TikTok a rischio ban: USA indagano su censure e minacce alla sicurezza | Risposta

03 Novembre 2019 106

Aggiornamento:

TikTok fa pervenire in redazione la seguente dichiarazione:

Nonostante non possiamo commentare gli attuali processi regolatori a nostro carico, TikTok ha chiarito di non avere nessuna priorità più alta di quella di guadagnare la fiducia degli utenti e dei legislatori statunitensi. Parte degli sforzi includono collaborare con il Congresso e noi ci impegniamo a farlo

Articolo originale

TikTok è l'app del momento: è la più scaricata al mondo (dati di agosto), e intende crescere ancora assumendo dipendenti provenienti da concorrenti del calibro di Facebook, Apple e Amazon. Addirittura si parla di uno smartphone TikTok realizzato da ByteDance, la società cinese che ne detiene la proprietà.

Se noi abbiamo cercato di spiegare il fenomeno ai meno giovani, altrettanto stanno cercando di fare quelli di ByteDance alle autorità americane, che hanno messo l'app nel mirino inserendola nel calderone della guerra politico-commerciale USA-Cina. Un nuovo ban in vista come quello che ha toccato Huawei?

COSA STA SUCCEDENDO

La notizia è rimbalzata da Reuters, che riferisce come il Governo USA abbia avviato un'indagine per verificare la presenza di eventuali rischi per la sicurezza nazionale nell'affare che ha portato l'app Musical.ly (americana) ad essere acquisita due anni fa da ByteDance (cinese) per 1 miliardo di dollari che, a sua volta l'ha "fusa" con TikTok.

I problemi emersi ora sono sostanzialmente due:

  • TikTok viene accusata di censurare contenuti politici (questione Hong Kong su tutti)
  • non vi sarebbero dati sufficienti per capire come vengono gestiti i dati raccolti e, soprattutto, dove vadano a finire

E' così intervenuto il CFIUS, Committee on Foreign Investment degli Stati Uniti, che ha iniziato a studiare nel dettaglio l'acquisizione. In particolare, a non convincere gli esperti è il fatto che, sì, la proprietà conferma che tutti i dati siano salvati e conservati negli USA, ma anche che la proprietà stessa debba in qualche modo sottostare alle leggi cinesi.

Questo conflitto allarma le autorità americane, convinte che l'app possa essere utilizzata per spionaggio. Da TikTok arrivano però rassicurazioni: "la Cina non ha giurisdizione sui contenuti dell'app", dicono.

ANCHE FACEBOOK CONTRO TIKTOK

Tutti (negli USA) contro TikTok: non solo politici come Marco Rubio ("Qualsiasi piattaforma di proprietà cinese che raccoglie enormi quantitativi di dati degli americani è una potenziale seria minaccia per il nostro Paese", ha twittato), ma anche CEO di aziende concorrenti. Zuckerberg, ad esempio, ha criticato la censura messa in atto dall'app cinese.

Restano dunque due distinti punti di vista: da una parte gli Stati Uniti preoccupati che l'app possa essere sfruttata per raccogliere dati sensibili della popolazione (molti militari USA la utilizzano, tra l'altro), dall'altro lato c'è la stessa TikTok che ribadisce come la Cina non abbia alcun potere, in quanto la piattaforma non è attiva in Patria (ma c'è l'alternativa Douyin, sempre di ByteDance) e i data center sono in Paesi stranieri, tra cui Singapore, Giappone e USA. Una nota, però, è doverosa: come fa notare il Corriere, sulla pagina dell'informativa sulla Privacy di TikTok (versione italiana), compare la dicitura:

Conserviamo ed elaboriamo le informazioni relative all’utente negli Stati Uniti d'America, a Singapore, in Giappone o in Cina.


106

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex

Gli stati uniti grazie al ciccione biondo si stanno indebolendo e di brutto anche, hanno paura di perdere la leadership in alcuni settori e stanno mettendo ban ovunque.

Babi

:)

csharpino

Mantenere i dati in locale non è possibile perchè è il servizio lato server che filtra i risultati e invia al dispositivo quelli pertinenti all'utente, viceversa il server dovrebbe mandare tutti i contenuti e l'app eseguire il filtro cosa ovviamente impossibile.
Per quanto riguarda le app che prendono dati "non necessari" ad eseguire questo genere di filtri è vero che ce ne sono ma se escludiamo le app fatte a posta per "rubare informazioni" e prendiamo come esempio quelle che effettivamente un servizio di qualche tipo lo offrono (FB, Instagram, Google Tik Tok ecc) la mole di dati che usano per filtrare i contenuti da mostrarti è mostruosa e gli algoritmi sono molto sofisticati per cui hanno effettivamente bisogno di quei dati per funzionare. Ovviamente con gli stessi dati viene anche profilato l'utente per mostrargli anche pubblicità pertinenti ma questo è il rovescio della medaglia.
Per quanto riguarda il costo delle App tutto dipende dal tipo di applicazione, la gente paga quello che gli è necessario. Applicazioni come Tik Tok avrebbero una perdita di utenti enorme se solo costassero 1/2€. In più i soldi che fanno queste app vendendo spazzi pubblicitari è molto di più dei 1/2€ moltiplicati per gli utenti, e quindi se diventassero a pagamento si innescherebbe un loop fatto di perdite di utenti e soldi che le porterebbe a morire..

Gaio Giulio Cesare

Ahhh ogni tanto allora arrivano delle bellissime notizie!

maxforum

giusto, mi stavo preoccupando

ciro mito

Cinesi e america i sono due str0nzi nelle opposte facce della stessa medaglia

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Ovviamente hai ragione e lo so. Ma considera anche che la maggior parte delle app che raccolgono dati (o comunque una buona parte di loro) lo fanno senza un reale motivo ma solo per guadagnarci su. Una soluzione potrebbe essere la raccolta e la conservazione dei dati che l'app deve analizzare direttamente sul terminale (la butto li, non so se sia possibile).
Per il costo avrei però qualcosa da eccepire: a parte il fatto che l'utilizzatore di applicazioni per telefono è stato male abituato nel pretendere servizi e programmi a uno o due euro se no tutto diviene caro e insostenibile (ma questo è anche colpa di chi sviluppa e vende), come se fosse logico e dovuto lo sviluppo, gli aggiornamenti continui (e per anni) gratis. Detto questo, però facciamo un esempio: Tik Tok lo vendi a 1 euro o anche 2 che moltiplicato per X utenti quanto fa?
Questo poi pulirebbe anche gli store da un'infinità di porcherie ed inutilità.
È un parere personale, sia chiaro.

Tecnono

Molti militari USA la usano! A parte il tautologismo stanno tornando i village people!?!XD

Max
ciro mito

Yeah

qaandrav

Tutti (negli USA) contro TikTok:................ma anche CEO di aziende concorrenti. Zuckerberg, ad esempio, ha criticato la censura messa in atto dall'app cinese.

certo che ne avete di faccia tosta per riportare una cosa simile.
dopo tutti gli scandali e le cose fatte da fb avete il coraggio di citare zucker come se fosse un parere autorevole. chiunque abbia un minimo di conoscenza del mondo "informatico" sa benissimo che zucker dice così solo perché non ha ancora comprato tiktok o perché non ha ancora una copia stile instagram/snapchat, invece no voi come al solito fate i lecca FB...

"ha criticato la censura messa in atto dall'app cinese."
perché notoriamente fb invece non ha mai nascosto nulla né ha avuto alcun ruolo nelle elezioni politiche USA.

" convinte che l'app possa essere utilizzata per spionaggio."
aAHAHAHAHAHHAHA si tra una spooky salmon e una I get oooooooooooooooooooooooooooooooooo

ahahahah ma chi scrive ste str0nzate ha mai aperto l'app??????????ahahahah sembrano il signor burns quando si presenta in cappellino e t-shirt a scuola di Bart

csharpino

Tralasciando il fatto che le app costerebbero cifre che nessuno sarebbe disposto a pagare, le stesse app senza la possibilità di raccogliere dati sarebbero praticamente inutilizzabili perchè non potrebbero affinare l'algoritmo che gli permette di mostrarti contenuti di tuo interesse e non cose a caso.

Ombra

sempre meglio di un commento politicamente corretto

StadiaPlus

Basta bandire tutta la gente con QI inferiore a 100 da internet e hai risolto quasi tutti i problemi del mondo.

StadiaPlus

La maledizione di Cliff Bleszinski.

StadiaPlus

I have a dream... To get the data of all world citizens and kill China.

StadiaPlus

Con Tú sí que vales.

Babi

Intendi le coperte e i lenzuoli della zucchi?

Shane Falco

taac

maxforum

E poi come li identifichiamo i talenti?

L0RE15

Avrá aperto "ti tocc" nota app XXX del sud Italia...

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Mah, il ban andrebbe a chi la usa...
Battute a parte, il problema sta tutto nella frase "Conserviamo ed elaboriamo le informazioni relative all’utente [...]": semplicemente dovrebbe essere vietato a chiunque raccogliere qualsiasi dato dell'utente. Qualsiasi. Così banni (e punisci) tutti quelli che lo fanno, tutti, indipendentemente dalla nazione di provenienza.
Come guadagnano: app a pagamento o quello che vogliono ma niente dati.

ciro mito

Vorrei un mondo completamente zucchiano o huauawiano almeno la si finisce con tutte ste rotture de cojoni

El Eños

Ma lo hai mai aperto tik tok?

che programma cag4ta

ErCipolla

Certo, ma allora che lo si dica apertamente, ovvero che gli USA adottino una politica ufficiale di "protezionismo digitale", nascondersi dietro improbabili scuse di "sicurezza nazionale" è solo ridicolo

ErCipolla

Minacce alla sciurezza...

...del portafoglio di Zuckerberg & co.

Max

ti becchi un upvote.

Se arrivi a fare una cosa simile, hai qualcosa che non va...
Qui non si tratta di depressione.
Questa è demenza...

Max
Max
Max
PassPar2_

Grazie per la tua intelligente opinione.

momentarybliss

A me pare tanto che ormai gli USA stiano cercando in tutti i modi di abbattere la concorrenza con la scusa dello spionaggio, e poi vengono a fare la morale all'Europa. Il governo americano parla di poco chiarezza sulla raccolta dei dati degli utenti quando hanno Facebook, Google, Amazon e Apple che razzolano sui dati come non ci fosse un domani, con le ben note vicende di vendita e profilazioni illegali di milioni di utenti venute a galla negli ultimi anni. Io direi che sarebbe ora in Europa di dare un giro di vite all'egemonia tech statunitense

Tom Smith

E dove?

Ombra

Evidentemente i burocrati cinesi sono interessati alle news delle ragazzine

Ferro 93

È una fake news grossa come una casa...

Aster

Inizia a bloccare il greggio della penisola arabica allora visto che sei così reciproco

pakocero

artick82

beh allora noi europei siamo messi davvero male.....

il fatto che siano avanzate o meno è irrilevante.
FB in Cina non esiste perchè si vuole che i cittadini usino un social completamente in mano allo stato e non solo sotto il controllo.

Peraltro è perfettamente accettabile, per quanto mi riguarda: i dati privati dei cittadini non devono finire all'estero. MAI.

artick82

non ne sono certo, però zucca è stato in cina per una decina di giorni mi pare. quindi le trattative erano molto avanzate.

Cristian Giavazzi

Applicazioni che puntano su utenti di un età in cui nemmeno dovrebbero avere un cellulare....che incoraggiano bullismo e pornografia....da eliminare completamente!

Bruce Wayne

No. La storia ha dimostrato il contrario

Bruce Wayne

Non siamo più negli anni 60

quindi ha rinunciato ad oltre un miliardo di utenti perché gli dava noia mettere i server lì (come se fosse possibile gestire un miliardo di utenti SENZA avere gran parte dei server lì, LOL ).

Su dài, fai il serio.

E' andato lì supplicando di sbloccare Facebook, promettendogli *qualunque cosa*. Non gli hanno dato il permesso perché ovviamente vogliono che tutti i cinesi usino lo stesso social che è già comodamente in mano loro ed è senza rischio di veicolare i dati all'estero.

artick82

credo che sia per la località dei server. ma non sono sicuro

Rieducational Channel

Semmai "toooc".

E dimmi, su quale richiesta dici che si è dovuto fermare?

artick82

per quello che so, c’è stata una trattativa molto avanzata. probabilmente le imposizione cinesi erano davvero inaccettabili per mister zuck

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente

Samsung Galaxy M30s: live batteria (6000 mAh) | Fine ore 23 con il 32% rimanente

Recensione Huawei Nova 5T: il top da 429€ euro che fa gola