Huawei P30 Pro dopo 6 mesi: considerazioni, EMUI 10 e nuovi colori

05 Ottobre 2019 464

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sono passati sei mesi dal debutto della serie Huawei P30 (Recensione), tempo più che adeguato per fornire una seconda valutazione che mette in conto anche le novità in arrivo con la nuova distribuzione Android e relativa EMUI 10. Da aprile tanto è cambiato nel settore, soprattutto per la casa di Shenzhen che si ha subito un tackle senza precedenti e adesso deve trovare una strada credibile per poter continuare a dire la sua nel mondo degli smartphone.

Se Mate 30 Pro è nato in una situazione difficile ed ha un destino incerto, nonostante le potenzialità, ben diversa è la situazione della "serie P30" che tanto bene ha fatto fino adesso e non rischia alcuna limitazione software. Anzi, vista la commercializzazione avvenuta nella prima metà dell'anno, sono numerose le offerte che vedono i due top di gamma Huawei a prezzi molto interessanti. Una seconda vita che spingerà certamente le vendite in questo importante periodo autunnale, tra Black Friday e feste natalizie.

In questo articolo vi voglio quindi raccontare la mia e la nostra esperienza diretta con P30 Pro (Recensione), dopo mesi e mesi di utilizzo, approfittando così della situazione per fare il punto sulla EMUI 10 (in beta) e le nuove colorazioni svelate ad IFA 2019.

AUTONOMIA E FOTOCAMERE FANNO LA DIFFERENZA

Nel corso delle nostre prove vi raccontiamo gli smartphone a tutto tondo, cercando ci condensare in pochi minuti i punti salienti e più caratteristici, ma le necessità reali di ognuno cambiano e anche noi abbiamo determinate preferenze. Parlo al plurale perché ci troviamo spesso a discutere delle dinamiche relative all'universo mobile e, almeno sull'autonomia, siamo sempre tutti d'accordo. La durata della batteria è per me e molti dei miei colleghi il fattore di maggior importanza, che spinge all'adozione o meno di un terminale al di fuori delle prove.

Come in tanti mestieri, a volte siamo costretti a spostamenti importanti, lunghe attese e attività in mobilità con cui bisogna interagire direttamente. Andiamo nel pratico. Seguire un evento come la presentazione di nuovi prodotti all'estero comporta il più delle volte: una sveglia all'alba, diversi mezzi di trasporto, l'evento in sé con relative foto dalla location, live blog, upload, scambio di messaggi frenetico con i colleghi, live streaming sui social network e tutto ciò che il resto della giornata comporta.

Uno scenario impegnativo al quale pochi smartphone resistono, tra questi il P30 Pro che nell'ultimo mese ho attivamente ripreso ad utilizzare al posto del Galaxy Note 10+ (Recensione). Seppur quest'ultimo sia esteticamente più attraente, ed ha la S Pen che risulta sempre molto utile, l'ultimo top di gamma Samsung con i suoi 4.300 mAh non riesce a stare al passo dei 4.200 mAh del terminale Huawei.

Non si tratta di prender le parti, alimentare discussioni o fare confronti forzati, questa è la mia personale esperienza diretta e sulle differenze di autonomia c'è poco da dire. Gli unici che possono impensierire i dispositivi della casa di Shenzhen sono gli Asus, ovvero Zenfone 6 (5.000 mAh), Rog Phone 2 (6.000 mAh) e, adesso anche iPhone 11 Pro Max (3.969 mAh).


L'altro fattore di particolare interesse per me e i miei colleghi resta il comparto multimediale, fotocamere comprese. Al di là dei confronti fino all'ultimo pixel che spesso vi proponiamo, infatti, nel quotidiano si va più sul pratico e certe differenze microscopiche passano in secondo piano. Non amo abusare su P30 Pro della modalità notte, ma apprezzo che ci sia a disposizione perché in certe situazioni può fare la differenza, trovo poi molto utile poter sfruttare diverse fotocamere a seconda della situazione.

Con la "tele 5x" periscopica mi posso permettere quindi di riprendere soggetti distanti senza perdere troppa qualità, un esempio diretto è il live blog del lancio dei Mate 30 fatto da Monaco: se non avessi avuto il P30 Pro avrei avuto qualche problema vista la distanza considerevole a cui mi trovavo, senza contare che in aiuto è arrivata la "Modalità Palco" (fino a quel momento sconosciuta al sottoscritto). Di seguito alcuni scatti realizzati in questi giorni a Matera ed un esempio di avvicendamento delle diverse fotocamere:


Ormai la configurazione con 3 fotocamere, o 3 + 1 ToF, è abbastanza comune, è vero, ciò non toglie che Huawei è stata tra le prime a proporla e di certo la interpreta bene; gli altri superano difficilmente lo zoom ottico 2x. Tuttavia P30 Pro deve ancora migliorare nella gestione software, nei passaggi da una all'altra fotocamera, seppur la situazione sia decisamente migliorata dalla mia prima recensione. Approfondisco la cosa nel prossimo capitolo sulla EMUI 10.

GRAFICA ORDINATA, TUTTO SEMBRA PIÙ SEMPLICE

Da diverse settimane sto provando la nuova personalizzazione Huawei su base Android 10, un cambio di marcia rispetto alle vecchie versioni che poco hanno introdotto dal punto di vista grafico. Siamo davanti una vera e propria discontinuità che tocca i centri più sensibili dell'interfaccia: quick settings, impostazioni e app fotocamera. I primi sono adesso molto più affini a quelli della stock Android, con icone grandi e un'animazione fluida per espandere il menù, ben lontani dal layout stretto del passato.

Ordine e pulizia che si rivede anche nelle impostazioni, adesso riorganizzate in macro categorie e con icone più grandi e leggibili. Diciamo che tutto risulta più familiare, facile da navigare, cosa non da poco vista la moltitudine di opzioni e funzioni che Huawei mette a disposizione. Peccato non siano ancora disponibili le nuove icone più tonde, arriveranno insieme ad altri piccoli dettagli nella versione finale che vedremo molto presto su tutti i P30 Pro e, via via, su altri smartphone in lista per l'update.

C'è una modalità scura vera e propria, ottimizzata per sfruttare il display OLED e farci risparmiare retine e batteria. Non è una novità assoluta, prima si poteva attivare anche dalla sezione "Batteria", adesso invece la troviamo su "Display" e pare sia ancora più efficace. Da sottolineare poi il leggero restyling dell'app della fotocamera, adesso più classica con il testo in bianco su sfondo nero, nessun giallo che spezza e tantissime funzioni. Peccato solo che non siano state riviste le icone che identificano le diverse fotocamere, così come sono risulta poco immediato il passaggio tra una e l'altra.

PREZZI AL RIBASSO E NUOVI COLORI

Dai 999 euro di partenza al day-one si è scesi di oltre il 30 percento online, con gli store più aggressivi che lo offrono ad un prezzo di circa 600 euro. Un top di gamma con la "T" maiuscola diventa più che appetibile su questa soglia, non è a assurdo pensare che le offerte di fine autunno porteranno definitivamente l'asticella su questo livello.

Per chi vuol osare e puntare su varianti più particolari ci sono poi i due nuovi colori appena lanciati da Huawei, la Mystic Blue e Misty Lavander. Due diverse interpretazioni che cambiano anche nella finitura, con il vetro della back cover suddiviso sostanzialmente in due: una parte superiore specchiata più lucida ed una inferiore satinata, che non trattiene le impronte e migliora il grip. Molto bella quella blu, peccato solo che per averle bisogna tornare al prezzo di listino di 999 euro, almeno in questa fase iniziale.

P30 Pro si conferma quindi uno dei migliori smartphone del 2019, nel tempo non ha fatto che migliorare e la nuova interfaccia è una ventata di aria fresca. In assenza apparente del Mate 30 Pro che, per inciso, ha migliorato quasi tutti i punti deboli accreditati solitamente a Huawei. Ma quella è tutta un'altra storia...

9.2 Hardware
6.5 Qualità Prezzo

Huawei P30 Pro

Compara Avviso di prezzo
VIDEO

Huawei P30 Pro è disponibile su a 618 euro.
(aggiornamento del 19 ottobre 2019, ore 12:26)

464

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Max

Non esageriamo. A meno che non prendi un S10e , con gli altri ci arrivi a fine giornata.

ydlale

con la batteria che devi ricaricare 3 volte al giorno ... 11 anni con galaxy mai più samsung

Shmooze

Io con la pellicola in vetro confermo: sblocco un disastro. Peccato perchè il cellulare per il resto è una favola.

Bio'

Eh si, sulla beta però.. La stabile l'hanno dimenticata

KeePeeR
KeePeeR
Azz00

Il rischio di rimodulazione è nullo, è già successo in passato che Vodafone abbia rimodulato, basta recedere e continui a pagare le rate del telefono senza nessuna penale. È successo con il P9 e farò lo stesso se dovesse succedere. Per il fatto del brand ed aggiornamento diretto è una cavolata il mio p30 pro non è affatto brandizzato, è dual SIM e riceve aggiornamenti direttamente da Huawei senza che Vodafone debba fare niente (a differenza del p9 che invece lo era)

Bio'

p30pro fermo alle patch di Agosto...bbha

Patafrosti

Ecco infatti non mi tornava ma non avevo visto bene le onde nel grafico

Mefistofele

Ma hai visto quante volte ho dovuto ricaricare?

Patafrosti

9 ore di schermo con ancora 51% di batteria e carica completa quasi 3 giorni prima?

Mefistofele

Non capisco

Patafrosti

Hai lo Smartphone di Gesù?

Max

Samsung ed Apple al momento sono le soluzioni più equilibrate.

Musso Edoardo

Posso avere lo sfondo che usi nel video?

Pietro

Si ma così mi perdo ogni attimo, per questo preferisco al momento i Samsung

Max

i sensori Huawei sono eccellenti (il software fa pena).
Se avessi un P30 scatterei disabilitando tutto e senza dubbio SENZA usare zoom digitale.
In questo modo, se conosci la materia, puoi ottenere scatti eccellenti.

Mefistofele

Scusa, sai come si fa ad ottenere le app su appstore senza divere inserire ogni volta la password, magari solo con il faceID?

#KYRO#

Le ha fatte la redazione di HdBlog nel confronto la settimana scorsa c’è un articolo

gianb92

Che nelle foto siano veramente quei device ?

Mister chuck revenge

ben detto amico mio

#KYRO#

Sapere cosa?

gianb92

https://uploads.disquscdn.c...

gianb92

Come faccio a sapere che siano veramente quelli ?

gianb92

C'è un fantasma in foto
https://uploads.disquscdn.c...

RitornoAlFuturo
Stef76

Quindi, attualmente, salvo rimodulazioni e senza promo autunnali, resta la spesa di cui sopra. Ripeto, se conosci un sistema per ottenerlo,oggi, a 380 euro con vodafone senza rischi di pagare 50€ mese (dopo 3 mesi 57€) più 99 di acconto, in attesa di rimodulazioni, facci sapere. A 599, si prende il dualsim senza brand e con aggiornamenti diretti.

Azz00

Assolutamente no, 479€ ma con cashback di 100€ della promozione estiva (già arrivati e spesi) :)

Pietro

Si indubbiamente pompato, ma parlando di smartphone non è malvagissimo.

Andredory
Max

Qualunque Huawei dopo due anni è invendibile. Ban o meno.

Max

Concordo... la MIUI è un mezzo disastro ma meglio della EMUI

Max

La one UI farebbe schifo e invece apprezzi i cinesoni al punto a averne non uno ma due in casa.
Hai vinto.

Max

Dipende da che stampe fai ? Di che dimensioni parliamo ?

Max
Max

Pessima idea. Compra un Samsung e starai più tranquillo

Max
Mefistofele

https://uploads.disquscdn.c... certe volte non capisco se sia più inutile l'azienda o i suoi seguaci

Ikaro
Andre Santos

Stavo pensando la stessa cosa da 2 giorni

Massimo
Massimo

Mi sembra proprio così invece ;)

Massimo

Proprio sudato per niente. Tieniti il tuo cessauei

AndreW
Max

il loro mercato marketing può anche scrivere 5000X, ma resta uno zoom ottico che non arriva neppure a 5X (4.6X) pompato digitalmente...

Ray Allen

si abbassano di 15cm?

Ray Allen

buhahahahahaha

Giorgio

Huawei paga bene

Massimo Carra

ottimo lo comprerò e mi leccherò le dita...

enrico furlan

Parli del note 10?

Amazon

Le migliori offerte Week End: gadget, accessori, smartphone, informatica e altro

Mobile

Recensione Huawei Watch GT 2: super autonomia e bel display

Apple

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

Smartphone

Oppo Reno 2 e Reno 2 Z ufficiali: 6,5" full screen Amoled da 349 euro