Google Foto e iPhone: facciamo chiarezza sul backup illimitato a qualità originale

18 Ottobre 2019 204

In queste ore sta circolando in Rete la notizia secondo cui Google Foto offre archiviazione illimitata a qualità originale agli utenti iPhone mentre, ironicamente, l'ha rimossa sui nuovi Google Pixel 4 e 4 XL, nonostante sia sempre stato uno dei vantaggi di comprare un Pixel. È tecnicamente vero, ma detta in questo modo è fuorviante: bisogna fare alcune precisazioni importanti e capire come funziona Google Foto. Per farla estremamente breve, è tutta una questione di formato dei file, non è un'esclusiva di iPhone, e Google pecca un po' di chiarezza.

JPG E HEIC

Da quando è uscito iOS 11, gli iDevice salvano per default le foto nel formato HEIF (High Efficiency Image Format), che ha un algoritmo di compressione molto più efficiente, appunto, del vecchio JPG. Ciò significa che, a parità di qualità, le dimensioni del file immagine sono notevolmente inferiori. Google Foto supporta questo formato, nel senso che lo visualizza e lo gestisce, ma quello principale rimane il JPG, che è ancora il più diffuso.

Google Foto comprime le immagini per risparmiare spazio. In genere le foto vengono caricate in JPG, e quando si sceglie l'opzione "alta qualità" il servizio ne riduce un pochino la qualità (ed eventualmente la risoluzione, in caso di foto superiori a 16 MP) per ottenere un file più piccolo. Un file HEIC, però, è già a priori più leggero del JPG, anche quello compresso da Google; quindi il servizio lo lascia così com'è.

LA MARCA DEL DEVICE NON C'ENTRA

Insomma, la questione è di formati, non di marca dello smartphone. È vero che gli iPhone più recenti sono quelli che hanno adottato HEIC in modo più aggressivo, ma non gli unici: è supportato anche su Android, dalla versione 9 Pie in poi. Per esempio alcuni smartphone Samsung recenti, come la famiglia Galaxy Note 10 e la famiglia Galaxy S10, offrono l'opzione di salvare i file in questo modo (anche se il default rimane sempre il buon vecchio JPG). Ma se convertiamo manualmente qualsiasi JPG (in effetti qualsiasi immagine!) in HEIC e la carichiamo su Foto, Google non la toccherà. Per contro, se su iPhone impostiamo il formato in JPG (si può da Impostazioni > Fotocamera > Formati > "Più compatibile"), Google applicherà tutte le compressioni del caso.

Qui di seguito abbiamo scattato una foto con un glorioso Lumia 950 XL (l'abbiamo scelto perché scatta a risoluzione molto alta, oltre i 16 MP). Nel nostro account in cui il backup è impostato in "alta qualità", quindi con compressione, abbiamo caricato la foto in JPG: Google l'ha compressa e ne ha diminuito la risoluzione. Poi abbiamo preso la stessa foto originale, l'abbiamo convertita in HEIC su macOS e l'abbiamo caricata su Foto. Google non l'ha modificata.

SX: foto caricata in JPG | DX: foto caricata in HEIC
POCA CHIAREZZA E LIMITAZIONI

Il pasticcio nasce dal fatto che Google non spiega nessuna di queste informazioni ufficialmente. Visto che gli iPhone sono gli unici smartphone (o comunque i più diffusi) a salvare per default in HEIC, è facile capire perché siano uscite notizie con quei titoli. Ancora più complicato spiegare perché Google abbia deciso di non implementare il salvataggio in questo formato sui Pixel.

In tutto questo bisogna tenere presente anche un altro dettaglio importante: quando si applica qualsiasi tipologia di modifica a un file HEIC attraverso Google Foto (basta anche un ritaglio o un cambio di orientamento, per dire) scattano le complicazioni. In poche parole: Foto non è capace di modificare gli HEIC mantenendo lo stesso formato, quindi ne crea una copia, la converte in JPG e applica le modifiche ad essa. A questo punto, si verificano diversi scenari:

  • È possibile salvare/scaricare l'immagine originale in HEIC (senza modifiche, quindi)
  • È possibile salvare/scaricare l'immagine modificata, ma in JPG (con compressione aggiuntiva)
  • Su alcuni dispositivi potrebbe comparire il messaggio di errore "Impossibile salvare le modifiche"

Vale la pena precisare che Google Foto crea sempre la copia di un'immagine quando la modifica, anche se questa è un JPG. Ciò permette di annullare le modifiche e scaricare l'originale di qualsiasi foto.

QUINDI

Il modo più efficiente per riassumere la situazione è questo:

Google Foto non comprime le immagini caricate in HEIC, quindi tutti i dispositivi che salvano le foto in questo formato (tra cui gli iPhone, ma non solo) hanno di fatto il backup illimitato a qualità originale gratis. Google però non lo spiega bene, quindi è bene tenere presente alcune limitazioni - in particolare, le immagini ritoccate attraverso Foto possono essere scaricate solo in JPG compresso.


204

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
canzo88

questo articolo è scritto meglio rispetto a quello su dday

canzo88

attento ,non confondere la sola compressione (che quella c'è sempre a prescindere, se è jpeg ) e l' aggiunta del ridimensionamento della foto in pixel (che avviene per tutte le foto con risoluzione maggiore di 16 megapixel).... ciao tiwi

Kaixon

Mmm... ci ha messo abbastanza anche il mio Mac! Non penso che uno smartphone riesca a gestire questi processi.

Crash Nebula

Non ricordo quando è stata implementata sinceramente, forse con iPhone 7.

Andrea Z.

me lo segno nella lunga lista del perchè non avrò mai un iphone, grazie.

wiggaz

Ho un vecchio iPhone 6 e purtroppo non appare questa impostazione. Per cui presumo siano solo JPEG.

wiggaz

Per quanto ne sappia no, non ci sono file manager che permettono di "accedere" alle foto, né tanto meno dal rullino si possono vedere le estensioni.

Andrea Z.

meraviglioso che un utente ios non capisca facilmente che estensione hanno i files sul suo device.... non avete qualche sorta di file manager per vedere come si chiamano sti files?
perdona la mia ignoranza...

Andrea Z.

farebbero prima a comprare un iphone, mandare un impiegato in giro a scattar foto e analizzarle....

Andrea Z.

serve potenza di calcolo o pensi che un moderno smartphone abbia capacità di convertire tutte le foto che ha a bordo in tempi umani? perchè se qualcuno tira su un'app apposita.... non sarebbe male...

Andrea Z.

insomma ci vuole una app che scansiona \DCIM\Camera, converte tutto nel formato buono, diciamo in \DCIM\Camera_heic e poi diamo a google photos in pasto quella cartella.
corretto?

opinionista

credo sia la vera risposta corretta!

xan

ma si chiama HEIC o HEIF ?

camillo777

Google Foto è il servizio Google con maggiori potenzialità, ma riescono solo a sviluppare funzionalità inutili.

Perché non posso decidere quali file cancellare dal telefono e quali no?

Perché non mi dice se ho foto duplicate?

Perché non mi usa lo spazio in Google Drive?

Chirurgo Plastico

Su Windows ci sono problemi?

FrankBosone

ho trovato la voce, grazie!

Moveon0783 (rhak)
ROBECORRA

Si..

LordRed

Ma secondo te chi usa google foto scatta foto a livello professionale? Con uno smartphone? Uno vuole la comodita di non dover pensare a nulla, uno smartphone fa le foto e uno se le tiene, specie se è uno che non capisce nulla di tecnologia, fa tutto google, è ovvio che google foto non è uno strumento per professionisti, ma è grave che debba essere io a dirtelo

delpinsky

Diciamo che avrei fatto meglio a scrivere "risoluzione" al posto di dimensione dell'immagine.

Interestingly, in this particular case, although the photo was the same resolution as before, Google Photos decided to not only reduce the size of the file, but scale down the image as well. After the compression, we are left with an image with a resolution of 2268 x 3024, which is roughly equivalent to 7 MP, down from the original 12 MP. Ouch. It doesn't look bad or anything, but this seemingly per-photo type of compression may not be to the liking of some people out there (I can vouch for this). We tried running this particular image through Google Photos twice and the results were identical both times.

Ikaro
delpinsky

Come ho scritto sopra, da un articolo di Phonearena la situazione è ben più netta. Alcune foto subiscono una compressione bella tosta, mentre una minoranza subisce non solo la compressione del loro algoritmo, ma anche una diminuzione della dimensione dell'immagine.

delpinsky

https:// www .phonearena .com/news/Google-Photos-High-quality-vs-Original-Whats-the-difference-and-should-you-care_id93938

L'algoritmo di Google Photo va comunque a comprimere ulterioremente le foto con "High-Quality" selezionato...addirittura per alcuni scatti non solo va a comprimere, ma riduce anche la dimensione del file.

Moveon0783 (rhak)

Momento momento momento momento
Mi state dicendo che QUEL GRANDISSIMO COGL10N3 DEL SOTTOSCRITTO da due anni fa il backup delle foto dell’iPhone in qualità originale erodendo INUTILMENTE il proprio piano di archiviazione Google?

Kaixon

Ormai ho convertito un bel po' di foto... ora faccio upload. Vedremo :)

Ikaro
Ikaro

In alta qualità un ripassino dal compressore lo fanno tutte le foto, anche se quelle sotto i mpx non cambiano di dimensioni in pixel

LaVeraVerità

Appunto

Tiwi

da quanto sò io, alta qualità si intende fino a 16mp, e non dovrebbero subire ulteriore compressione

Crash Nebula

È spiegato nell’articolo cosa succede se si modificano su google foto

delpinsky

Ma i Pixel 4 scattano a 12MP e anche il telezoom rientra nei "16MP" dello storage illimitato. In questo caso le foto dovrebbero comunque essere inviate a Google Foto con l'impostazione high-quality attiva e subire quindi un'ulteriore compressione, per non essere conteggiate come "original quality"?

LaVeraVerità

"anche no" deriva dal fatto che in molti modificano le proprie foto su Gfoto e in quel caso vengono salvate in JPEG con quello che ne consegue.

Azz
Kaixon
Crash Nebula

Articolo chiaro, anche se è pieno di analfabeti funzionali che non ci hanno capito un cifolo.. ma quelli non capirebbero neanche i disegnini.
Un solo appunto: va specificato che per i video il discorso è diverso, in quanto l’impostazione “alta qualità” salva i video al massimo in full hd e non 4k i quali vengono ridotti al full hd appunto.

Crash Nebula

Invece si è così. Senza no. Le foto scattate da iPhone in HEIF e salvate su google foto in “alta qualità” non vengono compresse né ridotte di risoluzione e solo quindi in qualità originale come se si avesse l’abbonamento.
Diverso è il discorso per i video in 4k che vengono ridotti il full hd.

Crash Nebula

Google non converte i file HEIF in JPEG se si imposta alta qualità.

mttm
Crash Nebula

Basta andare in impostazioni-fotocamera-formati se è su “efficienza elevata” il formato è HEIF, “più compatibile” è JPEG

Daniele

Sono d'accordo!

Daniele

Come la hai convertita in HEIC?

Daniele

Ne ho trovati solo che convertono da HEIC a JPG

Kaixon
Tiwi

insomma, è tutta questione di chiarezza..chiarezza che manca in gogole foto anche per il semplicemente caricamento delle foto (qualità originale vs qualità alta)..ma non era più chiaro scrivere: con compressione - senza compressione?!?!

Sandro Pignatti

L'importante è crederci.
Comunque, se le foto si caricano e restano in originale allora siete a posto.
Se così non fosse (perdita della qualità originale) e pretendete di averla, vi do il caldo consiglio di spostarvi verso strumenti più adatti e professionali

Kaixon
Sandro Pignatti

No, di google non uso nulla a parte youtube e un paio di volte all'anno il motore di ricerca.
RIpeto, se dovete archiviare foto e fare fotografie a livello professionale ci sono ben altri strumenti più indicati.
Questi servizi di google apple microosft etc servono per foto di faimiglia e robetta di poco conto, personale.

Torpilla

Si può avere una lista dei telefoni compatibili con questo formato?

Torpilla

Eccoci....su S9+ mi manca la voce

Alessandro Buzzoni

https://uploads.disquscdn.c...

dalle impostazioni della fotocamera in "Opzioni di salvataggio"

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente

Samsung Galaxy M30s: live batteria (6000 mAh) | Fine ore 23 con il 32% rimanente

Recensione Huawei Nova 5T: il top da 429€ euro che fa gola