Sennheiser ha venduto la sua divisione consumer audio

07 Maggio 2021 47

Alla fine Sennheiser ha venduto la sua divisione consumer audio: l'acquirente è Sonova, una società svizzera che opera in un settore che potremmo definire adiacente, cioè quello degli apparecchi e impianti acustici, che vuole espandere le proprie attività.

Sennheiser, azienda tedesca fondata nel 1945 ed esplosa grazie alle sue cuffie e microfoni per l'uso professionale, aveva detto lo scorso febbraio di essere alla ricerca di un partner o un acquirente della sua linea di prodotti per utenti finali, citando un mercato sempre più competitivo e la volontà di concentrare le proprie risorse nel mondo professionale, a lei più congeniale.

Nel 2019, Sennheiser aveva registrato vendite record per i prodotti consumer, ma nonostante ciò si è trovata in passivo, e aveva dovuto tagliare ben 650 posti di lavoro. Il nuovo proprietario potrà continuare a sfruttare il marchio Sennheiser; in concreto per l'utente finale non dovrebbero esserci interruzioni o contrattempi di alcun tipo; è lecito aspettarsi che nei mesi/anni a venire i dispositivi Sennheiser integreranno le tecnologie e i brevetti di Sonova, ma in che modo per il momento non è dato saperlo.

L'affare è costato a Sonova 200 milioni di euro; Sennheiser consumer fattura intorno ai 250 milioni di euro l'anno. Mancano, al solito, i nulla osta da parte delle autorità antitrust competenti, ma non si prevedono intoppi: l'operazione dovrebbe essere conclusa nella seconda metà di quest'anno.


47

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GeneralZod

Ma lo è. Ma è inutile parlarne. Come lamentarsi della pioggia insomma.

Rendiamociconto

e cosa dimostra? Che di professionale non c'è necessità, qualsiasi cosa anche di bassa lega , serializzato industriale basta e avanza per le necessità del consumatore a cui interessano solo panem et circensem

SJ_410

Forse il messaggio è un po' un maschione ma che la democratizzazione dei beni abbia portato ad un livellamento verso il basso di qualitá e competenze per apprezzarla (e valorizzarne il prezzo) credo sia vero.

Emiliano

Grazie mille!

Driver

Sul loro sito
https://global.shop.sennheiser.com/it/products/op-cx-black-transparent

Roundup

Gran bei auricolari, 4 euro ben spesi

THORino

Preso recentemente le classiche e analogissime hd25, soddisfatto

gandalf64

Da acquirente delle MOMENTUM True Wireless 2 spero che continuino ad aggiornarle

GeneralZod

Che discorsi inutili.

Luca Lindholm

Ecco i bei risultati di aver reso i palmari (e le loro principali aziende produttrici: Apple, Google, Samsung, etc.) il centro di tutta l'elettronica per il mercato domestico... tutte le aziende professionali stanno fallendo!

Non so che dire, viviamo in un'era in cui ci si accontenta dei pasticci fotografici fatti dagli algoritmi, piuttosto che preferire della naturalezza data da una macchina fotografica anche solo basica, ma dedicata a tale compito... e poi "musica" fatta di bassi abnormi, tastiere e chitarre vere e proprie inesistenti, voci che "cantano" a massimo 150 Hz...

Boh, bah...

Emiliano

Buonasera a tutti. Ho delle cx3. 0 alle quali si sfilano i gommini perché crepati all'attacco. Sapete dove trovarli di ricambio anche di concorrenza, ma di qualità? Grazie.

Keena

Io, le Quarto.

Keena

Opajacc

remus

ok

matteventu

:)

https://uploads.disquscdn.c...

Dupalle

Confermo uso ancora un akg semi elettrostatica degli 80 s una k 340 niente suona meglio

Dupalle
EL TUEPO

Qualcun altro usa delle Grado?

multi.vac

La svizzera non fa parte dell'UE, d'accordo.
Ma culturalmente mi sembrano più simili a Tedeschi Francesi ed Inglesi che non ai Cinesi o agli indiani.

Dark Entries

Di Sennheiser utilizzo ancora con soddisfazione le PX 100 e le Momentum 2.0 Over Ear

L'importante è che vadano bene a te, no? ;)

Mai pretesa la perfezione, pretendo una buona durata. Altrimenti è truffa. ;)

LaVeraVerità

Ok, mi piego al tuo concetto ottocentesco di ciò che è europeo e ciò che non lo è.

Contento?

Kilani

Le ho prese anche io. Per essere auricolari da 20€ sono ottimi, ma non hanno niente a che vedere con modelli AKG (anche della stessa fascia di prezzo). Le Xiaomi sono ottime cuffie da battaglia, buone anche in chiamata, ma niente di più.

0KiNal0

Il tuo appunto su qualcosa in cui era abbastanza chiaro l'utente parlasse a livello di azienda che è appunto europea e non un ramo di qualche azienda americana o cinese.

LaVeraVerità

Cosa non hai capito?

0KiNal0

???

LaVeraVerità

La Svizzera non è in Europa, se non geograficamente.

matteventu

Concordo, c'erano tutti i presupposti per far si' che andasse peggio ( = in mano ad un gruppo cinese o statunitense), invece per fortuna e' rimasta in Europa.

LaVeraVerità

Ma ho tante altre cag4te dello stesso livello e della stessa densità.

Però non hai le Piston. :P

LaVeraVerità

E fai bene.

Super Rich Vintage

Molto bene, alla fine dei conti meglio vendere agli svizzeri che mantengono la stessa mentalità e puntano sulla qualità. Per fortuna continueranno nel mercato professionale con i microfoni aspettando il ritorno dei concerti.

rsMkII

Non la conosco, ascolto altro mi sa

LaVeraVerità

No, la famosa Mi-nchiata

rsMkII

La famosa Mi Band?

matteventu

Direi proprio di no :D

Philips in quanto a prodotti audio e' stata una corsa sulle montagne russe, prima con la divisione interna che e' stata scorporata in Woox (HK, rimanendo comunque una sussidiaria Philips), poi acquisita da Gibson (US), poi fallita, e poi marchio riconcesso in licenza al gia' licenziatario per le TV (ovvero TP-Vision, NL/CN).

Qua si tratta di un'acquisizione piu' simile a quella che porto' Jabra sotto all'attuale GN Group :)

LaVeraVerità

Peccato, sono passato dai commenti pensando di vedere i soliti che magnificano il putridume di auricolari da 15 euro su Gearbest come se fossero le trombe del paradiso che suonano all'unisono. Qualcuno c'è ma non tanti quanti mi aspettavo. Su dai, ce la potete fare!

Frazzngarth

sui 40 ci sono le Superlux HD668B

LaVeraVerità

Io invece ho una band diversa che suona a casa mia tutte le sere. Ieri avevo gli U2, ormai anzianotti ma fanno sempre la loro porc4 figura.

Me.Tano

Sulla fascia economica, cioè meno di 50€ , avevo preso anni fa una HD419, il suono era pulito ma molto piatto, rivendute praticamente dopo 3 giorni. Sono passato a delle JBL (sempre economiche) che sono tutto un altro livello

LaVeraVerità

Io invece ho una band diversa che suona a casa mia tutte le sere. Ieri avevo gli U2, ormai anzianotti ma si fanno sempre i caxxi loro.

Rendiamociconto

non ho avuto la tua fortuna sul prezzo ma ho anche io un prodotto akg di cui sono soddisfatto (niente di lusso, sempre pagato sui 100 euro)

Io invece uso delle Xiaomi Piston.
Non tagliano le frequenze e dopo 4 anni vanno alla grande.
;)

Stefano

AKG marca fantastica, uso quasi tutti i giorni un paio di cuffie comprate 10 anni fa a meno di 30 euro e non solo funzionano ancora bene, ma suonano meglio del 90% delle cuffie che costano 5 volte tanto.

Rendiamociconto

idem akg

Tal e quale come Philips.
:\
(Ma forse anche meglio, per noi.)
;)

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Bonus rottamazione TV, di cosa si tratta e come richiederlo - VIDEO

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta