Bose chiuderà tutti i suoi punti vendita in Europa, USA, Australia e Giappone

16 Gennaio 2020 117

Bose ha comunicato che chiuderà l'intera rete di punti vendita situata in Europa, Stati Uniti, Australia e Giappone. 119 negozi fisici in totale che prossimamente - secondo tempistiche ancora da definire - chiuderanno i battenti. Continueranno ad operare circa 130 negozi Bose situati in mercati come la Cina, gli Emirati Arabi Uniti, l'India, la Corea del Sud e, più in generale, il sud est asiatico.

La motivazione è riconducibile alla sempre più accentuata tendenza dei consumatori ad effettuare acquisti online - e ciò vale anche per i prodotti audio Bose che, in varie occasioni, sono risultati molto apprezzati dal pubblico che visita gli store ''virtuali" (si vedano, ad esempio, i risultati di vendita raggiunti a fine 2018 su Amazon).

Colette Burke, vicepresidente divisione vendite globali, ha commentato:

In origine, i nostri punti vendita al dettaglio offrivano la possibilità di provare e parlare con noi dei nostri sistemi di intrattenimento multi-componente, basati su CD e DVD. A quei tempi (il primo punto vendita di Bose negli Stati Uniti è stato aperto nel 1993, ndr.) era un'idea drastica, ma ci siamo concentrati su ciò di cui i nostri clienti avevano bisogno e su dove ne avevano bisogno - e oggi stiamo facendo la stessa cosa.

Le chiusure citate in apertura comporteranno inevitabilmente dei licenziamenti, ma Bose non ha comunicato i dettagli sul numero di dipendenti interessati, limitandosi a dire che fornirà loro assistenza e indennità di fine rapporto. Salvo cambiamenti di cui al momento non si è al corrente, nei mercati in cui l'azienda chiuderà i suoi punti vendita i prodotti Bose continueranno ad essere acquistabili sia tramite i canali online (compreso quello di Bose.com), sia tramite rivenditori terzi (es. catene di elettronica).


117

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
efremis

Semplicemente metto like quando un commento mi piace e il contrario quando non mi piace. Non sempre metto le risposte perché non è richiesto, ma non ho problemi a rispondere e scrivere.

Benny

il blog è pieno dei tuoi dislike senza tuoi interventi come il commento sopra che mi avevi dislaikato e ti ho chiesto il perche.

apps accaunt

parlo negozio diretto...ergo no fornitore

Federico Ferrari

Spesso capità che sia una cosa letteralmente impossibile, in quanto il mio fortinore mi fà dei prezzi superiori rispetto a quelli che vendono già all'utente finale su internet

Federico Ferrari

Preparatevi che tra massimo 10 anni, il 50% dei negozi dei vostri paesi chiuderanno (non è per fare i drammatici, ma tra segnatevi questo commento e vedrete)

Luigi Andreoli

Sottoscrivo. Lavoro in una azienda grande (oltre 2.000 dipendenti) e non esiste meritocrazia, o meglio, non paga l'imboscato, non guadagna il lavoratore onesto. In piccole realtà sei più a rischio ma anche più in vista e quindi meglio giudicabile. Dipende comunque, i fattori sono molti.

apps accaunt

basterebbe che dal negozio diretto (e quindi non dalle catene, rivenditori o altre terze parti) ci fosse un prezzo decisamente più basso e vedi che nessuno compra online

Squak9000

èh o so... è difficile.

io non ho il posto fisso... o meglio, ho un contratto a tempo indeterminato che i datori di lavoro mi hanno dovuto fare altrimenti me ne sarei andato.

durante la prima giovinezza ho fatto lavori più disparati... dal Mcdonald a pulire i vetri degli Hotel ma passati i 23 anni ho capito che avrei dovuto fare qualcosa... altrimenti a 40 mi sarei ritrovato a dipendere da queste mêrde di datori.

Quindi ho messo da parte soldi, ho detto ciao al divertimento, alla macchina, alla discoteca, ai videogiochi, alla figä e ho trovato da studiare qualcosa che mi rendesse più appetibile...

non mi sono mai aspettato nulla da nessuno e non ho mai puntato il dito su nessuno.
Il mio fallimento sarebbe stato solo e soltanto colpa mia.

Sono ancora in gioco... e sono cosciente di poter finire sul lastrico per questo ho accumulato negli anni... senza sperperare.

Non ho l'ultimo modello di iPhone anche se potrei permettermelo ad occhi chiusi e non ho rate...

le scelte sono dure ma vengono tutte da noi

stuck_788

una sequela di luoghi comuni impressionante, tipico di chi vive in un mondo di fantasia... Vallo a dire ad un 45enne con famiglia di restare di punto in bianco senza lavoro e cambiare totalmente settore in un paese come l'Italia dove non c'è un sistema di protezione da un lato ne i guadagni maggiori dall'altro ne possibilità e posti di lavoro disponibili... stai solo creando povertà ed appiattimento. la flessibilità funziona solo se hai stipendi più elevati e welfare che funziona più tanti posti di lavoro disponibili cosa che in Italia non c'è. il posto fisso in un paese come l'Italia è l'unico modo per campare e non morire di far morire di fame le masse... almeno finché non si cambia veramente

stuck_788

solo negozi veri e propri o anche i negozi Outlet? non è specificato, peccato, io ci andavo per provare prima di acquistare... cmq la qualità Bose è scesa negli anni

Alex

Mi sembrava che qualche sconto ci fosse certo non la metà, tipo il sistema per PC sui 249 contro i 490 di listino

Shaffler

Ah, quindi esistevano anche

Pinzatrice

Hai preso le medicine oggi? Se non si seguono con continuità, le cure non servono.

Torto

Si si non c'è dubbio solo che nel negozio bose vicino casa mia non c'era mai nessuno e potevi fare le cose con tutta la calma del mondo senza bordello in giro :)

gatano

Bose è storicamente "famosa" per aver prodotto, casse audio (le cuffie le produce da pochi anni) con un rapporto qualità prezzo fra i peggiori, è un dei primissimi esempi del potere del marketing, il valore del prodotto non è quello reale, ma quello percepito e loro sono stati maestri nel far percepire la qualità dei loro prodotti al di sopra del valore reale, tanto che non hanno mai pubblicato le specifiche dei propri altoparlanti, millantando che tanto conta la qualità percepita dall'ascoltatore ... resta il fatto che qualunque rivista specializzata de passato(non falsi giornalisti prezzolati del web di oggi,spesso ignoranti sull'audio di qualità) hanno sempre stracciato nelle recensioni le casse della Bose, che talvolta, per quanto erano, giustamente, negative le recensioni, ha fatto pure causa (per una questione di immagine), perdendo ovviamente.

Ovvio che la lista delle aziende che come valore aggiunto hanno solo una presunta qualità effimera del marchio è molto lunga, ma Bose nell'ambito audio è la regina, va a loro il merito che c'è ancora gente che crede di comprare Bose e di prendere roba di qualità, certo talvolta i prodotti in se non sono scarsi in senso assoluto, ma è in rapporto al prezzo pagato che sono una fregatura.

C'è anche da notare che mentre per le casse audio la loro tendenza ad avere un rapporto qualità prezzo molto sfavorevole è tuttora valido, per le cuffie questo divario fra valore percepito e valore reale è tendenzialmente ridotto.

GoodSpeed

Dipende dall'azienda. La mia attuale è grossa, molto grossa e in queste aziende sei un numero ragion per cui o hai uno che ti porta su oppure ti dicono addio e lo c'è la porta. In aziende piccole conviene lavorare perché ti danno il giusto, se fai di più hai di più. In aziende grandi, e lo dico a malincuore, conviene non fare perché lo stipendio non cambia, ci rimetti in salute intanto se cambi l'azienda piccola ti vede come quello che non ha voglia di fare nulla perché ne viene dalla grossa azienda. Da noi si dice che uno vale uno.

Loris Piasit Sambinelli

allora visto i presupposti le catene di elettronica non si lamentino se continuano a perdere clientela.
pagate e formate meglio i dipendenti cosi la clientela tornerà a comprare da loro.
ma anche questo è un ragionamento che si morde la coda in quanto ci saranno sempre i marcioni che andranno in questi negozi "formati" e dopo aver appreso quale modello da scegliere andranno su internet a comprarlo alla ricerca del prezzo migiore.
quindi molto probabilmente entro 10 anni quasi tutto si venderà online lo stesso .

quasi quasi fondo un sito di vendita di informazioni prodotto. per tot euro all ora ti offro la mia competenza in qualsiasi comparto per aiutarti nella scelta. un commesso 2.0
devo metterci il copyright su sta cosa ah ah

Squak9000
GoodSpeed

L'ultima parte te la potevi evitare. Faccio finta di non averla letta e ti rispondo sul resto: in italia il datore di lavoro vuole te flessibile quando viene bene a lui, se passi da un altro a lui, ma si preoccupa che tu lo possa lasciare quando ti assume. Se il mercato è libero lo è in tutti i sensi. Inoltre se non mi dai stabilità allora lo stipendio deve aumentare e non sono io a chiederlo ma è il mercato, chi è a p. IVA ad esempio prende molto di più di uno che è assunto a t.i. proprio per la precarietà del lavoro. Similmente la ditta piccola ti paga di più e la ditta grande di meno per un discorso di stabilità vs.stipendio.
In paesi in cui il mercato del lavoro è più dinamico e non si ha il posto fisso gli stipendi sono più alti e le opportunità sono maggiori.
Chiudo con una mia esperienza personale, anni fa a 25 anni mi hanno chiamato per un colloquio. Ditta piccola da 30-40 persone, io avevo 1 anno di esperienza lavorativa ma volevo cambiare perché volevo vedere altre realtà e non cercavo il posto fisso volevo trovare un lavoro che mi piacesse, normale vero? Beh il tipo che mi ha intervistato mi ha detto che non capiva perche volessi cambiare visto che avevo un tempo indeterminato e un buon stipendio. Ricordo che mi disse che se io dopo 1 anno fossi andato via da lui gli avrei fatto un danno e lui non voleva uno che potesse andarsene così. Per la serie va bene che lasci l'altro ma poi non è che lo fai con me? Notare che mi avevano contattato loro, cosa mi chiami a fare se queste sono le premesse?

Luigi Andreoli

Pensa solo che ci sono oggi quarantenni che non hanno nemmeno 1 euro di contributi versati e non sono in grado di crearsi una pensione integrativa. Quando non saranno più accettati dal mondo del lavoro perché vecchi, con troppi giorni di malattia o troppe esigenze familiari saranno una bomba sociale a zero reddito.
Ma leggendo in questo blog mi pare siano tutti imprenditori di successo quindi il problema non si porrà.

Luigi Andreoli

Da certi commenti mi pare che molti o non hanno mai lavorato o lavorano nella ditta o nello studio di papà. Spiegatemi dove stanno le occasioni se non puoi pagarti master da 30mila euro... Si, puoi passare a fare il commesso da un negozio all'altro, senza tutele e, forse, con la stessa paga di 1.000 euro al mese per tutta la vita. Letteralmente perché con quello che guadagni una pensione non te la puoi costruire.
Vabé non è cosa da disquisire qui, però molti mi pare che vivano nel mondo delle favole.

Cristal

Ti hanno dato risposte abbastanza esaurienti,ogni marchio ha la sua specializzazione (nella lista ci metto anche B&W) sennheiser si usano molto nella parte microfonica ma ci sarebbe da discuterne una vita,

La cosa certa è che BOSE grazie ad una potenza immensa nella pubblicità (magari partendo 30 anni fa e fermandosi da un po di anni a questa parte) è riuscita ad inculcare ai non intenditori che BOSE è il meglio che c'è....sia la pubblicità e soprattutto,sembra ridicolo ma è così,il nome....BOSE....si ricorda subito e si pronuncia come lo leggi!!!

Eric

In Italia? Non credo proprio, meglio una bella messicanizzazione e mantenere protette le categorie suddette

Eric

Quello lo fa già lo stato per mantenere i suddetti

Eric

Ok, ho toppato

efremis

Anch'io ho sempre pensato così ma proprio qui recentemente ho letto che l'online è pochissimo in confronto al fisico (e si riferiva a prodotti tecnologici trattati qui)

efremis

Non so di cosa parli ma, nel dubbio, te l'ho messo adesso per vera coda di paglia

Ungarus

In Italia non esiste proprio piu il posto di lavoro è diverso

kanna mustafa

Di marchi superiori c'è ne sono tanti ma i più mainstream sono Sony (sopra ai 100 euro con le gamme MDR,W e XB) , Sennheiser , Philips ( gamma fidelio non male) B&O, Bowser and Wilkins a Audio Technica/Grado ( per chi ha gusti particolari) , se vai ancora più in su con i prezzi trovi le open back e planar magnet che costano 400$ minimo ma sono 99% per ascolto in casa prodotte da Audeze, Beyerdynamic e altri marchi.
Sony e Sennheiser hanno prodotti cablati budget a meno di 100$ o "premium" sui 150$ che sono niente male per il prezzo.

Aster

No la gente che per professione fa quel lavoro. Basta che paghi

Fabrizio Bocci

Anche io ne ho visto uno all’outlet di CastelRomano...prezzi del ricondizionato quasi uguali al nuovo...totalmente inutile

GianL

Corso Garibaldi a Milano (<2km dal Duomo)

Bastian

Come sappiamo tutti qui dentro, online si hanno prezzi migliori. Il problema nasce quando online si hanno prezzi migliori addirittura del produttore. Qui viene a mancare totalmente la vigilanza del mercato. Internet è grande non può essere controllato tutto, bisognerebbe dare ai produttori gli strumenti per proteggersi da chi offre prezzacci con metodi illeciti. A rimetterci saranno i consumatori, ma sul lungo periodo saranno i lavoratoribse non si fa nulla.

Andredory

Dipende un po' dal singolo prodotto. Per esempio nelle cuffie forse le xm3 sono meglio delle quiet comfort. Alcuni preferiscono le Quiet ma molti di più preferiscono le xm3. Solo che siccome Sony fa anche cuffie economiche viene percepito come un marchio meno prestigioso e quindi alcuni dicono che Bose è meglio anche se non lo sono in questo caso specifico. La marca influenza molto l'utente che si autoconvince anche di cose non vere. In ogni caso Bose è una delle migliori come qualità, alla fine rimarrai quasi sempre soddisfatto dei loro prodotti (a parte le cuffie per dormire, prodotto mal riuscito)... Però ovviamente non è la migliore per rapporto qualità/prezzo.

Volpe

Negli store fisici saranno ancora presenti, chiudono solo i punti Bose. Quindi se un Mediaworld li mette in esposizioni e sono testabili, li puoi provare.

Torto

Bella rogna.. io televisori ed impianti audio più di tutti hanno bisogno di negozi per fare confronti e capirne la qualità.. sono gli unici negozi che visito..

matteventu

Non so se nel mercato retail funzioni in modo diverso...

JustATiredMan

puLtroppo si...

Alessandro

mah, in genere quando chiudono supermercati e negozi vari, lasciano tutti a casa senza dare nulla. nel comunicato non parlano di iniziative speciali, ma di semplice tfr e indennità varie stabilite dalla legge..

matteventu

Ma intendi comodini quelli da mettere di fianco al letto?

Igioz

FAI TE
e gli store devono competere pure con amazon, che prosciuga dove opera, senza nemmeno dover pagare l'addetto incompetente...così il cerchio si chiude

Squak9000

solo mensole!

matteventu

Non ne sarei 100% sicuro.
Grandi aziende di solito offrono benefits che vanno al di là di quello che obbliga la legge, e solitamente qualcosa in più offrono anche in quei casi.

Ursula Dicenta

Mi spiace x i lavoratori

matteventu

C'era da aspettarselo, e sarà così sempre di più per sempre più brands.

Oltretutto proprio Bose negli ultimi mesi ha iniziato a puntare molto di più internamente a strategie votate all'ecommerce, quindi questa cosa era proprio palese.

Viktorius

E qual'è il top assoluto? Non sto scherzando, anche io credevo fosse bose, ma il tuo commento mi ha messo la pulce nell'orecchio. Quali marchi gli sono superiori?

Alessandro

quello di serravalle è inutile perchè applica prezzi di listino mentre serravalle è un outlet dove i negozi dovrebbero vendere a prezzi scontati

Alessandro

"Le chiusure citate in apertura comporteranno inevitabilmente dei licenziamenti, ma Bose non ha comunicato i dettagli sul numero di dipendenti interessati, limitandosi a dire che fornirà loro assistenza e indennità di fine rapporto"

cioè si limiterà a fare quello che le impone la legge senza fare nulla di più

matteventu

In che senso i comodini non esistono più?

Luigi Andreoli

nessuno ha detto che è facile. Eppure scrivo in Italiano. Dico che per molti imprenditori è facile tagliare i costi del lavoro per mantenere i loro margini ed in Italia non esiste una seria politica di riassorbimento del personale licenziato ma tutto si basa solo su ammortizzatori sociali sterili. Cerchiamo di non ridurre a diatriba da bar dei concetti complicati.

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a Gennaio 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a gennaio 2020? Panoramica Video