Huami tra i produttori top degli indossabili: la crescita grazie a Xiaomi e Amazfit

02 Settembre 2019 18

In un mercato degli indossabili in forte espansione, c'è un brand che sta emergendo e che si appresta a diventare uno dei protagonisti più importanti dell'intero settore: il riferimento è a Huami, società nota per aver prodotto dispositivi per conto di diversi brand, Xiaomi su tutti. Non solo: con la linea Amazfit ha attirato l'attenzione a livello internazionale con prodotti di qualità proposti a prezzi contenuti.

Grazie (anche) alla diffusione sempre più capillare su scala globale - i prodotti Amazfit sono distribuiti ufficialmente in Italia dall'inizio dell'anno - Huami è riuscita a conseguire risultati fino a pochi anni fa insperabili. L'occasione per snocciolare qualche dato la si è avuta alla presentazione di Sports Watch 3 avvenuta a fine agosto: l'azienda ha superato quota 100 milioni di dispositivi spediti in tutto il mondo, 8,3 milioni nel solo secondo trimestre di quest'anno. Proprio nel Q2 2019 le entrate hanno oltrepassato la soglia del miliardo di yuan (127 milioni di euro), il 36,6% in più rispetto allo stesso periodo del 2018.

Amazfit Sports Watch 3

Dunque Huami entra prepotentemente nel gotha dei top brand mondiali, forte anche del suo ingresso in Borsa a New York dove ha raccolto (finora) 110 milioni di dollari e, da quel che sembra, altro capitale si appresta a entrare a breve nelle casse della società. Vedremo ora come il mercato accoglierà i nuovi prodotti: oltre allo Sports Watch 3, con il marchio Amazfit è arrivato recentemente anche lo smartwatch GTS | Amazfit GTS ufficiale: 'ispirato' ad Apple Watch con autonomia di 2 settimane | ed è stato mostrato in anteprima il concept Amazfit X che, con il suo display curvo e la tecnologia che nasconde sotto la scocca, promette di essere uno dei prodotti più attesi del 2020.

Gli indossabili lanciati da Huami in questi ultimi mesi sono stati davvero numerosi, differenti tra loro per caratteristiche tecniche e design al fine di soddisfare il maggior numero di potenziali acquirenti con un'offerta diversificata. Non dimentichiamo neppure Amazfit Verge Lite (Recensione) e Bip Lite (Recensione), così come GTR che ha fatto il suo debutto in Italia a fine luglio. Insomma, le premesse per scalare la classifica dei migliori brand del settore ci sono tutte. A tal proposito, QUI potete trovare i dati del mercato relativi al primo trimestre dell'anno.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stefano Passeri

Un indossabile stile bracciale a 360° touch sarebbe fantastico, strano che ancora nessuno ci pensi.

untore
Sand

Beh, l'amazfit X non mi sembra clonare altri prodotti...

From Monkey Island 2 (bannato)
roby

Se Google e qualcomm fanno cosi un motivo ci sarà..

Zeronegativo

Quello sicuro, più il fatto che è un os energivoro,dipende completamente da come gira la luna a Mountain view e al governo usa diciamo che son fatti che non giocano a suo favore

From Monkey Island 2 (bannato)

Per quanto possa essere poco prestante il chip degli amazfit, Quanto meno supporta il Bluetooth 5... Su un dispositivo che teoricamente mi deve solo permettere di cambiare musica, farmi da screen di notifiche, monitorare attività fisica, mandare/ricevere messaggi con sistemi di IM, trovo superfluo mettere qualcosa di potente. La attuale piattaforma hw su cui girano i principali weare os però è la 3100... Che è praticamente un riciclo degli snap 400 a quanto ho capito. Ora io non ne capisco moltissimo di soc, ne posso mettere la mano sul fuoco sul fatto che siano, quelli di qualcomm, dei soc così datati, però si parla pur sempre di soc a 28 nm...

From Monkey Island 2 (bannato)

Effettivamente quel accettabile è un po forzato.

From Monkey Island 2 (bannato)

Se ne tiene alla larga perché preferiscono capitalizzare al massimo e avere un proprio sistema, piuttosto che ritrovarsi in un momento in cui,come accade ora per gli smartphone,non avere andorid è quasi proibitivo.

efremis

Magari prima o poi ne prendo uno, sperando che nel frattempo Wear OS si dia una svegliata.

untore
Zeronegativo

Wear os sembra proprio essere il male per gli indossabili,non penso che sia un caso che chi vuole fare soldi con questo settore (huami,Huawei,Samsung,Fitbit,ma anche i vari produttori di sportwatch smart,Garmin in primis) se ne tengano alla larga

Nuanda

Il consiglio che ti posso dare è inizia a vederti le recensioni dei vari werable sul canale YouTube di AlexSmart.... sono le migliori in italiano e le più complete...

Nuanda

Accettabile per wearOs è un parolone....ci sono bug segnalati e mai risolti che hanno un anno di anzianità, pure abbastanza importanti come il delay della notifica chiamata....

Comitato_no_Disqus

Se non ricordo male il soc che montano gli amazfit sono mipsel, soc decisamente poco prestanti e poco più nergivori, ma con software snello che fa la differenza

From Monkey Island 2 (bannato)

Continuo a pensare che google,ma ancora di più qualcomm stia perdendo un treno importante.
Più tempo passa a più la concorrenza si avvantaggia e si finisce con il fare la fine di Symbian se non si riesce a cogliere il cambiamento.
Passi pure wear os che bene o male può essere accettabile, ma ad oggi i principali prodotti wear os hanno soc decisamente superati...

T. P.

chiedi direttamente a nuanda! :)
è un utente molto informato e disponibile a condividere il suo sapere! :)

Dunkirk

Qualcuno sa linkarmi se c'è un articolo che spieghi anche generalmente quali prodotti offre il mercato e le caratteristiche salienti anche per chi, come me, non si è mai approcciato agli smartwatch?

Apple

Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Inizio ore 08.00

Apple

Apple iPhone 11 Pro: live batteria (3.046mAh) | Fine ore 20.13

Huawei

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro