Stati Uniti, in quanto si tratta di un caso di sicurezza nazionale.


155

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vincent Zeitgeist

Mi riferivo alla massa...si vedono certe porc4te incredibili...Fedez che mette il sedere in faccia alla fidanzata non mi dire che creatività...creda sia più d3ficenza

ninuzzo

Cosa intendevi dire con "più creativi direi cr3tini", che hai scritto sopra?

Vincent Zeitgeist

io non ho definito cretini queste persone, anzi mi complimento con loro dal momento che hanno più idee di me per fare soldi

MacCarron

Concordo e lo ritengo un modello superato pure da noi (io non penso minimamente che starò tutta la vita dove sono ora..), ma c'è una differenza fondamentale fra un mercato del lavoro fluido e la gig economy, non me le puoi assimilare allo stesso concetto :)

ninuzzo

E quindi?
Anche gli imprenditori sono una netta minoranza rispetto ai dipendenti, ma non per questo sono dei cretini.
Se ci sono persone che riescono a guadagnare facendo dei video, tanto di cappello! Loro magari definiscono "cretini" quelli che si spaccano la schiena in fabbrica per 1.000 € al mese...

Vincent Zeitgeist

Stiamo parlando di una netta minoranza... un ago in un pagliaio

ninuzzo

"La querelante Rinab, ad esempio, crea video per marchi di moda e altre società e guadagna tra 5.000 e 10.000 dollari per video."
Se per te questo significa essere cretino, anch'io vorrei esserlo.

Aristarco

nel mondo anglosassone il posto fisso non esiste

MacCarron

Sono d'accordo sul non delinquere e pagare le tasse, però personalmente considero questi "lavori" su social media vari alla stregua della gig economy, un pericoloso modo di lavorare che spinge tutti al precariato e all'instabilità, sia della vita personale che lavorativa. Esagerando direi "alla schiavitù". Nota che sono ben lungi dall'essere un sindacalista eh..

Riccardo Mineri

HAAHHAHAHHHAHAH

Riga89

In realtà i parametri su cui si basa la monetizzazione non sono proprio quelli che hai detto tu.. Dipende se il video è stato ricercato dagli utenti invece di essere apparso da qualche parte, dal tempo medio di visualizzazione (tipo video di 10 min tempo medio 3 min ed è il parametro più importante), il numero di like, se quelli che lo vedono sono tuoi iscritti o no, il numero dei tuoi iscritti, la percentuale di impressioni che ha generato (cioè quanti che vedono l'anteprima di qualche secondo generata nella miniatura cliccano poi effettivamente sul video, il numero di visualizzazioni (in alcuni video che hanno monetizzazione limitata ai soli abbonati al vanale, se trattano di argomenti scomodi tipo il modding o altro, se fanno molte views ti possono riattivare la monetizzazione completa), ecc.. ce ne sono talmente tanti che non hai idea. Ho la monetizzazione attiva da poco più di 4 mesi, 1500 iscritti e circa 15mila riproduzioni monetizzate al mese su 30mila visualizzazioni al mese e su 100 video monetizzati ne ho uno che mi genera 1/3 delle entrate. In ogni caso caso le cifre non sono quelle che hai detto tu, cambia molto da video a video. Ad esempio in media io prendo di più di quello che hai detto

Vincent Zeitgeist

più creativi direi cr3tini

IGN_mentale

Poi arriva Conte, ti fa chiudere e affanculo Art. 4!

IGN_mentale

Non funziona così, dipende da quanta pubblicità ci gira e quanti la guardano per intero...
La tipologia del argomento è un altro valore fondamentale!

IGN_mentale

I veri creativi sono chi le guardano...

Raffael

Non ci vedo alcuna drammaticità, semplicemente sono altre opportunità di lavoro

eric

....ma veramente servono i "creativi" per certe scemenze???

Delfino D'Acciaio

no di te caro

ADM90

No. Di solito sono 1 euro ogni 1000 visualizzazioni (1 euro lordo. Su questi devi togliere imposte e costi vari).
Poi dipende dalla tipologia del video, numero iscritti al canale e popolarità canale.
Poi dipende dai mesi e dallo stato. Se non sbaglio l’Islanda è lo stato dove si prende più soldi ogni 1000 visualizzazioni

Luca Lindholm

Basti vedere la home page di YouTube senza login... poi per fortuna faccio login.

Aristarco

e cosa cambia dal mondo del lavoro "normale", alcuni fanno fortuna e altri raccolgono le briciole, l'importante è non delinquere e pagare le tasse....poi se ti piace fare il pagliaccio lo puoi fare alle feste di paese o su tik tok, non cambia nulla

masked?who

peccato, questi cinesi vanno puniti

MacCarron

Personalmente ritengo che youtuber e compagnia cantante siano le fiabesche "cicale" del mondo del lavoro. Certo, alcuni fanno il botto e fanno soldi da camparci una vita, ma quello che la maggior parte dei commentatori dimentica, incluso tu forse da quanto scrivi, è che la stragrande maggioranza invece non ci fa una marea di soldi e sono ottimi (prossimi) futuri candidati al welfare pagato dai "meno creativi".

Se poi, a prescindere dalla piattaforma, vendono pornografia più o meno soft, sì, mi fanno pena anche se sono miliardari.

ErCipolla

Bah, puoi dire la stessa cosa di idraulici, elettricisti, dentisti, baristi... cosa c'entra il tipo di lavoro con il fatto che uno sia evasore o meno?

DeepEye

Vedo che i puritani perbenisti hanno eliminato il mio commento originale.
Comunque sarei curioso di sapere chi realemnte paga le tasse tra i nostri beniamini dello streaming pornografico.

OT. Immagino che le parole quali VAGINA e SEDERE siano estremamente lesive della moralità, VERO HDBlog?

Account Anniversario

I famosi commenti di M_90, detto il ritardo.

Account Anniversario

Che buffonata mondiale questa...

opinionista

Ma la visibilità non è mai garantita. Non puoi basarti su quella base. Non puoi chiedere ad uno stato di "tollerare" un reato perché se no tu non sai come mantenere la visibilità (sempre che ci sia un reato, ma per gli USA è così).
Ripeto... Twitch non è nato per lo scopo con cui Youtube ha preso piede e tutt'ora risulta distante da quella piattaforma, ma molti hanno capito come riuscire a sfruttare la nuova dinamica. Infine alternative ce ne sono e molte proprio in casa USA. Semplicemente non prendono piede proprio perché molti campano di guadagni ottenuti in modo un po' alternativo.

Denis Ripperz Pojer
asd555

Io non ho presunzione alcuna.
Non sono io a dire queste cose, dispiace.
Riporto quello che so.

MatitaNera

ah ok, non guardo video di youtube

fabrynet

Esatto, la maggior parte dei contenuti di successo, sono spazzatura, rispecchiano la nostra società ahimè.

Matteo Fiorelli

quando si parla di creatività unita a tik tok e simili, ricordo molto bene le esternazioni del compianto Enzo Mari. Fatevi del bene e studiate qualcuno di valido.

Aristarco

avere la presunzione che sia così rende radical chic

derapage

è intrattenimento...

Temptation Island concorre a "migliorare in un qualche modo il nostro adorato popolo italiano?"
Lo Zoo di 105? GF ecc?
Gli autori/registi/tecnici/presentatori di quei programmi non stanno lavorando?

Aristarco

punti di vista...visto che forse fa più progredire la società qualche riga di codice che la cappella sistina (per quanto lasci senza parole)

Aristarco

tu provi pena per gente che con un balletto di pochi secondi guadagna il tuo stipendio di un anno?

Aristarco

non sono d'accordo con la prima frase, in quanto il 90% dei lavori non soddisfano quella condizione

Samuele Capacci

Elevare economicamente si, altrimenti non sarebbe un lavoro, moralmente e spiritualmente non lo so, ma se la gente guadagna facendo video idioti su tik tok, significa che qualcuno li segue, che c'è un interesse, una necessità.

La treccani dice questo ad esempio:
Più comunem., l’applicazione delle facoltà fisiche e intellettuali dell’uomo rivolta direttamente e coscientemente alla produzione di un bene, di una ricchezza, o comunque a ottenere un prodotto di utilità individuale o generale

E i video idioti su tik tok sono utili per colui che li crea, perchè ci guadagna (se lo fa come lavoro) e sopperiscono ad una richiesta da parte di un certo gruppo di persone (altrimenti non guadagnerebbero)

Luca Lindholm

Un lavoro è un'attività che serva a migliorare e far crescere la società.

Il guadagno è ovviamente la giusta conseguenza della propria prestazione d'opera.

Luca Lindholm

Ed è proprio questa la drammaticità dei nostri tempi...

Luca Lindholm

Lavoro è, in base all'Art. Cost. 4, qualsiasi attività che concorra ad elevare economicamente, socialmente, moralmente e spiritualmente la collettività.

Ora... le pare che pubblicare dei video da defic1enti su TiccheTocche concorra a migliorare in un qualche modo il nostro adorato popolo italiano?

Overwiew_marcia

I lavori che hanno/ottengono un codice Ateco sono lavori, prima sono hobby.

jacopokc

In ogni caso credo ci sta un programma di compenso in base alle views e ai followers, ma i ricavi di questo sono la minima parte del guadagno di un influencer/creator/come si chiamano

jacopokc

I soldi si fanno con gli sponsor

Italo Vinodi

Piantine di Ikea, finte di plastica, bisogna essere precisi ... quelle fanno di te un creator, come i LED ti rendono un giocatore competitivo ;)

Italo Vinodi

E viceversa Bill Gates, Elon Musk e company non sarebbero esistiti all'epoca di Da Vinci ... ma che ragionamento è ? :D

ADM90

Ma Instagram paga i vari creatori e influencer con la pubblicità?
YouTube di solito paga 1 euro ogni 1000 visualizzazioni (dipende da canale, contenuto e iscritti).

Fabios112

L'intrattenimento è inutile?
Vallo a dire ad attori, registi, cantanti e pornostar.

Kamehame

*Cretini
Fixed

Recensione Samsung Galaxy Tab S9 Ultra 5G: un ulteriore passo in avanti! | VIDEO

Riprova Xiaomi 13 Pro: 7 mesi e tante foto dopo, è sempre più convincente | VIDEO

Bomba Galaxy S23 Ultra: 12/512GB a 899€, 8/256 a 799€ o con Tablet Gratis

Un mese con Samsung Galaxy Z Fold 5: tutto gira intorno al software | Recensione