Marshall Uxbridge: altoparlante intelligente compatto con supporto Alexa | Prezzo

25 Marzo 2020 12

Marshall ha annunciato un nuovo altoparlante intelligente: si chiama Marshall Uxbridge Voice e coniuga l'inconfondibile stile dell'azienda britannica con la tecnologia di intelligenza artificiale di Amazon Alexa (il supporto a Google Assistant arriverà a partire da giugno).

Il prodotto rientra nella categoria dei "Portable Speakers" e il perché è facile da comprendere: Uxbridge Voice è infatti caratterizzato da dimensioni e peso piuttosto contenuti (128 x 168 x 123 mm e 1,39kg), che lo rendono piacevole da trasportare ed utilizzare in qualsiasi contesto. Il prodotto dispone di un amplificatore in classe D da 30 Watt per woofer e tweeter e supporta la connettività Wi-Fi WPA / WAP2, 802.11a / b / g / n / ac 2,4 GHz / 5 GHz, Bluetooth 5.0, Spotify Connect e Airplay 2.

Attraverso i comandi vocali di Alexa sarà possibile gestire la riproduzione musicale sui principali servizi di streaming, controllare facilmente i dispositivi intelligenti presenti all'interno della propria abitazioni o più semplicemente gestire le diverse attività quotidiane.

Grazie all'app Marshall Voice, infine, l'utente potrà decidere di personalizzare l'esperienza di ascolto o collegare il Marshall Uxbridge Voice ad altri dispositivi con supporto ad Amazon Alexa. Il nuovo altoparlante di Marshall è già disponibile al pre-ordine sul sito ufficiale italiano (link in FONTE) in due colorazioni (Nero e Bianca) ad un prezzo di 199,00 euro.

Ricordiamo che a metà febbraio l'azienda britannica ha annunciato le Monitor II A.N.C, cuffie over-ear con funzione di cancellazione attiva del rumore, ricarica USB-C e fino a 30 ore di autonomia a 299,99 euro.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dexter

Fanno bene, come dargli torto..

Tony Carichi
massimo mondelli

Purtroppo i tatuaggi se ben portati stanno bene su uomini e donne.... giovani.
Poi essendo permanenti diventano davvero imbarazzanti, altro che effetto carcere, effetto zircus.

TomTorino

Costano nulla questi oggettini e si vendono come il pane con ricarichi enormi.

Dexter

Pensare che questi facevano ottimi amplificatori e ora per fare soldi si sono sono dovuti abbassare a costruire oggettistica per risvoltinati

Riccardo

mah, sarai stato un pò sfortunato anche tu credo. ho avuto le major(primo modello) usate ogni giorno per tipo 2 anni e mezzo e mai un problema. nonostante quell odioso cavo -.-
Idem lo stockwell che, per quel che costa, suona fin troppo bene.

eberg93

Boh, ho provato in passato qualcosa della marshall nella fascia entry level (100/200€). Tipo cuffie e altoparlanti. Dire che erano mezze ciofeche era un complimento. Ricordo ancora le cuffie di un mio amico che erano durate 6 mesi e poi si sono sfasciate. Uso puramente casalingo eh, non in giro tra mezzi pubblici e acquazzoni.

Sulla qualità marshall nei prodotti di un certo budget non discuto, però negli entry level fa abbastanza pena. È solo marchio ed estetica accattivante (che, personalmente, trovo fantastica).

lurdz
Tony Carichi

Non disdegno i tatuaggi, quelli fatti bene su donne che li sanno portare.
Altrimenti siamo in presenza dell'effetto carcere.

lurdz
Tony Carichi

I tatuaggi un pò meno.

Snapdragon

Devo dire che nero è davvero bello come estetica

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a marzo 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a marzo 2020? Panoramica Video