I migliori Tv 8K (e non) visti a IFA 2019

10 Settembre 2019 4

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Tanto 8K ma non solo. IFA 2019 è stata l’occasione per capire quali Tv vedremo nell’immediato futuro, soprattutto nella fascia alta di mercato.

Samsung, LG, Sony, Philips, Hisense, Haier hanno messo in vetrina le loro nuove proposte pronte a sbarcare sul mercato e i prototipi attesi per il 2020, un’ubriacante rassegna sulle tendenze per la tecnologia da salotto. Qui di seguito un breve recap delle soluzioni più interessanti, 8K e non.

SAMSUNG

L’8K di Samsung cresce, soprattutto nei formati. Dopo i primi modelli da oltre 33 milioni di pixel, annunciati un anno fa di questi tempi – il Q900R da 65, 75 e 85 pollici - sono ora disponibili i nuovi tagli da 55, 65, 75, 82 e 98 pollici del Q950R, tutti a tecnologia Quantum Dot.

Tutti i modelli supportano "Ultra Viewing Angle", una tecnologia sviluppata per migliorare l'angolo di visione e per ridurre ulteriormente i riflessi e prevedono ingressi HDMI 2.1 per gestire segnali fino a 8K a 60 Hz con campionamento del colore YCbCr 4:2:0 a 10-bit.

LG

LG ha annunciato l'arrivo anche in Italia del primo TV OLED 8K (88Z9) al mondo e del suo omologo a tecnologia NanoCell (75SM99) in versione rispettivamente da 88 e 75 pollici.

I nuovi modelli da oltrte 33 milioni di pixel, ci ha tenuto a precisare il produttore, soddisfano e superano il rigoroso standard Information Display Measurements (IDMS) stabilito dall’International Committee for Display Metrology (ICDM) secondo il quale "la risoluzione dichiarata di uno schermo non dipende solo dal numero di pixel ma anche dalla possibilità di distinguere adeguatamente i pixel gli uni dagli altri al fine di restituire un’immagine con la risoluzione dichiarata". Su questo fronte si prevedono future diatribe con alcuni prodotti della concorrenza che, in determinate condizioni – prima tra tutte una distanza di visione molto ridotta – mostrano un livello di dettaglio inferiore.

Rivelati i prezzi al pubblico: 29.999 euro per l’OLED, 4.999 euro per il Nanocell.

SONY

A IFA non si sono viste novità ma la società giapponese ha confermato il suo interesse nel mondo 8K, per il momento con produzioni su richiesta e pannelli ad alto pollicciaggio (85 e 98 pollici). Attraverso una demo nello stand, l’azienda ha sottolineato in modo particolare le opportunità immediate offerte dall'altissima risoluzione grazie ai progressi nelle tecnologie di upscaling. Detto in parole povere significa poter accettare di miglior grado l’assenza di un ecosistema di contenuti 8K: un contenuto sorgente in 4K riprodotto su uno schermo 8K – questo il messaggio trasmesso da Sony a Berlino – si presenta comunque con maggiori dettagli rispetto a un passaggio equivalente su un pannello 4K.

PHILIPS

La società del gruppo Tp Vision ha mostrato il suo primo prototipo OLED 8K, una Tv da 88 pollici con processore P5, con l’intenzione di aprirsi al debutto commerciale non prima del 2020. Pronti da subito, invece, i due nuovi modelli Ultra HD a tecnologia OLED, Philips 984 e 934, prodotti accomunati dalla presenza di un pannello con pixel autoilluminanti di ultima generazione (OLED 2019), processori P5 di terza generazione e soundbar sviluppata in collaborazione con Bowers & Wilkins.

Proprio l’attenzione verso la parte audio del Tv rappresenta il fiore all’occhiello della nuova lineup che punta sulla dinamica di due unità dedicate Dolby (934) e sulla separazione dei tweeter-on-top dal resto cabinet (984) per esaltare le qualità sonore dei televisori.

TCL

Uno dei prodotti più interessanti visti a IFA 2019 è senza dubbio il TCL X10, Tv da 65 pollici a tecnologia Mini LED – da non confondere con i MicroLED – che sul piano della riproduzione dei neri (ma non solo) sembra accorciare le distanze da tutto il mondo OLED. La differenza la fa un pannello Ultra HD retroilluminato da 15.360 LED suddiviso in 768 zone di controllo disposte su 32 colonne e 24 linee con un local dimming capace di pilotare gruppi di 20 LED in maniera totalmente indipendente.

Il prodotto arriverà in Italia a un prezzo di 2.590 euro. Più avanti – non prima comunque del 2020 – potrebbero vedersi anche i primi Tv 8K della società in formati da 65, 75 e 88 pollici.

HISENSE

A Berlino Hisense ha mostrato il Tv 85U9E, un LCD da 85 pollici con risoluzione 8K, 7680 x 4320 pixel e retroilluminazione di tipo Full LED Array con Local Dimming (FALD). Il processore Hi-View Engine è capace di gestire 1.694 zone di controllo indipendenti dislocate su tutto lo schermo. L'elettronica analizza le immagini in tempo reale per ottimizzare il rapporto di contrasto e anche il moto. L'85U9E utilizza la tecnologia Quantum Dot per migliorare la riproduzione dei colori e la copertura degli spazi colore ampliati come il DCI-P3. L'audio è affidato ad un sistema con 4.2.2 canali con supporto al Dolby Atmos e una potenza complessiva di 110 W. Per la disponibilità sul mercato bisognerà aspettare anche in questo caso il 2020.

Scendendo di taglia e di risoluzione troviamo invece i nuovi 65U9E e 75U9E. due Ultra HD rispettivamente da 65 e 75 pollici con doppio pannello LCD e super local dimming

HAIER

Anche Haier ha presentato un TV con risoluzione 8K, un modello dalla sigla difficile da ricordare - LE75X7500SHV - che si caratterizza per il pannello LCD da 75 pollici da 7680 x 4320 pixel basato su tecnologia Quantum Dot.

La dotazione prevede il supporto alla sintonizzazione DVB-T2 e DVB-S2 (digitale terrestre e satellitare), HDR (quasi sicuramente HDR10 e HLG) e l’interfaccia Smart TV. Nessuna indicazione al momento su prezzo e disponibilità, ma tutto fa pensare che il debutto sia anche in questo caso previsto non prima del 2020.

HONOR

La società nata da una costola di Huawei ha mostrato per la prima volta al pubblico europeo la sua nuova Tv, un prodotto che - pur senza impressionare sul piano puramente tecnico – ha il merito di offrirci un primo tangibile spaccato di Harmony OS, il primo sistema operativo della società di Shenzhen.

Fra le funzionalità più interessanti della nuova interfaccia Made in China la possibilità di effettuare lo screen mirroring e di condividere contenuti da smartphone attraverso Magic Link effettuando un sistema di pairing one-touch basato su tag NFC.

SHARP

Sharp ha scelto un modo davvero efficace per differenziarsi dalla concorrenza. Anziché puntare su un'articolata gamma di prodotti o su funzionalità specifiche, il marchio giapponese ha optato per le dimensioni "extra-large". Il modello presentato a IFA è un colossale LCD 8K da 120 pollici capace di mettere in mostra tutto l'altissimo dettaglio offerto dall'elevatissima risoluzione. Si tratta dell'esemplare più grande al mondo dotato delle già citate caratteristiche.

Il prodotto è parte integrante dell'ecosistema 8K + 5G che Sharp sta sviluppando. La compagnia nipponica ritiene che la connettività 5G sarà molto importante per supportare l'ingente mole di dati richiesta dai video a 33 megapixel. L'8K e la connettività ad alta velocità troveranno impiego in vari settori, dalla produzione alla trasmissione dei contenuti, passando per il medicale e l'educazione.

VIDEO


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MfS

Erano gli stessi commenti di quando presentarono i 4k...

Sepp0

Per forza. La TV trasmette in 1080i quando va di lusso, sti 8k sono roba da marketing o poco più.

Shane Falco

upscaling come se non ci fosse un domani...

GinoGinoPilotino

Ottimo, mancano i contenuti in broadcast adesso

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Lite ufficiale in Italia, in vendita da ottobre | Video

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

Google

Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO