Italia, quarto Paese al mondo per numero di malware | Ricerca Trend Micro

10 Settembre 2019 61

Malware e ransomware hanno continuato a diffondersi nella prima metà dell'anno a livello mondiale, e l'Italia si posiziona nella parte alta della classifica delle nazioni più colpite dalle minacce informatiche. E' quanto emerge dall'ultimo rapporto Trend Micro con dati aggiornati al primo semestre 2019. Il Bel Paese è al quarto posto per numero di malware e al dodicesimo se si prendono in considerazione esclusivamente i ransomware.

L'ITALIA DEI MALWARE IN BREVE | 1° SEMESTRE 2019

Trend Micro quantifica nei seguenti termini il numero di minacce informatiche che hanno interessato l'Italia nel periodo d'osservazione:

  • Malware: sono stati 9.336.995 i malware intercettati. Sul podio per diffusione di malware si trovano Stati Uniti, Giappone e Francia; segue l'Italia in quarta posizione
  • Ransomware: si è registrato un aumento del numero di attacchi in Italia (+1,96% rispetto al 1° semestre 2018). In Europa L'Italia è seconda, dietro la Germania, per diffusione del fenomeno. Dodicesima al mondo
  • Le minacce informatiche arrivate tramite mail sono state 225.602.240
  • Gli URL maligni visitati sono stati 3.886.272
  • Il numero di app maligne scaricate è risultato pari a 12.660 (in aumento rispetto alle 10.662 del 1° semestre 2018)
  • Sono aumentati i malware di online banking (2.146, contro i 1.901 del 1° semestre 2018)
  • Gli Exploit Kit rilevati sono stati 1.308, in linea con la media nazionale
NEL MONDO AUMENTANO GLI ATTACCHI FILELESS

A livello mondiale sono aumentati gli attacchi di tipo fileless, ovvero minacce che non sono visibili come i malware che scrivono dati sul disco: di solito vengono eseguite nella memoria di sistema, possono risiedere nel registro o usano in modo improprio strumenti leciti, come PowerShell, PsExec o Strumento Gestione Windows (WMI). Utilizzano tecniche d'attacco di tipo fileless malware per il mining delle criptovalute, i ransomware e i trojan bancari.

Aumentano del 136% rispetto allo scorso anno gli Exploit Kit, ovvero le raccolte di software che consentono di realizzare attacchi informatici web-based (es. sfruttando vulnerabilità dei browser o dei relativi plug-in ed estensioni), senza che l'"hacker" sia in possesso di conoscenze approfondite. Gli Exploit Kit, reperibili nel deep web e nei mercati informatici underground, diventano quindi strumenti di diffusione dei malware (es. bot, backdoor e spyware).

La minaccia più rilevata a livello mondiale è rappresentata dai malware per il cryptomining, la cui propagazione parte dagli ambienti server e cloud. Si tratta di programmi e componenti malevole che sottraggono illecitamente risorse di sistema della macchina oggetto dell'attacco al fine di portare avanti l'attività del mining delle criptovalute.

In crescita anche i router coinvolti negli attacchi informatici (+64%) e nettamente aumentati (+319%) gli schemi di digital extortion (l'atto con il quale l'hacker costringe la vittima a pagare per tornare in possesso dei propri dati, come avviene nei ransomware) - tra le tecniche più recenti si ricorda quella basata su un messaggio SMS inviato ad uno smartphone Android.

Numero di minacce informatiche bloccate da Trend Micro nel 1° semestre 2019

Trend Micro conferma di aver bloccato in totale 27 miliardi (26.804.076.261) di minacce informatiche a livello mondiale (+6 miliardi rispetto al 1° semestre 2019); il 91% delle suddette è riuscito a propagarsi tramite posta elettronica. Ulteriori dettagli sul report Trend Micro sono reperibili nel documento completo consultabile tramite il link in FONTE.


61

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
teob
teob

Ma anche loro possono sbagliare.

teob

Da mail con link soprattutto quelle delle banche, da un normalissimo sito basta accedere alla URL e si viene infettati. Poi ci sono quelli che ti prendono il modem e da lì fanno quello che vogliono

ninuzzo

Certo che lo puoi fare, ma se poi becchi qualche virus, non lamentarti, perché i modi per non prenderli esistono, ma tu hai scelto deliberatamente di usare una casella non avanzata.

ma che domanda è?
se io ho una posta fastweb, yahoo o di un provider del sud del congo non lo posso fare?

Ma non capisco da dove escano certe domande

ninuzzo

E cosa impedisce a una persona di utilizzare delle caselle di posta avanzate come quelle?

hai elencato i due piu avanzati, ce ne sono centinaia d'altri che non hanno alcuna funzione di questo tipo

franky29

Hooooo vintoooooo

ninuzzo

I virus dalle email li prendi se le scarichi le email. Se usi un client online come GMail o Outlook, le email infette finiscono dritte dritte nello spam.

il Gorilla con gli Occhiali

L'importante è non essere i primi in questo caso.

Andrea1234567

Appunto, se l'utente è scemo arriva a formattare.

edd

Uso un pop-up blocker per Firefox, in aggiunta uso la funzionalità di Firefox per bloccare gli ad per i siti non in White list.

fr4nz5

quale adblocker usi ? io ad esempio uso ublock origin

talme94

11 iPhone 1

talme94

https://www.av-test.org/en/antivirus/home-windows/

ciro mito
V4N0

da una semplicissima mail infetta

Andrej Peribar

Maurizio ... era una citazione (italico) di come i fanbøy affrontano la realtà dei problemi su questo blog

Los Endos

In pratica ti arriva il pc con dei virus già sopra

Los Endos

Ma se non ci mette a scaricare lo schifo zozzo dando tutti i privilegi a eseguibili loschi, i virus come si prendono?
Chiedo perchè sui miei PC credo di averne mai visto uno dal 2008 (quando appunto da bravo bambino stupido scaricavo lo schifo zozzo per crackare call of duty) e onestamente non mi sono mai neanche minimamente curato della cosa, ma forse dovrei

il problema è che ormai si da per scontato che i sistemi siano sicuri.
Il che basterebbe (e parlo anche di android, mac ecc) mettere antivirus e se disponibile firewall (che impattano su uno smartphone/PC dalla fascia media in su per lo 0.5% come performance) perché basta cliccare per sbaglio sulla mail sbagliata o sul banner sbagliato che partono 6000 malware.

che poi ogni volta che sento la miglior difesa è l'utente mi sale il crimine perchè è peggio di essere ign0ranti funzionali che darsi per invincibili perché al primo criptovirus poi prendi l'HD e lo formatti senza passare dal via

uncletoma

"mcafee gratis" significa che è la versione che ti danno con il PC, mai aggiornata, e con licenza scaduta.

Mirko

Non solo quelli digitali ...

GeneralZod

Apri keygen.exe, consenti diritti di amministratore di condominio... fatto. Apri crack.exe, seleziona il file... concedi i diritti anche qui... fatto.
E pensare che c'è gente che ha acquistato questo software professionale per me assolutamente inutile, pivelli! (Cit.)

antonio_ant

In realtà la sera e lontano da sguardi indiscreti fanno girare win 98 per il piacere di farlo.

Per cos'altro, se non questo

antonio_ant

In più un adblocker con un buon livello di personalizzazione

antonio_ant

Ragion per cui apprezzare ancora di più cose come il task manager

edd

E a volte è anche impossibile da disinstallare, recentemente ho dovuto fare un installazione pulita al PC di un parente perché MCAfee risultava impossibile da disinstallare in qualsiasi modo.

Angt29

Ma siamo seri? C'è ancora chi abbocca a queste cose nel 2019? Ormai lo sanno anche i sassi che è l'iphone di un anno fa. Io ho appena vinto il 12s max grazie a un banner simile.

Maurizio Mugelli

e' bello esserne convinto ma sei sicuro al 100%?

personalmente no, ransomware a parte molti malware recenti lavorano in modo totalmente trasparente al sistema.

Andrej Peribar

Sarà .....

ma sul mio nessun problema

Crazy999

vero, so di diverse aziende che hanno "perso" migliaia (e anche milioni) di euro convinti di fare bonifici a fornitori

edd

E sì. Ormai non mi collego più ad accesi Wi-Fi pubblici aperti e non con lo smartphone dato che ormai è privo di aggiornamenti da febbraio 2017, collego il PC raramente a questi e prediligo l'hotspot con il mio smartphone. Non ho mai scaricato un apk da store alternativi al Play Store e in questo sto lontano da tutte quelle App colme di pubblicità e di dubbi sviluppatori, ad esempio una banale App per il collage di fotografie. Ho settato il browser in modo da impedire l'apertura di qualsiasi pop-up, sia automatici che a seguito di click consentendo l'apertura solo di quelli voluti. Non visito siti privi di protocollo https e via dicendo. Diciamo che sto abbastanza attento a tutto.

Sasi Basy

La cosa migliore è scannerizzare ogni file che si scarica da internet con virustotal

Severino Cicerchia

Esattamente. E se siete convinti che gli altri antivirus, anche a pagamento, siano migliori, continuate pure ad illudervi :-)

edd

In effetti è così, è molto migliorato l'antivirus incluso in Windows. Inoltre la differenza la fa sempre e solo chi utilizza il PC

Tolemy

Se clicchi e scarichi qualsiasi schifezza ti viene propinata senza un AD-Block non esiste antivirus che regga.

Eccomi. E' così.

Edoardo Motta

"Io uso solo Defender e non ho alcun virus" LOL

ciro mito

Premendo li sono stato sòlato due volte

ciro mito

Ma è così una mierda mcafee ? Lo ricordo assieme a panda tipo un 15 anni fa

ciro mito

Navigare sul web è più difficile del guidare un autocarro , servirebbe una patente speciale

Haeve
Super Rich Vintage

Posso scaricare di tutto tanto ho McAfee gratis che mi protegge...
https://uploads.disquscdn.c...

ciro mito

Che infatti non aggiornano mai , come ovviamente il so

DelGius

così, a caso

Maurizio Mugelli

in gran parte dipende anche dall'avere uno dei tassi di alfabetizzazione informatica inferiori d'europa, chi non sa come funziona qualcosa tende anche ad essere incapace di difendersi da abusi

Desmond Hume

In effetti si trova mcafee preinstallato sulla stragrande maggioranza dei pc in vendita

salvatore esposito
Huawei

Huawei Mate 30 Pro, Watch GT 2 e non solo: segui il live su HDblog dalle 14.00

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Lite ufficiale in Italia, in vendita da ottobre | Video

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive