Amazon controcorrente: smart working resta, 3.500 nuovi posti di lavoro in USA

20 Agosto 2020 46

In un periodo che definire nero per l'economia globale potrebbe sembrare un eufemismo, Amazon ha continuato ininterrottamente con i suoi affari, ampliando il suo business a dismisura. Pandemia o meno poco importa, la multinazionale di Seattle non smette di espandersi e comunica così un piano per l'assunzione di 3.500 persone in sei importanti città americane: Dallas, Detroit, New York, Phoenix e San Diego.

Il colosso dell'ecommerce ha già concesso a gran parte dei suoi dipendenti di lavorare in remoto fino all'8 gennaio 2021, come misura cautelativa dal Covid-19, ma il nuovo piano mette in conto un ritorno alla normalità nei prossimi anni con ingenti investimenti. Sul piatto Amazon ha così messo 1,4 miliardi di dollari e attenzione, perché non tutti saranno destinati ai salari dei prossimi nuovi dipendenti: il gruzzoletto servirà infatti all'apertura di nuovi spazi e uffici, come quelli di Manhattan (negli ex grandi magazzini Lord & Taylor sulla prestigiosa Fifth Avenue) dove andranno 2.000 dei 3.500 arrivi. Per rispondere comunque all'emergenza attuale Amazon pianifica spazi ampi e più facili da gestire per garantire il massimo della sicurezza sul posto di lavoro.

Insomma, un percorso controcorrente in un momento di ristrettezze, licenziamenti e piani di lavoro remoto a lunga scadenza, d'altronde alcuni segmenti dell'azienda crescono senza sosta e per questo le nuove figure ricercate includono: ingegneri software, data scientist, product manager, UX designer ed esperti di infrastrutture cloud.

Il quartier generale di Amazon Italia a Milano, in zona Porta Nuova

Nei piani di ampliamento rientra anche l'Europa, ricordiamo infatti le 1.600 assunzioni promesse in Italia entro la fine dell'anno (per un totale di 8.500 dipendenti nel nostro paese) e i 1.000 nuovi arrivi previsti in Irlanda, all'interno di un campus da quasi 16.000 metri quadrati a Dublino. L'azienda vanta al momento 876.000 dipendenti in tutto il mondo, di questi circa 600.000 sono stati assunti dal 2010.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da atpservicepomezia a 675 euro oppure da Amazon a 749 euro.

46

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TLC 2.0

Guarda che abita da decenni in Italia, ha pure famiglia qua.

Mario favero

Con il reddito di cittadinanza non e’ facile prenderla effettivamente

Mario favero
Mario favero

Ok quindi parla a sproposito

DefinitelyNotBruceWayne

Purtroppo più passa il tempo e più perdiamo il treno. Alla fine la scelta, come dici tu, rimane tra l'arrendersi e restare o il farsi coraggio e partire. Anche partendo però i mezzi che si hanno sono pochi. Vista la scarsa preparazione che diamo ai nostri giovani è come mandarli in Russia con le scarpe di cartone.

Dark!tetto

Sono totalmente d'accordo, specialmente sulle lingue straniere, sono nato in Germania e ci ho vissuto fino a 14 anni, e ho concluso il mio percorso di studi con le nozioi d'inglese apprese in quel periodo, tranne per il master inerente alla AI che prevedeva più conoscenze a livello di linguaggio tecnico. Il problema del nostro sistema, oltre ai faoritismi di parentela/amicizia/economici è proprio basato sulla perseveranza degli idioti, nel senso che se vuoi laurearti con il massimo basta insistere, se vuoi insegnare anche essendo una capra basta insistere. PErsonalmente il percorso dell'insegnamento non mi interessa, quello che ho studiato l'ho studiato per pura crescita personale perchè mi attirava molto e ho scelto il percorso di studi di pancia, avevo la possibilità di un dottorato in Inghilterra o in Svizzera, ma ahimè ho trovato l'amore vicino casa e ho dato priorità alla famiglia e penso d'aver fatto la scelta più giusta. Alla fine lavoravo nel settore commercio e ho acquisito 2 negozietti e cerco di gestirli in modo corretto sia professionalmente che eticamente e devo dire che seppur può sembrare che sminuisco tutti quei studi, invece credo di dargli valore non solo per quanto riguarda l'aspetto professionale/commerciale, ma soprattutto nel rapporto con i miei ragazzi (alcuni hanno il doppio della mia età) e pur soffrendo della pressione fiscale dico che si può vivere una vita soddisfacente e dignitosa se si affrontano le cose in modo giusto. Tornando all'istruzione andrebbe tutto raso al suolo e reso più dinamico e accessibile per meritocrazia, come dici tu i lavori del futuro non li insegna nessuno e la prossima generazione sarà anche peggio, visto che chi dovrebbe formare queste menti non sa nemmeno cosa siano i lavori che hai menzionato. Guarda una rabbia e una tristezza assurda, perchè vedo ragazzi veramente in gamba che con i giusti mezzi e motivazioni possono fare grandi cose, invece saranno costretti a soccombere lentamente al posto fisso o fuggire per una vita migliore. Maledetto posto fisso

DefinitelyNotBruceWayne

Guarda, già evitare di ritrovarsi come professoressa di tedesco una che dice "io di tedesco non so molto, ho fatto un paio di esami 10 anni fa" e ha una cadenza sicula anche quando mastica sarebbe già qualcosa.
Un colpo di assestamento alle superiori è possibile e necessario, anche perché c'è bisogno di gente che sia in grado di fare i lavori del nuovo millennio (code monkey, meccatronico o simili senza X anni di università).
L'università invece andrebbe smantellata e rifatta da 0. Ci gasiamo tanto con la sviolinata degli ingegneri italiani ricercati in tutto il mondo per poi notare che i nostri ingegneri non parlano le lingue, hanno poche conoscenze pratiche e lato soft skill sono decisamente carenti.
Puoi anche sapere a memoria il Mencuccini perché hai riprovato fisica 1 qualcosa come 10 volte perché volevi prendere il massimo dei voti, ma se poi non sai esporre un cavolo di powerpoint o lavorare con i colleghi serve a poco.
Ho visitato la Oxford University, la Oxford Brookes e qualche azienda quando sono stato in UK e ho provato imbarazzo per i "cervelli" che esportiamo. Il vero peccato è che quelli bravi, come nel tuo caso, esistono anche, ma sono costretti a convivere con questa situazione e vengono appiattiti ed azzerati da un sistema che non li premia e non li incentiva.

Dark!tetto

Ti dico solo che ho preso triennale, 2 master e magistrale e il tutto era gestito da 2 famiglie in totale, tutti e dico TUTTI i docenti e il rettore erano imparentati tra loro. Inoltre, ovviamente, sti qua sfruttavano il lavoro degli studenti per tenere convegni anche internazionali senza alcun merito (una mia docente è stata denunciata per plagio e ha dovuto sborsare alla fine). Scendendo di grado poi è uno schifo totale, chi nella vita non è riuscito a fare nulla, prende un diploma abilitante e con un pò di pazienza riesce ad entrare anche senza meriti. La cosa assurda però è che io avrei delle competenze inerenti visto che il mio percorso iniziale è psicologia , un master in tecniche di linguaggio e comunicazione, un master in reti neurali e una magistrale in scienze cognitive, ma non posso intraprendere il percorso dell'insegnamento, cosa che se qualcuno senza alcun titolo prende un diploma di agraria o altri indirizzi tecnici può fare -.-

DefinitelyNotBruceWayne

L'insegnamento sarebbe da rivedere completamente, sia come impostazione che come opportunità lavorative. Ho frequentato ingegneria civile, informatica e un ITS e solo l'ultimo mi sembra al passo con i tempi (non a caso è l'unico percorso di studi che mi ha dato delle competenze che mi hanno permesso di trovare lavoro subito, rimanere a galla anche senza esperienza e continuare a ricevere chiamate da parte di aziende interessate).
L'università sembra un posto per parcheggiare incompetenti lato docenti o aspiranti disoccupati che nulla sanno del mondo del lavoro lato studenti.
Ho anche avuto la "fortuna" di frequentare una delle migliori università d'Italia, non oso immaginare come siano le peggiori, ma già il fatto che i docenti di ingegneria civile si vantassero di non aver mai visto un cantiere e ci invitassero a proseguire gli studi all'infinito per finire a fare ricerca la dice lunga.

Giacomo

Equivale ad un nostro 2500/3000 euro per newyork. Certo, non è esser ricchi, ma sicuramente si sta bene.

gimmiboz

ah si ? perchè non aprono call center in norvegia ? :D per risparmiare sulle consegne umane si parlava di droni per le consegne future :D vedrai che ci si arriva .

si sicuramente i capi (servi) con la lingua penzolante sono pagati bene :D mai sentito parlare di ingenieri informatici indiani ? te lo dico io 300 euro al mese , a me non frega niente , ma vedere che ci sono persone che inneggiano e glorificano le multinazionali fa capire il livello di analfabetismo

TLC 2.0

Aster non è italiano, è americano; è normale che scriva sgrammaticato.

Dark!tetto

Il problema è la burocrazia italiana talmente complessa ed icarbugliata che esiste sempre un cavillo per cui i sindacati possono mandare in fallimento un'azienda in perdita, anche se il 70% dei dipendenti di gratta la pancia. Se poi è un certo tipo di azienda, anche quella fa parte del gioco, tanto poi arrivano gli aiuti da papà stato che butta liquidità senza esigere nulla in cambio se non la sopravvivenza momentanea fino a cedere a qualche azienda estera che ridimensiona il personale e inizia a far lavorare l'azienda non per sopravvivere, ma per renderla competitiva e generare profitti. Di aziende italiane che hanno fatto questo percorso ce ne sono una marea, e probabilmente è su questa strada Alitalia al momento.

Aster

Guarda ho conosciuto e collaborato con molti partite iva o finti in ambito tecnologico che sognano un posto fisso in banca (lavorando da esterni con le banche o polizia, comuni) pur di guadagnare di meno. Magari li piace timbrare il cartellino alle 16.30 e occuparsi dei hobby visto che non hanno figli o famiglia.Boh io li consiglio sempre di farsi almeno 5 anni in America piuttosto. Quelli che se lo possono permettersi di spostarsi. Anche perché sono decenni e nessuno assume più come prima in certi ruoli

Nyles

Chiaro che nelle consegne e nei call center lo stipendio medio sia bassissimo, essendo a competenza praticamente 0.
Gli ingegneri che gestiscono l'infrastruttura AWS prendono stipendi ben al di sopra della media.

Come in ogni azienda pagano in base alle competenze... Legge di mercato.

PassPar2_

Amazon diventerà uno stato sovrano

DefinitelyNotBruceWayne

Condivido il tuo pensiero, ma resto dell'idea che in Italia, in generale, siamo fin troppo tutelati. Sono figlio di operai e per riuscire a prendere uno stipendio decente mi tocca fare i salti mortali e la cosa che mi da più fastidio è vedere che "ai piani alti" o tra i colleghi ci siano persone incapaci o svogliate che sono così tutelate da essere praticamente incacciabili.
Alla lunga è anche una cosa che ti impigrisce e, se arriva ai piani alti, rischia di far fallire intere aziende.

PS Ora, con la scusa del Covid, il lavoro lo si trova anche da remoto senza problemi. Non ho una grande esperienza o competenze particolari, ma da monster o linkedin mi arrivano chiamate tutte le settimane. Il vero problema è che le aziende serie che lavorano a progetti interessanti e hanno clienti di spessore sono molto poche.

boosook

Beh guarda, io la vedo un po' diversamente... le tutele ci devono essere comunque perché anche il settore tech può andare incontro a recessione, finché sei giovane magari sei dinamico e non hai problemi a spostarti, ma se hai cinquant'anni, una moglie e una figlia che va a scuola magari non è che dici me ne vado all'estero o cambio città, anche se magari il tuo lavoro lo fai bene e con impegno e passione.
Anche in ambito tech c'è chi fa il suo lavoro base e niente più, e sicuramente ci sono aziende che di quello hanno bisogno. Queste persone fanno quello per cui sono pagate (poco) e se all'azienda va bene così, è giusto che comunque abbiano tutele. Poi c'è chi si fa un mazzo così per raggiungere competenze via via superiori, il problema in Italia è che non c'è questo riconoscimento e gli sviluppatori vengono tutti pagati poco. La figura del software engineer che gestisce tutto il ciclo di vita del software (e ha l'esperienza per farlo) quasi non esiste, si è sempre solo un programmatore, spesso il progetto dell'applicazione è affidato a un project manager che non si sa come sia arrivato lì. All'estero non è così, all'estero chi vuole fare il minimo e rimanere lì fermo prende poco (e di certo non viene assunto a Amazon o Google), ma chi vuole farsi il mazzo ed è disposto a migliorarsi può accedere a certi ambienti dove va a guadagnare quanto merita, certo al prezzo di uno sforzo molto maggiore, ma almeno si può scegliere. Però non bisogna neanche pensare che, siccome lavoriamo in ambito tech, ritroveremo sempre lavoro in un battibaleno e le tutele non servano, posto che chi scalda la sedia non va mai tutelato.

DefinitelyNotBruceWayne

Diciamo che per l'operaio, la cassiera o simili è giusto che ci siano tutele. Ma uno che lavora nel mondo dei servizi, soprattutto in ambito tech, e cerca queste cose non ha capito una mazza e rischia di farsi male da solo.

Aster

Purtroppo è una lama a doppio taglio.E andata cosi per questa generazione

boosook

10k al mese (lordi) vale per un senior software engineer negli USA, e in città dove sono il minimo per avere una vita agiata e ci devi pagare assistenza sanitaria, pensione integrativa, affitti stratosferici. Con questo non voglio dire che uno sviluppatore di quel livello in USA stia male, eh.

Giacomo

In realtà si prende circa 10 mila dollari al mese come minimo, però contenti voi...

DefinitelyNotBruceWayne

Se ci fossero aziende serie e lavoro in abbondanza non servirebbe neanche essere tutelati. Se sai che puoi licenziarti quando vuoi e trovare altro, qualcosa di meglio, senza problemi insomma, non ti servono particolari tutele.
Vedo miei coetanei, sotto i 30 anni, che, anche nel mondo IT, sognano il posto fisso, impararsi quelle basi, il minimo indispensabile, e farsi 50 anni di carriera nella stessa azienda, senza temere niente. Tutto possibile grazie alle tutele e al modo che abbiamo di pensare in Italia, ma estremamente dannoso a livello professionale e imprenditoriale.

boosook

Ahaha, sì, guarda... non parliamo del miracolo della moltiplicazione delle risorse! :D I miei manager avrebbero potuto fare lezione a G3sù.

Aster

L'unica cosa che potrei rimproverare (ma non per gli impiegati)e che molti stranieri sopratutto non investono per la tutela dei lavoratori.Troppo per lo standard USA

Aster

O della gara o appalto pilotato per il solito fornitore o manutentore prestanome....

Il corpo di Cristo in Carpione

il vittimismo cronico esiste perchè abbiamo creato una società in cui è possibile trarre vantaggio da quella condizione

Aster

e la barca a montenegro

Aster

per non accomodare altre aziendeitaliane e straniere che pagano in cina quella cifra o 68 dollari in vietnam(si hai capito bene)ma anche fuori bologna ci sono datacenter con stipendi da fame!Sveglia

DefinitelyNotBruceWayne

Il problema è che l'UE mette questi fondi, ma i controlli non ci sono e le aziende ne approfittano.
Uno dei progetti di ricerca che ho seguito era molto interessante. Monitoraggio, lato building, di consumi. Si andavano a toccare cloud, Iot, IA, tutta roba che 6-7 anni fa era ancora un po' di nicchia (non che non ci fosse già, sia chiaro). Partner sia nazionali, tipo FbK, che internazionali, tipo Fraunhofer-Gesellschaft. Gran figata, peccato che sulle carte risultassero allocate sul progetto una trentina di persone, ma in realtà non era per niente vero. Ci toccava fare le voci finte al telefono praticamente per non far notare che lato nostro ci lavoravamo in due str0nz1, a tempo perso.

gimmiboz

sveglione vai ad informarti dove amazon tiene i call center e
assistenza, nelle filippine ,dove lo stipendio è 200
euro al mese

gimmiboz

sveglione vai ad informarti dove amazon tiene i call center e assistenza, te lo dico io , nelle filippine ,dove lo stipendio è 200 euro al mese

boosook

Ahaha, quella delle prese di corrente è splendida... potrebbe stare in un film di Totò! :D Ah, la parte dei fondi europei non l'ho neanche toccata... ma ti farei vedere gli splendidi pezzi di software completamente inutili e poi buttati nel c3sso che sono stati prodotti con i fondi europei... noi ci credevamo pure, poi a un certo punto iniziò a essere chiaro che la fine che avrebbe fatto quel software non interessava a nessuno, l'importante era stato prendere i fondi europei...

Aster

Se non li dico io di richiamare non lo fa.Ci pagano per questo

DefinitelyNotBruceWayne

Nulla di nuovo. Io lavoravo in un grande gruppo industriale e ci inventavamo di tutto pur di "rubacchiare" qualche fondo europeo o "f0tt3re" qualche cliente.
Vendevamo porte di banchina che non sapevamo manco fare (però uno team di disperati, stagisti e gente alle prime armi aveva il compito di fare reverse engineering su Hyundai) e durante una visita di alcuni "pezzi grossi" di Siemens (se non ricordo male) abbiamo creato un vero e proprio laboratorio in un seminterrato. Si sono accorti del bluff perché mancavano le prese di corrente.

A me andava bene che ero nella sezione r&d dove, a suon di fondi europei, qualcosa si faceva.

Aster

No al tipico datore di lavoro italiano,per la tua sfortuna l'orticello web non è l'orticello italiano!Si dopo i medici e forze del ordine e pompieri abbiamo i nuovi eroi.Che quelli che conosco e vedo in giro non si lamentano.

GTX88

Un eroe con il Porsche

boosook

O del nostro splendido "capitalismo di relazione", che è un modo fine di dire che fai affari con chi conosci e sai che puoi scambiare favori.

DefinitelyNotBruceWayne

Vittimismo dovuto alla pressione fiscale. Ci ricordiamo sempre di quella, ma mai dell'incapacità di innovare della dimensione ridicola delle nostre aziende.

Mario favero

E giga gratis x tutti con la promozione Alexa ti richiama.

Mario favero

Si riferisce a qualche suo parente?
Chi vuol fare impresa in Italia oggi è un eroe se resta. Da quello che scrive comunque si capisce che ne sa più di Grammatica che di economia e finanza.

Aster

li confonde con l'imprenditore italiano che sfrutta e neanche versa gli contributi

Connor RK800

ancora con questi luoghi comuni?

Aster

Come minimo a settimana di solito,piu assicurazione e 4 biglietti gratis per tornare in italia

Squak9000

bah... nulla di controcorrente.

Normale che in situazioni simili c'è sempre chi ne trae grandi vantaggi.

i soldi sono sempre quelli... o vanno da una parte o vanno dall'altra.

A sparire non spariscono...

roby

A 500€ al mese

HDMotori.it

Hyundai: non tutti sanno che... | Video

Android

Pixel 6 e Pixel 6 Pro svelati da Google: ecco come saranno | Video

Tecnologia

Dalla mappatura 3D alla profumazione: le funzioni che rilanciano i robot aspirapolvere

Android

Lo smartphone in bici (e altri sport) per tracciare e pianificare uscite: i consigli