Apple, Foxconn accusata di aver assunto troppi part time per produrre iPhone 11

09 Settembre 2019 29

Mentre Apple si prepara al lancio degli iPhone 11 | Apple svelerà i nuovi iPhone il 10 settembre, inviti stampa recapitati |, arriva un nuovo scandalo che riguarda la sua filiera produttiva, Foxconn nello specifico, accusata di aver un numero di lavoratori part time notevolmente superiore a quanto previsto dalle leggi cinesi.

La violazione è stata notificata questa domenica dal Chinese Labor Watch, un osservatorio con sede a New York che tiene traccia delle condizioni dei lavoratori cinesi. Le accuse sporte dal CLW nei confronti di Foxconn - quindi anche in quelli di Apple, in quanto supervisore della propria filiera produttiva - sono in realtà molto più gravi e vanno ben oltre il semplice superamento della soglia di lavoratori part time - fissata al 10% della forza lavoro totale - e riguardano temi come il mancato pagamento degli straordinari forzati, l'assenza di attrezzature da lavoro adeguate e la mancata registrazione di eventuali incidenti sul lavoro.

Secondo il CLW, oltre la metà dei lavoratori impiegati ad agosto da Foxconn nella fabbrica di Zhengzhou erano studenti part time, tuttavia Apple sostiene che gran parte delle accuse siano di fatto infondate. La risposta della casa di Cupertino è giunta attraverso un comunicato rilasciato alla CNBC, in cui viene affermato come la società abbia preso in esame le affermazioni del CLW e abbia verificato che la maggior parte di queste siano false.


Ciò che parrebbe essere vero - secondo Apple - è il fatto che Foxconn abbia realmente assunto un maggior numero di lavoratori part time rispetto a quanto previsto. Sotto questo aspetto, la società ha dichiarato di essere in stretto contatto con il suo partner per risolvere il problema, mentre viene respinta qualsiasi accusa riguardante la qualità delle condizioni lavorative. Ogni lavoratore, sostiene Apple, ha ricevuto un giusto compenso - tra cui bonus di produzione e pagamento degli straordinari - e nessuno è stato sfruttato o obbligato a svolgere turni extra.

L'accusa arriva in un momento particolarmente significativo, in quanto ci troviamo alla vigilia del lancio dei nuovi iPhone 11. Questa non è la prima volta che la casa di Cupertino si ritrova coinvolta in uno scandalo del genere, nonostante le sue politiche a favore della creazione di una filiera produttiva etica e solidale con i lavoratori.

(aggiornamento del 24 settembre 2019, ore 09:05)

29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
iclaudio

credo che la foxconn piloti il pil della cina ,la produzione crea lavoro e benessere ...che vuoi che siano i diritti dei lavoratori di fronte ai supermiliardi di utili

Max

Ad entrambe le parti, senza dubbio.
Ma non fatico a credere che in Foxconn, da bravi cinesi, di certe regole se ne sbattano...
Per Apple e' conveniente ma anche un incubo avere a che fare con certi partner.

Simplyme

il problema della Apple è che fa telefoni talmente buoni che la gente non ha motivo per cambiarli per molto tempo

Simone

Già lo sono ...
Basta anche un -1% che le vendite (a quei numeri) sono deludenti, soprattutto visto quanto siano alte le aspettative di crescita. Gli azionisti vogliono vedere sempre i +, ma in un mondo limitato prima o poi ci sarà una fermata, non si può crescere all'infinito...
Il fatto è che per fare questo hanno accorciato i tempi di aggiornamento dei prodotti arrivando a livelli eccessivi che costringono le aziende a R&D più spinti(con meno collaudi e test) ed ad un ricircolo inevitabile del design (impossibile farne uno nuovo ogni 10 mesi).
Questo ha saturato il mercato ed ha fatto perdere interessi nei nuovi prodotti...

Desmond Hume

penso sia giusto rinunciare ai propri diritti anche sulle possibilità di impiego per il bene di Apple. Avrei capito se si parlasse di Umidigi ma trattandosi di Apple mettetevi la mano sul cuore e lavorate.

gioboni

Fermi tutti! Questi hanno scoperto che nelle fabbriche cinesi le condizioni e i contratti sono discutibili: questo sì che è uno scandalo, complimenti ai novelli Sherlock Holmes.

Markk

Servi litigate fra di voi per il pezzo di pane che vi concedono i vostri padroni.

Arminio

E via di studenti part time, non ci crede più nemmeno Foxconn ad apple.

vincy

Che scemenzaaa.

È come lamentarsi con l'estate perché c'è un aumento di lavoratori stagionali sui lidi...

Robi

Quindi indirettamente Apple fa aumentare il precariato?
Danno di immagine per Apple.
Faccia causa a Foxconn.

SteveMcQueer
CAIO MARIOZ

Delocalizzavano il giorno dopo l’apertura

C’ris

Pensa se li fabbricavano in italia, chiudevano e riaprivano direttamente

fabbro

"one of the investigators worked there for over four years"
Un controllino quelli della apple non lo fanno mai?per fortuna dicono di controllare i fornitori...

Simplyme

Quest'anno le vendite si preannunciano deludenti...

fabrynet

Se Chinese Labor Watch dovesse controllare le condizioni di lavoro in molte aziende italiane altro che Foxconn.

BLERY

Maaaaai
Non ha fatto solidarietà quando andava tutto a gonfie vele pensa adesso.

Marcomanni

A questo punto, gentilmente, spiegamelo tu.

BLERY

Ogni anno la stessa storia

Jean XS

Sarcasmo male riuscito.

Giangiacomo

Vedo che centrato appieno il succo dell’articolo. Brutta cosa il tuo fanatismo per questa azienda

Giangiacomo

Sai cosa sia il sarcasmo oppure non. Lo conosci ?

Simone

Max questa volta ha detto bene... Tanto, avrà "pensato" Foxconn, la stragrande maggior parte dei lavoratori part time Cinesi(spesso studenti che con quei soldi si oagano gli studi) saranno comunque più che lieti di continuare a lavorare altri due o tre mesi per loro magari "forzati" a orari straordinari o turni quoridianamente estesi senza neanche benefici.
Dunque se c'è una stabilità produttiva essa si può facilmente ammortizzare, se c'è invece un calo produttivo ecco che i part time smetteranno di lavorare.
Infondo che ci siano dubbi sulle future vendite di Apple è chiaro a tutti.

Marcomanni

Tremenda apple. Andrebbe comprata solo la concorrenza che produce esclusivamente in Svizzera con il massimo della soddisfazione del lavoratore.

Cerbero

Direi cara Apple di abbassare gli introiti per solidarieta' nei confronti dei lavoratori sfruttati. Insomma diamo qualcosa in piu' a chi ha meno diritti. In fondo soddisfano le tue esigenze..

Jean XS

Non ha importanza se si scrivono id...ie, ma l'importante e commentare vero?

Maria_Modaiola

quindi diamo il benefico del dubbio?

Giangiacomo

Visto che prima sulla notizia della falla di sicurezza la colpa era di Google dire che qui la colpa è dei cinesi (o ancora di Google, si sa mai)

Max

Per Apple ci sono senza dubbio difficoltà a controllare l’operato di partner cinesi, la cui etica del lavoro è inesistente.
Mi sembra plausibile che Foxconn, non avendo ben chiaro come reagirà questo mercato saturo ad un nuovo iPhone, abbia giocato sporco incrementando la componente part time nel periodo del lancio senza avere obblighi contrattuali nei mesi successivi (se dovessero esserci cali di produzione).

Apple

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Inizio ore 08.00

Apple

Apple iPhone 11 Pro: live batteria (3.046mAh) | Fine ore 20.13

Huawei

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro