Alexa ora ha anche una voce maschile e risponde a un nuovo nome: Ziggy

21 Luglio 2021 20

Senza particolari proclami, sembra che negli Stati Uniti Amazon abbia cominciato a rilasciare una nuova opzione per l'assistente vocale Alexa: stiamo parlando della possibilità di scegliere una voce maschile, esattamente come è già possibile fare con l'Assistente di Google o Siri di Apple. Nessuna di queste società, e neppure Amazon, associa però le voci al genere: Cupertino le definisce laconicamente Voce 1 e Voce 2, Google usa una varietà di colori, e il colosso dell e-commerce ha scelto un neutro "Originale" e "Nuova".


Non è la prima volta che Alexa cambia voce: dal 2019, infatti, è possibile scegliere quelle di alcune celebrità. Di recente sono state aggiunte in USA quelle di Shaq e Melissa McCarthy, e assieme a queste è comparsa anche l'alternativa maschile ad Alexa. Se volete sentire che effetto fa, cliccando QUI potrete ascoltarne una breve demo.

Oltre a questa aggiunta, Amazon ha allungato la lista di parole per attivare l'assistente integrando anche "Ziggy". Nonostante sia possibile attivare l'assistente con voce maschile o femminile facendo indifferentemente riferimento a Ziggy o Alexa (così come pure a Computer, Echo e Amazon, ad esempio), e quindi non ci sia un legame univoco e stretto tra la voce maschile e questo nuovo nome, è evidente che si tratta di quello scelto per battezzare questa inedita opzione.

Al momento, la voce maschile di Alexa è disponibile solo nel mercato statunitense: in futuro, comunque, è plausibile ipotizzare che arriverà anche in altre regioni, sebbene al momento non disponiamo di informazioni in merito alle tempistiche.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sailand

Quella di Bowie di quel brano o di altri di decenni dopo? Perché c’era molta differenza! Quella di quel brano è più “femminile” di quella di Alexa.

Andhaka

O la voce di Ziggy è identica a quella di Bowie o se la possono tenere!! ;)

Cheers

Maicol.Mar

A mio avviso se hai dimistichezze in ciò che fai o lo commissioni a qualcuno in grado di farlo non conviene oltremodo investire in un produttore conosciuto viste le differenze di prezzo.
La differenza più grande è la "facilità" di assistenza: troverai sempre un elettricista che conosce il mondo vimar piuttosto che biticino ecc... Mentre farai più fatica a trovarne uno che conosce il mondo Shelly/Sonoff.

Probabile che le caratteristiche di un produttore conosciuto siano più stabili ma anche immutabili nel tempo mentre uno Shelly/Sonoff avrà aggiornamenti ed implementazioni (magari meno stabili) molto più frequenti. Forse si puo prevedere un controllo qualità ed una minor casistica di rotture dei prodotti di produttori conosciuti (forse, certezze non ve ne sono), ma in caso di guasto di un prodotto, un impianto fatto decentemente non risente praticamente di nessun problema. Potrai non comandare una luce con la voce o dal telefono, ma l'interruttore continuerà a funzionare anche se lo Shelly (consiglio loro per esperienza) o il Sonoff si fossero guastati.

My 2 cents.

Cosimo

Ahhh che ricordi.
https://uploads.disquscdn.c...

non è come dici.

Il senso è impedire ai maschietti di abituarsi a dare ordini alle voci femminili

Roberto

Devo rifare un impianto elettrico, non so se renderlo domotico o smart. In linea generale non andrei quasi mai a controllare i dispositivi da un tablet messo al muro, ma farei tutto con la voce. Mi sto domandando quanto ne valga la pena fare un impianto domotica rispetto ad uno smart con shelly/sonoff.

Darkat

Premettendo che gay e co non c'entra nulla con tutti questo, ma non si tratta di negazionismo, come i no-vax per intenderci, è solo un modo per far sentire tutti a proprio agio nella scelta delle voci, magari (per fare un esempio) gli uomini si possono sentire a disagio nel scegliere una voce dove c'è scritto "maschio" e viceversa le donne. È un modo studiato per non creare queste inibizioni agli utenti, non c'è nessuna lobby gay dietro

Darkat

No, non perché non si possa fare (le voci di ragazzini infatti sono spesso in un raggio difficile da distinguere se maschile o femminile), ma perché gli assistenti sono progettati per essere il più umani possibili nelle interazioni e non sarebbe una cosa che metterebbe le persone a proprio agio probabilmente

Il corpo di Cristo in CH2O

nell'analisi spettrale ci sarà un solo picco a metà tra la media maschile e la media femminile? perchè nel caso mi sa che verrebbe un po' una schifezza.

Gianluca

Quando faranno la voce neutra?

sailand

Cognome Stardust? Poi arriveranno gli Spider From Mars.

Pistacchio
pol206

quello era AL, ziggy era il computer

pol206

1 e 2 è discriminatorio! Maschio e femmina non va bene. Usare semplicemente 2 nomi? Alexa o Ziggy, Siri o Franco, Bixby o... tanto non risponde mai, Cortana o X Æ A-12?

Pistacchio
Andrea

Ma veramente si sta andando alla negazione di “maschio” e “femmina”?
Nulla contro i gay e company, ma boh… mi sembra troppo una esagerazione.

Soter

Voce 1 e Voce 2 mi ricordano genitore 1 e genitore 2...

Klaus Heisler

"ziggy lo zigote" (cit.)

FULL HDblog

ZigBee

asd555

Così i SJW che denunciano i casi di bullismo per un nome sono contenti.

Mobile

Recensione Garmin Venu 2, il più smart tra gli sportwatch

Tecnologia

Mechazilla di SpaceX catturerà in volo Starship! Aggiornamenti da Boca Chica

Android

Motorola cala il tris: anteprima Edge 20, Edge 20 Pro e Lite

Recensione

Recensione Gigabyte GeForce RTX 3060 Gaming OC: ottima per giocare in FHD