Google brevetta un visore VR con tecnologia wireless avanzata

10 Settembre 2019 11

Google si prepara al lancio di Stadia, e durante il recente Gamescom abbiamo visto anche un'immagine ufficiosa della UI. L'azienda punta a diventare il principale fornitore di servizi di gioco in streaming, e per rendere l'esperienza più appagante Google starebbe lavorando parallelamente ad una serie di accessori. Diversi produttori si sono avventurati nel segmento dei visori per la realtà virtuale, ma se questo mercato non si è pienamente affermato ad oggi, continua sicuramente a destare interesse tra le maggiori aziende hi-tech.

Google è certamente tra queste, lo testimonia un recente brevetto scovato negli archivi dell'USPTO che descrive un dispositivo VR dal design classico ma dalle caratteristiche avanzate.


Come visibile dal disegno superiore, possiamo vedere un componente HMD dalle forme classiche, che comprende anche i controller manuali per l'interazione. A destare interesse è la tecnologia radio utilizzata: se solitamente visori di questo genere hanno poco spazio, Google ha sviluppato un nuovo modello che consente di installare due moduli W-Lan e uno WPAN, adeguatamente separati per scongiurare eventuali interferenze.

Tale soluzione dovrebbe garantire sulla carta una connessione wireless stabile a qualunque dispositivo, smartphone o computer che sia, rendendo così possibili esperienze VR senza problemi di sorta. Potrebbe trattarsi di un visore in sviluppo per Google Stadia? Magari è solamente un progetto brevettato a scopo cautelativo per evitare che altre aziende sfruttino il medesimo sistema, è tuttavia fuor di dubbio che Google si stia muovendo con interesse in questo segmento.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Daniele

https://uploads.disquscdn.c...

Daniele Gigantino

Tra un po' finiamo in Sword Art Online

Alessandro_Ax

La frequenza della wifi è molto alta in confronto alla granparte delle frequenze telefoniche che io sappia. Più alta èlla frequenza, minore è la sua capacità di penetrazione. Inoltre l'italia ha una norma sulle emissioni delle onde radio molto più stringente di ogni altro,per cui credo che il problema non si ponga

John117

Esattamundo.

Maxim Castelli

Cioè un Surface da metterci in testa?

Se lo useranno per Stadia sarà la fiera della latenza alta

Pip

No, le frequenze sono così alte che in pratica non riescono a trappassare alcun ostacolo, e in ogni caso hanno una potenza veramente bassa

John117

Nel mio cuore c'è sempre una piccola speranza che il primo grande passo verso la VR Wireless venga fatto da MS magari con un ipotetico Surface headset.

GeneralZod

Mi spiegava un collega che il wifi decade molto con la distanza, non ricordo bene il calcolo. Quindi anche ad 1m è molto meglio di averlo in testa!

D3stroyah

devono starmi lontani quelli di google dopo tutti questi anni di chiacchiere schifose e viscide sulla vr.

ghost

Ma non ti cucina il cervello a quella distanza? Già il router wireless e telefoni cellulari consigliano di tenerli possibilmente distanti...

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Lite ufficiale in Italia, in vendita da ottobre | Video

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

Google

Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO