Disney+, parte il soft launch nei Paesi Bassi. Il CEO lascia il CdA di Apple

16 Settembre 2019 111

Disney+ inizia ad arrivare nei Paesi Bassi, con quasi due mesi di anticipo dal suo debutto ufficiale (che dovrebbe avvenire il 12 novembre, ricordiamo). Si tratta di un soft launch, come si dice in gergo: gli utenti usufruiscono del servizio gratuitamente e permettono agli sviluppatori di rilevare eventuali problematiche prima di un lancio su larga scala. Le condizioni di questo periodo di prova sono molto vantaggiose (dovrebbero essere mantenute nel servizio ufficiale):

  • fino a 4 stream in contemporanea;
  • download illimitati;
  • possibilità di impostare fino a 7 profili diversi;
  • modalità dedicata ai più giovani attivabile dai genitori, con esclusione automatica dei contenuti per il pubblico più maturo.

I contenuti sono naturalmente quelli che ci si aspetta - diversi titoli Marvel, inclusi gli Avengers, tanti film e serie Disney, Pixar, documentari di National Geographic e l'intera collezione Star Wars. I dettagli precisi del catalogo dipenderanno da un Paese all'altro, a causa degli eventuali accordi di licenza esclusiva attiva, ma sostanzialmente l'obiettivo di Disney è arrivare a offrire tutte le sue produzioni, prima o poi. Inoltre, la società ha detto che entro il primo anno dal lancio il servizio offrirà 25 nuove serie TV e 10 film originali inediti - tra cui la serie Star Wars: The Mandalorian (QUI c'è l'ultimo trailer uscito) e il reboot del classico del 1955 Lilli e il Vagabondo, che saranno disponibili subito.

Ricordiamo che gli utenti dei Paesi Bassi saranno gli unici europei fortunati che potranno acquistare il servizio da subito: per tutti gli altri, noi compresi, bisognerà aspettare almeno fino al 2020. Speriamo che a quel punto la compatibilità con i vari sistemi operativi per TV venga migliorata, perché al momento non è troppo entusiasmante.

Nel frattempo Bob Iger, CEO di Disney, si è dimesso dalla propria posizione di membro del consiglio di amministrazione di Apple. Un chiaro segno che il rapporto tra i due colossi è cambiato radicalmente - da potenti alleate si preparano a diventare dirette concorrenti nel mondo dello streaming video.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 516 euro oppure da Amazon a 759 euro.

111

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Max

cosa?

Maroin Joundi

Come qualcuno ha detto sotto, é complementare a Netflix e PrimeVideo. Un servizio esclusivo, e non mi sembra il caso di far partire una guerra mediatica tra Disney e gli altri, perché tanto sono servizi diversi.

fabbro

parlano i dati, se cercassi in giro i dati sul doppiaggio vedresti che abbiamo ragione io e max.

~benzo

L'anno scorso vivevi a roma, un paio di mesi fa a milano ora in olanda? Ci sei arrivato con il razzo che solo TU potevi pilotare SOLO con iphone X nella tua azienda? Che poi hai detto di non aver mai acquistato l'X ma solo XS?
Che mito

Senzanima

Ah... ho capito... hai ragione tu...

abeas_oyr

Insomma, solo roba per ragazzini.
Va', meno male, un ennesimo abbonamento che mi posso evitare!

fabbro

pochi conoscono l'inglese???hai mai girato il mondo??ormai l'inglese lo parlano anche i benzinai (con tutto il resto) all'estero.
sul resto stendiamo un velo, sono cose che non si possono sentire

Max
Max
~benzo

come fai a trovare contenuti in italiano su rarbg?!??

~benzo

ma non andavi al cinema Stardust con tuo figlio come da screenshot ed abitavi all'EUR?

Andrea Ciccarello

Devi vedere quanti show erano su netflix e soprattutto con che contratti

luca

Bah in realtá in Sacco di roba marvel mi pare proprio Sia ancora su Netflix peró per la lingua sicuro.. lanciare in inglese in olanda non é un grosso problema...

luca

Lascia perdere ora come ora Il catalogo é solo okay

luca

Beh non é l'unica opzione di pagamento ;-)

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Come scelta di film, probabilmente la più adatta alle tue esigenze è Mubi.
Io ero abbonato un po’ di tempo fa e il 90% dei film erano proprio produzioni piccole e provenienti da vari festival.
Fossi in te gli darei un’occhiata.
Ora costa i soliti 9,90 € al mese e ha una settimana di prova.

Nicola Buriani

Lo "spezzatino" non è una supposizione, è un fatto, del resto lanciare servizi personali senza togliere i propri contenuti da tutto il resto li renderebbe abbastanza inutili.
Infatti i film Disney da Netflix spariscono/spariranno.
E ripeto, se per le serie TV il discorso "attivo/disattivo" si può anche fare (ma per me funzionerà poco anche quello), per i film no, perché non ha molto senso avere a disposizione un catalogo di una sola major o di un solo gruppo, chi è che a mesi alterni guarda soli film universal, solo film warner, solo film netflix e così via?
Nessuno.
Dover ogni volta guardare chi ha il film che ti interesserebbe vedere e dover anche eventualmente pianificare gli abbonamenti rappresenta perfettamente l'opposto di "comodità".
Ovviamente l'oggettività non riguarda la mia personale considerazione sul successo di questo modello, è assolutamente possibile che si riveli del tutto errata.
Devo però dire che trovo davvero difficile pensare che le persone applaudiranno un sistema che chiederà quasi sicuramente più soldi per vedere le stesse cose (quindi nessun miglioramento sui contenuti) ma con una notevole frammentazione e molte più seccature.

Andhaka

E mica mi faccio dare le credenziali bancarie! Li convinco a fare i mesi di prova e mi faccio passare account e password. :P

Cheers

Max
Max

Olanda e Belgio ad esempio. Ma anche Danimarca e Norvegia

FuckingIdUser

Il mio commento era indirizzato proprio ai geni che si lamentano della "frammentazione".
Io invece dico che "A QUESTE CONDIZIONI" ben venga una Apple a spendere i suoi miliardi di liquidità per produrre contenuti di qualità.
Ben venga Disney.
Ben venga Amazon.
E così di seguito.
A me interessa pagare e godere di prodotti che mi soddisfino.
Piuttosto che tenere un Netflix per inerzia, che ad oggi propone sempre meno, preferisco adesso far accumulare contenuti e sottoscrivere un singolo servizio per mese.
E a dirlo è uno che al momento ha Netflix, NowTv ed Infinity.

Senzanima

Esattamente dove?

Senzanima

E in tutti gli altri? Credo siano una minoranza quelli dove vengono mandati in lingua originale.

Senzanima

Giappone, Cina, Corea, Francia e tutti gli altri Paesi dove pochissimi conoscono l'inglese (come in Italia)... Spesso preferisco il doppiaggio, ci sono alcuni attori che hanno una voce che ti vien voglia di strapparti le orecchie... poi molti adattamenti sono meglio degli originali: Eddie Murphy/Jim Carrey doppiati da Tonino Accolla ne sono l'esempio.

Andhaka

Ah, mi hai risparmiato il tentativo. Thanks. :D

Cheers

P. S. Anche se potrei farmi prestare le credenziali di qualche amico olandese.. Ne ho tre o quattro... Uhm...

Dexter

Io non lo sopporto...urla per qualsiasi cosa, anche le cose più scontate e stupide! sarebbe ottimo per fare la telecronaca Nascar, ma in F1 mi viene da ridere già solo per come chiama le gomme "gialla"

Dexter

Assolutamente falso, ad esempio in nord europa (esempio in Finlandia) i film inglesi e americani vengono trasmessi in lingua originale, senza neppure sottotitoli. L'arte del doppiaggio proviene in primis dai paesi latini.

saetta

guarda che l'esigente sei tu

ciro mito
Ragnar

"Un chiaro segno che il rapporto tra i due colossi è cambiato
radicalmente - da potenti alleate si preparano a diventare dirette
concorrenti"
--> NO; si tratta semplicemente di conflitto d'interessi.

Nicola Buriani

Lato fruibilità e contenuti compresi nelle offerte sì, nettamente meglio, non c'è proprio un paragone.
Con un paio di abbonamenti vedevi praticamente tutti i film, tutte le serie TV e tutto lo sport.
Per avere le stesse cose, tempo un paio di anni, potrebbero servire non meno di 7-8 servizi con un costo superiore a quello che delle pay TV.
Gran miglioramento...
Se il problema era spendere meno, bastava diversificare l'offerta con un numero ridotto di contenuti, tipo NOW TV o anche il Netflix dei primi tempi (che non aveva i film nuovi, non aveva generalmente le serie di terzi prima di un anno, ma aveva di tutto).
Così è semplicemente uno spezzatino dove spendi meno perché hai, quando va bene, 1/10 del catalogo.
Facendo il parallelo con un'altra tipologia di contenuti in rete, è come se per la musica esistessero svariati servizi con una frazione degli artisti disponibili e ogni volta gli utenti dovessero sperare di trovare il brano desiderato, altrimenti dal mese prossimo si disdice quello, si attiva quell'altro e si ricomincia la giostra.

ciro mito

C'ha diverse cose mubi , la trovi come app su android tv

ciro mito

Su Telegram c'è un piccolo canale che si chiama primeflix che giornalmente ti avvisa delle uscite sulle due piattaforme
Torna molto comodo

ciro mito

Devi dimostrare di essere un bambino cresciuto

ciro mito

Ma pensi sia meglio la tv di 4/5 anni fa ?
Ora ho scelta , gli abbonamenti durano quanto voglio io , costano il giusto soprattutto non mi derubano come ha sempre fatto una pay tv come sky
Ben vengano questi servizi , netflix ha cambiato le carte in tavola

riccardo1991

No, ma ho una carta olandese e un server privato in NL, tanto basta

Max

anche se il gruppo è olandese, ING Italia non è uguale ad ING Olanda quindi non funzionerebbe.
Ho un collega italiano che aveva un conto corrente ING aperto in Italia ma non c'è stato verso di trasferirlo qui. Ha dovuto chiudere e riaprire.

L' IVA in Olanda è il 21%, ma in generale i prodotti Apple costano qualche decina di euro in meno (40€ in meno iPhone 11 Pro se non erro).

Max

no.
Si doppiano forse solo i cartoni animati per i più piccoli.
Ma la maggior parte dei film sono in inglese ed al massimo aggiungono i sottotitoli.

Tugur Reddu

Eppoi mi metto anche a rivenderli?o inizio a diventare collezionista?dai su..

Tugur Reddu

Si la possiedo...però insomma!

Max

hai scritto "in cui tutti parlano inglese" e ti ho solo detto che la lingua non è il punto focale...
Sui diritti invece hai probabilmente ragione.

Desmond Hume

beh ho da qualche parte sepolta una prepagata di ing direct ma essendo italiana penso che il problema ci sia ugualmente.
Quant'è la vostra IVA su iPhone? :D

Max

fire stick gia la fa sta cosa.

Max

spotify dove lo metti?

Trunks78

Non fai prima ad usare servizi tipo JustWatch?

Max

no... nel senso che per attivarsi ti chiede una carta di credito o PayPal appoggiato su un conto olandese.

Tugur Reddu

Piu che il costo di mantenimento dei vari abbonamenti (io attualmente ne ho 3 "sempre attivi" e ne ho avuti fino a 4) quello che non sopporto è il continuo cercare il contenuto tra le varie piattaforme...tutte le volte ci impiego 40minuti a cercare e trovare il contenuto tra una o l'altra piattaforma! Figurarsi come dice qualcuno il disdire e rifare l'abbonamento dopo aver cercato il film/documentario che mi interessa volta per volta...non so voi quanto tempo avete a disposizione per il relax...

Desmond Hume

Formula 1? c'è
Nba? c'è
Calcio? c'è
Esclusive tipo GOT? ci sono...
discutibili talent show? pure quelli ci sono...
Trovami un contenuto che non sia presente su NowTV avanti...
Puoi al limite dire che ancora non è supportato il 4K...

Max
Max

impensabile farli tutti.
Io ho Netflix, Amazon Prime ed ora Disney+.

Non ne entrerà un altro se non ne esce uno di questi.

Android

Recensione Google Pixel 4 XL e confronto sblocco 3D con iPhone 11

Amazon

Le migliori offerte Week End: gadget, accessori, smartphone, informatica e altro

Mobile

Recensione Huawei Watch GT 2: super autonomia e bel display

Apple

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza