Anche Huawei pensa a confezioni minimal, via il cavo USB Type-C

14 Dicembre 2020 60

Togliere dalla confezione dei dispositivi elettronici gli accessori non indispensabili potrebbe diventare una delle tendenze dei prossimi mesi.

A dare il via è stato quest'anno Apple con iPhone 12, 12 mini, 12 Pro e 12 Pro Max, che arrivano sul mercato senza caricabatterie in confezione, si dice che Samsung potrebbe seguire l'esempio della Casa di Cupertino e ora nuovi dettagli provenienti dal mercato cinese suggeriscono che anche Huawei sta valutando di adottare decisioni simili.

L'ipotesi è nata dopo che Huawei ha lanciato un sondaggio in cui chiede ai suoi utenti se ritengono necessario il cavo di ricarica USB Type-C incluso nelle confezioni di cuffie, smartphone e tablet, se l'eventuale scelta eliminare l'accessorio può condizionare l'acquisto di cuffie wireless, e in che fascia di prezzo le cuffie dovrebbero collocarsi per rendere accettabile la decisione di non fornire il cavo in dotazione (un conto è non includerlo in un prodotto economico, altro è se si tratta di un modello costoso).

Le più recenti cuffie wireless di Huawei, le FreeBuds Studio (le abbiamo provate il mese scorso) vengono fornite con un cavo di ricarica USB-A/USB-C in dotazione, ma alla luce di quanto suggerito dal sondaggio, in futuro Huawei potrebbe optare per commercializzare le sue cuffie wireless con una dotazione di serie più ridotta. Il sondaggio cita di sfuggita smartphone, e tablet, ma è comunque un altro segnale che qualcosa sta cambiando nelle scelte dei grandi nomi dell'elettronica di consumo.

Huawei FreeBuds Studio

Apple ha motivato la sua decisione di rimuovere il caricabatterie degli iPhone con le esigenze di tutela dell'ambiente - meno accessori inutili, significa anche meno rifiuti elettronici. C'è un rinnovato interesse nei confronti del contributo che i colossi dell'elettronica potrebbe dare per ridurre gli sprechi in fase di produzione, distribuzione e riciclo dei dispositivi elettronici - si pensi anche ai passi avanti compiuti a livello europeo sul diritto alla riparazione - e quindi non sorprenderebbe vedere anche Huawei nel novero delle aziende che propongono confezioni ridotte all'osso quanto ad accessori.

Il tema resta sempre molto dibattuto, soprattutto da chi sottolinea che ad una dotazione di serie più ridotta dovrebbe corrispondere anche un prezzo finale più basso (e non un maggiore guadagno del produttore). Lo strumento del sondaggio usato da Huawei è utile per saggiare gli umori del pubblico prima di introdurre modifiche nella politica commerciale; anche Apple è tornato ad utilizzarlo la settimana scorsa chiedendo ai suoi utenti se sono soddisfatti del Face ID e se usano il cavo in confezione.


60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Piersabato Della Valle

Per quanto possa essere contro corrente io mi trovo d'accordo.
Capisco che magari molte persone comprano per la prima volta un iPhone e dunque non hanno un cavo lighting, e qui nasce la contraddizione. Se vuoi rimuovermi il caricabatteria ben venga ma metti l'ingresso usb-C.
Per quanto riguarda tutti i dispositivi USB-C io lo toglierei dalla scatola, tutti hanno un caricabatterie in casa. Altrimenti come si caricava il precedente smartphone/tablet/ qualsiasi cosa?

Non a torto infatti l'UE sta studiando la possibilità di rendere obbligatorio questo a tutti i produttori.

Penso che i problemi da affrontare nel mondo oggi siano ben altri, è giusto fare qualcosa per l'ambiente partendo da smartphone con materiali più riciclati possibile a togliere accessori inutili dalle scatole.

Capisco il punto di vista di un consumatore che spendendo certe cifre vorrebbe tutto incluso: é lecito, ma bisogna pensare alla tutela dell'ambiente anche nei beni di consumo oltre a rendersi conto che le aziende lavorano per mero interesse economico in primis, non sono delle non-profit.

Piersabato Della Valle

In molte auto si paga a parte infatti, non é inclusa di serie.

Rodrigo Oliveira

Per quanto mi piaccia Huawei, questa è veramente una grande stronz@t@.

bigshaft

Un piccolo negozio di telefonia, parlando del più e del meno col proprietario è venuto fuori che lui andò negli usa per svago, e comprò per lui stesso questo telefono, che poi tornato a casa non ha mai utilizzato (nemmeno aperto) ed è rimasto lì nel negozio per anni, e l'ho "salvato" io

ddavv

in quale negozio?

fox1974

Beh, io ho provato a caricare il mio Real Me X2 PRO con il caricatore del samsung s8.... è diventato un albero di natale, si accendeva e spegnava continuamente...... e tutti i nuovi Smartphone anche caricabatterie a W differenti...

Guido

Siamo arrivati al ridicolo.
E ovviamente gli organi di controllo tutti zitti. Perché l'unica cosa che conta davvero, cioè la tutela del consumatore, ai suddetti organi non interessa minimamente.
La cosa importante sono le questioni di lana caprina.

ondaflex

Ma il sondaggio non serve farlo realmente, basta dichiararlo. Tanto tutti i blog riporteranno la notizia come vera

eberg93

Sulla mia "difesa" di Android/MS mi sono sentito in dovere di farlo per tutela personale. Nel senso, ormai il mondo è diventato talmente uno schifo che è tutto o bianco o nero, e la mia parziale difesa nei confronti di Apple poteva passare per fanboysmo e volevo evitarmi le critiche a prescindere.

Comunque anche a me non va giù assolutamente quello che Apple ha fatto. La sua politica è stata scorretta. Ho solo aggiunto che però mi stanno più sulle pelotas quelli che la criticano e poi la seguono.

Quindi alla fine della fiera siamo d'accordo su tutto, c'è stato del semplice misunderstanding.

bigshaft

Appena preso, samsung note 9 nuovo di pacca (rimanenza di magazzino), versione usa (quindi con snapdragon) 512gb di memoria 8 gb di ram, no notch, si jack per le cuffie, materiali e design ancora piacevole...a 400€, non potevo chiedere di meglio. Si, magari si fermeranno ad android 10 gli aggiornamenti, ma per l'uso che ne faccio va una bomba, nessun lag, penna pazzesca.

salvatore esposito

che poi se fossero realmente interessati all'ambiente non farebbero uscire nuovi dispositivi ogni anno oppure potrebbero banalmente inserire in confezione un buono pari al costo del caricatore usabile però per qualsiasi dispositivo del brand, così se non hai necessità del caricatore, ti ci puoi comprare (mettendoci eventuale differenza) le cuffie o un powerbank o custodia

Karellen

Sapevo io, i comportamenti virtuosi non sono contagiosi, mentre quelli negativi sì...

Karellen

Mi sa che rimane solo sony, almeno se vuoi un top di gamma...
E la ruota di scorta mi sa che è sparita ancora prima che arrivino gli smartphone, adesso trovi o il ruotino o il kit di gonfiaggio.

Fede64

Qualcuno è rimasto sorpreso?

Per quanto sia accettabile, io stresso di cavi e alimentatori ho un cassettto pieno. Ma il prezzo si adeguerà?

Fede64

Perche te lo vendono al triplo

salvatore esposito
L'ipotesi è nata dopo che Huawei ha lanciato un sondaggio in cui chiede ai suoi utenti se ritengono necessario il cavo di ricarica USB Type-C incluso nelle confezioni di cuffie, smartphone e tablet, se l'eventuale scelta eliminare l'accessorio può condizionare l'acquisto di cuffie wireless, e in che fascia di prezzo le cuffie dovrebbero collocarsi per rendere accettabile la decisione di non fornire il cavo in dotazione (un conto è non includerlo in un prodotto economico, altro è se si tratta di un modello costoso).

il link per dire che è follia?

emmeking

Mi avete convinto, dopo sta str0nz4t4 possiamo bannarli anche dall'Europa

Aster

Come l'oliva nei Martini in aereo...

Estiquaatsi

Mio prossimo telefono: senza notch, dual sim, con microsd, con jack, usb-c, con caricabatterie, cavo e possibilmente auricolari decenti per le chiamate nella confezione.
Altrimenti andando avanti così toglieranno anche la ruota di scorta dalle auto!

remus

Appunto quindi perchè toglierlo... giusto per rendere fastidioso un acquisto

Scottyy Wiz

infatti aprezzo la scelta di apple e sony che hanno adottando lo standard del PD(power delivery), cosi si puó usare un qualsiasi caricabatteria o powerbank che lo supporti, ovvero la maggior parte

asdlalla3

di 2-3 dollari?
Quello è il costo di un cavetto, ad essere mooolto generosi

Vive

Il prezzo calerà di conseguenza? no quello no.

FCava

Quando ho preso l'aukey ho guardato. Poi, se il prox cell potrà usufruire di un cb, vedrò. L'attuale carica 5 dispositivi contemporaneamente e, di solito, li carico di notte perché coprono tutti la giornata... Comunque, l'attuale si carica in poco più di un'ora completamente con la carica rapida

lore_rock

Quanto meno hanno avuto il buon senso di non fare gli splendidi come Samsung.
Comunque secondo me le Huawei Studio sono le cuffie con cui mettere a paragone le Airpods Max, il risultato finale già me lo immagino...

dario

ogni smartphone ha il suo caricabatterie ad hoc per le tecnologie utilizzate per la ricarica, che fanno sì che ottieni la ricarica più veloce possibile nel minor tempo possibile.
avere casualmente un caricabatterie con le stesse caratteristiche di quello ufficiale del telefono che acquisti è più o meno come fare terno alla lotteria.

FCava

Ho giusto un po' di cavi e caricabatterie in giro... 2 tablet, 2 cel, cuffie. Quelli originali del mio non so dove siano... Forse nella scatola. Cerdo, su android non devono essere certificati ma vanno acquistati con un po' di testa

dario

ma lo sai (e mi ci sono imbattuto per caso pochi giorni fa, non ci avrei creduto neanch'io), che l'aiuto dall'UE potrebbe non arrivare, ma addirittura potrebbe diventare legge l'obbligo di non includere caricatori in confezione con gli smartphone?
risale a gennaio la proposta di legge avanzata dal vicepresidente della commissione europea polacco a tal proposito, per incentivare il riutilizzo dei caricabatterie vecchi.
non so se la legge vedrà la luce, ma sembrano condividere questa insensata linea.
Insensata perché presupporrebbe dei caricatori sempre uguali negli anni e nei modelli, cosa che non è assolutamente.
Caricassi oggi il mio smartphone col caricabatterie che avevo qualche anno caricherei il 30% in una notte.

Mr.Matto
Andrej Peribar

Ma i fantoys sono irrilevanti, sono sempre esistiti. Più che ironizzare sul loro comportamento non conviene fare altro.

Però da un articolista, ma lo dico davvero con semplicità, un po' mi ha deluso.
Onestamente.

Andrej Peribar

In Francia le cuffie in confezione sono ancora obbligatorie se non sbaglio.

marcoar

Le azeinde danno degli stimoli di mercato, se a tali stimoli le risposte sono nulle (come in questo caso, visto che togli qualcosa dall'offerta) significa che quel componente è percepito come di marginale utilità per il consumatore e questo autorizza (implicitamente) gli altri a seguirti a ruota.

Simone

Qualsiasi persona sana di mente.
Eppure c'è qualche Apple-boy che quando 3 giorni fa pronosticai questa cosa mi disse che non sarebbe avvenuto

Ninja Turtle

Il Brasile ha preso provvedimenti

Simone

Il problema è che esistono persone fermamente convinte di queste corbellerie...

Driver
Simone

Ah, e tutto ciò lo dico da Android e Microsoft user. Questa è una postfazione assolutamente irrilevante.
Io giudico le argomentazioni, punto.
La questione che dico io non verte però su cosa fanno le singole aziende, ma sulle POLITICHE sbagliate di Apple.
Poi tutti le seguono? Sbaglieranno? Per quanto sono d'accordo con te non era parte del mio discorso

Davide

Questa é una poverata inaccettabile

momentarybliss

Almeno da noi dovrebbe intervenire la UE a questo punto, è inammissibile che stia accadendo una cose del genere senza che sia stato imposto e condiviso uno standard. Si dovrebbe ripartire da un punto zero con cavi e alimentatori uguali per tutti di base e gli utenti sapranno in anticipo che quando cambierà smartphone si dovrà tenere cavo e alimentatore, , così è vergognoso, serve solo a farli vendere a parte come aftermarket aumentando a dismisura gli introiti dei produttori

marcoar

Beh ma da qualche parte si dovrà pure avere il coraggio di ricominciare, no?

E parlo di ricominciare perchè al "sorriso amaro" si è arrivati dopo diversi (e ripetuti) comportamenti accomodanti che hanno sempre spostato più in là l'asticella del consentito.

Simone

Era una prova, ne ho inviati tre e i vari commenti sono andati in moderazione.
Evidentemente qualcuno li ha accettati(c'era qualcosa che non capivo appena ho visto questa risposta).
Scusa comunque.
P.S. non funzionaperchè va in moderazione, però funziona per i link

eberg93

Si ma ha più colpe chi fa una cosa o chi copia una cosa sbagliata? Se un mio amico si butta nel fosso io devo seguirlo?

Io vedo solo un'azienda (Apple) che nel bene o nel male fa determinate scelte, siano esse discutibili o meno. E poi vedo che aziende enormi come Samsung e Huawei ci vanno dietro come cagnolini (magari anche dopo aver sbeffeggiato, tipo Samsung dopo la presentazione Apple dell'iPhone 12 senza caricabatterie).

Poi certo che alla fine chi ci rimette siamo noi. Su quello non discuto e mi fa rodere un sacco la cosa.

Ah, e tutto ciò lo dico da Android e Microsoft user.

Andrej Peribar

Amaramente concordo.

Simone

Tutti quelli che fanno queste cose hanno colpe. Inclusa Apple.
Il problema è che vengono sempre da loro(dominano indiscussamente la classifica per numero di incul@te ai proprio utilizzatori) e tutti gli altri come pecore prive di materia grigia a copiare.
La cosa bella è che dispositivi come le cuffiette in dotazione sono molto interessanti perchè estremamente economiche(visti i numeri produttivi) e spesso di ottima fattura. Con il venir meno della loro produzione il mercato delle cuffie auricolari/inear con filo di qualità verrà meno, e il mercato renderà disponibili o le cinesate schifose o le bose da 60€

eberg93

La critica vera e propria non esiste più. Non sei più libero di farla perchè poi ti vengono tagliate le gambe. Infatti tutti preferiscono andare sempre soft laddove si presentano dei problemi. Al massimo se ne escono con un sorriso amaro e una piccola critica, ma mai una condanna vera e propria.
Alla fine è tutto edulcorato. È tutto un "sì, va bene". Dal telefono al tablet, dal computer alla tv, dal videogioco al software professionale di turno. Io giuro che non ho ricordi di una recensione veramente negativa nell'arco degli ultimi 10 anni. E non credo che tutto sia perfetto, anzi.

Alfonso

Il modo migliore per risparmiare all'ambiente robaccia è non comprarla proprio.

Andrej Peribar

Il problema non sono le aziende.
Le aziende vivono di marketing.

Il problema è come le scelte vengono percepite.
Da chi ne scrive, da chi ne parla e da chi compra.

Se l'idea che è di risparmio delle multinazionali viene digerita da "questa catena" le altre si adegueranno semplicemente.

Queste scelte partono sempre dal leader di riferimento del mercato. Che nel mondo smartphone è Apple.

Ma non stiamo parlando di qualcosa di "scrivilo" come la tacca.
Stiamo parlando di cose come la rimozione del jack o appunto il caricatore.

E soprattutto il bersi che è per il nostro bene.

Che si smetta di litigare per il brand e iniziamo almeno a non dire che piove quando ci pis via no addosso.

ecco un ennesimo caso di porcata che iniziata da Apple, che arriva anche su android. Mai che copiassero qualcosa di buono, sempre le boiate

jose manu

Che bel workaround per le parolacce

STAFF

Mi sa che hai sbagliato articolo.

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim