Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

18 Ottobre 2019 595

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Lo smartphone che uso quotidianamente è Android e il notebook ha sistema operativo Windows ma quando sento la parola tablet difficilmente riesco ad immaginarmi un prodotto differente da iPad. Nel corso degli anni (sono ormai più di otto che faccio questo lavoro) ho provato diversi modelli con hardware e sistemi operativi differenti ma l'esperienza d'uso migliore è stata sempre quella di iPad. Merito del sistema operativo? Forse sì. L'adattamento di iOS era meglio di quello Android, e ora che è arrivato iPadOS il gap si è ulteriormente allargato. Più in generale direi però che iPad si è sempre adattato in maniera migliore al mio tipo di utilizzo.

L'occasione per riparlarne mi arriva dalla fresca presentazione della settima generazione di iPad, un tablet presentato da Apple in contemporanea con gli iPhone 11 che passerà agli annali per essere il primo con iPadOS pre-installato. Tutte le mie impressioni, nonché qualche considerazione sul rapporto qualità-prezzo di quello che - a conti fatti - resta il tablet più economico di Cupertino, in questa recensione.

IPAD OS SEGNA UNA SVOLTA

Partiamo subito dal sistema operativo. Si parla tanto di processori, display, fotocamere ma molto spesso a fare la differenza è come tutto questo viene vestito. Mi viene in mente il paragone con una macchina di formula uno: puoi avere il motore più potente ma se non hai aerodinamica nella tua carrozzeria vai lento comunque o rischi di finire fuori strada ad ogni curva. La stessa cosa vale per ogni oggetto tecnologico con cui ci troviamo a interagire direttamente: l'interfaccia e l'esperienza utente giocano un ruolo fondamentale e cucirle su misura per quello che si ha a disposizione è spesso la scelta vincente. In questo Apple è stata sempre avvantaggiata dall'esiguo numero di prodotti su cui lavorare ma possiamo dire che in questo caso, come in molti altri, non ha sprecato questo vantaggio.

iPadOS è semplicemente quello che serviva per far fare il salto di qualità anche a soluzioni che, come questo nuovo iPad, avrebbero ben poco da dire in termini di innovazione. Parliamo di un sistema operativo finalmente realizzato ad hoc per il form factor di un tablet e pensato per colmare il più possibile il gap che separa questi prodotti dai MacBook e dai notebook più in generale. Certo, la strada è ancora lunga ma non siamo mai stati così vicini a poter lasciare il nostro portatile sulla scrivania in molte situazioni.


Quella che abbiamo di fronte quando accendiamo iPad non è quindi più una versione rivista di un'interfaccia per smartphone ma una UI studiata per aumentare esponenzialmente la produttività con il nostro tablet. Per raggiungere lo scopo Apple ha lavorato principalmente su due concetti: multitasking e semplicità d'uso. Da qui nascono strumenti come il menu Slide Over, i widget, il file manager, le app multi-finestra e i browser desktop.

Andiamo con ordine e inizio parlandovi proprio di Slide Over. Si tratta di uno strumento di multitasking avanzato che permette di utilizzare sostanzialmente tre applicazioni in contemporanea. All'atto pratico quando abbiamo due app aperte ed affiancate possiamo trascinare un'icona dalla dock e aprire una terza applicazione in sovrimpressione. Questa rimarrà aperta in una finestra flottante che può essere espansa per mostrare altre app aperte con la stessa modalità. Immaginate di avere due fogli di calcolo aperti affiancati e di aver bisogno della calcolatrice per incrociare dei dati. Vi basterà aprirla nella finestra flottante e spostarla da un lato all'altro dello schermo a seconda di quale foglio dovete osservare. Occorre qualche giorno per familiarizzare con le gesture ma vi assicuro che, una volta fatti vostri questi swipe, vi sembrerà tutto estremamente intuitivo.


I widget non sono certo una novità ma è la prima volta che li vediamo all'interno di un sistema operativo mobile della Mela e quindi è bene segnalarne la presenza e sottolineare come sia comunque comodo avere sulla home degli strumenti che ci permettono a colpo d'occhio di ottenere diverse informazioni importanti.

Sicuramente più impattante la presenza del file manager, un elemento critico quando parliamo di produttività e che ci permette di gestire tutti i documenti, le foto, i video e chi più ne ha più ne metta con la stessa naturalezza con cui lo abbiamo sempre fatto sul nostro notebook. In questo caso il tutto è azzoppato dalla presenza del connettore lightning che ne limita molto le possibilità costringendoci ad acquistare almeno un adattatore per poterlo sfruttare davvero al meglio.


Proseguo parlandovi delle app multi-finestra e dei browser. Posto che in tutti e due i casi non si tratta di novità assolute, il nuovo sistema operativo introduce però delle modifiche utili. Per quanto riguarda le app multi-finestra abbiamo ora la possibilità di aprire due istanze affiancate delle stessa applicazione, cosa che non era possibile con iOS. Era già possibile aprire due applicazioni e visualizzarle in split-screen ma dovevano essere due applicazioni differenti.

Per i browser la buona notizia è che ora, qualsiasi sia l'app che utilizziamo, verrà automaticamente forzata l'apertura della versione desktop delle pagine web che visitiamo. Potrebbe sembrare scontato, date le dimensioni del display di questi prodotti, ma fino ad oggi così non è stato ed è sicuramente molto più comodo così rispetto a dover ogni volta richiamare la versione desktop e attendere un secondo caricamento delle pagine.


E chiudo con due novità extra. La prima è il supporto alla Pencil, purtroppo ancora di prima generazione. Apple ha voluto introdurre il supporto alla sua penna anche su questo modello di iPad ma il fatto che non sia supportata la versione più recente esclude alcune funzioni come le gesture e la ricarica wireless.


La seconda è invece Sidecar, una funzione introdotta con l'aggiornamento a MacOS Catilina che permette di usare iPad come un secondo display completamente wireless. Il collegamento è veloce e stabile e ci permette di lavorare in mobilità con quello che a tutti gli effetti possiamo considerare come un secondo schermo. Io ad esempio l’ho trovato molto utile in viaggio per montare un video lontano dalla mia scrivania.

UN MIX TRA IPAD (2018) E IPAD AIR

Come abbiamo già detto il cambiamento più importante è quello che riguarda il software ma anche esternamente possiamo notare qualche piccola differenza rispetto al modello precedente. Differenze che posizionano questo nuovo iPad esattamente a metà strada tra la versione dello scorso anno e l'ultimo iPad Air.

Il display è stato infatti leggermente ingrandito, raggiungendo così i 10.2 pollici e portando le dimensioni dell'impronta a combaciare esattamente con quelle del modello Air. Da quest'ultimo vengono ereditati anche i pin per connettere la tastiera, che è in questo modo esattamente la stessa Smart Keyboard già disponibile sull'Apple Store.

La comodità di questa tastiera è quella di occupare poco spazio ma se devo essere sincero non la trovo ideale per lavorare e a mio parere non vale i 179 euro che costa. I tasti sono piccoli, troppo piccoli, si fa spesso fatica a centrarli con il polpastrello e il click è molto attutito. Se non si digita con decisione si fa fatica a capire se abbiamo premuto i tasti o meno ma allo stesso tempo, picchiettando con più forza, si produce un rumore che a lungo andare può risultare fastidioso. Insomma, in commercio esistono un sacco di cover con tastiera di terze parti dotate di tasti più grandi, di un feedback migliore e che coprono anche la parte posteriore del tablet; il tutto ad un prezzo spesso molto inferiore. Chi ha orecchie per intendere, intenda.


Per il resto il design è quello classico di iPad, evolutosi ma rimasto sostanzialmente immutato nello stile sin dal primo modello. Scocca posteriore in alluminio, ora completamente riciclato, e fronte in vetro. Restano i cornicioni sui lati corti e resta il Touch ID, dettagli che conferiscono a questo modello un aspetto un pochino datato ma che probabilmente Apple ha voluto conservare per non sovrapporre troppo i modelli e dare un senso alla line-up. Rimangono anche i due speaker sul fondo, il connettore lightning e il jack da 3.5 mm, sempre apprezzato.

DISPLAY PIU' GRANDE MA...

Come già anticipato sopra, nell'ottica di rendere il tablet compatibile con gli accessori dell'attuale iPad Air, Apple ha inserito in questo iPad di settima generazione un display leggermente più grande. Parliamo di 10.2 pollici contro i consueti 9.7, non è una differenza sostanziale ma è comunque un piccolo incremento di spazio per le operazioni di multitasking. Cresce leggermente anche la risoluzione ma, aumentando la diagonale, abbiamo una densità di pixel praticamente identica.

Si tratta di un pannello LCD con una buona qualità in termini di accuratezza dei colori e una luminosità sufficiente per un utilizzo confortevole in tutte le situazioni, ma che soffre il fatto di non essere laminato. La sensazione è quindi quella di avere di fronte un display "vecchio" con un vetro che si sovrappone al pannello e un gap evidente tra i due.


Distanza che si nota osservando attentamente le cornici ma anche e soprattutto quando utilizziamo la Apple Pencil. L'effetto parallasse è molto fastidioso e si ha proprio la sensazione che la traccia non parta dalla punta della penna, specialmente se la nostra postura ci porta ad osservare il tutto leggermente di taglio. Se avete provato uno degli iPad Pro con la penna di nuova generazione la differenza è abissale e vi sembrerà di essere tornati davvero indietro nel tempo.

A dire il vero anche questo display ha dei vantaggi. Uno di questo è di tipo economico e non parliamo soltanto di costi di produzione ma anche e sopratutto di riparazione. Questa tipologia di pannelli permette infatti di sostituire, in caso di rottura, soltanto il vetro superficiale, con un costo ovviamente molto inferiore al ricambio comprensivo di schermo che è invece l'unica soluzione in caso di display laminati.

A10 FUSION, 3 ANNI E NON SENTIRLI

All'interno di questo nuovo iPad troviamo un processore A10 Fusion che, come ben saprete, è lo stesso del modello dello scorso anno e degli iPhone 7 e 7 Plus annunciati nel 2016, una piattaforma che ha ormai più di tre anni sulle spalle ma che nonostante questo si difende ancora in maniera più che dignitosa. Certo, gli appassionati di tecnologia come lo sono io storceranno il naso pensando al fatto di non avere tra le mani un prodotto dotato di un SoC di ultima generazione, ma vi assicuro che durante l'utilizzo non ve ne accorgerete in nessun frangente.

Ho provato a lavorare con diverse app aperte in contemporanea, ho spinto al limite il multitasking utilizzando tutti gli strumenti a disposizione ma non ho mai notato un rallentamento, un impuntamento o un lag. L'interfaccia gira sempre fluida, le applicazioni si caricano rapidamente e anche quando utilizziamo due applicazioni affiancate contemporaneamente non ci sono incertezze. Insomma, potremmo pensare davvero di avere tra le mani un prodotto top di gamma anche se a tutti gli effetti non lo è.


L'unica modifica significativa è data quindi dall'aggiunta di 1 GB di RAM che vengono così portati complessivamente a 3 permettendo una migliore gestione del multitasking e offrendo in questo modo la possibilità di tenere qualche applicazione in più aperta in contemporanea. Rimane invece invariata la memoria di storage della versione base che ammonta a 32 GB e che è assolutamente un quantitativo troppo ridotto, considerando anche che si tratta del taglio più piccolo a cui bisogna sottrarre lo spazio occupato dal sistema operativo.


C'è una fotocamera da 8 megapixel sul retro del tablet ma fidatevi di me, la userete ben poco, sia a causa della scarsa qualità che per via della scomodità di scattare con un prodotto di queste dimensioni in mano. Non capisco invece perchè Apple si ostini a inserire frontalmente un modulo da solo 1.2 megapixel, con prestazioni per altro scarse. Probabilmente avrebbe molto senso migliorare la fotocamera frontale che viene sicuramente utile per videochiamate e simili.

Chiudo parlando della batteria, che conserva la buona autonomia del modello precedente e che ci permette di raggiungere 4-5 giorni di autonomia con 2-3 ore al giorno di utilizzo fatto prevalentemente di navigazione web, videoscrittura, qualche video in streaming e qualche minuto di gioco. Se utilizzato senza pause per guardare serie TV in streaming su Netflix si arriva invece a circa 8-9 ore di utilizzo. Non c'è ricarica rapida e, purtroppo, per caricare la batteria da 0 a 100% con il caricatore in confezione da 12W occorrono quasi 4 ore.

A 389 EURO E' IL TABLET DA CONSIGLIARE?

Siamo alle conclusioni e come sempre la prima cosa da mettere in chiaro è il prezzo. Vi ho raccontato tutto quello che potete fare con questo iPad, cosa è cambiato e cosa no, ma quanto costa? Il modello base, senza connettività dati e con 32 GB di memoria di storage costa 389 euro. Si tratta della proposta entry level tra i vari iPad presenti sullo store della Mela ma economico non è esattamente l'aggettivo migliore per descriverlo. Se non vi bastano i 32 GB di memoria del modello base dovete infatti passare al taglio successivo e il prezzo sale subito di 100 euro; se poi volete anche utilizzarlo con una SIM dati in mobilità si superano i 600 euro come niente fosse.

Detto questo, resto convinto del fatto che iPad sia la migliore interpretazione di tablet sul mercato e lo ancor di più ora che offre un sistema operativo dedicato e studiato appositamente per calzare a pennello con il suo form factor. Meno brillante l'interpretazione della tastiera, per la quale trovate le mie considerazioni dettagliate qui sopra, ma che in sintesi resta un accessorio che non vale il prezzo a cui viene offerto.

Se avete un iPad successivo ad iPad Air 2 e funziona ancora bene, aggiornatelo ad iPadOS e tenetevelo. L'unico motivo per cui potreste volere questa nuova versione è lo Smart Connector ma le alternative alla tastiera Apple non mancano (anche qui come sopra). Nel caso in cui il vostro iPad sia precedente ad Air 2, invece, questo iPad è sicuramente la scelta migliore se non volete spendere troppo e vi serve un prodotto che fa il suo lavoro in maniera egregia e che verrà aggiornato ancora per molto tempo. Non dimenticatevi però di dare un occhio anche al modello dello scorso anno che potrebbe trovarsi a prezzi interessanti nel modello da 128 GB risultando in questo caso la migliore alternativa.

PRO E CONTRO
Display leggermente più grandeiPad OSPrezzo abbordabile
Non è così diverso dal precedenteDisplay ancora non laminatoPoca memoria nel modello base
VIDEO


595

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Daniele de Biasio
Leonardo DeiProfumi

Buonasera ragazzi,
Buongiorno caro amministratore di questo meraviglioso blog,
Faccio i anni il 5 aprile, 42.
Da anni voglio un iPad, e ho deciso di regalarmelo. Mi serve per editing video, amatoriale, e leggere e studiare tanti pdf e libri, con la app Kindle. Posso spendere massimo 400€ ( qualcosina in più ma mi lascia in mutande).
Cercando su i forum credo capire che la miglior opzione sia:
Il nuovo iPad 10, 2019, in versione solo WiFi, taglio 128gb. Non lo trovo a meno di 450€ mannaggia..
Pensavo altrimenti alla versione 2028, che leggendo questo articolo trovo sia simile al 2019.
Cosa mi consigliate? Qualcuno può scrivermi dei link con i migliori prezzi? Cercando sul web i prezzi migliori mi escono tutti e-commerce che non conosco. Non voglio rischiare adesso, o nel futuro in caso avessi bisogno di assistenza. Potete anche scrivimi su facebook: Leonardo DeiProfumi.
Vi ringrazio di cuore in anticipo.

Andrew

Per quello che mi serve va più che bene, iPad air 2019 (è uno dei top di gamma insieme al pro), costa dai 550 euro mi sembra e non mi sembra una spesa folle
In qualsiasi caso, un pieghevole non sarà mai comodo quanto in iPad per lavorarci

Darkat

Perché non hai preso un iPad nuovo, sono diventati super costosi e non dimentichiamo che non serve un 2in1 top di gamma per eguagliare un iPad (per spendere in totale 800 euro tra iPad e smartphone poi sono abbastanza sicuro che non hai preso un iPad top di gamma...)

Andrew

Pieghevoli non sono né un tablet ne un telefono, per adesso sono delle cagat€
E comunque tra iPad e smartphone ho speso 800 euro, un pieghevole top di gamma costa più di 2000, quindi si, hanno ancora senso i tablet per me
E poi si i telefoni avranno anche più di 6 pollici, ma sono in 19.5:9

Darkat

Secondo me un tablet ora ha sempre meno senso (tra pieghevoli in arrivo e smartphone da 6 pollici), ha più senso un convertibile a questo punto, sono soldi spesi meglio

Andrew

Se avesse uno sd 835 credo che girerebbe bene anche un tablet Android, na non come questo
Con il 2018 si può editare video in 4k e usare qualcos'altro in multi window e non c'è neanche l'ombra di un lag, dispiace ma Apple è l'unica soluzione che conviene per i tablet

Andrew

Non è che appare, è il miglior tablet

Davide C.

La penso esattamente come te

Ben

Giocattolo per bambini

ShadowFall

36 giga? Io ho un Surface 3 e qui, dati alla mano, ho 12 giga occupati, e con pure diversi programmi installati.

Manuela Muri

guardando le caratterstiche il surface go per rimanere in fascia di prezzo..
non ci fai poi molto.. qui il sistema operativo occupa poco spazio. Windows occupa circa 36 gb.. su versione GO 64gb nn si riesce a fare manco aggiornamento di sistema!
ipad 10.2 a 128gb di memoria prezzo base 489
surface go a 128gb di memoria prezzo base 549 (ma visto anche a 599)..
entrambi piu accessori... non quale sia poi meglio...

mastrohubert

Ho solo espresso una mia personalissima opinione, argomentandola per motivarla

Callea

Analisi estremamente superficiale.

Andrea

Suggerirei di confrontare con il tablet Samsung S4 (e ora S6). La mia impressione, avendo avuto entrambi i tablet, è che per la produttività il tablet Samsung offra qualcosa in più, ad esempio la modalità DeX che consente di utilizzare facilmente un monitor esterno.

Tito.73

Tengo IPad 2018 anche se il gigs in più di ram permette un vero multitasking....

mastrohubert

Questa idea che Ipad Os sia inncvativo mi lascia perplesso. Apple ha implentato sul suo tablet cose che sui tablet android esistono da 5 anni(e forse più).....però a causa degli sviluppatori di app(che evidentemente guadagnao di più da apple che su Play store) Ipad continua ad apparire come il miglior Tablet

Sei sempre mercoledi, ...

theBeard

e secondo te perchè l'hanno fatto?!

theBeard

si, ci sono delle app apposite

Bruce Wayne

questi dati messi così non hanno senso.

Bruce Wayne

il surface X sicuramente

Bruce Wayne

"Quindi capisci pure che lo stesso trattamento non viene riservato a tutti ?"
Perchè il resto non interessa a nessuno. è normale che si facciano articoli sui dispositivi più venduti.

Perchè

Dark!tetto

eh si quest'anno ne venderanno almeno 10 in più

Dark!tetto

Quindi capisci pure che lo stesso trattamento non viene riservato a tutti ? Poi posso anche dare ragione sul fatto che un articolo del genere crea più visualizzazioni e commenti, ma qualitativamente è pessimo c'è poco da difendere. Poi non stai difendendo l'articolo visto che continui a parlare del prodotto, potevano benissimo raggiungere la stessa lunghezza con un approfondimento dettagliato sulle differenze che ci sono e ce ne sono te lo garantisco (audio, video, connettività, differenze software etc etc) aggiungendo qualità all'articolo invece di fare un copia e incolla di netto da altri 10 articoli. Chiamala come vuoi, scorrettezza, svogliatezza, pigrizia, mancanza di idee ma non è corretto riproporre un contenuto per intero se già lo hai trattato più e più volte.

PS: Certo dopo questo articolo fermo qualcuno per strada e sa le novità, avrà mica aperto gli altri articoli dedicati proprio a questo -.-

Bruce Wayne

io sto difendo l'articolo.
Capisco benissimo perché l' hanno fatto

Dark!tetto

Dai certi discorsi falli ai bambini non a me. Certo non è da questo articolo che arriva la maggiore conoscenza di iPadOS, ma dai almeno 10/15 articoli/recensioni/approfondimentio dedicati a riguardo. Ce l'ho l'iPad e non sto parlando di iPad inutile, non serve che ti scaldi perchè c'è Apple di mezzo e nemmeno che ti inventi cose, nelle recensioni di P30 pro, S10 con le nuove UI c'è solo un riferimento con un link alla recensione. Qua l'erticolo poteva e doveva essere lungo 1/5 e invece...
Credi veramente che non viene commentato un articolo Google perchè non ci sono novità ? Qua per tua stessa ammissione le novità sono 4 eppure ha più interazioni di tutti gli articoli google, non confondere l'Hype con il reale valore delle cose che non c'entra nulla. Comunque ho capito che è inutile continuare quando tu stai li a difendere un prodotto e io ho semplicemente criticato il modo di scrivere l'articolo, anche se è dal primo momento che ti ripeto che il problema non è il prodotto (che possiedo tra l'altro). Un pippone enorme, per poi non trovare specificate nettamente le differenze seppur poche...

Bruce Wayne

Prima di tutto Apple vende software più che hardware.
Se questo tablet avesse avuto android sarebbe stato inutile.
Secondo. Lo sai che questo sarà il tablet più venduto per tutto il 2020 a livello mondiale?
Prendi uno per strada a caso. Quante probabilità ci sono che sappia tutte le novità principale di ipad os? Quanti di loro
Lo sai perchè gli ipad sono tutti uguali tra di loro? Per permettermi una compatibilità tra gli accessori. Frega niente che di anno in anno mi aggiorni un po la forma o qualche aspetto di dubbia rilevanza. Quindi la parte su hardware è giusto che venga trattata poco rispetto al software.
Sta li il pregio degli ipad. No nel mettermi cose inutili.

Inoltre non è vero che non parlano nelle recensioni di EMU/MIUI/ONEUI. Quando esce un dispositivo nuovo che delle novità REALI ne parlano fin troppo.
Se secondo te ne parlano poco è perchè non c' è niente da dire.
Quando viene presentata la nuova versione di android a commentare siamo in 4 gatti. Perchè? Perchè non ci sono mai novità.

PS ci sono differenze a livello software tra questo ed il 2018.

Dark!tetto

Bruce stai calmo, la mia è un'osservazione più che giusta.

Quindi su un Huawei, Samsung e qualsiasi altro dispositivo viene fatto il 90% dell'articolo sull Os già ampiamente recensito e spiegato ? Dai qua non si parla di Apple, si parla della qualità dei contenuti e la forzatura di scrivere un articolo molto più lungo del dovuto senza il minimo senso critico verso un prodotto che è identico a quello precedente. Non mi pare che quando ci fu il primo dispositivo con la nuova EMUI/MIUI/ONEUI tutta la prima parte era un copia e incolla di un articolo precedente (approfondito e riapprofondita diverse volte). Quello che vorrei non è che si facesse la stessa cosa per gli altri, perchè è una cosa insensata per tutti i brand specie se tra onboard o via OTA non cambia na Cippa.
Se ti sta bene meglio per te, a me questa corsa alla quantità più che alla qualità non piace e se c'è una sezione commenti è proprio per poter dire la mia. Tu invece perchè ti senti così punto dal mio commento/critica ?

Bruce Wayne

Infatti è un minor update.
Non c’è molto da dire.
Dove sta il problema?
Non era ancora uscita una recensione di iPad con iPadOS os di fabbrica e quasi sicuramente il grosso delle persone non sa ancora le novità introdotte.
Cosa vuoi?

Dark!tetto

Quindi a cosa serviva tutta la prima parte che è solo l'articolo sul OS copiato qui. Te lo dico io, non c'è niente da dire sul nuovo ipad se non quelle 2 cose, ma visto che si tratta di Apple pare brutto scrivere 4 righe.

Dajant

Ok

Andry

Ragazzi ma è possibile usare whatsapp in multitasking con IpadOs ??

Piersabato Della Valle

Dalle tue risposte o hai 13 anni ( e lo spero per te ) o hai qualche handicap evidente.
Divertiti col Surface!

MikaHakkinen

Gnome? Per carità.. e lo dico da amante di Linux... Non riesco a sopportarlo. Ho sempre preferito Xfce e Kde

sagitt

un tablet è un prodotto sempre pronto all'uso (senza dover fare il boot di windows ad esempio con l'amato spegni\accendi), totalmente usabile via touch in tutte le parti del sistema (surface lo usi al 90% in desktop con tastiera\touchpad\mouse), con tante app ottimizzate per il touch, con supporto avanzato al digitalizzatore, gestures, leggerezza, no ventole, alta durata della batteria bla bla bla bla.

Se cerchi un surface, cerchi un laptop compatto, non un tablet.

ShadowFall

Peccato che io lo utilizzi quotidianamente anche come tablet senza problemi.

ShadowFall

Peccato che io abbia un surface go e lo utilizzo tranquillamente come tablet, quindi la discussione termina qui

ShadowFall

E cosa lo renderebbe? stai zitto che fai più bella figura

ShadowFall

Peccato che io abbia avuto entrambi quindi zitto

NEXUS

orribili quelle cornici nel 2020

NEXUS

tu il dito te lo infili in cul0, sporco sfigato

NEXUS

ahhahaha lurid0 sfigato, eh si i bimbomichi@ usano il pro , si vede che non sai un caxxo

Yafusata

Si in effetti a volte possono dare problemi.

G486

Considera che disegno anche alle fiere, un conto è portarsi dietro un portatile più una cintiq e cavetteria varia, un conto è portarsi dietro un tablet e basta. Certo, esistono le cintiq che non hanno bisogno di essere collegate al pc, ma conosco molti artisti a cui danno problemi e costano il doppio

Yafusata

Chissa' se esiste una spiegazione logica per cui Apple non ha mai saputo costruire le tastiere.
E' una cosa veramente strana.

Yafusata

Ed allora non potevi comprare una Cintiq che almeno e' qualcosa di decente piu' o meno allo stesso prezzo?

Darkat
Yafusata

"Il disegno resta quello di 8 anni fa"
Ho chiuso il video...

Piergiorgio Cinelli

Sidecar con Hackintosh https://media3.giphy.com/me...

iPhone 12, Mini, Pro e Max: vi spieghiamo le differenze (e quale scegliere)

Recensione iPhone 12 Mini: grazie Apple, ci voleva

Apple Silicon è il futuro di Apple: da desktop a smartphone, andata e ritorno

MacBook Air, Pro e Mac Mini con Apple Silicon ufficiali: prezzi Italia | VIDEO