OnePlus TV: tre anni di aggiornamenti Android garantiti, parola del suo CEO

29 Agosto 2019 121

OnePlus TV è quasi pronta a fare il suo ingresso ufficiale a partire dal mercato indiano, al mese di settembre mancano infatti pochi giorni e mentre non si conosce ancora il giorno esatto del lancio, gli ultimi dettagli emersi hanno confermato i 55" del pannello QLED, il processore MediaTek e i 2GB di RAM.

Il sistema operativo, anch'esso già confermato, sarà Android 9 Pie in una versione profondamente personalizzata, ed a questo proposito, Pete Lau - CEO di OnePlus - è tornato sull'argomento per spiegare questa scelta e aggiungere qualche informazione, attraverso un nuovo post sul forum della community.

ANDROID TV E AGGIORNAMENTI PER ALMENO 3 ANNI

Lau spiega che utilizzare Android TV come piattaforma software è stata una scelta quasi obbligata, dettata dalle numerose possibilità di poter offrire un'esperienza utente veloce e fluida, come per tutti gli smartphone presentati finora dal produttore. Inoltre, la presenza del Play Store e di Google Assistant rappresentano altri due fattori chiave irrinunciabili, in grado di migliorare notevolmente l'interazione e l'immersività di un dispositivo votato all'intrattenimento.

Ultimo ma non meno importante, Lau ha confermato che grazie alla partnership che si è creata con Google, il sistema Android TV preinstallato su tutte le OnePlus TV sarà aggiornato per almeno tre anni. Questo significa maggior sicurezza e la promessa di un sistema operativo sempre all'avanguardia anche per la prima Smart TV della società.

Premesse dunque interessanti in attesa di capire le tempistiche di commercializzazione per l'Europa, che ricordiamo arriverà dopo l'India insieme a Nord America e Cina.


121

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Come ti dicevo l'unica cosa che ricordo per YouTube è la questione delle API, in quel caso tutti i prodotti non compatibili sono stati tagliati, indipendentemente dalla marca.
Sono però casi eccezionali che temo continueranno a capitare.
Il problema dei box è che la qualità è mediamente scarsa, molto scarsa.
Hanno comunque sempre le stesse problematiche con gli aggiornamenti (anzi, prima di diventare stabili spesso devono aggiornarli per mesi) e ne introducono anche altri.
Purtroppo i grossi marchi del video non sembrano interessati ad entrare in questo mercato.

kid-a

Sono pienamente d'accordo. Una TV non può avere un arco di vita di tre anni. A meno che non inizino a costare quanto uno smartphone, con prodotti da non far invidia ai top di gamma tra le 200€ e le 500€

Scusa se rispondo solo ora. Devo forse precisare che il Panasonic del mio amico é da 32" e non aveva Android... Aveva però l'app che ha smesso di funzionare 2 anni più tardi.
Rimane comunque una cosa inutile, se funziona solo 2 anni.

Allora meglio un box da collegare alla TV o un PC integrato nella TV dove ognuno può installarci quello che vuole, piuttosto che una smart TV che dopo 3-5 anni smette di essere smart.

Poi tu ne avrai viste molte di più rispetto a me e potrai dirlo meglio... Ma ancora diffido da questi sistemi che sembrano fatti per obbligarti a cambiar TV. Il mio amico ha appena preso l'A9G. Magari mi ricrederò tra 2 anni, oppure lo odierò ancora di più :P

Thews

Io ho un LG con pannello 4K HDR acquistato nel 2016 e pagato 580€, quindi nessuna cifra esorbitante considerando anche che oggi un modello simile costerebbe ancora meno, non ricordo quando abbia ricevuto l'ultimo aggiornamento software ma si parla di svariati mesi fa se non addirittura l'anno scorso, a distanza di 3 anni comunque tutte le singole app, YouTube, Prime Video e Netflix incluse, continuano a funzionare alla grande.
Se in futuro dovessero smettere di funzionare, ho un Chromecast e una Xbox One X già collegati, quindi non credo che sentirei minimamente l'esigenza di cambiare la TV, anche perché ha un buon pannello e mi permette di usufruire di tutte le feature di ultima generazione; tra l'altro quando l'ho acquistata non mi sono minimamente posto il problema perché la priorità era sul pannello e non sulle app, parliamo di una TV e i modi per renderla smart sono molteplici.

Ansem The Seeker Of Darkness

Ma non puoi paragonare windows, la cui licenza è 150€ o linux, che se ti si rompe qualcosa hai 0 supporto, ad un sistema operativo perTV.

3 anni di update sono già tanti. Poi quando le app smetteranno di andare si va di box tv. Tanto con la TV non ci navighi in rete quindi il rischio virus è praticamente 0.

filippo faraci

si, era una idea geniale di samsung, anche se costosa faceva l'upgrade software e hardware alla tv, non lo fanno più ma ormai le TV se entry level si cambiano quasi come i cellulari, ogni 2, 3 anni se si vuole tenere il passo

Nicola Buriani

Non mi ricordo di questo fatto relativo a YouTube, ricordo che nel 2015 hanno cessato il supporto alle API 2.0 e tutti i dispositivi non compatibili con le versioni successive hanno perso l'utilizzo dell'applicazione (e il Samsung rientra proprio in quel novero).

Un mio amico ha preso una TV panasonic nel 2015 e nel 2017 già non gli andava più youtube. Ma anche chi aveva un Samsung del 2012, 3 anni dopo non riusciva più ad usarlo (e anche ad uno qui dentro gli é successo).

E certo... Una TV dura quanto un PC!

Non ti saprei dire... Ma puzza di obsolescenza programmata. Se l'audio di una TV non funziona più dopo 3 anni ti dici: normale, posso sempre ancora prendermi un home cinema per compensare?
Io una TV la voglio tenere per 10 anni almeno. Ho comprato la mia nel 2009 quando ancora non c'era l'hd e oggi ancora ha una immagine migliore del 90% delle TV vendute. Per me questa é qualità. Gli manca solo il 4k...

Mako

Direi che il vantaggio c'è, ed è innegabile, un dispositivo esterno non copre tutti gli utilizzi, vedi antenna, non devo cambiare telecomando, non devo imparare ad usare il televisore da capo, non devo cambiare input ad ogni accensione del TV

DeeoK

Dopo 10 anni di mercato smartphone pensare in un cambiamento è pressoché utopia.
Sarà già grasso che cola se mantengono la promessa fatta che resta comunque poca roba.

Ansem The Seeker Of Darkness

Fa il paragone con i computer che hanno Windows e linux ovviamente!

Ansem The Seeker Of Darkness

Ma infatti non capisco sta cosa dei 5/10 di update, come se poi le app non diventassero più pesanti e la TV di conseguenza non diventi lenta.
Quando sarà lenta ed abbandonata la stacco da internet e ci metto un box tv.

Andrea Z.

aah vabbeh, un vecchio modello, un caso isolato.... ho un caro amico e collega con un galaxy s9 con riga viola verticale, ma è ovvio che non tutti gli s9 hanno sta riga verticale... se spulci i forum ne trovi parecchia di gente, ma sono difetti che si riparano in garanzia, mica la norma.
poi oneplus one... siamo al 7 (x2, visto che per ogni modello ne esce il liscio e t)
13 generazioni di smartphone successivi al tuo.

_PorcoDi3Lettere_

Basta non comprarla! Meglio orientarsi su delle Sony, Philips o LG.

_PorcoDi3Lettere_

Si, mi riferisco alla fantasia del mio primo oneplus one. Si, aveva metà schermo giallo. E di nuovo si, sono di scarsa qualità.
Ghost touch coff coff

Nicola Buriani

Sai che non sono sicuro si arrivi a due?
Su Nvidia Shield mi sembra sia ancora assente la regolazione automatica del frame rate per tutte le applicazioni.
Funziona solo su alcune, tipo Kodi.

Andrea Z.

non va scelto niente, le android box buone sono due sul mercato, io infatti speravo che oneplus tirasse fuori un box android tv, invece di un pannello con android tv... pazienza. O magari lo faranno un domani.

Davide

di norma però le TV sono fatte e finite e hanno un software molto limitato. Con android aumenti l'esposizione al rischio malware se smetti di aggiornare e per i processori che hanno le TV potresti anche rischiare di trasformare tutto in un lag unico se aggiorni ad una versione poco performante (come in ios 11 o 12, non ricordo)

Andrea Z.

è il meglio sul mercato e potenzialmente potrebbe spingere gli altri a fare simili promesse.... ma benvenga!

Andrea Z.

se ti casca in terra non è usura, si chiamano mani di pastafrolla...

con un uso normale e senza romperlo, un telefono funziona per sempre.
solo la batteria si deteriora col tempo e volendo ipoteticamente si può cambiare (se conviene a distanza di anni....)

Andrea Z.

e dove sarebbe il vantaggio? se invece è attaccato alla hdmi basta accendere su quella hdmi

Andrea Z.

perchè giudichi pochi questi.. rispetto a cosa?

Nicola Buriani

Le applicazioni sono indipendenti dalla piattaforma, diversamente la maggior parte degli Smart TV non avrebbe più il supporto.
Prendi gli LG (ma non solo, fanno praticamente tutti così): non ci sono mai aggiornamenti alle versioni successive.
Ti risulta per caso che Netflix, YouTube eccetera non funzionino più?
Stesso discorso per Android: quelli senza Pie sono inutilizzabili?
Quelli aggiornati ad Oreo solo di recente erano rimasti senza applicazioni funzionanti?

Io non faccio confusione... Ne ho viste di cose accadere negli smartTV. E non sono belle.
Le apps devono essere aggiornate insieme alla piattaforma, altrimenti rischi che l'app non gira più. Inoltre le apps come quella di Youtube sono tra le peggiori perché le API cambiano in continuazione e Google stessa le supporta per un paio di mesi e poi smette di farlo.
Dal 2012 ad oggi, penso siano più le apps a non funzionare più rispetto alle apps che funzionano ancora.
Facile prendere un Sony da 3000€ e dire che viene aggiornato. I Philips o LG o Samsung da 1000€ non hanno quel privilegio e quando Google toglie la spina alla sua interfaccia, finisce lì.

Youtube nel 2015 aveva tolto il supporto alle API v2. Lasciando le smartTV senza youtube. Ok, é una semplice app. Ma questa viene installata insieme al sistema che però non é più stato aggiornato.

Se invece come piattaforma intendi i vari bugs legati al sistema operativo lo trovo pure peggio! Vuol dire che il produttore vende qualcosa già sapendo in precedenza che sarà pieno di bugs ma promette di metterli a posto con il tempo... Non é così che una TV dovrebbe essere venduta (magari un giorno persino le auto verranno vendute senza essere testate ma con la promessa di aggiornamenti continui per un paio di anni).

Davide

mi ero dimenticato la postilla: *tolti i fan oneplus non lo comprerà nessuno

Nicola Buriani

Aggiorni l'elettronica e soprattutto i connettori.
Così hanno portato HDMI 2.1 sui primi 8K usciti, ad esempio.
Sono cose molto diverse dai box Android, che tra parentesi vanno scelti con cura vista la qualità media.

Nicola Buriani

Attenzione a non fare confusione.
Quando parlano di aggiornamenti si riferiscono alla piattaforma, non alle applicazioni.
Le applicazioni non dipendono dalla piattaforma per gli aggiornamenti.
Non a caso i televisori di 3-4 anni fa permettono di usare tranquillamente Netflix o YouTube anche se la piattaforma Smart TV non è più aggiornata.
Le applicazioni non smettono i funzionare, del resto non avrebbe senso prima di tutto per chi fornisce i servizi, sarebbero loro i primi ad impuntarsi.
Per Android va comunque detto che tutte le principali marche ricevono aggiornamenti per anni, basta guardare come si comporta Sony.

DeeoK

1) La licenza OEM costa al produttore una 40ina di euro a dir tanto, la spesa è scaricata sull'utente e 10 anni coprono comunque il ciclo di vita del prodotto. Su Linux gli aggiornamenti sono gratis, gestiti da volontari e per Red Hat paghi il supporto enterprise quindi direi che non hai idea di quel che dici.

2) Come sopra, continui a non avere idea di quel che dici. Non è che un sistema operativo diventa automaticamente sicuro se gli levi il browser.

3) Dell'utente medio me ne frego.

4) Wow! Che idea geniale! Chi non vorrebbe comprare un prodotto che dura 10 anni ma dopo 5 necessita di un ulteriore prodotto per funzionare bene anche senza che ci siano motivi validi per comprare hardware extra. Hardware che a sua volta verrà abbandonato dopo un paio di anni.

Resto della mia idea, siete affetti da sindrome di Stoccolma. Nessun produttore offre supporto a pagamento perché a tutti interessa spingere prodotti nuovi, non supportare quelli vecchi. E voi siete lì a dirgli grazie per questa situazione ridicola che vi riempie casa di prodotti inutili, sul cui hardware non avete nessun controllo e che contribuisce all'inquinamento.

Antonio63333

La durata stimata è di almeno 30.000 ore, dopo di che il pannello non è che muore ma inizia a diminuire la luminosità massima. 30.000 ore sono pari a 10 anni di TV accesa per 8 ore al giorno, una durata che va ben oltre la vita attuale di TV. Se poi per te son poche allora compra altro, ma non credere che un TV LCD duri di più visto che il pannello ha cmq elementi attivi (i LED della retroilluminazione) che cmq invecchiano e si bruciano. Nulla è eterno.

DeeoK

Con "migliori" intendi quelli che non hanno ancora prodotti sul mercato e vanno avanti a dichiarazioni?
Che poi stiamo parlando di migliorare l'indecenza. Difficile vederlo come gran successo.

Mako

i tuoi, non vale per tutti

Mako

che è seamless, sostituisce il sistema operativo della tv

Andrea Z.

bravi oneplus comunque rispetto alla concorrenza, no?

Andrea Z.

e che cambia rispetto ad attaccare un android box esterno?

Perché dovrei?

Andrea Z.

i miei telefoni non si usurano in nessun modo... mica si consumano col tempo. proprio come le tv.

Andrea Z.

il "modo" samsung è mettere una nuova componente smart con un dock proprietario giusto? non equivale a comprare un android box esterno, con la differenza che quello va bene per tutte le tv?

Andrea Z.

e te la prendi con i migliori in quanto ad aggiornamenti?

Andrea Z.

ma indicaci l'android tv con più di 3 anni di aggiornamenti garantiti al lancio, dai.

Andrea Z.

perchè, durano meno?

Andrea Z.

dovrebbe riferirsi a qualche tua fantasia secondo cui gli schermi dei telefoni oneplus non sarebbero di elevatissima qualità?

Andrea Z.

se facessero tv non smart decenti... puoi pure fare la via di mezzo, il giorno che la smart tv non è più aggiornata attacchi chromecast o altro

Andrea Z.

sono un po pochini? ma è il massimo che nessuno abbia mai garantito.

Marco Rossi

Tu giallo hai il cervelloooo! Te lo sei bevutooooo

Marco Rossi

Il. Floppone lo fai teeeee!

Ansem The Seeker Of Darkness

3 anni credo siano ben più di quanto mediamente aggiornino gli altri produttori.

Ansem The Seeker Of Darkness

1) Su Windows gli aggiornamenti sono mediamente di 10 anni, e la licenza Home base costa 145€. Gli altri OS come Red Hat si fanno pagare l'assistenza fior fiore di quattrini
2) Essendo televisioni le si usano al 99% con le app, nemmeno browser, quindi anche gli aggiornamenti di sicurezza hanno una importanza meno rilevante che su smartphone per dire. Devono comunque essere fatti, ma hanno una rilevanza minore
3) L'utente medio si scoccia ad aggiornare lo smartphone, figuriamoci la televisione.
4) Se proprio tra 5 anni il software sarà abbandonato con 50€ prendi un box che sia comandabile da telecomando e risolvi il problema.

Davide

3 sono un po' pochini per una TV. Mi sa che si sono montati la testa questi di one plus e han voluto portare la logica smartphone in un prodotto che si esige duri molto più a lungo.
Secondo me sarà un floppone la loro TV

Android

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

HDMotori.it

Un’Alfa Romeo Giulia elettrica affronta la sfida dell’ETCR

Android

Snapdragon 865 nel dettaglio: specifiche e potenzialità | Video

Amazon

Cyber Monday 2019: tutte le offerte in tempo reale Amazon, Unieuro, Mediaworld