Spotify, la home page su Android e iOS è tutta nuova

09 Marzo 2020 139

Spotify si rinnova: la piattaforma di musica in streaming si aggiorna proponendo agli utenti una schermata home ridisegnata, così come intravisto il mese scorso attraverso i test effettuati sui dispositivi Android. La competizione in questo specifico settore è particolarmente accesa, con il numero di abbonati in forte crescita (+29% nel 2019 rispetto all'anno precedente) e con servizi che crescono più rapidamente di altri (vedasi Amazon Music). Proporre inedite funzioni e una rinnovata interfaccia può dunque aiutare a catturare nuovi utenti o a fidelizzare quelli già esistenti.

Chiariamolo subito: la rinnovata interfaccia riguarda la home page di Spotify sia per smartphone che per tablet, sia per iOS che per Android. Il concetto di base è permettere agli utenti di accedere rapidamente ai contenuti che considerano più familiari in ogni momento specifico del giorno. Tradotto graficamente: nella parte alta dello schermo saranno visualizzati i contenuti a cui usualmente accediamo al mattino, di pomeriggio e alla sera: dai podcast alle playlist, fino agli album che ascoltiamo di più.

Più in basso trovano spazio i consueti collegamenti e consigli che troviamo anche nella versione precedente, con Unicamente per te, La tua rotazione frequente, Creato per te e tutte le altre playlist/album/generi che Spotify ritiene siano di nostro gradimento sulla base di ciò che abbiamo finora ascoltato.

In tutto i contenuti proposti e visualizzati in alto nella schermata Home sono sei che, come detto, cambiano in base al momento del giorno (compariranno le scritte Buongiorno, Buon pomeriggio e Buona sera con i relativi collegamenti). L'aggiornamento è tuttora in distribuzione, e raggiungerà tutti i dispositivi nel corso dei prossimi giorni. Intanto su iPhone e iPad sono in arrivo altre novità estetiche che saranno rese disponibili sia per i clienti Premium che per gli utenti free, e a breve verranno introdotti anche i testi delle canzoni, funzione attualmente in Beta.

Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Omnia Planet a 420 euro oppure da Euronics a 499 euro.

139

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
snow76

Ma la versione stand alone per wear os la rilasceranno prima o poi?!?!
Attualmente spotify su wear os serve solo come "telecomando" per lo smartphone... Va a del tutto inutile, dal momento che w.o. ha i controlli multimediali nativi!!!

genericidcb01

Disse l'uomo dall'orecchio bionico...
Ma va là!!!

Nino
Nino

Io questo esterno lo utilizzavo e ora e'messo da parte.

Pablo Escodalbar

Per andare andra'.
Ma io ho solo hd interni in questo momento.
Anzi ne ho uno esterno da 4.99$ da 1TB che (per scommessa) ho comprato dalla Cina.
Non ho il coraggio di provarlo li sopra ^^

Pablo Escodalbar

Che ti credevi!
Ho pure il PC decente!
Ma non lo uso mai quello :/

gianpaolillo

sempre più simile a microsoft zune! ahhh che bei tempi...

Nino

Nemmeno io ho piu' un soldo :P

Nino

Eccerto, non e' diverso.

Nino

Azz... Stai attento, lo hanno fatto anche a me.

Nino

E' vero un classico :D

Nino

Azz quella Slipknot

Nino

Sei molto esaustivo, grande intervento :)

Nino

Azz...

Nino

Ne ho uno libero secondario ma esterno, dici che va?

Nino

Ah ok, allora non corro pericolo.

Nino

E' fake :P

Federico

Ma sì che gli bastano, la latenza è comunque maggiore di quella di un SSD ma vanno benissimo.
Come sai avevo deciso di non seguire più pubblicamente questi sistemi operativi, ma se hai quache problema chiedi pure

Pablo Escodalbar

Sono dei WD Black.
Lo farei girare su un PC con 16GB di ram DDR4.
Speravo bastassero.
Si sono gia' entrambe abilitate.

Pablo Escodalbar

E' una specie di clone di togetherprice e ne approfitta per rubare soldi alla gente inconsapevole.
Pero' mi pare abbia un dominio diverso dall'originale.

Federico

Non ti ispirerà ma funziona, io ho un adattatore USB 3.1 preso su Amazon a una dozzina di euro che fa viaggiare l'SSD esterno con sopra il Windows in modo quasi indistinguibile dalla connessione diretta su SATA.

Okkio che come tutti i sistemi operativi moderni il ChromeOS tollera poco la latenza dei dischi meccanici, quindi o ci metti un SSD o la velocità di primo accesso, avvio di Android e soprattutto di Linux ti sembreranno da lumaca.
Poi una volta partiti (se hai una quantità decente di RAM) tutto diventa istantaneo, ma all'avvio sarà lento forte.

Mi raccomando di abilitare nel BIOS la virtualizzazione ed il supporto AHCI.

Pablo Escodalbar

Esaustivo come sempre :D
Ho una decina di harddisk a disposizione che neanche utilizzo.
Lo provero' su uno di quelli.
Utilizzare un OS tramite USB non mi ha mai convinto.
Meglio che scarichi l'ultima versione.
Grazie. Sei sempre d'ispirazione :)

Federico

:)
Si, a differenza di altri OS tipo PheonixOS questo non prevede la necessità di avere anche Windows ma lo rimpiazza completamente, quindi niente installazione all'interno di una cartella su NTFS.
Tuttavia il nuovo installer grafico consente l'installazione in una parte a sè stante di disco, quindi può ugualmente convivere con Windows. NOTA: mai provato e sconsiglio di provarci.
In alternativa lo si può installare su una pendrive USB 3 dotata di velocità decente. Anche qui però avrei qualcosa a che ridire dal momento che le pendrive non sono pensate per questo tipo di impiego e alla lunga tendono a degradare se non addirittura a danneggiarsi.
Quindi o lo metti sul disco fisso principale come ho fatto io su tutte le macchine, o acquisti su Amazon un adattatore USB 3 -> SATA e gli dedichi un disco esterno. Che è quello che faccio io, solo che nel disco esterno non c'è FydeOS ma Windows 10 :)

Dovresti provarlo, la versione 8.1 è fantastica e quando sto maledetto coronavirus consentirà ai ragazzi del team di sviluppo piena libertà di movimento, rilasceranno la 9.0 per PC generici, che attualmente è in distribuzione solo per i portatili che avevano in casa.
La 9.0 sarà uno step importante, perchè aggiungerà l'abilitazione di default dell'accelerazione grafica Linux e vari miglioramenti nella gestione del software.
Non che a me freghi qualcosa dell'accelerazione grafica... ma un sacco di gente ama perdere tempo con i giochi :)

Pablo Escodalbar

No mai usato.
Me l'aveva consigliato un tipo con un pastore tedesco su WBA tempo fa. Uno che ci sapeva fare. Quindi mi sono fidato.
L'ho scaricato ma non mi serviva subito.
Ho notato che e' ancora in formato ISO sull'harddisk...

MikaHakkinen

Assolutamente si

Pablo Escodalbar

E' un classico :D

Pablo Escodalbar

Perche' quella degli Slipknot e' considerata musica?!

Pablo Escodalbar

Non ci sara' ancora il monopolio ma l'oligopolio alla fine non e' molto diverso.

Gianpaolo

cioè? spiega...in cosa ne approfitta?

Pablo Escodalbar

Sta attento che esiste un sito fake che ne approfitta chiamato appunto togheterprice :P

Pablo Escodalbar

Infatti hanno fatto bene a cancellarmi il post.
Quando ce vo ce vo :)

Gianpaolo

macchè, togheterprice 3.50 euro al mese e ci sto rimettendo

Pablo Escodalbar

Eh lo so. Sembrano passati tanti anni.
Comunque temo che dovremo riabituarci a queste cose dato che fra poco tutti non avremo piu' un soldo :P

Nino

Anche tu' trarre in inganno, utilizzalo fydeOS.

Nino

L'hanno data davvero? io non l'ho pagato.

enri

ahah scusa, scritto veloce. giuro che lo so l'inglese!

marco

Ci sono già gli utenti scioccati che rispondono a quelli che cercano la crack nuova?

rusp95

vogliamo i testiiiii!!!111!!

Nino
apps accaunt

che brutta musica ascolti

Nino
gianni

Certo! Almeno e' qualita' HI-FI (cd) +/-1400 kbps 16 bit. Ma tutti i sevizi musicali sono migliori di spotify! Comunque i migliori sono Qobuz e Tidal che sono HI-RES 24/48 minimo. Io preferisco usare quelli.

ego

provato Deezer? non sono un audiofilo,ma suona decisamente meglio

gianni

Possono implementare tutte le novita' che vogliono ma sono sempre inutili, almeno per me. Rimane sempre un servizio con scarsissima qualita' audio a 320 miseri kbps! Forse quando implementeranno l'HI-RES potra' essere preso in considerazione.

met
KenZen

Beh, il moderatore deve fare il suo lavoro. Certe battute non andrebbero fatte nemmeno per scherzo. Se poi consideriamo tutti quelli che non le capiscono :D
Insomma, stavolta non gli si può dar torto.
Saluti

Marco

Mah, guarda... io fino a due anni fa utilizzavo il piano Free di Spotify, e credo che per una persona che non vuole spendere soldi per il premium vada più che bene. Poi con dei colleghi decidemmo di fare il piano family che tenemmo per un anno. Allo scadere dell'anno un paio sono tornati alla versione free, così con chi è rimasto abbiamo deciso di renderci indipendenti con l'abbonamento passando alla versione normale del premium (quella da circa 10€ al mese). Secondo me per ora vanno più che bene questi due piani (free e premium), poi se in futuro vorranno ampliare il numero di piani di abbonamento non ci vedo nulla di male. Quello che dico, è che comunque è sempre meglio il gruppo (anche di sconosciuti) che paga un abbonamento family, piuttosto che il "furbetto di turno" che pensa di fottere il sistema usando l'applicazione fasulla e che a Spotify non rende assolutamente nulla.

Marco

Dal tono usato nello scrivere il commento mi potrebbe fare intuire che chi lo scrive usufruisce della versione modificata di Spotify.
Comunque... il fatto che Spotify dia la possibilità di dividere l'abbonamento fino a sei membri, (senza fino ad ora vietare tramite geolocalizzazione gli utenti) fa si che comunque si possa fare. Da me si prende i normalissimi 10€ mensili, ma chi si organizza, che sia un nucleo familiare o siano solo conoscenti o sconosciuti in ogni caso i soldi a Spotify li pagano. Se Spotify vitasse il premium family, non vedrebbe nemmeno quegli introiti.
Spotify, prende comunque del denaro che invece gli utenti con l'applicazione modificata non gli renderanno mai.
In ogni caso se i furbetti che pensano di essere tali perché usano l'app modificata, al posto di tirare fuori sempre la storia dei "santerellini che dividono l'abbonamento e predicando bene" si organizzassero per fare un abbonamento family (fino a che lo permette), al posto di "fot**re il sistema", quantomeno aiuterebbero Spotify a garantire il servizio.

Marco

No, perché comunque Spotify non ha il monopolio. La concorrenza di Apple Music, Tidal e Pandora fa si che comunque i prezzi rimangano competitivi.

Marco

Esatto.

Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: Google punta al top | Prezzi e VIDEO

Xiaomi 11T: scopriamolo in diretta insieme a Xiaomi Italia | Replay

Qual è il miglior smartphone per foto e video: ecco il confrontone | Video

Recensione Samsung Galaxy A52s: fascia media che accontenta tutti