Canali TV in Italia: il punto sul mercato di fine 2019

30 Marzo 2020 57

Confindustria Radio Televisioni ha pubblicato un'analisi del mercato televisivo italiano aggiornata a dicembre 2019. I canali presenti a livello nazionale sono in tutto 413 e fanno capo a 125 editori nazionali e internazionali, 77 dei quali hanno sede in Italia. Sono stati presi in considerazione il digitale terrestre, le piattaforme satellitari pay TV (Sky) e gratuite (tivùsat). Nel computo dei dati riportati sono incluse anche le cosiddette "versioni time-shifted" (i vari +1, +2 e +24), quelle in alta definizione (HD e Super HD) e in Ultra HD, la "pay-per-view" e i canali temporanei trasmessi nel periodo preso in esame.

L'analisi sottolinea il cambiamento avvenuto in seguito alla chiusura della piattaforma Mediaset Premium sul digitale terrestre e il consolidamento di quella di Sky Italia, l'unico operatore pay TV attivo sul territorio nazionale. Tra i principali effetti si registra il drastico calo dei canali in alta definizione disponibili sul digitale terrestre (oltre ai "time-shifted"). Il bouquet proposto da Sky viene descritto come una versione ridotta dell'offerta satellitare, focalizzata principalmente su calcio e cinema per un totale di 20 canali a fine 2019. Per Sky si segnala poi la riorganizzazione dei canali cinema sul satellite e l'arrivo dei titoli Universal Pictures - in esclusiva - a seguito dell'entrata nel Gruppo Comcast.


Il numero di canali a risoluzione Ultra HD è ancora marginale sul satellite. Su tivùsat ai già presenti Rai 4K, Fashion TV e 4K1 si sono aggiunti NASA 4K UHD, My Zen TV 4K e Museum 4K (a gennaio è arrivato anche Traxelxp). Da luglio 2019 Rai 4K è inoltre passata a trasmissioni regolari. Sky ha invece incrementato il numero di canali in formato Super HD (una migliore codifica del segnale in HD). L'elenco comprende - tra gli altri - Sky Uno, Sky Atlantic, Sky Cinema Uno e gli 8 canali Sky Sport

Complessivamente la piattaforma digitale terrestre ha avuto un andamento stabile nel 2019, seppur con l'uscita di editori impostanti come Sony Italia e DeAgostini. Sono aumentati i canali "visual radio" sia sul digitale terrestre sia sul satellite. Citiamo ad esempio l'aggiunta di Radio KISS KISS HD sul digitale terrestre e satellite (tivùsat) e Radio 105 TV sul digitale terrestre.


L'andamento relativo al saldo dei canali TV, tra quelli lanciati e quelli chiusi, indica negli ultimi anni una flessione legata soprattutto al comparto "Free To Air" (FTA), ovvero i canali gratuiti. Nello specifico, se si considera il periodo successivo al totale spegnimento del segnale televisivo analogico (dal 2012 in poi), l'offerta televisiva è aumentata gradualmente del 10% arrivando a 362 canali nel 2016.

I canali trasmessi dagli editori nazionali sono 347, 126 dei quali sono presenti sul digitale terrestre mentre 286 sono distribuiti via satellite - gratuitamente o tramite pay TV. Le versioni "time-shifted" sono 24 (in netto calo: erano 40 nel 2016), i servizi in "pay-per-view" sono invece 35. Se si escludono tutti i canali duplicati (HD e "time-shifted"), il numero scende a 229. I canali in HD (incluse le versioni Super HD) sono 112 (32% del totale) al netto delle sovrapposizioni sulle piattaforme esistenti. Il numero di canali trasmessi solo in HD è 15.


I canali visibili gratuitamente sul digitale terrestre e tivùsat sono 149, quelli a pagamento 198. Tra quelli gratuiti 106 sono disponibili sul digitale terrestre mentre quelli a pagamento sono 191 sul satellite e 20 sul digitale terrestre. In totale le offerte a pagamento comprendono 72 canali in alta definizione (3 sono visibili sul digitale terrestre), 20 dei quali sono in Super HD. La maggiore risoluzione è molto più diffusa sul satellite con 109 canali a disposizione. Se si considera l'offerta gratuita in HD su tutte le piattaforme, il numero si attesta a 40, in crescita negli ultimi anni.


I principali editori presenti su tutte le piattaforme tecnologiche sono il Gruppo Sky Italia (112 canali), il Gruppo Mediaset (37 canali), Rai (27 canali), il Gruppo Discovery Italia (23 canali) e Fox Italy (18 canali). Sul digitale terrestre i maggiori editori per numero di canali sono Mediaset (27), Rai (19), Sky Italia (14), GM Comunicazione (9) e Discovery Italia (8). Sul satellite è ovviamente Sky ad aggiudicasi la prima posizione (112 canali) seguita da Rai (27), Mediaset (26), Fox Italy (18) e Discovery Italia (18).

I generi più gettonati sui 347 canali nazionali sono i seguenti:

  1. Cinema e serie TV: 27%
  2. Programmi di intrattenimento: 14%
  3. Sport: 14%
  4. Programmi per bambini: 8%

Sulla pay TV le suddette tipologie costituiscono circa il 60% dell'offerta, mentre sui canali gratuiti l'’offerta risulta più varia e bilanciata.


57

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonio

mi scuso per l'off-topic, ma volevo capire una cosa. Tempo fa ho letto che è impossibile che tutti i canali del digitale terrestre diventino hd a causa del fatto che la banda di frequenze disponibili diventa sempre meno a favore delle reti mobili (vedo 5g). Quindi presumo che sul digitale terrestre non vedremo mai canali in 4k, giusto?

Antonio

per essere tutta online ci vorrebbe un'infrastruttura molto più potente con una copertura del territorio del 100%.
dopodiché la connessione necessaria a vedere i canali gratuiti e/o statali (tipo rai,mediaset e la7) dovrebbe essere gratuita, altrimenti si creerebbero disparità notevoli nella società (perché chi non può permettersi di pagare una connessione a banda larga non potrebbe usufruire della televisione gratuita nazionale).
se tutte queste cose saranno soddisfatte allora si potrà pensare di abbandonare antenne e parabole a favore di iptv.
(tutto questo discorso per dire come la penso io, non mi arrogo di possedere la verità assoluta)

massimo mondelli

Io la vedo come una operazione da raffinata intellettuale.
Lei trashende il kitsch.

Garrett

per i nuovi voti o "per i nuovi mostri"?

Desmond Hume

ma chi ti ha mai impedito di scrivere? chi ti s'incula? Sei forse risentito perché ti hanno toccato la tua barbara d'urto?

3nr1c0

Slavini , in ritardo, l ha capito e ora prega con lei per nuovi voti

Stefano

se ti interessano sport minori RAi trasmette un gran varietá di sport anche online

Bellerofonte

Questione d'interpretazione ma, a mio avviso, questa interpretazione è condivisa da coloro che si ostinano a non vedere la realtà a prescindere da quanto scomoda appare.
Il venir meno del rispetto di regole morali ed etiche è una scelta individuale, si può essere cinici senza necessariamente contravvenire al comune senso di etica che, come sappiamo non è univocamente codificata nelle società.

Stefano Ferri

Sono già arrivati quelli del canone Rai ?

Garrett

C'erano due possibilità:
1 Un'invasione aliena
2 Un virus

E' accaduta la seconda.
Il virus dovrebbe servire per prendere coscienza e cambiare rotta.

Andrea Ciccarello

Questo è certo

Body123

Per chi dice che la TV dovrebbe essere tutta online, in una situazione come questa internet sarebbe saltato, ve ne rendete conto sì?

Body123

Non ho capito, pensi che il virus sia una sorta di punizione per i comportamenti dell'uomo?

loripod

Grazie delle info, infatti il problema è proprio quello che hai descritto tu e vista la tecnologia di oggi e le disponibilità economiche delle principali emittenti non sarebbe affatto male uno scenario del genere!

Aster

Si si senza dubbio,ma dicevo che la tv e ancora dura a morire.

Andrea Ciccarello

Le trasmetteranno tra 1 anno per i 4 che hanno una tv 8k

Andrea Ciccarello

Il problema non è propriamente l'SD, ma il bitrate e la compressione mpeg2. Su Tivùsat i canali in SD con mpeg4 sono di gran lunga superiori di quelli sul Digitale terrestre.
Se si vogliono tutti i canali in HD (720p o 1080i) bisogna passare dal DVB T2 HEVC

loripod

Spero che veramente con il DVBT2 diventi un'imperativo trasmettere in HD almeno per i principali editori e relegare il formato SD per le TV private, perché ci sono tanti, troppi canali che oltre a trasmettere in SD lo mettono in una qualità stessa indecente.

d4N

Ho un decoder vecchio come il cucco che fa anche schifo, così come il televisore che cambierò appena possibile e compatibile quindi per il nuovo switch off, però sto Cine34 non c'è proprio modo di farglielo sintonizzare, possibile sia solo colpa del decoder?

Pietro Mondia

Si si come no, si è visto proprio in questi giorni che la tv deve proprio passare tutta sul web, a fatica hanno tenuto i servizi di streaming costretti a calare la qualità video per evitare blocchi e ancora che andate in giro a dire ste robe. La tv sta bene dove sta, internet è già abbastanza intasato cosi....

pappacci

Magari ha senso per altre persone ma per i miei interessi la TV è morta, se ci penso nell'ultimo anno l'ho accesa per vedere qualcosa sul digitale un paio di volte, altrimenti mi giostro direttamente su Netflix,Prime,Youtube.
Film e telefilm è molto più comodo vederli su queste piattaforme, sport in chiaro non c'è più niente (mondiali,europei,olimpiadi esclusi, ma non è che ci sono tutte le settimane), le notizie le leggo su internet senza bisogno di vedere telegiornali, e programmi di intrattenimento ancora peggio lo 0 assoluto per i mie gusti, sono fermo ai tempi dei vari "mai dire....".

ciro mito

Fonti certe dicono che se guardi la D'Urso hai più possibilità di morire di coronavirus .
Fate girare !

pappacci

Ieri alla radio ho sentito il siparietto in cui lei e Salvini hanno recitato insieme "l'eterno riposo".... il momento più basso della televisione italiana da quando è nata. Veramente mi venivano i conati di vomito a sentirlo da loro 2.

Garrett

Essere cinici significa puntare l'obiettivo e arrivarci con ogni mezzo, anche scorrettamente dal punto di vista etico

Rieducational Channel

Sì, è sempre aperta...

Aster

gli giapponesi poverini che trasmetterano le olimpiadi in tv a 8k sono propio dei cavernicoli

Aster

Avete perso quel treno 40 anni fa

Desmond Hume

non rispondo mai nel merito delle cavolate che spari perchè non c'è un confronto costruttivo con un troll, mi limito ad avvisare gli altri di non perderci tempo.

Remo

Pensa alla persone che frequentano questo blog che vorrebbero anche partecipare ma poi deve sopportare utenti come Desmond Hume, Garrett, Depas sqaukk90, Santos, Max, e altri ipocriti trolll spara strozzate, e ci rinunciamo perché state 24/7/365 a spaccare le scatole da saccenti tuttologi che vi sentite.

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

sulla mia devi scegliere perché entrambi si mappano su 456

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

esiste anche il canale su life120 fai un po' te

Tony_the_only

Per fortuna non è mezza Italia ma "solo" 4-5 milioni di persone che pendono dalle sue labbra (rifatte).

Giovannino

Peccato che ogni tanto il film la interrompa.

Super Modern Poor

Sulla prima parte che hai scritto non è vero non sono noto perchè non compaio tra i migliori commentatori del blog, la seconda parte invece è giusta. Comunque anche tu, non mi rispondi mai quando ti scrivo, scrivi solo agli altri parlando di me, io sono sempre disponibile.

Bellerofonte

Sul trash non discuto, andrebbe censurato. Ma non nascondiamoci evocando il cinismo nel senso negativo del termine. Essere cinici significa vedere la verità ed accettarla anche quando non piace.

uncletoma

https://www.youtube.com/watch?v=TTwKiMPOqAs

Andrea Ciccarello

Per la televisione live non ancora. Sovraccare inutilmente la rete perchè qualcuno vuole guardarsi Barbara D'Urso non ha il minimo senso.
Al massimo si potrebbe pensare ad un serio multicast, ma si fa prima a lasciare tutto sul DT e far finta do nulla. Tanto se non ti piace il trash manco la devi accedere la televisione per quello.

Fabios112

La TV deve sparire. Il futuro è sul web. Dinosauri all'estinzione.

Desmond Hume

gli rispondi pure? E' il noto troll "Super Rich Vintage" in versione impoverita causa coronavirus.

Gabriele

Ma come fai a dire certe affermazioni? Lo sai che rimangono scritte per sempre. Mah, mezza Italia per te dovrebbe schiattare?

Giorgio

Spero che tu stia scherzando, perchè se domani mattina tutti quelli che guardano quelle kagate schiattassero l'Italia sarebbe un paese notevolmente migliore.

Garrett

È quanto di più trash ci sia in tv.
Strumentalizza tutto perché l'obiettivo è fare ascolto
Quindi cinismo allo stato puro

Garrett

Non ho minimamente paura del virus e dico solo che è anni che si dice che in questo modo non saremmo potuti andare avanti ma abbiamo continuato, pur sapendo che saremmo andati a sbattere.
È adesso che siamo andati a sbattere, si piangono i morti. Beh è ipocrita.

Se questa situazione non avrà insegnato nulla, al prossimo giro ci sarà l'estinzione del genere umano.

Super Modern Poor

Sì tutti a parlar male di Barbara, ma alla fine tutti la guardano, io la sto rivalutando nonostante il pericolo continua a lavorare e intrattenere le persone, poi è sempre aperta mostra sempre il suo lato umano e prega, non è una mummia come altri conduttori. Alla fine tutti indignati, ma se fossimo lì in studio con 500 luci accese ci comporteremmo allo stesso modo.

Mikezeltras

Prova la ricerca manuale

ghost

Se fai ricerche anali è ovvio che lo prendi li alla fine

Scrofalo

Bella la pubblicità, mi è sempre piaciuta.

Desmond Hume

Io non capisco come possano consentire ancora le televendite dei vari surrogati di Wanna Marchi.

Desmond Hume

Io so solo che Barbara D'Urto e la sua ipocrisia mi fa venire il voltastomaco anche per pochi secondi di zapping.

Scrofalo

No, niente sodomizzazioni. Grazie.

Recensione Sonos Arc: oltre al Dolby Atmos c’è di più

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli

DVB-T2: chi, come e quando dovrà cambiare TV? | #HDonAir oggi ore 17

Recensione DJI Mavic Air 2: divertimento e riprese imbattibili