Sony 360 Reality Audio: arriva un nuovo formato per la musica in streaming

16 Ottobre 2019 14

La tecnologia 360 Reality Audio debutterà nell'autunno del 2019 in Europa, Stati Uniti e altri Paesi. Sony, promotrice di questo formato, ha annunciato la disponibilità di 1.000 brani realizzati da artisti quali Billy Joel, Bob Dylan e Pharrell Williams. 360 Reality Audio, annunciata al CES 2019, è una soluzione di tipo "object-based" che sarà conforme a MPEG-H 3D, uno standard audio internazionale "aperto".

La ricostruzione dell'audio all'interno di uno spazio sferico avviene sfruttando una serie di "oggetti", cioè suoni precisamente individuati nell'ambiente che circonda l'ascoltatore. 360 Reality Audio permette quindi di fissare la posizione nello spazio di elementi quali voci, coro e strumenti.

Sony sta sviluppando un ecosistema musicale completo grazie al contributo di etichette discografiche come Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Warner Music Group, Live Nation, i servizi di distribuzione musicale e altre società operanti nel settore. Alla definizione delle specifiche contribuirà anche il Fraunhofer IIS, un istituto che fa parte della più grande organizzazione europea per la ricerca applicata.

Mike Fasulo, Presidente e Chief Operating Officer di Sony Electronics (Nord America), ha dichiarato:

360 Reality Audio dimostra come non ci siano limiti all’innovazione. La convergenza tra profonde competenze tecniche, contributo di instancabili artisti e lungimiranza di partner produttori di hardware e semiconduttori riflette l’enorme interesse suscitato da questo nuovo, rivoluzionario modo di fare musica, per renderla ancora più coinvolgente. Insieme a importanti partner del settore, Sony ha concepito e realizzato per chi ascolta un’esperienza musicale più realistica e potente che mai e per gli artisti un nuovo mezzo per creare musica.

Amazon Echo Studio

Il lancio dei primi servizi streaming compatibili è previsto per ottobre 2019. 360 Reality Audio sarà disponibile tramite Amazon Music HD (solo su Echo Studio), Deezer, nugs.net e Tidal. Sony è attualmente al lavoro per portare il formato anche su Napster. I dispositivi compatibili includono cuffie e diffusori wireless:

  • Cuffie: 360 Reality Audio è fruibile con le cuffie della maggior parte dei produttori, collegate a uno smartphone Android o iOS, su cui sia stata installata la app di uno dei servizi di streaming aderenti. Si potranno inoltre sfruttare alcune cuffie Sony abbinate all'app Sony | Headphones Connect. L'elenco con i prodotti compatibili è disponibile qui.
  • Diffusori: la riproduzione del formato 360 Reality Audio mediante diffusori richiede un sistema di più speaker con lo specifico decoder e la tecnologia di elaborazione del segnale di Sony. I brani compatibili possono essere riprodotti da Amazon Music HD con Echo Studio.

In futuro la compatibilità sarà estesa ad una più vasta gamma di dispositivi dotati di connessione alla rete. Si parla in particolare di Amazon Alexa, Google Chroemcast integrato e dei chipset prodotti da Media Tek Inc., NXP Semiconductors N.V. e Qualcomm Technologies International.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Mister Shop King a 699 euro oppure da ePrice a 764 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
cristian carpanese

ma con le Bose QuietComfort 35 II , si puo' usare ?

max76

olofonia (nata in Italia 40 anni fa), registrazione binaurale, surround mix...non è che Sony con sta 360 Reality Audio abbia inventato una roba nuova..

Boronius

Quadrifonia??

LaVeraVerità

Questi non sono presenti a se stessi.

LaVeraVerità

Ha 70 anni, è una questione anagrafica, non di merito.

Tony Carichi

No, che poi ti devi sintetizzare un potente ansiolitico. :D

Pinzatrice
LaVeraVerità

Ah... i tempi gloriosi della mia imbattibile buretta da titolazione...

Tony Carichi
matteventu

Vogliamo parlare del tipo che durante la presentazione di Google fa "fino a qualche anno fa per avere un impianto hi-fi di alta qualità si dovevano spendere migliaia di dollari, ora grazie agli speaker Google Nest puoi avere un impianto di pari qualità ad una frazione del prezzo" (o qualcosa del genere, ricordo che scoppiai a ridere quando lo disse)?

LaVeraVerità

Ahhhh... se ne sentiva proprio il bisogno!

E poi vogliamo parlare della freschezza degli artisti? Due quasi morti e un deragliato.

G. Vakarian

Cosa c'entra il jack?

acitre

Sarà... Tu molto bello ma scommetto che con un buon dac, un buon apli e due buone casse si sentirà ancora la musica ad un livello inarrivabile per questi giocattoli per tecno maniaci. E lo dico da possessore di svariati Echo eh... Ma ascoltare la musica è un'altra cosa. L'audio posizionale ha senso nella visione dei film.

AlexSnakeAznable

Tutto questo nell'era degli Smartphone senza jack audio, rido

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale

Come scegliere un TV in base alla distanza di visione