Gateway lunare, il Giappone a fianco della NASA nella realizzazione

18 Ottobre 2019 48

Prima che Trump urlasse a gran voce il ritorno entro il 2024 di astronauti statunitensi sul suolo lunare, la NASA aveva già steso un programma di esplorazione spaziale a lungo termine, che prevedeva non solo il ritorno sulla Luna, ma anche l'importante obbiettivo di creare una presenza semi-permanente sul satellite, che funga da ponte per le future missioni verso altri pianeti.

Si parlò quindi del progetto di realizzazione di Gateway, una stazione orbitante da porre attorno alla Luna, che possa permettere di raggiungere la superficie con maggior facilità, semplificando eventuali operazioni di andata/ritorno e missioni. Un progetto piuttosto imponente, che la NASA difficilmente riuscirà a realizzare entro le previsioni (si parla indicativamente del 2030) senza altre partnership esterne, ma oggi è arrivata la conferma che la realizzazione di Gateway godrà di un importante contributo, quello del Giappone.


Secondo il Japan Times, il paese asiatico offrirà cooperazione tecnica per la costruzione della stazione spaziale Gateway, in particolare il Giappone si occuperà della fornitura di dispositivi di supporto vitale, apparecchiature di condizionamento dell'aria e batterie. Per quanto riguarda la costruzione del Gateway in sé, la pubblicazione afferma che al momento non ci sarà collaborazione con la NASA, a causa dei costi eccessivi che l'operazione comporterebbe.

La partnership potrebbe anche avvantaggiare le compagnie spaziali giapponesi come ispace. Il suo fondatore e CEO, Takeshi Hakamada, ha dichiarato di accogliere questo sviluppo con grande ottimismo per il futuro dell'esplorazione lunare. L'azienda privata giapponese sta attualmente lavorando su un sistema commerciale di trasporto lunare, dunque potrebbe essere quantomai interessata ad entrare in collaborazione.

Nel frattempo sappiamo che oltre al contributo del Giappone, la NASA non sarà del tutto sola nei lavori di realizzazione di Gateway. L'Australia ha già annunciato la sua collaborazione, mentre per quanto riguarda ll'Agenzia Spaziale Europea (ESA), l'ufficializzazione della partnership è ormai solamente questione di tempo.


48

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Kimba

Ormai sei marchiato come troll.
Buona permanenza.

PassPar2_

I rappresentanti di un generale di guerra condannato per impiccaggione chi sarebbero attualmente?

ydlale
PassPar2_

Tentare di egemonizzare il mondo intero come rivalsa storica per un impero sopito per anni? Se è per questo sono morti 27 milioni di russi e 6 di ebrei, ciò non toglie che i tedeschi di oggi, per chi sa distinguere tra periodi storici, siano più che rispettabili.

ydlale

Hahaha chiedi alle vittime della seconda guerra mondiale.
250mila bambine violentate solo nella prima settimana di occupazione 1 milione di civili uccisi... e le loro maratone di decapitazione

GinoGinoPilotino

Adesso ho capito ! ;)

Andre Santos
GinoGinoPilotino

E comunque che uno sia identificabile o no, non ha senso usare termini ‘forti’

GinoGinoPilotino

Vatti a vedere come è la situazione adesso

GinoGinoPilotino

Non ho capito la prima parte di quello che hai detto. Però mi pare che adesso gli avatar abbiano caratteristiche diverse, di cui uno più umanamente identificabile, diciamo così. Vedi tu

Andre Santos

Se vuoi veramente sapere se qualcosa è cambiata in termini legali non è questa la sede. Ti devi informare con chi ha le competenze, o quantomeno nei forum specifici.
Ma secondo te uno che scrive "drogati di meno" ad un'altro che l'unica identità riconoscibile è quella riferita ad un ex calciatore argentino del Napoli che effettivamente faceva uso di cocaina può essere perseguito?!?
Uno può dire che il nick non è riconoscibile e riconducibile a quel personaggio, ma allo stesso tempo vale anche per qualunque altra identità e per tutte. Può essere riconducibile ad uno ed a qualunque identità. Ossia nessuno

PassPar2_

Soprattutto il giapponese è rispettoso del prossimo e non fa porc4t3 come i cinesi.

GinoGinoPilotino

Non so che dire. Onestamente appoggio chi sostiene che sia doveroso avere un comportamento e linguaggio decoroso quando ci si scambia un opinione con gli altri. Ho fatto una domanda precisa e ho visto un cambiamento che credo sia una risposta.

Andre Santos

Ma basta con questa pagliacciata, dai. Nessuno ha offeso nessun'altro più di quanto non lo abbia fatto lui stesso

GinoGinoPilotino

Comunque grazie per la risposta e buone ferie a Parigi

GinoGinoPilotino

Noi abbiamo Caorso, Trino Vercellese, Latina e Garigliano. Non ci voglio manco pensare

GinoGinoPilotino

Ti ho fatto una domanda seria, perché è interessante capire se uno offende una avatar cosa succede.
Poi tu adesso hai cambiato nome e ti sei messo con Nome e Cognome e foto (tua?) forse proprio per poter procedere?
Perché prima se Topolino e Pluto si insultavano, chi era leso ?

Serendipity
ingGiovanni Aiello NAPOLETarge

E' già la quarta richiesta da ieri.
Siete gli avvocati difensori del reo?
State tranquilli, presto il soggetto di cui sopra riceverà buone nuove dai miei legali.

Tuttavia in questo istante sono a Parigi con la mia compagna, avrei una vita sociale a differenza di molti qui dentro... ma siccome le parole son debiti, appena rientro a Napoli vi giro qualche preview succulenta, tipo trailer, poi il cinema lo vedremo noi diretti interessati...

https://uploads.disquscdn.c...

ingGiovanni Aiello NAPOLETarge

E' già la quarta richiesta da ieri.
Siete gli avvocati difensori del reo?
State tranquilli, presto il soggetto di cui sopra riceverà buone nuove dai miei legali.

Tuttavia in questo istante sono a Parigi con la mia compagna, avrei una vita sociale a differenza di molti qui dentro... ma siccome le parole son debiti, appena rientro a Napoli vi giro qualche preview succulenta, tipo trailer, poi il cinema lo vedremo noi diretti interessati.

https://uploads.disquscdn.c...

Serendipity
GinoGinoPilotino

GraZie !

Tony Carichi

Planetes, serie fantastica.
Su VVVVID la puoi vedere per intero.

GinoGinoPilotino

Poi però ci racconti come è finita. E non parlo del Giappone.

kust0r

dritti verso Giove

GinoGinoPilotino

Ne son passati 120!

GinoGinoPilotino

Mi vergogno ma non so chi sono !

NAPOLETArgentiNO

Il terremoto che ha colpito il Giappone è stato 5 volte più potente del peggior terremoto per cui l'impianto nucleare era stato costruito (la scala Richter lavora in modo logaritmico; la differenza tra gli 8.2 per cui l'impianto è stato costruito e gli 8.9 che si sono venuti a creare è di 5 volte, non di 0.7). Quindi il primo urrà per l'ingegneria Giapponese, tutto ha resistito. Il terremoto ha distrutto l'alimentazione esterna del reattore nucleare. Questo è uno degli incidenti più seri per una centrale nucleare e di conseguenza un "impianto di black out" riceve molte attenzioni quando si progettano i sistemi di riserva. L'energia è necessaria per mantenere attive le pompe di raffreddamento. Da quando il sistema di alimentazione è stato spento, non produce più alcun tipo di corrente elettrica. Le cose sono andate bene per un'ora. Un gruppo di generatori Diesel di emergenza è entrato in azione e ha creato l'energia che era necessaria. A quel punto è arrivato lo Tsunami, molto più grande di quando le persone si aspettavano quando l'impianto fu costruito. Lo tsunami ha messo fuori gioco tutti i diversi gruppi di generatori di riserva Diesel. Quando si progetta un impianto nucleare, gli ingegneri seguono la filosofia chiamata "Difesa in profondità". Che significa che prima si costruisce qualsiasi cosa per resistere alla peggiore catastrofe che si possa immaginare, e poi si progetta l'impianto in modo tale che questo possa ancora reggere a un altro disastro (che si pensa non possa mai accadere) dopo il primo. In questo caso, uno tsunami ha distrutto tutti i sistemi energetici di riserva in un colpo solo.

SteDS

Eh appunto, documentarsi perché la "colpa" non è stata dei motori ma delle camere che dovevano proteggerli che non hanno retto all'ondata

SteDS

I motori diesel entrarono in funzione come previsto è stata l'ondata di acqua, che ha fatto irruzione nelle camere dove erano alloggiati i generatori, a metterli fuori uso poco dopo. Il punto è che era prevedibile che i motori non potessero reggere l'impatto mentre l'involucro che li proteggeva avrebbe dovuto

Tiziano

Credo che di tutte le storie si spazio/astronauti sia la più bella/credibile mai fatta.

Tony Carichi

Tutto lavoro per la Mezza Sezione. :D

Tiziano

Hachimaki :)

asd555

Allora posso solo esclamare un gigantesco LOL.

NAPOLETArgentiNO

hanno funzionato, è stata colpa dei motori diesel (made in Italy)
e non sto scherzando, motori diesel prodotti dalla Magneti Marelli

NAPOLETArgentiNO

sì, appena ho due minuti carico tutto

NAPOLETArgentiNO

quanta ignoranza

Tony Carichi

Questi sono i giapponesi che ci piacciono.
https://uploads.disquscdn.c...

Kimba

Ma il tuo divertimento è essere preso per i fondelli per le cretinerie che scrivi?
Se è questa la tua volontà, allora vedo che ti stai impegnando moltissimo.
Ti esorto a continuare!

Greetings.

GinoGinoPilotino

Però sono utili e pratici!

italba

Hanno funzionato sì, se sapessi la storia. A non aver funzionato sono stati dei motori diesel

V-man

Immagina fosse successo da noi

Lonza

nonche' di cessi con pulisci-cul0 incorporato

GinoGinoPilotino

Leggermente OT: ma come è finita ? Hai fatto denuncia ? Così per aiutarci a capire come ci si deve comportare. Hai letto la domanda sul fatto che le ingiurie/diffamazione erano verso personaggi ‘avatar’ e non Nome e Cognome? Grazie !

ally

Fukushimanon ha avuto problemi con il sisma ma con lo tsunami...

hai dimenticato anche che sono leader nella vendita di mutandine usate

asd555

Industria nucleare e costruzioni antisismiche hanno funzionato a Fukushima, vedo.

NAPOLETArgentiNO

ottima notizia, i giapponesi sono al top quasi in ogni campo:
- tessile (jeans raw e tessuti tecnici)
- occhiali
- ottica (lenti e microscopi)
- fotocamere
- treni
- elettroniche
- hi-fi
- lame e coltelli
- prodotti di precisione per laboratori
- strumenti chirurgici
- industria nucleare (fabbricazione core e vassel)
- satelliti
- automotive (vetture più affidabili secondo le statistiche)
- costruzioni antisismiche
- biomedicina
- robot
ecc ecc

Amazon

Le migliori offerte Amazon, Unieuro e Mediaworld verso Black Friday 2019

Android

Samsung Galaxy Fold (4.380mAh): live batteria dalle 8.00

Android

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Alta definizione

Samsung The Frame 2019: ecco perché è un TV differente | Video