App Immuni: come verificare se e quando è stato effettuato il controllo

23 Giugno 2020 173

L'App Immuni è attiva da poco più di una settimana in tutta Italia, dopo l'iniziale fase di sperimentazione avviata in quattro regioni. L'app permette di ricevere sullo smartphone una notifica che segnala di essere entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus, per un intervallo di tempo e a una distanza tale da non poter escludere il contagio.

L'utilizzo di Immuni è semplice: si installa, si attiva il servizio, si verifica che il Bluetooth sia acceso e l'utente non deve fare altro: Immuni funzionerà in background. Come essere certi che l'app abbia effettuato un controllo per verificare se si è entrati in contatto con un altro utente positivo al virus? Per farlo è necessario seguire due percorsi differenti a seconda che si utilizzi uno smartphone Android o iOS - in entrambi i casi le informazioni desiderate non si trovano nell'app ma tra le impostazioni di sistema.

Su Android:

  • Seguire il percorso Impostazioni > Google > Notifiche di esposizione al COVID-19. Nella sezione Notifiche relative al COVID-19 si dovrebbe individuare la dicitura "Ultimo controllo della potenziale esposizione" seguito dal giorno e dall'ora.

Su iOS:

  • Seguire il percorso Impostazioni > Privacy > Salute > Raccolta log di esposizione al COVID-19 > Controlli esposizione. Si aprirà una sezione contenente un elenco con ora e data del controllo - cliccando verranno visualizzati ulteriori dati sul controllo (es. numero di chiavi fornite). Dalla stessa sezione è possibile eliminare o esportare il log con i controlli di esposizione.

E' corretto sottolineare che non a tutti potrebbero apparire immediatamente i messaggi sopra indicati, soprattutto se l'installazione dell'app è avvenuta da poco. Se ci sono, significa che tutto sta funzionando come previsto.

Le rispettive sezioni su Android (sinistra) e iOS (destra)

Un passo indietro per chi non ha ancora avuto modo di approfondire il funzionamento di Immuni: con il servizio attivo, lo smartphone scambia identificativi casuali con altri dispositivi tramite l'interfaccia Bluetooth. Gli identificativi casuali vengono conservati in un log di esposizione per 14 giorni, questo log consente ad Immuni di inviare una notifica nel caso in cui si possa essere verificata un'esposizione al COVID-19.

Se un utente è risultato positivo al COVID-19 può scegliere (non c'è nessun obbligo giuridico, al limite un dovere puramente morale) di inserire questa informazione nell'app - con l'assistenza di un operatore sanitario. A quel punto tutte le persone potenzialmente a rischio (in base ai dati memorizzati nel log) entrate in contatto nei giorni precedenti con l'utente positivo riceveranno la notifica di esposizione; dopodiché dovranno contattare il proprio medico e/o le autorità sanitarie per valutare il da farsi (in primo luogo un tampone per escludere l'attuale positività).

Secondo i dati più aggiornati, in Italia sono quasi 3,5 milioni gli utenti che hanno scelto di installare Immuni.

  • Immuni | Android | Google Play Store, Gratis
  • Immuni | iOS | Apple App Store, Gratis

Tutte le informazioni sul servizio sono reperibili nel sito ufficiale immuni.italia.it.

VIDEO

Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Dimstore a 398 euro oppure da Unieuro a 486 euro.

173

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
matteventu

Rispecchiano la massa cerebrale degli utenti che guardano e criticano quelle immagini :D

(Non mi riferisco a te ovviamente, ma a chi lo fa sul serio)

DjMarvel

Infatti, i controlli servono a poco se poi ti fai sfuggire i positivi...

danieleg1

I veramente asintomatici sì, ma ci sono sono una caterva di tipologie di casi intermedi tra asintomatico e polmonite.

Claudio Biesuz

Probabile,
Io per abitudine lo riavvio ogni volta prima di staccarlo dal caricabatterie, quindi (in base all'uso) ogni 24/36h, e prima di oggi non avevo ancora controllato, come te ho disattivato ogni sorta di risparmio, come faccio con tutte le app che voglio restino aperte in background

Filo

Ho notato proprio oggi che il check lo fa dopo aver riavviato il telefono. Tu l'hai spento e riacceso ieri per caso? Ho letto online che anche lui, come me aveva questo problema e spegnendolo e riaccendendolo gli ha fatto il check, nonostante immuni fosse stato aperto tutti i giorni (premetto che ho disattivato il risparmio batteria sia per immuni che per play services)

Diego Zanette

Non discuto i tuoi gusti, ma se fosse meglio degli altri 2 sistemi mobili più diffusi al mondo avrebbero continuato a svilupparlo invece di abbandonarlo.

baldanx2

Phoenix

Invece sì

M3r71n0

Infatti, sembra proprio che il bug su iOS sia ancora presente.

Claudio Biesuz

Sicuramente non su tutti,

Huawei mate 20 Pro https://uploads.disquscdn.c...

virtual

E se clicchi dentro Controlli dell'esposizione mostra anche il numero di chiavi scambiate come su iOS?

baldanx2

Risposto sopra

baldanx2

Io ho solo 2 controlli, forse se non hai nessun controllo ancora la schermata non appare

Danylo

> ti avvisa se nei paraggi c'è un positivo
Non funziona cosi'.

Filo

Credo che ci sia qualche problemino con i Huawei. L'ultimo controllo è stato effettuato 10 giorni fa, mentre nei samsung ieri....

Zimidibidubilu

Nemmeno la pelle traspira il virus.

Andee Kcapp

Perchè i guanti "traspirano" il virus? Caso mai pongono una barriera tra il malato e gli altri. Come le mascherine a norma. Poi se sono infetti anche i guanti allora ..... è un altro discorso.

Andee Kcapp

In che cosa non sei d'accordo? Spiegati.

Diabolik82

scusami ma anche se asintomatici, cosa c'entra? Un asintomatico che vive con la sua famiglia contagerà loro no? Minimo. Più bassa probabilità di contagio di un asintomatico è tutto da verificare (la stessa OMS l'ha prima detto poi smentito) e comunque non vuol dire zero. Inoltre Djokovic o altri personaggi pubblici hanno se non altro il dovere morale di non parlare di cose che non conoscono (sei tennista? E parla di tennis, non di malattie infettive!) e di non dare il cattivo esempio: il torneo che ha organizzato è stato stigmatizzato da tutti in Croazia, nonostante Djokovic sia considerato un eroe in patria.

Diabolik82

che discorso senza senso. Non ti fa vivere nel terrore un'app, anzi ti da un servizio. E' come dire che non fai le analisi per non sapere che hai una malattia. E' uno strumento di prevenzione, tutto qua.

talme94

Quelli che lo dicono non vanno ascoltati, semplicemente perchè mancano evidenze.

Giacomo

Si vede solamente il momento in cui ha fatto il check con relativo hash

Giacomo

Non ho mica chiesto nome e cognome
Solo gli id affinché si possa fare il controllo con altri smartphone

Star

Basta disinfettare i guanti col gel….

Star

Si chiama stile, niente di preoccupante.

dicolamiasisi

beh se uno positivo starnutiste su un oggetto che poi tocchi e ti metti le mani nel naso rischi il contagio

GuessWho'sGuest

E meno male.. Pensa se lo fosse stata la donna.. Subito a pensare che fosse incinta e quindi che debba ricoprire il ruolo di madre nella società

VaDetto

Ti risulta che facciano tamponi e sierologici in aeroporto?!

Che razza di domanda fai!

Phoenix

La chiarezza di espressione non è il tuo forte. Poi terrore di cosa? Si chiama prevenzione ossia ti avvisa se nei paraggi c'è un positivo che si è segnalato come tale. Dove sta il problema?

transporter
transporter
transporter
transporter
Khr1s

L’app definitiva per gli ipocondriaci livello supremo..

Baronz

Sinceramente non lo so, come dicevo non è stato spiegato bene e ci sono molte incognite secondo me.

peyotefree

ma cosa dici?

peyotefree

i guanti..
ahahahahaha

peyotefree

ma dove la vedi l emergenza in italia scusa?
installa immuni e stattene a casa con la mascherina va..

https://uploads.disquscdn.c...

Immagine rubata, ma stesso errore che vedo io spesso.

https://uploads.disquscdn.c...

Zimidibidubilu

Se una persona è positiva i guanti non proteggono gli altri dal contagio.
Se una persona positiva ha il virus sulle mani ce l'ha pure sui guanti.

Zimidibidubilu

L'unico modo per stare sicuri è non nascere.

Zona esposizione Modificata.
Segue un errore che dice che la zona non è supportata.

Mi esce questo avviso 2-5 volte al giorno, su iOS.
Ho già disinstallato e reinstallato, senza successo.

Si, ma io non sono uscito dalla zona, né dalla regione, eppure solo oggi mi è uscito 2-3 volte.

Io l’ho disinstallata e reinstallata e lo fa lo stesso, purtroppo.

A me di continuo.

È fastidioso al punto che toglierò l’app se non si risolve.

Ancora una quarantina di milioni di contagi e ci siamo.

Praticamente dietro l’angolo.

Sono immuni. Nemmeno il virus vuole WM

Forse non vive ne..a tua città.

Qua non è così, ad esempio.

Non è così facile. Senza un contatto di 15 minuti non vi registra quindi avrai al99% solo conoscenti

talme94

Non serve un lockdown perenne così come non serve fare finta di nulla. Serve prudenza. Il virus è sempre quello, non è l'ebola ma nemmeno un'influenza

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua

Recensione Poco F2 Pro: vale davvero la pena? Confronto con Realme X50 Pro

Live Batteria Wiko View 4 (5.000 mAh): terminato alle 23.00 con il 47%

Android 11 Beta 1 arriva sui Pixel, presto su Find X2, Mi 10 e F2 Pro. Le novità | VIDEO