Tidal introduce il supporto Dolby Atmos per TV, home speaker e soundbar

28 Maggio 2020 11

Tidal ha da poco annunciato il pieno supporto al Dolby Atmos per una vasta gamma di prodotti d'intrattenimento home, tra questi troviamo set-top box da salotto, TV e sistemi di altoparlanti. Si tratta della prima e vera implementazione dopo la precedente di dicembre, la quale era relativa solamente ad alcuni smartphone e tablet Android compatibili con il formato.

E' molto probabile che questa nuova funzionalità risulti migliore sotto il profilo qualitativo di quella per dispositivi Android, naturalmente sarà necessario possedere dell'hardware adeguato. La configurazione richiederà, sia il supporto Dolby Atmos che la presenza di un dispositivo in grado di trasmettere Tidal in streaming, tra questi troviamo ad esempio Apple TV 4K, Fire TV Stick 4K, Fire TV Cube, Fire TV Stick (seconda generazione), Fire TV (terza generazione) o i modelli 2019 di Nvidia Shield TV o Shield TV Pro.

Le smart TV Sony e Philips che supportano Atmos ed eseguono Android TV funzioneranno anche senza la necessità di un set-top box. Infine e decisamente essenziale, bisogna essere abbonati al servizio a pagamento, Tidal Hi-Fi, da 19,99 euro mensili.

Per celebrare il lancio, Tidal offre anche una prova gratuita estesa di 60 giorni per i nuovi abbonati (link in FONTE) che sono interessati a provare la nuova funzione Atmos Music sui loro dispositivi.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Yuri1192

Vero!

Alex Bianco

Tanta roba la modalità Hi-fi, la Master poi non ne parliamo

Gabriele Messina

Si, si è attivata

Giuseppe

Hai provato ad attivare sul televisore la funzione pass-through?

Gabriele Messina

Su sony 65xg9505 e soundbar HT-X8500 non funziona, riproduce in stereo e dice che i dispositivi non sono in grado di riprodurre il dolby atmos, cosa non vera.

Yuri1192

Tidal punta sempre alla qualità, altro che spoti

Babi

Anche Spotify fa qualcosa di simile

berserksgangr

no Google Home e prevalentemente solo playlist rap/rnb.. ad oggi il peggior servizio (a pagamento) mai utilizzato

fancloud

Su Deezer c'era una specie di "app interna" (Stateeztic o giù di lì) che ti diceva le canzoni più ascoltate in un certo periodo (mi pare 1, 7 e 30 giorni). In più a fine anno ti mandavano una newsletter e creavano la playlist con tutti i brani da te più ascoltati quell'anno. Però mese per mese non la hanno mai fatta.

SteveMcQueer

TV TCL da 98": arrivano la versione Mini LED e un modello "più economico" | VIDEO

Recensione TV Panasonic OLED MZ2000: un nuovo riferimento grazie alle microlenti

Recensione TV Samsung OLED S95C: più grande, più evoluto e costa meno

Recensione LG QNED82 75": LCD Nano Cell Quantum Dot per giocare in grande