Chromebook: primi modelli HP con pennino universale e supporto esteso per 7 Lenovo

27 Settembre 2019 15

Diverse novità nell'universo chromebook: HP ha presentato i primi modelli con supporto allo standard USI, ovvero Universal Stylus Interface, mentre Google ha esteso il supporto software a sette portatili Lenovo fino al 2025.

I NUOVI CHROMEBOOK HP CON PENNINO UNIVERSALE

Iniziamo con i nuovi prodotti di HP, due convertibili 2-in-1: x360 12b e x360 14b. Sono modelli relativamente economici, basati su processori Intel Pentium o Celeron con GPU Intel HD Graphics integrata. L'archiviazione è pari a (massimo) 128 GB, eMMC. Il numero nel codice modello indica la diagonale del display: il più piccolo ha risoluzione HD+ e rapporto 3:2, mentre il secondo ha anche un'opzione FHD. La scocca è sottile e la dissipazione del calore passiva; la tastiera è retroilluminata, e si poggia su una struttura in metallo. L'autonomia dichiarata è di 12 ore per il modello più compatto, 10 ore per quello più grande. A disposizione troviamo porte USB Type-A e Type-C e un lettore di schede di memoria.


Gli schermi sono ovviamente touch, e supportano, appunto, il nuovo standard USI. L'iniziativa è in sviluppo dal 2015, e Google è entrata a farne parte già dal 2018. L'obiettivo è rendere meno frastagliata la compatibilità dei pennini con i dispositivi in commercio, spesso limitata ai modelli (magari nemmeno tutti) dello stesso produttore. Quindi gli utenti potranno decidere di comprare la nuova HP Rechargable USI Pen oppure una qualsiasi di altri produttori - basta che sia compatibile con la versione 1.0 dello standard.

I chromebook HP saranno in vendita a partire da novembre negli USA. I prezzi partono da 359 dollari per x360 12b e 379 dollari per x360 14b. Il pennino costa 69,99 dollari.

ESTENSIONE SUPPORTO PER 7 CHROMEBOOK LENOVO

La regola di Google sul supporto software di Chrome OS è che termina automaticamente sei anni e mezzo a partire da quando la piattaforma hardware viene certificata. Ciò significa che il ciclo vitale di un chromebook è generalmente ben inferiore, visto che un produttore può decidere di rilasciare un dispositivo basato una determinata piattaforma anche mesi dopo la certificazione. Insomma, un prodotto potrebbe arrivare sul mercato con solo 5 anni, magari anche meno, di supporto software garantito. È un approccio molto più limitante (e quindi criticato) rispetto a quanto fanno le altre piattaforme desktop, come Microsoft Windows o Apple macOS.

L'episodio che riguarda i modelli Lenovo regala loro fino a 3 anni aggiuntivi di aggiornamenti (il tempo esatto varia a seconda del modello, chiaramente). La speranza è che non rimanga un caso isolato, ma che Google si impegni a fornire aggiornamenti per più tempo a tutti i dispositivi dell'ecosistema Chrome OS. Dopotutto un computer ha una durata sensibilmente superiore a quella di uno smartphone, e dopo 5-6 anni non c'è una vera ragione per liberarsene (salvo alcuni casi isolati e naturalmente unità danneggiate). I modelli interessati, in ogni caso, sono i seguenti:

  • Flex 11 Chromebook
  • 100e Chromebook 2nd Gen MTK
  • N23 Yoga Chromebook
  • 300e Chromebook
  • 300e Chromebook 2nd Gen MTK
  • Ideapad S330 Chromebook
  • Ideapad C330 Chromebook
  • Poin2 Chromebook 14
L'unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 540 euro oppure da Coop Online a 649 euro.

15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mauro Morichetta

Se solo funzionasse l'audio correttamente silla mia postazione fissa, avrei sostituito senza problema Linux con Cloud Ready, tutto e subito senza fronzoli, perfetto per chi deve scrivere tanto come faccio tutti i giorni senza perdere alcun file dall cellulare ad altri device su cui mi trovo a redigere testo.

Dexter

Quell'OS ha fatto rinascere un vecchio portatile compaq del 2009con Intel pentium dual core t2310 (lentezza esasperante) e 2 miseri giga di ram (non espandibili in quando la scheda madre in ogni banco supporta massimo 1 giga). Inutile dire che con Windows 10 era lentissimo anche con ssd. Ora invece mia madre riesce a navigare senza problemi, vedere youtube, foto e le solite cose. Ottimo e aggiornato costantemente.

Ciccio Bastardo

Concordo è limitato nelle funzioni ma veloce

Mattia Alesi

Ah quindi molto specifici per il disegno. Io invece sono interessato a qualcosa per handwriting o note...
Grazie

G486

SAI 2 principalmente. Poi Leonardo e ogni tanto Sketchbook (l'unico che funzionerebbe anche su un tablet android)

Squak9000
Mattia Alesi

Quali programmi usa?

Mattia Alesi

Quindi ChromeOs (e relative derivate) supportano nativamente gli active stylus?

Sono interessato al riconoscono dei livelli di pressione (per disegno o scrittura a mano libera)

Luigi Andreoli

Io lo ho installato su di un vecchio macbook 2010 e va benone, anche se un po limitato

Österreicher

A dire il vero io piazzeremo volentieri una distro GNU/Linux altro che ChromeOS

Squak9000

gira bene... ma lo avviavo (CloudReady) da chiavetta perché è un casino per questioni di sicurezza all'avvio.

Non comodo da mantenere su Surface... o almeno non lo era.

Ciccio Bastardo

Sto provando da qualche giorno Cloudready (Chrome Os) dell’azienda Neverware e per le necessità (basilari) mi sto trovando molto bene.

Mako

si 150 euro su un ricondizionato su ebay non sono una brutta cosa

G486

Com'è Chrome OS su Surface? Lo proverei anch'io ma siccome uso il Surface solo per disegnare, so che i programmi che uso non sono compatibili con quel OS

Squak9000

Un Chromebook da prendere è tassativo.
Ho provato Chrome OS su Surface... ed è stata una sorpresa.

Sicuramente manca molto per avere qualcosa di simile a Windows o MacOs ma insomma siamo nella giista direzione e per più del 50% degli user è un prodotto OK.

Che poi con Windows e MacOS si possa fare di più OK... ma se non lo si fa...

Inoltre con portatili LOWCOST comunque si hanno enormi limiti e non vanno più di un Chromebook.

Certo è che i prezzi sono un poco pompati per un SW ancora da sviluppare.

Smartphone

Oppo Reno 2 e Reno 2 Z ufficiali: 6,5" full screen Amoled da 349 euro

Android

Recensione Honor Band 5: è la miglior smart band economica

Games

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Android

Top 6 smartphone stressati con 30 minuti di Call of Duty: consumi e vantaggi | Video