Processore TV P5 Philips: caratteristiche e prime impressioni

06 Settembre 2019 9

I nuovi TV OLED Philips presenti a IFA 2019 utilizzano il processore video P5 di terza generazione. Parliamo quindi dell'elettronica che gestisce tutta l'elaborazione del segnale sulle serie OLED 804, OLED 854, OLED+ 934 e OLED+ 954. La terza iterazione è costituita da un doppio chip capace di raddoppiare le prestazioni e di migliorare tutte le elaborazioni.

Tra le novità introdotte c'è la capacità di intervenire anche sui video in Dolby Vision, in aggiunta a quelli con HDR10 e HDR10+. Sono cinque le aree su cui si concentra il processore: sorgente, nitidezza, colore, contrasto e movimento. La riduzione del rumore rileva il movimento e riduce i difetti presenti agendo sul piano spaziale (all'interno dello stesso fotogramma) e temporale (viene analizzato il moto su molteplici fotogrammi).

La funzione "Detail Enhancer" è stata migliorata e prende ora il nome di "Perfect Sharpness". Non si tratta semplicemente di una nuova dicitura: è stata introdotta la funzione "Detail Protection and Restoration" che si aggiunge alla già presente "Detail Meter". Queste funzionalità incrementano la nitidezza e garantiscono migliori prestazioni anche nel riprodurre linee oblique grazie al nuovo filtro "Dejaggy", capace di ridurre efficacemente le "scalettature" (aliasing).

TV Philips OLED+ 984

Anche il Perfect Natural Reality è stata potenziato e può ora individuare con più efficacia i dettagli salienti su cui intervenire per migliorare il contrasto. Si agisce in particolare sui toni della pelle (per preservarne la corretta riproduzione) in abbinamento con un "tone mapping" inverso, in modo da ottenere un quadro più realistico e ricco di dettagli. Philips sostiene che il processore P5 riesce a rendere i contenuti in SDR (Standard Dynamic Range) più simili a quelli HDR nativi.

Il processore P5 di terza generazione interviene in HDR per migliorare i dettagli sulle aree molto scure (le basse luci), i colori nelle scene molto luminose (le alte luci) e i vari gradienti sui toni della pelle.

Le impressioni che abbiamo ricavato, dopo una sessione dimostrativa curata da Philips a Berlino, ci hanno fornito un primo quadro delle prestazioni. La riduzione del rumore ci è parsa efficace e non invasiva soprattutto sulle basse luci, mentre sulle porzioni più luminose è possibile riscontrare qualche difetto più facilmente visibile ad occhio. L'intervento sui colori li rende piuttosto vividi, anche più del necessario. É però possibile che l'effetto sia voluto e che con una opportuna regolazione delle impostazioni si possa ottenere una resa più neutra. Molto buone le sensazioni che ci ha restituito l'elaborazione del moto, con una buona capacità di recuperare dettaglio (riducendo la sfocatura) e varie opzioni che dovrebbero consentire di regolare la fluidità secondo il gusto di ciascun utente.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Slartibartfast

Lol l'upscaling te lo becchi comunque. Disattivarlo significa semplicemente usare algoritmi peggiori (bicubic, suppongo).

Infatti io ho disattivato qualunque effetto visivo sulla mia OLED, incluso l'upscaling. Guardare un contenuto a bassa risoluzione su un display a schermo maggiore non significa automaticamente upscaling.
24p o non, anche io sono un assoluto fautore della visione dei contenuti così come sono stati ideati ERGO NON TOCCATELI GRAZIE

Il mio prossimo acquisto sarà l’804, felice di queste ottime prestazioni.

realist

Non richiede nulla. Cambia solo la sorgente del segnale. Viene già ampiamente processata da loro. Questo lavoro serve solo per rendere accettabile la visione di scarsa qualità (dtv) su di un TV con tali risoluzioni.

Francesco Renato

La registrazione digitale è cosa diversa dalla registrazione analogica e richiede un suo lavoro di post produzione.

Slartibartfast

I 24p devono morire, ma sono d'accordo che lo debbano fare a monte e non sul dispositivo di visualizzazione.
La visualizzazione del segnale così com'è registrato non esiste più nel momento in cui c'è bisogno di fare upscaling perché la risoluzione del televisore è maggiore.

SpiritoInquieto

Praticamente si prende il lavoro di post produzione di un film e lo butta nel cesso.
Resto un sostenitore dei 24p e della visualizzazione del segnale così com'è registrato.

Jam

Modalità filmmaker?

Jam

Modalità filmmaker sui nuovi TV o scaffale.

Apple

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Inizio ore 08.00

Apple

Apple iPhone 11 Pro: live batteria (3.046mAh) | Fine ore 20.13

Huawei

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro