Intel Nervana Spring Hill: nuovi dettagli sul chip per l'Intelligenza Artificiale

21 Agosto 2019 5

Intel sta lavorando da anni al progetto Nervana, chip dedicato al settore dell'Intelligenza Artificiale annunciato a dicembre 2017 in versione prototipale. A distanza di quasi due anni dal lancio, il progetto è stato ulteriormente affinato, ed ora è pronto per raggiungere la produzione di massa.

Intel Spring Hill Nervana giunge dunque ad una conclusione, pronto per sfruttare le reti neurali e rendere ancora più efficiente lo scambio di dati tra RAM e processore, anche in ambienti che richiedono elevati carichi di lavoro, come datacenter e server aziendali.

Il nuovo chip, battezzato dalla casa di Santa Clara NNP-L1000, riesce ad essere talmente piccolo da poter essere alloggiato su una scheda in formato M.2 standard, compatibile con la maggior parte delle schede madri. Il processore è basato sull'architettura Ice Lake a 10nm, ma è stato modificato dal produttore per adattarsi meglio agli acceleratori di calcolo ICE.

INTEL NERVANA SPRING HILL
Archiettura Intel Spring Hill Nervana

I core principali che si occupano di mettere in moto l'IA sono core Ice Lake standard, supportano le istruzioni AVX-512 e VNNI per l'accelerazione delle reti neurali, mentre un regolatore di tensione integrato (FIVR) fornisce energia ai componenti in modo dinamico ove richiesto.

Nella parte inferiore sinistra del PCB si trovano anche due controller di memoria LPDDR4X, mentre per quando riguarda la porta di comunicazione con la scheda madre, tutto avviene tramite interfaccia PCIe 3.0 x4 o x8 con host, non compatibile con il protocollo NVMe. La scheda può supportare inoltre diversi livelli di potenza che vanno da 10 W a 50 W, senza alcun problema di TDP alto.

Affiancando una di queste schede a configurazioni Xeon standard, tutto il carico di lavoro richiesto da una IA verrà dirottato sul chip Nervana, in modo da non gravare sul processore principale. Secondo quanto affermato da Intel, diversi partner tra cui Facebook, hanno già iniziato a utilizzare Nervana nei loro data center., attraverso una più ampia strategia che permetterà di avere una diffusione su larga scalta del concetto di Intelligenza Artificiale.

Intel ha già in sviluppo altre due generazioni di NNP-I, mentre la produzione in serie di questo primo modello sarà completata entro la fine dell'anno.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 579 euro oppure da Amazon a 632 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Maxim Castelli

E che c'entra?

Devid

Speravo in Intel NERCHIA!

turion17

Aspettando la versione pcie4

Mobile

Recensione Huawei Watch GT 2: super autonomia e bel display

Amazon

Le migliori offerte Week End: gadget, accessori, smartphone, informatica e altro

Apple

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

Smartphone

Oppo Reno 2 e Reno 2 Z ufficiali: 6,5" full screen Amoled da 349 euro