Bluesound Pulse Soundbar+: la soundbar con audio in alta risoluzione

23 Marzo 2021 12

Pulse Soundbar+ è la nuova soundbar di Bluesound con supporto ai brani musicali in alta risoluzione. Il prodotto misura 1.073 x 141 x 70 millimetri e pesa 6,8 chilogrammi. Al suo interno si cela un sistema con otto trasduttori così ripartiti:

  • 2 tweeter da 25 millimetri
  • 2 mid-range da 50 millimetri
  • 2 woofer da 102 millimetri
  • 2 radiatori passivi da 102 millimetri

A pilotarli è un sistema di amplificazione digitale capace di erogare un massimo di 120 W. L'elaborazione del suono e la gestione della piattaforma BluOS sono invece affidate ad un chip custom basato su architettura ARM Cortex A53 quad-core. La scelta è ricaduta su questa soluzione per via della capacità di calcolo: il produttore sostiene che la velocità nel gestire i DSP è fino a otto volte superiore rispetto ad altri modelli precedentemente commercializzati. La maggiore potenza ha permesso di abilitare anche l'elaborazione di un formato 3D come il Dolby Atmos (che si aggiunge al più canonico Dolby Digital).

Pulse Soundbar+ supporta i brani in formato MP3, AAC, WMA, OGG, ALAC e OPUS. Come abbiamo riportato in apertura dell'articolo si può anche ascoltare musica nei formati Hi-Res e nello specifico in FLAC, MQA, WAV, AIFF e MPEG-4 SLS. Per le frequenze di campionamento si arriva fino a 192 kHz a 16 o 24-bit. La ricca dotazione comprende anche la possibilità di sfruttare gli assistenti vocali di Amazon, Google e Apple.


La connettività è ampia: troviamo un doppio modulo Wi-Fi 5 (802.11ac) dual-band (per prevenire la latenza), il Bluetooth 5.0 con aptx HD, AirPlay 2, una porta USB-A frontale (FAT32), una porta HDMI con eARC, una porta Gigabit Ethernet e l'uscita per collegare un subwoofer (con cavo o wireless). Il Bluetooth è bi-direzionale: può non solo ricevere ma anche trasmettere (ad esempio ad un paio di cuffie). Tramite l'applicazione BluOS si può impostare l'equalizzatore e gestire la diffusione della musica in vari ambienti della casa tramite altri prodotti compatibili (multi-room).

La soundbar si può integrare in sistemi di automazione Crestron, Control 4, RTI, ELAN, URC, Push, Lutron e iPort. Viene inoltre garantita anche l'espansibilità del sistema: la configurazione di base può crescere fino a diventare un vero impianto multi-canale aggiungendo gli speaker wireless Pulse Flex 2i (per i surround posteriori) e il subwoofer wireless Pulse Sub+.

Pulse Soundbar+ sarà disponibile dal 30 aprile al prezzo di 999 euro con finitura in nero. La versione bianca arriverà il 31 maggio al prezzo di 1.099 euro. I prodotti Bluesound sono distribuiti in Italia da Pixel Engineering S.r.l. .


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ottoore

(ho scritto 1800€ perché, per quanto mi riguarda, una soundbar senza sub è come un c*lo senza buco).

Massimo Olivieri

Quasi tutti i dispositivi che supportano i formati lossless hanno una secondo uscita HDMI audio.

Questa SB non ha neanche una seconda HDIMI, è abbastanza palese che è orientata al VOD

Il formato più diffuso adesso è il DD+/ATMOS , DTS ha perso pure la partita per il futuro visto che sarà AC4.

Non sembra proprio un dispositivo orientato a chi ha un lettore BD .

Ciò non toglie che su 1000€ la mancanza di una licenza DTS è abbastanza ridicola,ma il mercato ormai và in quella direzione.

Ottoore

Premesso che la mancsnza del DTS comporta anche quella di tutti i formati lossless DTS (mater audio, DTS:X etc), quindi passare all'eAc3 comporterebbe perdita della qualità, non credo che i proprietari di un lettore BD e di una soundbar da 1800€ siano così ben disposti a fare questa operazione.

D'altro canto non pagare i diritti alla DTS su un prodotto di questo livello è una mossa di marketing demenziale.

Massimo Olivieri

fai la conversione in DD+

massimo mondelli

Si JBL bar 5.1

Lorenzo Poli

A detta di molti la Yamaha sono le migliori nel ricreare l'ambiente surround.. ovviamente nella fascia alta poco sopra i 1000 euro

IDGAF

anche perchè è ovviamente in ingresso. ci sta che ne abbia una

Fabio.M.o

Conosco bene i prodotti bluesound e so che sono di alto livello, ma non ho mai avuto un prodotto sonos, devo cambiare la mia soundbar yamaha (non ha la hdmi), secondo voi meglio questa o la ARC? e perchè?
Grazie!

Ottoore

Non supporta il DTS. Quindi non va bene per i televisori senza decodifica DTS (Lg,Panasonic e Samsung).

Felipo

così c'è scritto

IDGAF

esistono dolby 5.1 con le casse posteriori wireless e non collegate tra loro?

Il Baffo

Ha una sola hdmi?

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale