DVB: nuovi codec per le trasmissioni TV del futuro con risoluzione fino all'8K

05 Luglio 2021 125

DVB Project, il consorzio che approva e gestisce gli standard per la televisione digitale (DVB è l'acronimo di Digital Video Broadcasting), ha avviato i lavori per definire le specifiche che verranno utilizzate per le trasmissioni televisive del futuro. Si parla per la precisione di segnali capaci di integrare tutte le migliori tecnologie disponibili ad oggi, dalle risoluzioni Ultra HD e 8K passando per HDR e HFR (High Frame Rate: fluidità fino a 100 / 120 fotogrammi al secondo).

Il principale cambiamento da affrontare riguarda il codec: HEVC, lo standard attualmente in uso per gran parte dell'industria (supporti fisici, streaming e trasmissioni TV) non assicura la necessaria efficienza. DVB ritiene che per migliorare la distribuzione dei contenuti a risoluzione Ultra HD (e andare oltre) sia necessario un nuovo codec capace di risparmiare una notevole quantità di banda. I requisiti minimi di cui si parla sono i seguenti:

  • almeno il 27% di banda risparmiata per le trasmissioni televisive in Ultra HD;
  • almeno il 30% di banda risparmiata per la distribuzione di contenuti in Ultra HD tramite la banda larga.

Viene inoltre richiesto che i nuovi codec siano capaci di migliorare l'efficienza della compressione per i segnali a risoluzione più bassa, in modo da poter ridurre l'impatto causato dai servizi multimediali nei casi in cui non sia richiesto l'uso dell'Ultra HD e dell'8K.

DVB ritiene che lo streaming (on demand e in diretta: DVB pensa prima di tutto ai servizi offerti dalle emittenti) e le trasmissioni TV dovrebbero seguire specifiche simili per motivi di convergenza: la gestione dei flussi di lavoro e delle relative implementazioni sarà tanto più semplice quanto più gli standard relativi ai due modelli di distribuzione andranno a confluire. I lavori di DVB si dovrebbero pertanto allineare il più possibile a quelli svolti da altri importanti consorzi che operano nell'industria degli audiovisivi.

Al momento i codec candidati a sostituire HEVC sono tre: AV1, AVS3 e VVC. Il rilascio delle nuove specifiche è previsto per il 2022: si partirà da una versione preliminare che includerà VVC all'inizio del prossimo anno per arrivare poi a comprendere tutti i tre candidati nei mesi successivi. Con l'adozione dei codec di nuova generazione DVB intende promuovere nuove esperienze come ad esempio l'8K oltre ad assicurare una maggiore accessibilità e più possibilità di personalizzazione. La maggiore efficienza permetterà di espandere i servizi a risoluzione Ultra HD e di abbassare i costi grazie alla minore quantità di banda richiesta.


125

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pino Lino

Eh ma quando hai preso un tv 4k con delle porte HDMI 1.3 che non lo supportano sapevi a cosa andavi in contro. Ora se prendi un OLED 65" del 2020/21 ci fai tutto e sei a posto per gli anni a venire con le porte HDMI. L'8k per ora non ha senso e non si vede meglio se non lo guardi da 1 metro.

Ergi Cela

Io metterei obbligatorio per legge aggiornarsi alle ultime tecnologie poi starà al consumatore se aggiornare apparecchiature o meno

Ergi Cela

Non lo fanno per quello è che sono ladri e si vogliono intascare più soldi possibili,spendendo il meno possibile in infrastrutture per supportare risoluzioni più alte. Come anche i 1000 articoli su hdblog sugli iPhone 13 non lo fanno mica perché vogliono sapere come sarà o perché gli interessa,ma solo per intascarsi più soldi con tutta la gente che visualizza e commenta gli articoli o come i ponti in Italia che si va a risparmio e crollano dopo tot.

Ergi Cela

Direi che il momento ideale per acquistare sarà il 2022 con i nuovi modelli però ogni anno uscirà sempre un nuovo standard fino a quando nel 2030 non ti faranno cambiare tv di nuovo

Gaetano Chiofalo
Pino Lino

Non cambiare TV, aspetta sempre il prossimo standard e non sbagli! Ma che problemi ti fai? Usi termini come "scherzetti". Prendi un TV 2021, meglio se un Panasonic o Sony e morta là. Se tra chissà quanti anni arriverà l' 8K e il tv non supporterà l'ultimissimo standard ci collegherai un device via HDMI che riscalerà il contenuto per fartelo vedere. Fine. Col il tuo attuale TV di quasi 10 anni fa, se ci colleghi una box esterno via HDMI vedi tutto senza problemi.

Gaetano Chiofalo

Quello che asserisci è vero, tuttavia credo non lo sia in modo assoluto, mi spiego meglio; per esempio, sono andato a vedere le specifiche di uno dei TV che era (dopo il Vostro illuminante articolo preferisco essere molto più cauto, non voglio più sgradevoli scherzetti !) tra i candidati a sostituire il mio LG 65LA970V: il nuovissimo 8K MiniLED LG 75QNED966PA. Se vai a vedere attentamente le specifiche della sezione video trovi scritto:"Codec AV1 (USB/Streaming) - 8K@60p, 10bit; 4K@60p, 10bit", il codec AV1 è quindi si supportato, ma non nei tuner TV, sia DTT che SAT !! Insomma, temo ci sia di nuovo il rischio di un'altra "sòla", anche perchè chi mi può garantire che le porte HDMI, sebbene 2.1, supportino in ingresso i futuri segnali in 8K con codec AV1, VVC o AVS3?

Ergi Cela

Mi sa che aspetto il 2022 per prendermi un miniled 8k da 75 pollici Samsung a sto punto

Migliorate Apple music

Decine di milioni di persone. L’Italia è un paese arretrato con molti ultra sessantenni

Ergi Cela

Ma ormai la tv normale chi la guarda,quasi tutti sono passati allo streaming.solo i vecchietti guardano ancora la tv normale

Frankbel

Cosa non funziona più?

virtual

Diciamo che con quei canali testi quanto è buono il processore del tuo TV e lì si vede la differenza tra un 55" da 300 e uno da 1000 o più €.

Massimiliano
Nicola Buriani

Ormai tutti gli 8K supportano AV1, a meno di grossi imprevisti direi che l'8K userà quel codec.
Tieni comunque presente che tutti i televisori sono provvisti di ingressi HDMI quindi puoi sempre collegare sorgenti esterne.

David Lo Pan

Si spera!

Si può? Si.
È obbligatorio? No. Selvaggia è se ti autoconvinci che il televisore è da cambiare per un banale switch off.

Just.In.Time

Se li impongono per il dvbt come l' hevc si, i vecchi modelli non funzioneranno più.

Migliorate Apple music

Eh si. Più o meno si sa già il periodo in cui ci saranno le conferenze per parlare di queste cose.

David Lo Pan

Nah, direi che ogni 10-12 anni si possono spendere quattro spiccioli in più per un tv nuovo. Lo preferisco al decoder.

Quello che mi disgusta è l'obsolescenza SELVAGGIA, altro che quella programmata!!!

David Lo Pan
Francesco Renato

Grazie per la risposta, anche io ho una firestich che funziona ottimamente, ma un decoder tv è più delicato e presenta facilmente difetti di funzionamento.

Dark!tetto

Ho un pò di firestick di Amazon, una roku e una Mi stick e finora funzionano tutte benissimo, forse la Roku è un gradino superiore alle prime mi stick, ma funzionano ancora tutte perfettamente.

Francesco Renato

Perché te la prendi con LG, te la devi prendere con il governo italiano che a suo tempo adottò il T2 dimenticandosi l'HEVC, che venne introdotto in ritardo con le note conseguenze, roba da fare causa al governo.

Gaetano Chiofalo
Francesco Renato

Grandioso, non ci avevo pensato, ma la qualità e la durata della chiavetta sono decenti? Tu ne hai esperienza?

BlackLagoon

già, immagino. Anche la guida canali era ben integrata da quel che ricordo.. :|

The Microsoft giveth, and the Microsoft taketh away

Gabriele

Infatti, la maggioranza dei canali è ancora mpeg2 576i, sui 55/65" 4k sono un pugno in un occhio, anzi in entrambi

Alessio Ferri

Secondo esperienza passata, non prima del 2036.

Alessio Ferri

Per tutti quanti i gridatori: DVB-T2 è stato sviluppato a partire dal 2006 ed è stato approvato nel 2009, siamo nel 2021.

Se partono ora a sviluppare, nel 2024 c'è lo standard, la data di switch off potrebbe finire nel 2036.
Se lo gestiscono meglio, ovvero con almeno 6/7 anni di anticipo come obbligo di vendita di hardware compatibile si arriva senza accorgersi di nulla.

P.S. per referenza con il DVB-T è stato lo stesso gioco, pubblicato nel 1997 e lo switch off è arrivato nel 2012.

Alessio Ferri

Via software non puoi, la complessità è tale che ti serve un pc desktop se non hai una decodificatore hardware

Migliorate Apple music

Sul comandare con il telecomando della vecchia tv ti dico di no, ma per un motivo con CEC puoi passare gli input al dispositivo, ma non puoi passargli cose come numero canale o canale + canale -.
Credo che non ti andasse nulla quando hai fatto passare i nonni al digitale perchè il CEC è una magia oscura dell'HDMI e non credo che le tv a cui ai attaccato il decoder usassero quella porta.
Comunque basta che controlli nella compatibilità dei dispositivi che supportino HDMI CEC e sei a posto praticamente

ErCipolla
Migliorate Apple music

Negli ultimi decenni hanno inventato questa magia oscura chiamata CEC, talmente magica che permette di usare il decoder con un solo telecomando e fare come se non ci fosse.
Comunque ti assicuro che imparare dove sta il tasto accensione, i 4 tasti in croce per cambiare volume/canale e la pulsantiera con i numeri non è tutto sto gran che, i problemi sono altri al massimo

ErCipolla

"prima o poi", però ancora non è successo... anche perché ricordamo che i servizi di streaming risparmiano se usi una risoluzione più bassa.

In quanto a "chi ti obbliga": a me nessuno, non ho neanche la TV... la rottura è per chi ha una certa età e ancora guarda la TV in chiaro, che poi deve pazientemente farsi spiegare ogni paio d'anni come si usa il nuovo decoder e fare dual wielding coi telecomandi... Una rottura inutile, perché a sta gente non frega nulla del 4k HDR e menate varie francamente (sto generalizzando ovviamente, ma per dire che questa corsa al rialzo a mio modo di vedere è sprecata nel contesto di un dinosauro come la TV in chiaro)

Beh non è che con lo switch-off lo butti, basta un decoder da pochi spiccioli

virtual

Iniziassero a trasmettere tutto in 1080i/p intanto, sarebbe già un miracolo! Invece neppure dopo lo switch-off sarà così, probabilmente.

Samsung.
Lo ha fatto.
Costi folli.

Dajant

I decoder non esistono?

Aster

La mia e durata 11 e continua

Dark!tetto

Però a differenza dei primi plasma (ho ancora un bellissimo sharp 32 con tuner esterno) oggi risolvi con una chiavetta di dimensioni umane e tramite collegamento HDMI non serve nemmeno usare 2 telecomandi.

Dark!tetto

Con file SCR xD

emmeking

Ma anche perché il box tanto non lo cambiava nessuno

Migliorate Apple music

"quello che dimentichi è che nella maggior parte dei casi hai l'alternativa: tutti i servizi di streaming bene o male offrono anche i flussi a più bassa definizione e con i codec più vecchi"
Non sarà sempre così, anche Netflix e compagnia cantante prima o poi passeranno completamente a qualcos'altro e lasceranno l'h264 dopo decenni senza contare che le TV hanno fallback e si chiamano HDMI (con cui puoi attaccarci quello che vuoi) e se proprio vuoi Satellitare che sta li li bello comodo.

"ma qui parliamo di apparecchi che ne hanno 5 che avranno il problema, son già tempi diversi se rapportati alla vita media di una TV."
E qui si torna al solito discorso chi è che vi sta obbligando a cambiare tv?

Migliorate Apple music
saetta

tv, auto, e tutto il resto, piccole o grandi variazioni hardware o software per far diventare obsoleto in poco tempo ....

ErCipolla

10 anni no, ma qui parliamo di apparecchi che ne hanno 5 che avranno il problema, son già tempi diversi se rapportati alla vita media di una TV.

Riguardo a PC e telefono, quello che dimentichi è che nella maggior parte dei casi hai l'alternativa: tutti i servizi di streaming bene o male offrono anche i flussi a più bassa definizione e con i codec più vecchi, sulla TV invece appena cambia il codec non vedi più nulla, non c'è un fallback

David Lo Pan

Un articolo che, in parole povere, ci spiega che intorno al 2032 sarà necessario un nuovo switch-off.

Un tempo il televisore ti si sfasciava. Lo preferivo.

saetta

si, certo...non cambia , ma correggo

Migliorate Apple music

"Con dispositivi come telefoni o PC il problema dei codec che si evolvono è molto più limitato" prendi un telefono di 10 anni fa e vedi come ti fa fare il playback di un file HEVC. Prendi una CPU di 10 anni fa e vedi come ti legge un file HEVC via software con la CPU na munnezza.
Non c'è alcuna differenza se non nel fatto che le tv per loro stessa natura hanno Soc meno potenti della controparte smartphone di quell'anno.
Oggi con un processore di appena 3 anni fa non posso fare un semplice playback di un file 4k AV1 su youtube, non c'è magia che tenga e non l'ho pagato 2 lire al tempo.

"Vuoi veramente aggiornare lo standard spesso?" Voglio che gli standard si aggiornino quando si debba aggiornare e che la gente non si metta a lagnare anche soltanto quando escono le notizie dei lavori in corso, che non vuol dire buttarsi tutti su una cosa nuova non appena viene aggiornata.

"Allora imponi per legge che le TV debbano avere il decoder come modulo separato" svelo un segreto oltre a far pagare di più il singolo prodotto la domanda guida l'offerta, se il mercato ritiene che questa sia una feature ESSENZIALE allora i produttori si butteranno a capofitto su questa cosa. Sono anni che la menate con il sintonizzatore separato e sono anni che le tv con tutto separato vendono na sola bucata. Intanto incominciate a comprare e poi si vede

Euridice

Lui parlava di lavatrici infatti…

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale