Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO

13 Settembre 2019 548

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Google abbandona l’utilizzo dei "dolci" nella nomenclatura del suo sistema operativo e Android Q si trasforma in un più semplice Android 10. Non cambia il design del proprio sistema, nessuno stravolgimento, troviamo infatti solo qualche piccolo miglioramento dell'interfaccia e tante nuove impostazioni per gestire al meglio la nostra privacy e sicurezza. Vediamo ora insieme una selezione delle 10 novità più interessanti dopo aver preso confidenza con la nuova distribuzione su Pixel 3.

COSA CAMBIA?

1: Smart reply

Interagire con le notifiche diventa ancora più semplice grazie alle nuove risposte intelligenti. Il sistema analizza il testo e ci fornisce delle azioni rapide in base al contenuto della notifica. Ad esempio, nel caso in cui all’interno di un messaggio fosse presente un url, Google mostrerà un pulsante per avviare direttamente l’applicazione di Chrome. Analogo comportamento con indicazioni stradali, in tal caso verremo portati direttamente su Maps.


2: Tema Scuro

Circa un anno fa Google ha riconosciuto di aver sbagliato a spingere molto su un tema grafico basato principalmente sul colore bianco. Con Android 10 torna sui suoi passi e cerca di riparare ai propri errori introducendo la Dark Mode di sistema. Colori più scuri migliorano tanto le visualizzazioni delle app durante le ore notturne. Inoltre, negli smartphone con display OLED, i colori neri garantiscono consumi minori. I cambiamenti grafici non son delimitati solo alle app stock, ma qualora fosse supportato, il tema scuro verrà applicato automaticamente anche su app di terze parti.


3: Gestures

La navigazione gestures cambia nuovamente e diventa sempre più simile a quella che troviamo sugli iPhone. L’interazione tramite gesti è ora più rapida e intuitiva grazie alla grande barra centrale posta in basso. Sparisce anche il tasto indietro che ora viene simulato attraverso un movimento laterale sia a destra che a sinistra. Quest’ultimo entra in conflitto con l’apertura del menu di tante app, speriamo che venga risolto in aggiornamenti futuri.


4: Patch di Sicurezza da Play Store

Gli aggiornamenti delle patch di sicurezza sono sempre stati uno dei punti più controversi del mondo Android. Negli smartphone meno mainstream arrivavano in ritardo o venivano totalmente abbandonati. Da Android 10 questi vengono distaccati di sistema operativo e l’update passa attraverso una semplice installazione dal Play Store. Sulla carta i benefici di un’implementazione del genere sono numerosi, vedremo nel corso dei prossimi mesi (e anni) se questi si riflettono nella realtà quotidiana.


5: Controllo condivisione posizione GPS

La gestione della condivisione GPS si arricchisce e ci da più flessibilità nel decidere quando e a chi fornire la nostra posizione. Durante le prime configurazioni il sistema ci chiederà se fornire i nostri dati sempre, solo durante l’utilizzo dell’app oppure mai.


6: Camera

Viene ora integrate la funzione di Dynamic Depth per effetti bokeh in alta qualità anche con applicazioni di terze parti. Ora ad ogni scatto verranno creati due file: un classico JPEG e un XMP con i dati sulla profondità di campo. C’è inoltre il supporto nativo per le fotocamere monocromatiche ed ora è possibile salvare le foto in formato heic.

7: Condivisione Wi-Fi

Una quasi impercettibile ma importantissima novità si trova nelle impostazioni del Wi-Fi. Una volta collegati alla nostra rete potremo condividere la password di questa tramite un semplice QR Code. Con lo smartphone di amici e parenti basterà scansionare il codice per essere connessi alla stessa rete Wi-Fi.


8: Modifiche grafiche

Durante i primi minuti di utilizzo ci siamo accorti che Android 10 non porta grandissimi stravolgimenti grafici, ma solo piccole migliorie che rendono il sistema più carino. Ne citiamo tre su tutte:

  • alla chiusura di un’app l’animazione vira verso la sua icona presente nel launcher
  • le icone di sistema presenti nella status bar sono state ridisegnate
  • con la tendina dei quick setting abbassata la percentuale della batteria viene espressa in tempo di utilizzo residuo (es. fino alle ore 14:30)

9: Benessere digitale e Focus Mode

Tra lavoro, messaggi personali, mail e notifiche siamo ormai sommersi da stimoli e distrazioni che ci allontanano dal nostro “benessere digitale”. Google è a conoscenza del problema e ha sviluppato la Focus Mode. Una volta selezionate le app che ci creano maggiori distrazioni, il sistema bloccherà ogni loro funzione, si l’utilizzo che le relative notifiche.


10: Foldable e 5G

Quest’ultima novità non è visibile sui nostri Google Pixel ma ci dimostra come Android 10 sia un sistema costruito con in mente la longevità. Ora il vi è il supporto natio per due nuove tipologie di device:

  • quelli compatibili con le reti 5G
  • gli smartphone pieghevoli e le relative funzioni di continuità d’interfaccia.

CONCLUSIONI

Android 10 è sicuramente un ottimo aggiornamento che porta diverse migliorie che non cambiano l'impatto visivo ma rendono l’esperienza quotidiani più semplici e intuitiva. Le novità testate non sono circoscritte solo ai Pixel ma il nuovo sistema operativo è già disponibile (in beta) su Oneplus 7 (Recensione), 7 Pro (Recensione) ed Essential Phone (Recensione).

Anche il K20 Pro, cugino asiatico dello Xiaomi Mi 9 T Pro (Recensione) sta iniziando a ricevere la beta del nuovo OS. Sarà quindi interessante capire come le nuove funzionalità verranno implementate personalizzazioni Android dove è presente una forte customizzazione da parte dell’OEM.

SMARTPHONE CON ANDROID 10 BETA
74.8 x 157.7 x 8.2 mm
6.41 pollici - 2340x1080 px
75.9 x 162.6 x 8.8 mm
6.67 pollici - 3120x1440 px
71.1 x 141.5 x 7.8 mm
5.71 pollici - 2560x1312 px
74.3 x 156.7 x 8.8 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
VIDEO

Google Pixel 3 XL è disponibile online da Amazon Marketplace a 560 euro oppure da Amazon a 950 euro. Per vedere le altre 4 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 05 agosto 2020, ore 17:28)

548

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Enzo Di Nicoli

Sul mio Samsung a20e appena installato android 10 ...ho notato che non vedo la stima della durata della batteria ma sempre e solo la percentuale...anche abbassando la tendina come detto qui sopra ...resta solo la percentuale

theMANoftheFate_

La tua mano è differente.

olè

tornassero a farli in policarbonato e con le batterie removibili non farebbero una lira di danno, comunque ho una mano normale e per usabile ad una mano intendo in maniera comoda o piuttosto comoda, senza torsioni assurde

theMANoftheFate_

Dipende dalla tua mano e da cosa intendi per "usare a una mano" anche galaxy note 4 forzando lo usavo a una mano, ma con uno sforzo, una torsione ed uno sbilanciamento del dispositivo senza paragoni (cover ringke con laccetto sia lodata).
Ho visto persone farsi scivolare in mano dispositivi 18:9 (Samsung per lo più) per accedere alla parte alta dello schermo...
Su xz1c il pollice fa da angolo alto sinistro ad angolo basso sinistro senza problemi, parlo dell'angolo del dispositivo, mentre su s10e, con la stessa presa mi resta 1/4 del display in alto non raggiugibile e sulla sinistra la parte alta fino a quasi metà schermo, ed ho una mano normale.
L'uso da equilibrista non è previsto dati i materiali che hanno i recenti phablet.
Erano così belli e resistenti in policarbonato...

olè

esattamente ma purtroppo se parli di soft touch alla gente ti prendono per cavernicolo...

olè

considerando che hp un s7 edge e che lo si usa con una mano sola tranquillamente (anzi al limite si potrebbe dire che la stondatura del display è quello che lo rende più scomodo, ma in oltre due anni di utilizzo mi sarà capitato due volte di toccare con il palmo il bordo del display) e considerando che è più largo di tutti questi device, l's10 e si usa tranquillamente con una mano, poi ovvio non metto in dubbio che ci siano device che si usano ancora più comodamente, vedi xz1c, però non si può dire che l's10e non lo si riesca ad usare con una mano.

boosook

E io devo perdere tempo? Ho sia android che iPhone. Allora, sai farmi un esempio o no?

Magnitudine

Dai cammina pivello, vai su YouTube e ci sono decine di filmati che ti spiegano le differenze.

molyland

C'è anche il supporto agli impianti cocleari e protesi acustiche che supportano lo standard ASHA (Audio Streaming for Hearing Aids). Per il momento il supporto è stato certificato solo sui dispositivi della serie Pixel 3 di google.

cit.
With the release of Android 10, Nucleus 7 Sound Processors will be compatible with Android devices where the device manufacturer has enabled Audio Streaming for Hearing Aids (ASHA) technology, and once the device is connected to Custom Sound® 5.2 and receives the latest firmware update. Custom Sound 5.2 is anticipated to be available soon. Please contact your local Cochlear office for updates on availability. It is anticipated that additional Android devices will be added shortly, subject to device manufacturers' update and release timings.

theMANoftheFate_

S10e Non è così grande in quanto phablet.
Lo si usa con una mano in posizioni di stiramento dita e sbilanciamento del terminale tra le mani, xz1c si tiene bene in mano e se fosse fullscreen sarebbe accessibile in tutti i punti del display grazie ai 65mm di larghezza. https://uploads.disquscdn.c...
Concordo sulle batterie, ma preferisco lo spessore alla diagonale spropositata

Adriano

Ah beh io sono d'accordo con te. Uso ancora i tasti soft touch moddati per avere tre funzioni su ognuno di essi. Nessuna gestures può essere così immediata e funzionale

olè

la guerra sul chi ha copiato chi è la guerra dei fanboy....

olè

no be l's10e non è così grande, lo si usa con una mano, piuttosto il problema sono le batterie che fanno sempre pena.

olè

mah le gesture come ancora prima i tasti solo a schermo non mi sembrano proprio un miglioramento, a maggior ragione le gesture su android dove vanno in conflitto e dove spesso non sono così precise.

Mako

segnalato, buona giornata

NEXUS

certo certo, povero tardo

Mako

ti ho corretto sulle gesture appunto perchè le ho usate anche su OP, ti ho spiegato anche il motivo per cui è peggio, dato che richiedono precisione, se la fai troppo centrale torni alla home al posto di andare indietro. Non ti preoccupare comunque che tra un po' spariscono quelle di OP e verranno rimpiazzate da queste

NEXUS

si vede che non hai mai usato OP, OP è peggio ahahahaha

Mako

"il resto è uguale" la gesture più usata è diversa, non mi sembrano così uguali. Comunque su OP è peggio, perchè le gesture di op richiedono precisione nel punto in cui vanno fatte (se la faccio troppo centrale esco), queste no

O_Marzo

Quindi devi andare a tentativi... Bello

NEXUS

ma il resto è uguale, anzi su OP così è molto meglio

Luckide

Dopo 3 mesi di rn7 e 2 di lite ti posso assicurare che non è così, mille volte meglio android liscio. La MIUI al confronto è infarcita di app inutili e il risultato è che nell'uso nn vedo nessuna differenza. Unico grosso difetto è l'app camera e si può facilmente superare. puoi scaricare manual cam dal play store anche se è a pagamento oppure vai di Google camera .

Adriano

No dai, c'è un abisso come potenza e velocità, già solo nell'aprire un'app. Magari puoi non soffrire molto la differenza oggi, ma a tenerli qualche anno, il lite soffrirà non poco

Adriano

Concordo, mancanze insensate perché poi devono dartele negli anni col contagocce

Aster

Anche io li uso da sempre su diversi dispositivi affiancò a pixel e nexus, ma non capisco certe funzioni mancanti su pixel e altri.Poi se uno li vuole usare o no è un altro discorso

Luckide

Prova nelluso quotidiano e vedrai che ho ragione, sono tutti e due ottimi acquisti, prova il confronto
e vedrai che sono meno distanti di quel che pensi....

Adriano

Che paragone no sense

Adriano

Le rom cinesi è una vita che le hanno così

Adriano

Tra a2lite e rn7 c'è un abisso. Nemmeno ha senso confrontarli.

Adriano

Le custom rom saranno sempre superiori. Uniscono la leggerezza di android aosp con la totale customizzazione nella scelta delle app Google, della grafica e di tutte quelle funzionalità grandi o piccole che aiutano a cucire il telefono sulle proprie esigenze e preferenze. Io ormai sono tre anni che le uso senza soluzione di continuità, con buona pace di chi dice che il modding è morto

Adriano

Si criticano sempre i cinesi, ma intanto si aggiungono le cose intelligenti che fanno e sono sempre più numerose. Ora tocca al qr code e alle gestures

Mako

l'area è molto piccola, se vai swipe in un punto in cui non dovresti ti accorgi perchè muovi l'interfaccia sotto che è fatta per essere mossa, non è nulla di controintuitivo

O_Marzo

Fin ora non mi sono mai imbattuto in problematiche in quella xiaomi, in quella Google mi troverei spaesato se ogni sviluppatore usasse una sua area personale

boosook

Ancora con questa storia... Fai un esempio per favore, un esempio concreto, o sparisci.

Mako

Su Op a me pare che per tornare indietro si trascini dal basso, non dal lato

Mako

Il sistema Xiaomi può disturbare alcune azioni, quello Google no, tutto qua. Non è non standard, l'area che si può limitare è molto piccola

O_Marzo

A giudicare da chi l'ha provata i conflitti ci sono, finché non viene implementata l'api continueranno a esserci, in ogni caso un sistema non standard implica confusione, personalmente uso le gestire istintivamente, non trovo comodo dover swipare ogni volta in un punto diverso a seconda dello sviluppatore. Per me è molto più logico il sistema xiaomi.

kkk66

Così non va, solo in diagonale come avevi detto prima..

Ivanko Trump

dopo essermi smattito un po sono riuscito a fare il downgrade ad android 9 sul mio pixel 2. con android 10 mi crashavano le app della banca e parallel space (altre non ne ho provate, chissa quante ne crashavano), non mi funzionava piu i lregistratore di chiamate e non avevo piu lo sblocco col volto. se tiravo giu la tendina la batteria non mi indicava la percentuale. finalmente ora mi è passata l'incaxxatura per questo upgrade che ho fatto senza infromarmi, solo per essere "uno dei primi"...mai piu!!!

Mako

Nessun conflitto, l'API è per avere un po' di comodità in più nel caso ci siano delle azioni fatte dal lato più frequenti rispetto ad altre.

Mako

Secondo me dovresti leggerti bene come funziona, su ars technica è spiegata bene questa cosa

O_Marzo

Non ho approfondito molto ma ho letto di vari conflitti con le app, deduco che quindi sia mal gestita e lasciata agli sviluppatori terzi. Cosa non buona in genere visto la mole di app non più costantemente aggiornate

LordRed

La trovo poco pratica per l'utente finale

Mako

La linea guida è: tutta lo schermo in entrambi i lati è per le gesture, ma lo sviluppatore può a discrezione, entro un limite, disattivare la gesture in un punto dello schermo se c'è qualcosa da scorrere sotto

LordRed
nessuno29

Per me è un non problema invece, va benissimo già così da quel punto di vista, il problema vero delle gesture è che quella sottile barra rende"inattivo" l'angolo a destra del touch, e quindi in alcune app si fa fatica a cliccare, ad esempio il messaggio vocale WhatsApp non si attiva e bisogna aprire prima la tastiera.

LordRed

Si,, è un problema molto piccolo, quasi inestitente. Dà solo un po' di fastidio la maniera approssimativa in cui google gestisca la cosa, tutto qui :)

LordRed

ma se lo fa ogni svluppatore in maniera diversa può causare problemi? ci vorrebbe una linea guida precisa di google, o che fosse google stessa a decidere a priori la zona per il tasto indietro

Mako

No, rimane sempre volume multimediale, ma se premi il bottone in basso puoi regolare il volume

Mako

No, più che altro lo disattivi solo nelle zone in cui è confusionario, e c'è anche un limite a quanta zona si può disattivare

Android

Samsung Galaxy Note 20 e 20 Ultra: colori e gaming per il business phone | Video

Android

Samsung Galaxy Tab S7 e Tab S7 Plus: al top con anche Snapdragon 865+ | Video

Samsung

Samsung Galaxy Buds Live e Galaxy Watch 3: i wearable di nuova generazione | Video

Android

Galaxy Note 20, 20 Ultra, Z Fold 2, Tab S7 e Plus, Watch 3 e Buds Live ufficiali | Prezzi