Huawei, OnePlus e altri: miglior autonomia in Cina grazie a notifiche Push unificate

25 Settembre 2019 53

Gli smartphone Android per il mercato cinese si preparano a incrementare la loro autonomia, grazie all'introduzione di un sistema di notifiche push unificato. Nel resto del mondo, Android usa le infrastrutture di Google, che però in Cina per questioni di censura non sono disponibili. I produttori hanno così dovuto sviluppare un proprio sistema di invio delle notifiche. Questa situazione così frastagliata è in primis una seccatura (e un costo) per gli sviluppatori, che devono assicurarsi che le loro app siano compatibili con tutti i servizi, e poi può portare a problemi di prestazioni, efficienza e consumo dati.

Già un paio di anni fa, il governo cinese aveva fondato la Android Unified Push Alliance, con l'obiettivo di sviluppare un sistema standard valido per tutti. Del consorzio fanno parte 74 aziende, tra cui Huawei, Honor, Oppo, Realme, OnePlus, Vivo, iQOO, Xiaomi e molti altri (non è chiaro se la partecipazione sia facoltativa oppure imposta dal governo). Dopo due anni di sviluppo, in ogni caso, il lavoro sembra pronto a dare i suoi frutti: stando a un annuncio del consorzio stesso, dovrebbe arrivare in tempi relativamente brevi su smartphone marchiati Huawei, Honor, Oppo, OnePlus e Realme.

Stando al comunicato ufficiale, diffuso su Weibo (link in FONTE), il nuovo standard (nome tecnico preciso: "T-UPA0002-2019 unified push interface layer specification") dovrebbe arrivare sugli smartphone Huawei grazie alla EMUI 10, su quelli Oppo con la ColorOS dalla 3.0 in poi, OnePlus la implementerà dal 5 in poi. La UPA spera di raggiungere il 93% degli smartphone entro la fine dell'anno. Le aspettative sono molto alte: il consumo di energia in standby degli smartphone potrebbe ridursi di addirittura il 30-45%.

Ribadiamo, onde evitare fraintendimenti, che questa novità riguarda solo ed esclusivamente il mercato cinese.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da Monclick a 498 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

53

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ray Allen

parla per te ;)

Massimo

Si, lasciarla dentro

Ray Allen

Lasciarla dov'è è uno dei requisiti

Adriano

Anche gli affettati hanno la pellicola tra una fetta e l'altra

Massimo

Dipende dove la metti la testa ;)

LordRed

C'è una qualche ragione tecnica per la quale le notifiche debbano appoggiarsi a un servizio non integrato nel sistema, oppure è semplicemente la strategia di google di rendere android inefficiente senza i suoi servizi?

xan

tutto il mondo al di fuori della cina usa un solo servizio per le notifiche push che è di google: firebase cloud messages (FCM).

questo servizio non è disponibile in cina per questioni legali, e per ovviare a questo problema tutti i produttori di device si sono fatti un loro sostituto. il problema sta nel fatto che un app di terze parti che voglia ricevere push deve registrarsi a tutti i servizi di push non sapendo l'app su quali device verrà installata. questo comporta un aumento dei consumi.
ora anche la cina ne avrà uno unico per tutti i produttori portandola come il resto del mondo

xMx

Ma dove hai letto questa cosa ? Non la trovo da nessuna parte .

Andrea1234567

Chi ha mai detto il contrario?

AlexGD01

Articolo molto esaustivo, non viene spiegato nel tecnico come avviene questo miglioramento.
Qualcuno che si è documentato che abbia una spiegazione ?

Ray Allen

Se ne assaggi tanta la testa rimane dov'è, tranquillo.

Ray Allen

eheheheh che non siano troppo grandi! vedere: Apple

vince

starà aggiornando i play services ..

rsMkII

AHahahahahah allora a maggior ragione! XD

Angelo

no ho nulla da nascondere hahhahah

Abel

https://media0.giphy.com/me...

nessuno29

Anche i messaggini su WhatsApp con parole chiave non è che arrivano alla sicurezza nazionale nono

ydlale

Fino un anno fa la cina ha sempre ricevuto e gestito i nostri rifiuti

KingROG97

Male

scrofalo

Quindi adesso i cinesi cominceranno a diminuire le batterie

Massimo

Il male, è la pucchiacca . Fa perdere la testa ogni volta che la assaggi . Provala pure tu ogni tanto

xan

la cosa che non è chiara dall'articolo è che finora il consumo in cina era piu alto che ne resto del mondo, ora sarà allineato al resto del mondo

xan

no no, finora la cina aveva un consumo maggiore, ora sarà equiparato al resto del mondo

ydlale

A parte i scherzzi in cina ci vivono + di 10k di italiani

talme94

Il male è

Zlatan10

Uahahhahahhahahahha

PassPar2_

Quello che fa ridere è il tono dell'articolo.

Alchemist

Va a carbone?

rsMkII

Preferisco essere qui e avere quel consumo maggiore, sinceramente!

PassPar2_

Ti droghi?

boosook

Se proprio ti manca, ti faccio io un'app che mandi le tue notifiche al governo cinese...

boosook

Puoi sempre tornare a usare un 3310.

PassPar2_

Che fortuna, magari a vivere in Cina!

Andredory
Andrea1234567

Sicuramente Huawei non spia nulla di quello che fai te col telefono, no no.

Andredory

Incrociamo le dita per Fucsia.

BlueCollar

Il male è Android

Fiore97

fun fact,la cina sta passando a una svolta completamente green

Omino Bianco

Gente che si lamenta delle notifiche quando basterebbe personalizzare la loro ricezione, frequenza e altro. Ma è sempre più semplice parlare a vanvera anziché perdere 5 min e configurare come meglio si crede.

D33P1T

Tanto siamo sotto osservazione

Andredory
ADM90

Ricordiamo che nei paesi nordici confezionano singolarmente la frutta e verdura (ovvero ogni zucchina e cetriolo sono imbustati singolarmente)

MfS

Il male di android è Google play service

theBluvigo

1) sai che anche la Norvegia inquina più di San Marino? hai mai studiato statistica? sai cosa sono le proporzioni? vai a guardare l'inquinamento pro capite e poi vedi chi inquina di più.
2) la cina è il maggior investitore globale nelle rinnovabili, ed è ancora un paesi in via di sviluppo, al contrario dell'Europa e degli USA.
3) i cosiddetti "veri inquinatori globali", producono tanto CO2 per alimentare le loro industrie le cui merci o proprietà sono per la maggior parte appartenenti agli occidentali . ciò vuol dire che se loro non si sorbissero l'inquinamento, la pianura padana ritornerebbe ai livelli di smog degli anni 60, se non peggio. anzi, vatti a guardare il livello si smog attuale di Torino o Milano, ti sorprenderebbe sapere che sono messi peggio di molte città cinesi o indiane

Andredory
Andredory

Beh, tanto è una roba che rimane solo in Cina quindi non ci tocca.

Frazzngarth

mi sembra un po' tantino...

edd

Producono soprattutto per noi e a noi conviene che inquinino, perchè in questo modo spendiamo poco.

Mako

e via che tutte le notifiche passano per il governo cinese :)

ADM90

Se puoi portati greta thunberg. Magari la lasci in India o Pakistan (se fai tappa) a protestare contro i veri inquinatori globali.

Smartphone

Oppo Reno 2 e Reno 2 Z ufficiali: 6,5" full screen Amoled da 349 euro

Android

Recensione Honor Band 5: è la miglior smart band economica

Games

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Android

Top 6 smartphone stressati con 30 minuti di Call of Duty: consumi e vantaggi | Video