AI: ecco l'algoritmo che trasforma il linguaggio in movimento

11 Settembre 2019 3

"Una persona avanza saltellando". Leggendo questa frase in un testo, non si fatica certo ad immaginare la scena. Ciò che sembra immediato per un essere umano tuttavia, non lo è per una macchina, che fatica a immaginare un movimento a partire dalla sua descrizione, e quindi a fare quel gradino che separa - e collega - il linguaggio naturale al movimento. Infatti sono stati fatti passi da gigante per permettere ai computer di comprendere il linguaggio naturale, e anche per creare delle sequenze di posizioni in grado di imitare un movimento realistico. Se i due fronti sono sviluppati dunque, a mancare era il collegamento tra essi.

Per colmare questo divario, i ricercatori della Carnegie Mellon University si sono messi al lavoro su un modello AI in grado di trasporre la descrizione di un movimento fisico nella realizzazione dello stesso, tramite un'animazione in computer grafica. Si tratta di un'architettura neurale chiamata Joint Language-to-Pose, o JL2P, che potrebbe essere il primo passo verso la realizzazione di film a partire direttamente dai copioni. A proposito di AI, sapevate che può predire anche il successo di un film?

Le prospettive di sviluppo sono molto ampie, come ha spiegato Louis-Philippe Morency, professore a capo del progetto insieme al dottorando Chaitanya Ahuja:

"Per ora siamo in una fase iniziale della ricerca, ma è un momento molto entusiasmante. Al momento si tratta di animare personaggi virtuali, ma in futuro questo collegamento tra linguaggio e movimenti potrebbe essere applicato ai robot, e in quel caso potremo semplicemente dire al nostro assistente robotico personale che cosa deve fare. Inoltre possiamo anche sfruttarlo in senso opposto, ad esempio in modo che un pc possa dire cosa sta accadendo in un video".

La nuova tecnologia AI sarà presentata la prossima settimana in Canada alla International Conference on 3D Vision. Per metterla a punto, si è fatto in modo che il modello "imparasse" a riprodurre sequenze brevi e semplici (come ad esempio "una persona cammina in avanti") per poi passare a indicazioni più complesse (ad esempio "una persona salta oltre un ostacolo mentre corre"). Il tutto considerando che anche nelle sequenze semplici sono coinvolte molte parti del corpo che devono essere coordinate.

Il tema dell'intelligenza artificiale vi interessa? Sapevate che le AI possono creare opere d'arte ma anche migliorare la qualità di vita aumentando l'accessibilità in molti campi?


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lolloso

qualcosa del genere, anche se con i suoi limiti, c'era già ma il mercato lo ha ammazzato

Account Anniversario
Tony Carichi

Molto utile nei giochi dove non serviranno più delle persone con delle palline sopra per registrare il movimento che si vuole catturare.

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Lite ufficiale in Italia, in vendita da ottobre | Video

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

Google

Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO