Bluesound Node: il riproduttore musicale di rete Hi-Res con AirPlay e servizi streaming

10 Giugno 2021 7

Pixel Engineering, distributore ufficiale per l'Italia dei prodotti Bluesound (come la Pulse Soundbar+) , ha annunciato la disponibilità del Node di terza generazione. Si parla perciò dell'ultima iterazione di un dispositivo che nasce come riproduttore di musica in streaming, sia tramite servizi integrati sia ricorrendo alla rete locale o ad altre funzionalità. Il prodotto si presenta con una finitura opaca in bianco o nero e sfoggia bordi arrotondati. L'ingombro è piuttosto ridotto: le misure sono 220 (L) x 46 (A) x 146 (P) millimetri.

A gestire tutte le operazione è un nuovo SoC quad-core basato su architettura ARM Cortex-A53 da 1,8 GHz; il modello precedente era invece basato su un single-core A9 da 1 GHz. Il sistema operativo è BluOS, la piattaforma sviluppata da BlueSound per creare e gestire la diffusione della musica in tutti gli ambienti della casa, ovviamente in wireless, tramite un'interfaccia semplice. Proprio per questo motivo è garantita la massima versatilità in materia di controlli: si possono utilizzare dispositivi iOS, Android, PC con Windows Vista, 7, 8, 10 e computer macOS dalla 10.10 a seguire.


Sul lato superiore sono presenti i tasti a sfioramento per le principali funzioni. Il pannello dei comandi è stato ingrandito rispetto al Node 2i (la seconda generazione) ed è provvisto di un sensore di prossimità che accende la retroilluminazione quando si avvicina la mano.

Il Node di terza generazione integra un DAC (convertitore digitale-analogico) PCM5242 che sostituisce il precedente PCM5122. Sono supportate frequenze di campionamento fino a 384 kHz / 32-bit e viene dichiarato un rapporto segnale/rumore di -113 dBA, con una distorsione armonica totale dello 0,002%. Il riproduttore permette di accedere direttamente a vari servizi streaming come Spotify, Tidal, Deezer, Qobuz e HighResAudio. Sono supportati i brani in alta risoluzione con qualità fino a 192 kHz / 24-bit; i formati compatibili sono i seguenti:

  • File Audio: MP3, AAC, WMA, WMA-L, OGG, ALAC, OPUS
  • File Audio Hi-Res: FLAC, MQA, WAV, AIFF, MPEG-4 SLS

É inoltre presente la certificazione Roon Ready. La dotazione comprende anche AirPlay 2, la possibilità di aggiungere speaker con Alexa o Google Assistant per interagire vocalmente e la possibilità di integrare il prodotto in sistemi di automazione Crestron, Control 4, RTI, ELAN, URC, Push, Lutron e iPort.

Le connessioni disponibili includono il Wi-Fi 802.11ac dual-band, una porta Gigabit Ethernet, il Bluetooth 5.0 bi-direzionale (riceve e trasmette) con aptX HD, una porta HDMI con eARC, una porta USB-A, un ingresso combinato digitale ottico/analogico su jack da 3,5 millimetri, un'uscita digitale ottica, un'uscita analogica su RCA e l'uscita per collegare un subwoofer. Un futuro aggiornamento software abiliterà anche l'USB Audio 2.0 e permetterà così di veicolare il segnale audio fino a 192 kHz/ 24-bit verso un DAC esterno o qualsiasi dispositivo con ingresso digitale.

Il prezzo di listino è fissato a 549 euro.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Laurenti

Maaa
Com'è la conversione digitale analogica? Si può considerare hi fi ?

matteventu

Si', anche il C338, ma sono delle eccezioni.
Non lo stanno implementando sull'intero portfolio prodotti (e nello specifico, su tutti i prodotti nuovi) per politiche relative a nuovi requisiti hardware che Chromecast Built-in ha.

Stefano

Il Nad Amp1 supporta chromecast

matteventu

FInche' si ostineranno a non supportare Chromecast, non potro' mai tenere in considerazione i prodotti di Lenbrook Group (Bluesound, NAD, etc).

doctorstefano

se vuoi metterlo su un mobile a vista è certamente meglio. probabilmente lo prenderò.

acitre

Sarà sicuramente un'ottima soluzione ma 550 euro sono davvero tanti. Con un raspberry 3b, un dac e volumio ho fatto una cosa simile con 50 euro o giù di lì.

Marco.27

Consigliatissimo. Ho il PowerNode seconda generazione e sono molto soddisfatto. Ottimo software e supporto costante.

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale