Lo smartphone fa male? Se ti distrae troppo spesso, sì: uno studio lo dimostra

06 Dicembre 2019 66

Gli smartphone fanno male? Sì, ma non c'entra la tecnologia. Il problema sono le distrazioni che procurano, e che possono risultare in incidenti più o meno gravi. I nostri telefoni ormai offrono un'ampia gamma di soluzioni dedicate alla salute, che vanno dal software all'hardware: dalle app dedicate alla salute all'integrazione con gli indossabili (smartband e smartwatch in particolare - Apple ne ha parlato di recente in merito al connubio salute-Apple Watch nato quasi per caso), fino a Samsung che studia l'inclusione di uno spettrometro sui suoi prossimi dispositivi.

Ma se guardi troppo a fondo nello smartphone, parafrasando Nietzsche, lo smartphone rischia di farti inciampare. E il mondo, è cosa tristemente nota, spesso si rivela una superficie dura da incocciare, specie se a differenza del proprio telefono non si è ricoperti da una custodia in silicone resistente agli urti.

Lo studio che si è occupato della questione (e che potete trovare in FONTE), pubblicato sul JAMA Otolaryngology – Head & Neck Surgery , mette in correlazione l'aumento degli infortuni riportati in particolare alla testa o al collo negli Stati Uniti con il crescente uso degli smartphone all'interno della quotidianità.


Il Dr. Boris Paskhover, chirurgo ricostruttivo e autore assieme ad altri colleghi dell'articolo citato, ha deciso di indagare tra le statistiche dopo che molti suoi pazienti che avevano riportato fratture alla mascella o ferite al volto gli avevano confidato di averle rimediate perché distratti dai loro smartphone, e dunque poco attenti al mondo circostante.

Cammini per la città e vedi tutti che stanno fissano i loro telefoni: bisogna essere consapevoli che così ci si può fare male,

ha dhichiarato ad NBC News.

#staysmart è la provocatoria campagna della Provincia di Bolzano con cui son stati ricoperti di gommapiuma i pali nel centro della città per "attutire" i colpi di chi cammina con lo sguardo fisso sul display dello smartphone

Lo studio si basa su un campione di casi relativi ad infortuni alla testa o al collo fornito dal National Electronic Secuirty Surveillance System, un database che raccoglie informazioni di 100 ospedali statunitensi.

Nell'arco dei 20 anni presi in esame, che vanno dal gennaio del 1998 al dicembre del 2017, sono stati 2.501 i pazienti che si sono sono rivolti alle strutture sanitarie in seguito ad un sinistro causato dalla distrazione attribuibile all'uso del telefono, con una lenta ma costante crescita a partire dal 2007, anno in cui Apple con l'annuncio del primo iPhone apre l'era degli smartphone. Un numero che, trasposto su scala nazionale (rispetto ai 100 ospedali presi in esame), arriverebbe a 76.000 casi.

Un dato interessante è quello relativo alla fascia anagrafica più interessata da questo tipo di incidenti: nel 37,6% di casi si tratta infatti di individui di età compresa tra i 13 e i 29 anni.

Quelli ancora più giovani, invece, sono risultati significativamente più esposti a danni procurati meccanicamente dal telefono (nell'82% dei casi) piuttosto che dall'utilizzo del medesimo, che è invece la tipologia di infortunio più diffusa dai 50 ai 64 anni (68%) e ancor di più sopra i 65 anni (addirittura il 90%).

Le conclusioni tratte dallo studio sono quelle dettate dal buon senso. Benché la maggior parte di questi incidenti si sia rivelato di lieve entità, in alcuni casi hanno portato a menomazioni o complicazioni a lungo termine: perciò la soluzione sarebbe quella di educare gli utenti ad un uso più moderato e responsabile dei propri dispositivi, invitandoli a non lasciarsi assorbire dallo schermo dimenticandosi di ciò che li circonda.

"Non penso che le persone siano veramente coscienti di quanto siamo fragili come esseri umani" ha chiosato il Dr. Paskhover, sempre ad NBC News. "Siamo resistenti, ma siamo anche fragili. Cadi, e puoi infortunarti anche gravemente".

Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 169 euro.

66

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Body123

Emh... Io studio all'università, facoltà umanistica tra l'altro (giurisprudenza)

xpy

Se va tutto male, ed è la situazione attuale, pensare che sia il singolo a immolarsi per una nazione che non si diverte a schiantarsi contro un muro è follia

Account Anniversario

Con commenti così poi non lamentarti se vieni insultato.

Sandro Pignatti

Per esempio se usaste meno le auto non ci sarebbe bisogno di asfaltare intere aree, montagne, boschi e altri luoghi.
Ci sarebbe meno manutenzione da fare, ci sarebbe meno interesse nell'asfaltare strade perchè poco usate con le auto.
Pensate poi di risolvere il problema creando rotonde o biforcazioni e strade alternative.
Bhe mi spiace dirvelo ma state semplicemente spostando il problema di ingorghi altrove.
Per esempio se a un incrocio c'è un sacco di traffico ogni giorno, magari potreste pensare di creare un ponte soprelevato per far scorrere meglio il traffico risolvendo il problema. In realtà, molto banalmente, state eliminando il traffico in quel punto e lo creerete in un altro punto. Sarete quindi costretti a costruire un'altra strada o rotonda o altro per risolvere il traffico nel nuovo punto.
Il risultato sono (lo puoi vedere nelle metropoli), mostruose e deleterie biforcazioni volanti in ogni direzione, ponti su ponti, strade che fanno il giro giro tondo quando a piedi ci arrivi in linea d'aria in poco tempo.
Questo per dirti, che è il traffico e l'uso delle auto che genera ingorghi e non risolverete mai il problema se non continuando a costruire e costruire strade su strade sopra e sotto il suolo. Esattamente come sta succedendo, mica sono pazzo è davanti agli occhi di tutti.

Comunque se vuoi saperlo c'è una strada in montagna da me che è sterrata e ci fanno ogni tanto manutenzione. Bhe in questi mesi sta piovendo tantissimo. Ci saremmo aspettati di trovare la strada mezzo distrutta e invece ti assicuro che stava meglio di molte strada asfaltate in cui si creano buche perchè tra asfalto e suolo c'è una differenza di materiale e si creano delle debolezze dovute alla percolazione dell'acqua creando appunto crateri sempre più grandi.
In una strada in terra compattata non avviene appunto perchè c'è una continuità tra gli orizzonti del suolo che la rendono molto stabile. Aggiungi poi il continuo passaggio di mezzi che continuano a compattarla.
L'unica manutenzione di cui ha bisogno una strada in terra battuta è una volta alla settimana di aggiungerci quel poco di terra là dove si stanno formando dislivelli.
(fonte: pedologia)

Comunque, per tua informazione visto che ho capito che sei un ignorante, finalmente si sono decisi di ricercare un materiale che permetta il drenaggio dell'acqua dandole la possibilità di arrivare al suolo naturale sottostante.
Concludo col dirti che hai appena dato del pazzo malato a uno che studia scienze da quando è piccolo per passione e poi per professione all'università e per lavoro dopo.
Delle vostre caxxate continue e infinite umane ne abbiamo le pall* piene noi naturalisti.
Datevi una calmata e cercate di collaborare anziché continuare con queste porcate da umani ipocriti che pensano di avere tutto in mano grazie alle loro "tecnologie" da bevitore di birra.

Sandro Pignatti

E' normale se uno non si è innamorato della terra in cui è vissuto.
Ma che non si metta a dire che va tutto a rotoli se poi se ne va.
Se va tutto male, il fatto che uno se ne vada via non migliora certo la situazione.
Siamo protagonisti di c'ho che avviene nel mondo.
Sappilo

xpy

Molti ci provano ma non tutti ci riescono, è di pochi giorni fa il caso di un ingegnere civile laureato con la lode che per via della mancanza di lavoro si è ritrovato a fare il netturbino, è normale che se uno non trova lavoro o è sottopagato se può poi se ne va , per tanti lavori qui ti pagano meno della metà e con pochissime prospettive di crescita professionale

uncletoma

per un po' di patata? mica è una sala giochi *_*

Giardiniere Willy

E secondo te cosa dovremmo usare al posto dell'asfalto? Torniamo alle strade sterrate? Piastrelliamo tutte le strade del pianeta (con conseguenze anche sulla sicurezza di tutti visto che l'asfalto ha delle proprietà difficilmente sostituibili da sanpietrini o altre pietre)?

E poi sarei io l'id10t4.
Mamannaggialaputtana checazzomitoccaleggere.

Oltretutto, "non dico di starci in fissa" e poi pretendi che uno fascia le manifestazioni mentre aspetta l'autobus.

Chiedi aiuto a uno psichiatra, perché sei malato, veramente

Sandro Pignatti

Un altro idiota.
Ma mi spiegate che avete nell'ammettere la verità?
Non dico di starci in fissa, ma quando uno vi fa notare la realtà almeno dite "si in effetti è così si dovrebbe migliorare".
E invece… idioti.

Sandro Pignatti

Anche a me tagliano le gambe. Ma è proprio per questo che combatto affinché concluda qualcosa qui per migliorare la mia regione.

Ug0

pokemon go insegna... Ci voleva l studio per capilo......

Gabry

Leggere un libro? Ma che ne sai tu, dopo 140 caratteri ti viene il mal di testa e sicuramente la tua soglia di attenzione non va oltre i 10sec di video su tiktok

Gabry

E certo, solo con l'iPhone naturalmente.
Il bello che dai del troll agli altri, il bue che da del cornuto al l'asino.
Ti vorrei ricordare che gli smartphone più diffusi sono android, la massa pecora usa android, quindi è più facile che i bimbi... abbiano un bel Samsung o huawey

Tetifu Guohog

Siamo diventati dei lobotomizzati

Squak9000

gente finita sul lastrico... fa malissimo!

uncletoma

no, non fa male

uncletoma

peggio della droga

xpy

Finché non cambia qualcosa a livello di governo i giovani, anche con le migliori intenzioni, si ritrovano con uno stato che invece che aiutarli a creare qualcosa in italia gli taglia le gambe, è ovvio che uno poi se ne va

Arturo Smeraldo

Io lo uso pure sotto la doccia e a tavola,l'unica volta che non lo uso è quando vado in pista ciclabile a correre!sti telefoni sono una droga!

Giardiniere Willy

Mavvaffanculo

Egidiangelo

bravo troll

Intollerante

Settimana scorsa nel mio paese un ragazzo è stato investito perchè ha attraversato la strada a testa bassa mentre guardava il telefono, e con le cuffie nelle orecchie...

Sandro Pignatti

Sono deleteri, per molti aspetti che non elenco perchè lunghi anche da spiegare, per la biosfera.
Comunque non sono d'accordo.
Un paese in cui si nasce che è mal messo, può essere migliorato dalla popolazione che ci vive.
Se quelli che possono migliorarla preferiscono andarsene via, è ovvio che rimarrà uno schifo.
E quindi cosa fate? Migrate in posti "migliori" ? Quei posti migliori diventeranno una futura fogna se continuano ad andarci persone e quindi al contrario i paesi poveri avranno maggiori possibilità di cambiamenti positivi.
MA sono discorsi complessi, che solo chi ha ampliato la sua cultura può capire.
Non ha senso discutere, se non si ha alle spalle studi universitari come minimo.

Sandro Pignatti

Infatti è mer*a.
Solo un inconsapevole o cieco non capirebbe che vive intorno a merd*.
L'asfalto, oltre a generare un'enorme quantità di calore, oltre a inquinare in quanto deriva da estrazioni e raffinazioni è anche deleterio per le acqua piovane poiché è impermeabile.
PRaticamente, chilometri e chilometri di metri quadrati sono cementati impedendo alla pioggia di arrivare al suolo.
Roba che in antichità non esisteva e quindi, paradossalmente, erano pià avanti di noi su questa cosa qui (e su molte altre cose)

io?
puo darsi di si, può darsi di no.
ma detto dall'ennesimo multiaccount nel caso li avessi non sarei io il piu giovane dei due

qaandrav

datgap !!!

Egidiangelo

A perchè camminare per strada senza guardare o attraversarla con lo smartphone in mano non fa nulla? abbiamo capito che hai 16 anni.ahahahah

loro non fanno male a nessuno. le migliaia di persone che lo usano in macchina (e sicuramente non hanno 16 anni), provocano spesso incidenti

Egidiangelo

Se ci fate caso quelli più assidui sono i bbminch di 16 anni con iPhone

Giardiniere Willy

Praticamente, mentre aspetto l'autobus devo cag4rre il c4zz00 agli automobilisti che inquinano? O non intendevi questo? Perché hai fatto una lista in cui definisci me**a l'asfalto, i palazzi, le auto...

Squak9000
Giorgio

Anche quelle alternative

Andrej Peribar

Solo quelle circolari

Body123

Di vita (e di giovinezza) ne abbiamo solo una, e la mia non voglio sprecarla in un posto che non mi piace.

Questo non vuol dire che l'Italia per me fa schifo. Ma se dovessi arrivare a pensarlo seriamente non mi farei il minimo problema ad andare in un posto che ritengo per me migliore e in cui, appunto, vivrei meglio, e di conseguenza i miei (ipotetici) figli crescerebbero meglio.

Quello che mi fa davvero schifo sono i paesini, e la loro mentalità, ma questo non si può cambiare. È nella natura stessa del paesino essere così.

Sandro Pignatti

Fissa le auto, fissa i palazzi, fissa l'asfalto, fissa il fumo che esce dalle auto.
LE vedi tutte queste cose?
Bene, lotta e sii d'esempio per eliminare questa me**a, anziché metterti una benda sugli occhi e stare a guardare uno schermo.

Un pò come quegli italiani che dicono che l'Italia fa schifo ma si laureano lo stesso per poi andarsene via.
Queste persone sono ipocrite, se volete migliorare il luogo in cui siete nati ci dovete restare e dovete cambiarlo.
Se lo abbandonate, è ovvio che non ci sarà nessun miglioramento.
Povero mondo.

Tony Carichi

Non vorrei ritrovarmi come quella volta con i leggings.

Body123

Che dovrebbe fare uno alla fermata del bus o sopra il bus?!

Tony Carichi
Ratchet

E le seghe fanno male?

MarcoCau
Giorgio

E poi i ricercatori si lamentano che vengono pagati poco....

PS si chiama sarcasmo

Il Bannato

Servirà per gli allenamenti

Dark!tetto

Tutto danno meritato, quello non meritato è quello delle vittime stradali, quelli che vengono faciati da id1oti alla guida con lo smartphone.

qaandrav

ce voleva no studio per scoprire l'acqua calda

Tony Carichi

Questa è bella!

Tony Carichi
Tony Carichi

Usarlo senza farsi usare.
Per alcuni è facile, per altri è difficile.
Del tipo come i giocatori patologici.
Che non diventi una patologia!
Quello è il punto.

Tony Carichi

Ma è vera anche dentro a tutta quella plastica?

Giardiniere Willy

Serviva uno studio?

MatitaNera

Ci proverò.

Tre settimane con Huawei Mate 30 Pro: il punto su foto e autonomia

OnePlus Concept One, fotocamere invisibili grazie al vetro elettrocromico | Anteprima

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video