Recensione Xiaomi Mi 9T Pro, Snapdragon 855 e full-screen a 449 euro

20 Agosto 2019 760

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

È passato poco più di un mese dal lancio ufficiale in Italia di Xiaomi Mi 9T (recensione), uno smartphone che ha letteralmente spaccato il mercato grazie ad un prezzo decisamente invitante per le specifiche offerte. Il primo smartphone full-screen con fotocamera pop-up di Xiaomi ha venduto tanto in queste settimane e con Mi 9 (recensione) ormai sul finire del proprio ciclo vita, parlo a livello commerciale e di vendite, l'azienda cinese ha quindi deciso di portare anche in Europa un nuovo top di gamma. Ovviamente mi riferisco a Mi 9T Pro, che è sostanzialmente un Mi 9T potenziato e attrezzato per fronteggiare i big su tutti i fronti.

In realtà, come già accaduto per il fratello minore, anche questo Mi 9T Pro è il corrispettivo europeo di un prodotto già commercializzato in Cina da qualche tempo: Redmi K20 Pro. Dettagli a parte la vera notizia è che, per la prima volta dal momento dell'approdo nel vecchio continente, Xiaomi lancia uno smartphone contemporaneamente in tutti i mercati europei nei quali è ufficialmente presente. Un passo avanti importante per un'azienda che vuole posizionarsi come leader di mercato non solo a livello locale.

FUORI È UN MI 9T

Esteriormente è impossibile riconoscerlo se messo di fianco ad un Mi 9T. Sono identiche le dimensioni, è lo stesso il design e non ci sono differenze nemmeno per quanto riguarda il peso. Anche le colorazioni resteranno quelle e avremo quindi la versione nera con finitura simil-carbonio e quelle blu e rossa con gli inserti colorati nella back cover. Insomma, minimo sforzo e massima resa.

Fronte e retro restano quindi in Gorilla Glass 5 e la cornice è in materiale metallico. Buono l'assemblaggio, con giunture che combaciano perfettamente, nessuno scricchiolio alla torsione e un vetro frontale con le estremità arrotondate per migliorare l'ergonomia. Ergonomia che è anche favorita dall'ottimo grip della back cover e dal fatto che, nonostante l'ampio display, le dimensioni restano tali da poter impugnare lo smartphone con una sola mano senza troppi problemi.


Non ho mani enormi ma riesco a coprire tutta la superficie della tastiera senza sforzarmi; merito soprattutto delle cornici del display che sui lati lunghi sono particolarmente sottili. Il peso non è contenutissimo, 191 grammi, che sono però ben bilanciati e quindi non risultano per nulla fastidiosi durante l'utilizzo e aumentano la sensazione di solidità complessiva. In confezione troviamo comunque una cover in plastica rigida, con una piacevole finitura soft touch, che permette di proteggere lo smartphone da eventuali cadute accidentali sin da subito.


La cornice ospita alla base una USB Type C 2.0, lo speaker, il microfono per le chiamate e il carrellino per l'inserimento della doppia SIM in formato Nano ma non della microSD, la memoria non è infatti espandibile. Nella parte superiore troviamo invece il jack da 3.5 mm, il microfono per la soppressione dei rumori e la fotocamera pop-up, caratterizzata dalla presenza di un piccolo cerchio luminoso sul coperchio che funge anche da LED di notifica.


La back cover è caratterizzata dalla presenza delle tre fotocamere, posizionate centralmente una sopra l'altra. Mi piacciono i due accenti estetici dati dal cerchiolino intorno al modulo principale e dal tasto di accensione e spegnimento, entrambi colorati di rosso. Questi sono poi abbinati al LED rosso che si illumina quando azioniamo il meccanismo di sollevamento della fotocamera pop-up.

In tutto questo non c'è certificazione IPXX e quindi vi sconsigliamo di immergerlo o di bagnarlo. Intendiamoci, qualche goccia di pioggia non ha mai fatto male ma non fateci il bagno in piscina.

LA NOVITÀ È LO SNAPDRAGON 855

Ma se esteticamente non cambia nulla rispetto a Mi 9T in cosa si differenzia questo Pro? L'unica grande novità di questo prodotto è nascosta ma non per questo trascurabile. Dentro al Mi 9T Pro troviamo infatti un Qualcomm Snapdragon 855, il top di gamma per quanto riguarda l'offerta del produttore statunitense e attualmente la piattaforma su cui si basano tutti gli smartphone più importanti della concorrenza e non solo.

Si tratta tra le altre cose dello stesso motore che muove anche Mi 9, il top di gamma Xiaomi fino ad oggi. Ad accompagnare CPU e GPU troviamo quindi 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria di storage di tipo UFS 2.1 in grado di raggiungere gli 800 MB/s in lettura e circa 200 MB/s in scrittura. Una dotazione di assoluto rispetto che porta ad avere prestazioni assolutamente allineate a quelle dei top di gamma.

SCHEDA TECNICA XIAOMI MI 9T PRO

  • Dimensioni: 156.7 x 74.3 x 8.8 mm per 191 grammi
  • Sistema operativo: Android 9 Pie con MIUI 10.3
  • Display: AMOLED da 6,39” FHD+, Corning Gorilla Glass 5, Reading Mode 2.0, Sunlight Mode 2.0
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 855
  • GPU: Adreno 640
  • 6GB di RAM LPDDR4x
  • 128GB di memoria interna UFS 2.1
  • Connettività: 4G VoLTE, NFC, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, USB Type-C, GPS
  • Tripla cam posteriore da 48+13+8MP
  • Cam anteriore da 20MP
  • Batteria: 4000mAh con ricarica rapida

Non che mi fossi trovato male con lo Snapdragon 730 del Mi 9T "standard", anzi, ma devo dire che questo Pro restituisce esattamente l'esperienza che ci si aspetta da un prodotto di fascia alta. Lo sto utilizzando da più di una settimana come mio smartphone principale e non sono mai incappato in un rallentamento, in un caricamento fallito o in un crash. Il sistema gira sempre fluido, le app si aprono rapidamente, la navigazione avviene senza problemi anche su pagine pesanti in versione desktop ed è possibile sfruttare il multitasking aprendo due applicazioni in contemporanea senza che lo smartphone diventi inutilizzabile. Tutto ok anche con i giochi, qualsiasi sia il titolo che scaricate dal Play Store.

Cambiando il SoC, rispetto a Mi 9T cambia anche il modem e le prestazioni del X24 presente qui dentro sono di altissimo livello. C'è il 4G+, non manca il WiFi dual-band e in tutti e due i casi abbiamo un'ottima ricezione e prestazioni molto buone in ogni situazione. Il segnale viene agganciato velocemente e non mi è mai capitato di perderlo se non in situazioni davvero estreme.

Molto bene anche la componente audio sotto ogni aspetto. La capsula restituisce un timbro fedele e i microfoni lavorano bene garantendo una buona qualità anche in uscita. Lo speaker, come già detto, è soltanto uno e viene sfruttato anche per il vivavoce. Nonostante ciò il volume offerto è elevato e la qualità soddisfacente. Mancano ovviamente un pochino di bassi ma date le dimensioni dei componenti non si può chiedere molto di più.

DISPLAY

Il display full screen è sicuramente uno degli elementi di spicco di questo prodotto, così come lo era per il suo fratello minore. Si tratta di un pannello di tipo AMOLED da 6,4 pollici di diagonale, con rapporto d'aspetto 19.5:9 e risoluzione FullHD+. Una soluzione identica per caratteristiche e prestazioni a quella di Mi 9T che ci aveva per altro molto soddisfatto da questo punto di vista. Come detto sopra, il fatto di non avere interruzioni sullo schermo porta ad una esperienza d'uso di livello altissimo ed è forse questo, al di là dell'ottima qualità del pannello, l'elemento più importante.

La luminosità massima è buona, nonostante gli AMOLED siano tendenzialmente meno luminosi degli IPS qui abbiamo comunque misurato più di 420 cd/mq su tutta la superficie del pannello e si superano le 700 cd/mq se consideriamo i picchi su porzioni ridotte. Come caratteristica della tecnologia con cui è realizzato il display abbiamo dei neri assoluti e, di conseguenza, un rapporto di contrasto infinito che ci permette di leggere tutte le informazioni a schermo senza problemi anche sotto la luce del sole e anche quando indossiamo occhiali da sole polarizzati.



Ma questo display non si ferma qui e misurandolo con il colorimetro scopriamo che anche la calibrazione di fabbrica è ottima. La copertura sRGB è del 95% circa e i Delta E, sia per i grigi che per i colori, sono inferiori a 3. In tutti e due i casi siamo quindi sotto la soglia considerata come la tolleranza entro cui l'occhio umano non percepisce differenze rispetto al riferimento. All'interno delle impostazioni è poi possibile variare la modalità d'uso e la temperatura colore a seconda delle nostre preferenze.

Se tutto questo non bastasse parliamo poi di un display HDR che viene correttamente riconosciuto, e in maniera automatica, sia su YouTube che su Netflix. Ed è ovviamente presente anche il DRM Widevine di Livello 1 che ci permette così di godere al massimo di tutti i contenuti che ci vengono proposti da queste piattaforme di streaming.

LA CONCORRENZA IN CASA
74.3 x 156.7 x 8.8 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
74.3 x 156.7 x 8.8 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
74.67 x 157.5 x 7.61 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
70.5 x 147.5 x 7.45 mm
5.97 pollici - 2340x1080 px
FOTOCAMERE: PAROLA D'ORDINE VERSATILITÀ

Nella parte posteriore della scocca troviamo poi centralmente la fotocamera principale che è in realtà composta da tre moduli differenti. La configurazione di questi tre moduli è esattamente la stessa di Mi 9T e porta ad avere un sensore da 48 megapixel (Sony IMX 586) con lente standard (26mm) e apertura f/1.75, una seconda opzione con sensore da 13 megapixel e lente grandangolare e, per concludere, una 8 megapixel con zoom ottico 2X (queste ultime due con apertura f/2.4).

Le foto scattate di giorno o comunque quando l'illuminazione è buona sono ottime in tutti e tre i casi. Qualsiasi sia la lente che utilizziamo abbiamo immagini nitide, ben contrastate, con una buona gestione del controluce e colori brillanti, a volte anche un pochino troppo. La velocità della messa a fuoco è soddisfacente e anche in modalità ritratto abbiamo un algoritmo che è in grado di scontornare i soggetti correttamente e sfocare quello che sta in secondo piano in maniera naturale.

I problemi sorgono la sera, o comunque in presenza di poca luce. In queste occasioni le prestazioni della fotocamera grandangolare e dello zoom degradano in maniera importante, subentra un rumore di fondo evidente e i dettagli vengono spalmati in un effetto acquerello tutt'altro che piacevole. Con la fotocamera principale, invece, anche in condizioni sfavorevoli riusciamo ad ottenere buoni scatti. Merito della modalità Notte che è però riservata proprio al modulo standard che è quindi l'unico dei tre che ne può trarre i benefici.


Come già detto sopra la fotocamera frontale è inserita all'interno del meccanismo pop-up, offre un sensore da 20 megapixel e apertura f/2.2 che riesce a scattare dei buoni selfie nella maggior parte dei casi, grazie soprattutto ad un HDR particolarmente efficace che permette di "salvare" lo sfondo in caso di forti controluce. Non è la miglior fotocamera frontale che abbiamo provato ma considerando la fascia di mercato è indubbiamente un buon compromesso.

Rispetto a Mi 9T, infine, possiamo qui spingere la risoluzione dei video fino a 4K 60fps con risultati decisamente soddisfacenti. Con tutte e tre le fotocamere è possibile girare video in 4K ma non si può cambiare inquadratura durante la registrazione. La stabilizzazione funziona generalmente bene, così come la messa a fuoco e la compensazione dell'esposizione che sono rapide e precise.

SOFTWARE E AUTONOMIA

Anche dal punto di vista del software non ci sono sorprese. Il sistema operativo è ovviamente Android in versione 9 Pie con patch di sicurezza del mese di luglio e personalizzato con l'interfaccia proprietaria MIUI che è qui presente aggiornata alla release 10.3.1. Non cambia nulla rispetto al recente passato. Tutte le funzioni a cui ci ha abituato Xiaomi restano e funzionano bene. C'è la possibilità di sdoppiare le applicazioni per poterle utilizzare con due account differenti, ci sono le gesture per sostituire i tasti funzione classici e non manca la possibilità di attivare la funzione "Secondo Spazio" che permette di creare una sorta di partizione protetta in cui conservare foto, documenti e dati sensibili.

C'è l'NFC e quindi la possibilità di effettuare pagamenti sfruttando POS contactless ma, almeno nel mio caso, per poter utilizzare Google Pay è necessario impostare HCE Wallet alla voce Posizone Elemento di Sicurezza all'interno del menu impostazioni alla voce Altro della sezione Wireless e Reti. Sicuramente da segnalare, dato il precendente di Mi 9T (risolto con un aggiornamento), il fatto che Android Auto funzioni senza alcun problema.

Due parole, infine, anche sull'autonomia. Esattamente come in Mi 9T la batteria di questa versione Pro offre una capacità di 4000 mAh. Nettamente superiore a quella di Mi 9 che, proprio dal punto di vista dell'autonomia non aveva entusiasmato. Vi dico quindi subito che rispetto a quest'ultimo abbiamo un miglioramento evidente nella durata della carica, mentre nel confronto con Mi 9T lo Snapdragon 855 fa sì che sia proprio la versione standard ad uscire vincitrice grazie ad un SoC che consuma un pochino meno.

Non si tratta di una differenza trascendentale, si arriva comunque dopo cena, anche con un utilizzo molto intenso e durante il weekend, quando tendenzialmente si guarda meno lo smartphone, io sono riuscito a coprire tutto il sabato e tutta la domenica senza doverlo ricaricare. Non c'è ricarica wireless, che invece c'era su Mi 9, ma c'è la ricarica rapida e in confezione troviamo un classico caricatore da parete in grado di erogare fino a 18W e di caricare completamente il Mi 9T Pro in poco meno di due ore.

CONSIDERAZIONI FINALI

Tirando le somme questo Mi 9T Pro mi è piaciuto fondamentalmente per due aspetti. Il primo è sicuramente il display full-screen che apprezzo sempre moltissimo per l'alto livello di coinvolgimento che è in grado di offrire. Se poi è anche un pannello di qualità come quello di questo smartphone è sicuramente ancora più appagante. E poi ovviamente non posso non citare lo Snapdragon 855 e l'esperienza d'uso da top di gamma che ne deriva. Non siamo forse ai livelli di campioni assoluti come One Plus 7 e 7 Pro ma la reattività e la fluidità nelle operazioni di tutti i giorni sono evidenti.

Cosa manca quindi a questo Mi 9T Pro? Di davvero importante forse solamente l'impermeabilità. La memoria espandibile passa in secondo piano quando di base hai già 128 GB a disposizione e della ricarica wireless non ho assolutamente sentito la mancanza.

Veniamo quindi al prezzo. Il listino parla di 449,90 euro che, se guardiamo alla concorrenza fuori da casa Xiaomi, costituiscono una cifra assolutamente interessante, posizionando indubbiamente questo Mi 9T Pro tra le migliori alternative agli attuali top di gamma, specialmente se non si vuole spendere cifre esorbitanti. La competizione si fa però accesa se guardiamo tra le "mura amiche".

Mi 9T si trova ormai spesso a meno di 300 euro e Mi 9 è stabilmente sotto i 350 euro. A queste cifre, sarò sincero, credo comprerei ancora Mi 9T, ma attenzione all'andamento del prezzo di questo Pro nei prossimi mesi. Nel momento in cui l'ultimo arrivato sfonderà il muro dei 400 euro, anche con questa concorrenza interna, sarà impossibile non prenderlo in sera considerazione.

Xiaomi Mi 9T Pro sarà disponibile per il pre-ordine su mi.com (tutte le colorazioni) e Amazon (solo Carbon Black e Glacier Blu) a partire dal 26 agosto alle ore 13.00. La vendita diretta nei Mi Store è invece prevista per il prossimo 2 settembre.

PRO E CONTRO
Prestazioni ottimeBel display full screenFotocamere versatili
No certificazione IPNo ricarica wireless

VOTO: 8.7

9.3 Hardware
7.7 Qualità Prezzo

Xiaomi Mi 9T Pro

Compara Avviso di prezzo
VIDEO

Xiaomi Mi 9T Pro è disponibile su a 364 euro.
(aggiornamento del 19 settembre 2019, ore 04:21)

760

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Torpilla

Aspetta metà settembre, secondo me cala

Andrea Colella

Che ne pensi di prenderlo ora a 598 su Cellularishop con garanzia italia?

Sasi Basy

a 400 euro Pixel 3a, se col telefono non giochi

nessuno29

ahahaha ma non è vero...

Sam

Stesso dubbio ma siccome non volevo spendere troppo aspetto che uno dei due arrivi a 350 e lo prendo

Sinceramente penso che il primo dei 2 sarà proprio questo mi9t Pro

pollopopo

comprendo che oltre ad usare un metodo sbagliato di valutazione, non stai più seguendo quello che era il punto cardine della discussione continuando a deviare il discorso...

i 330 del mate 20 pro erano una parentesi usata per indicare un momento di offertona che rendeva il prodotto un bestbuy.... e comunque le offerte non si escludono dallo street price perchè il prezzo di strada è semplicemente il prezzo che viene applicato da i rivenditori e non quello 'consigliato' di listino.... se lo applichiamo in una situazione in cui scarseggiano dei beni in un determinato posto lo street price potrebbe essere più alto del listino...

i 330 e 290 riportati in seguito facevano riferimento al mi8 in mio possesso

riassumo la storia infinita in..................

inizo:

Quello che tu hai scritto inizialmente sul come fai i paragoni è una fesseria stellare (usare i listini) perchè i paragoni si fanno sul momento con i prezzi del momento e la critica era tutta li...

aggiungo che se tu compri un cellulare con garanzia valida in italia non serve comprare da chi sa quali 'noti' shop...

The end.

il resto sono continui arrovvelamenti per deviare il discorso :)

comunque tranquillo, te compra e paragona i prodotti come preferisci usando i listini, io continuo per la mia strada già battutta da quasi tutti i recensori quando dicono, la parentesi è a titolo di esempio (a 300 è troppo ma con il prezzo in strada attuato di circa 220 potrebbe essere molto appettibile e una valida alternativa in quella fascia di prezzo :)

Enrico

Scusate la domanda OT... ma come mai il forum non risulta più accessibile? Io non sono registrato ma ho sempre visualizzato i vari post. Uso un nokia 7 plus con Chrome, se può servire saperlo.
Scusate se utilizzo i commenti ma non potendo utilizzare il forum...

Dark!tetto

Non ti rispondo nemmeno, quando sarai più consapevole ne riparliamo, la linea temporale dei commenti è lì e non sono io a dire prima che "costano la metà e non c'è grande differenza" poi parli di streetprice e non di best buy e alla fine dici a me di non considerare prezzi fasulli, ma poi dici che il prezzo è tornato a 420 dopo essere stato 330, oggi parli di 290€. Continuo a ignorare quanto detto da me e cioè che non si giudica un prodotto per il prezzo che il mercato gli assegna a seconda delle condizioni di acquisto, ma sulla base del listino che è l'indicatore di fascia scelto dal produttore. Il tuo è il solito problema dell'italiano medio che pensa basti una connessione internet per poter disquisire su qualunque argomento come se si avesse una laurea. Beh peccato che io quella ce l'ho inerente al lavoro che faccio che è proprio in questo settore. Non sai nemmeno come si arriva a certi prezzi e hai perso un'occasione per capirlo. Come volevasi dimostrare OGGI non lo prendi da nessuna parte a 330, manco su tiger che fa prezzi finti e i rivenditori veramente affidabili guarda caso lo vendono a 499, la connessione ti servirebbe per non sparare sciocchezze e invece...

pollopopo

preso a 330... il mese dopo a 290 o poco più.... nessuna promozione strana street price medio e fine....

pollopopo

se estrapoli il bip che ti pare a te non so che farci...

io confronto solo gli street price, che senso ha confrontare i 'finti' prezzi

l'ho scritto per indicare che IO uso gli street price per confrontare i prodotti

il mate 20 pro è un best buy ora... si trova a 330 euro e nessun telefono ci compete a quel prezzo... non ci fosse l'incognita trump lo avrei già preso......

era una banale osservazione nel quale ho ben specificato ORA

si guardano solo gli street price per i paragoni... che cavol@ di senso ha guardare i prezzi di listino??? gli street price al 95% durano (al massimo cambia il negozio che le applica) ...

come ben si legge ho scritto il 95%!!! Giusto per escludere le offerte lampo che io ho citato con la parola ORA nel case del mate 20!

mi fa piacere che il tuo modus di recensire i prodotti si basi su i listini...nessuna testata giornalistica le usa come riferimento a meno che la recensione non sia fatta in un momento adiacente all'uscita del prodotto stesso... gli street price non sono il prezzo folle che spesso alcuni cell prendono ma quel prezzo che usando trovaprezzi mediamente i primi 10 store applicano con scarti minimi

indicavo che gli street price usati nelle recensioni non sono i prezzi folli che si trovano per uno o due giorni, pardon ma in questa frase sono stato poco preciso omettendo la parola street price medio, ripreso comunque in altri punti dei vari discorsi....

te ti sei messo a dire che i paragoni non si fanno con gli street price perché passeggeri a causa di mille fattori diversi, ma solo con i listini perché fissi.... dopo di questa ti posso garantire che una capretta mi farebbe lezioni meglio di te sul come fare un'analisi fra due prodotti... e non è un offesa ma un dato di fatto, quello che ho scritto poco sopra l'hai scritto te!....

il discorso iniziale era sul fatto che te facevi le valutazioni su i prezzi di listino...modo di valutare che non sta ne in cielo ne in terra in qualsiasi termine di paragone visto che i paragoni che includono anche i prezzi si fanno e si faranno sempre sul momento con i prezzi più bassi sul mercato, questo accade in qualsiasi nazione e lingua del mondo (specifico che parlo per i cellulari e non parlo di analisi del valore del prodotto nel tempo o altre seg@te, un si avesse a fraintendere e deviare i discorsi un'altra volta)!!!!!...

non mi arrampico sugli spechi, a dirla tutta lo hai fatto te deviando completamente il discorso iniziando a guardare gli errori di esposizione di concetto (uno a dirla tutta sul quale ci hai costruito un'offensiva quanto mai) e non invece il fatto che il tuo modo di ragionare è completamente errato e il mio discutere era riferito solo sul quello e non su altro!...

Dark!tetto

https://uploads.disquscdn.c...

E non appropriarti delle mie dichiarazioni, che mi da fastidio

Dark!tetto

https://uploads.disquscdn.c... Sgrat sgrat sento ancora rumore di arrampicata...

Lavoro nel commercio da 20 anni, ho avuto successo come responsabile GDO e ora porto avanti con ottimi risultati 2 punti vendita, ho pure i titoli per farti qualche lezione di commercio, macro economia e marketing.

Impara pure un pò di lingua italiana, ti ho detto che nel momento dell'acquisto vedi il prezzo migliore, ma se si deve fare un paragone ipotetico si fa sul prezzo più basso costante, chiamato street price. Sulla parola streetprice ci sarebbe da fare un discorso lungo e complesso, ma da quello che scrivi non capiresti mai. Ignori tutte le regole di mercato e te ne vanti pure, visto che sei tu prima a parlare di 330€ per il mate, quando io ti dicevo che era un prezzo momentaneo e che il suo prezzo era intorno alle 500 online e oltre in negozio.
Quindi ti saluto e rimani pure della tua idea molto confusa anche a te stesso, rimpiango il tempo perso cercando di farti capire come funzionano le cose. Se non altro chi si trova a leggere per documentarsi può facilmente verificare quello che ho scritto e può farsi un idea dei prezzi reali.
Ora puoi tornare a giocare ai pokemon con i tuoi amici, che hanno il P20pro e ogni 3 giorni ti chiedono cose...
Buona vita

pollopopo

ho usato la parola best buy in quel momento, non ho parlato di street price... per quanto in quell'istante era il suo prezzo e in quell'istante un acquirente con in tasca circa 300€ lo avrebbe paragonato ad altri telefoni da 300 euro circa.... non avrebbe certo guardato il listino per fare i paragoni...

:)

i paragoni si fanno sul. momento col prezzl del momento...io non ho mai visto fare un consiglio con i prezzi di listino alla mano.........

comunque fai te, sei liberissimo di guardare prezzi che forse tengono 2 settimane scarse come punto di riferimento nei paragoni... paragoni che si fanno sempre sul. momento e con i prezzi del momento visto che non ha mai avuto senso usare dei prezzi non appliccati come metro di paragone :)

Torpilla

e manca ancora una volta la ricarica Wireless...quando a fine Settembre l' S10 liscio verrà piazzato probabilmente a 499€ non ci saranno dubbi sulla scelta

Mister chuck revenge

Ma se istantaneamente qui nessuno é riuscito, appena esce la notizia su telegram mi fiondo, avranno 3 pezzi complessivamente

Dark!tetto

Non leggo nemmeno tutta la tua arrampicata sugli specchi, mi fermo a 420€. Imparate la coerenza e il silenzio quando non è cosa vostra, perchè manco 24 ore fa scrivevi che il suo prezzo era 330 €
R I D I C O L O

Elfman

Perche le feature arrivano sempre prima sulla ROM China e solitamente è piu ottimizzata rispetto alla versione Global, o almeno in caso di bug o problemi si concentrano prima sulla China che sulla Global. E poi mi piace avere un SW completo cosi come mamma Xiaomi l'ha fatta, senza nessun tipo di restrizione. Spero solo che si possa risolvere con un semplice unlock del bootloader, e che la ROM China riesca a gestire la banda 20 visto che sul k20 pro non c'e. Non che me ne importi tanto della banda 20, ma sarebbe un peccato averla e non poterla usare in caso di necessità.

Cercilio

Ancora con sti 3 pezzi. Io ed altri utenti siamo riusciti a prenderlo. A quel prezzo non si può pretendere la disponibilità dopo 12 ore.

Giulk since 71'

Veramente no, non e solo una questione di volume, l'audio E analogico il dac serve solo come saprai per la conversione dal digitale, che e importante ma se hai una sezione di amplificazione scarsa il risultato e pessimo anche con un buon dac

silvio

Con tutto il rispetto per mi 9t pro, che lo reputo un buonissimo device. Hai fatto bene a prendere il mate 20 pro, di un altro livello, in tutto.

VaporX

Amplificazione = volume, non qualità. Con un buon DAC e una parte di amplificaziond potresti dire che si sente poco, ma non male.
Che poi dovremmo stare pure a parlare di impedenza delle cuffie, ma quella è un'altra storia.
Inoltre, il 9T Pro, a differenza di Mi 9, monta un DAC Qualcomm Aqstic dedicato, che per quanto non possa fare miracoli, è sicuramente migliore di uno integrato.

VaporX

Ti posso dare ragione sua fragilità (nonostante i meccanismi vengano testati molto bene, e nonostante la presenza di feature come la retrazione automatica in caso di caduta), ma non credo che l'assenza di impermeabilità dipenda per forza solo da quello.

VaporX

Per la China devi prendere il K20 Pro, anche se credo che con uno sblocco del bootloader sia possibile flashare la China anche su Mi 9T Pro, visto che sono lo stesso telefono.
Una curiosità: che te ne fai della ROM China?

pollopopo

il primo è in mio possesso e il secondo è del mio amico che ogni 3 per due mi chiede qualcosa da fargli sul cell....

mi fa piacere che il tuo modus di recensire i prodotti si basi su i listini...nessuna testata giornalistica le usa come riferimento a meno che la recensione non sia fatta in un momento adiacente all'uscita del prodotto stesso... gli street price non sono il prezzo folle che spesso alcuni cell prendono ma quel prezzo che usando trovaprezzi mediamente i primi 10 store applicano con scarti minimi... mate 20 pro ora viene intorno ad i 420 e non alzerà di prezzo ma probabilmente riscenderà.... 420 è il suo valore di mercato ora....

se si usa i listini si potrebbe paragonare anche il 3310 con i top di gamma odierni!...qual'é il valore di mercato (street price) di una 3310????? 10€??? e del top samsung??? .........ti ripeto continui a ragionare in modo sbagliato perché fai le analisi...

se (parlo di mi8), non aver mai un impuntamento, aggiornamenti frequenti, foto più che degne sotto ogni punto di vista e comparate con il resto dei top, durata batteria buona in relazione alla capacità, display ottimi e nella media dei top che hanno prezzi anche maggiori, ricezione ottima, superiore alla media per il GPS e pure per il wifi ti sembra la "recensione" di un medio gamma fai te.... quando compri samsung o hauwei hai i top del settore ma anche loro hanno i loro difetti e aggiungo che ci sono na saccata di prodotti che costano simili a quei top che xiaomi però batte a mani basse in particolare se relazionati al prezzo (sony, LG, asus ecc...)

se ti servono certe cose come la modalità desktop, una usb migliore, il mirrorlink o altro che è solo di samsung allora samsung (per il mirrorlink meglio sony e LG) è una scelta doverosa rispetto ad uno xiaomi...per tutto il resto è certamente superiore ma dire che vale quasi il doppio ce ne passa perché di superiore ha solo la fotocamera che è veramente superiore, lato software preferisco xiaomi ;) ....

fire_RS

mate 20 pro è un telefono che, seppur ottimo, è di 1 anno fa.
p30 è superiore solo nella fotocamera.

fire_RS

concordo. Batteria non mi ha mai lasciato a piedi, anche con uso pesante.
E nonostante il notch il design mi piace di più essendo più sottile

Elfman

Peccato che sulla serie Mi non venga piu utilizzata la ceramica. Ma il Mi 9t Pro c'e anche in versione Asian con la ROM China, o per avere la ROM China bisogna prendere il K20 Pro?

iNicc0lo

a livello italiano la configurazione è questa al momento. Xiaomi non garantisce in Italia prodotti comprati all'estero.

Giordy89

Ha i suoi difetti, ma nel complesso è un ottimo device, soprattutto lato fotografico, con gcam hai un plus in più senza dover smanettare. E' arrivato ad un prezzo in cui è difficile trovare di meglio

MacheteKowalski

Lo sto tenendo d'occhio!

Chandler Bing

Sto nella stessa situazione per la batteria del p2xl che non mi soddisfa per niente. Però meglio di questo mi 9t sarebbe meglio un mate 20 pro, se ti interessa in particolare non perdere la qualità del Pixel.

Dark!tetto

Vabbè lascia perdere, già ti contraddici nella prima frase, non li hai mai visti nemmeno da vicino i due smartphone di cui parli ed è evidente perchè "nell'uso di tutti i giorni" non sono affatto uguali.

Gli street price non sono il prezzo più basso grazie all'allineamento dei pianeti, ma il prezzo più al quale ottieni un prodotto per un periodo indeterminato, infatti oggi se lo vuoi a 330 il mate ti attacchi perchè il prezzo teorico è quello che citi tu.

Si guardano gli streetprice per l'acquisto, per i paragoni sensati e per puro piacere di farli si guardano i prezzi ufficiali, che sono indipendenti da differenze di distribuzione, offerte o un forte lavaggio delle tasse.

Si gli Huawei non vanno per nulla d'accordo con il modding, ma questo è un discorso a parte e centra ben poco con il prezzo.

L'errore è mio che ho cercato di farti capire come funzionano le cose e che non "costano la metà e fanno le stesse cose tranne per le foto". Ci si può accontentare senza troppe rinunce ovvio, ma non sono affatto uguali. Quando capirete che non basta metterci un SoC top e 3 chili di ram per rendere un prodotto veramente al top è sempre troppo tardi. Osserva pure figurati, ma non è sensato su un prodotto che è già presente sul mercato e per il quale sia Huawei che Google hanno garantito non cambierà nulla. La scelta e tua e ovviamente agisci come preferisci figurati, prendi anche il prodotto che vuoi ovviamente, ma non convincerti (o meglio gli altri) che Xiaomi ti regala qualcosa, li paghi quanto valgono semplicemente

LowBRAINrider

già solo per la batteria i mi9T e pro sono molto + interessanti,il mi9 è vecchio anche nel design

pollopopo

e chi a mai detto che p20 pro valeva quanto il mi8......... ci correvano 240 euro di differenza e, al netto delle foto, nell'uso di tutti i giorni non cambia una cippa (una durata maggiore di batteria)!.....

si guardano solo gli street price per i paragoni... che cavol@ di senso ha guardare i prezzi di listino??? gli street price al 95% durano (al massimo cambia il negozio che le applica) ...

io non conosco il tuo modo di far acquisti, ma se per far paragoni usi i prezzi teorici e non quelli veri allora non sei normale...

trump è si come salvini, ma per il momento preferisco osservare la situazione, gli huawei, se non ricordo male, non vanno troppo daccordo col modding e se il supporto viene interrotto non è piacevole....

giorgio

Non capisco in tutti i forum parlate di tagli di memorie da 6 ram 64/128,ma su siti, come ebay, ci sono rivenditori che dicono (scrivono) di vendere versioni tra 6/8 gb ram e 64/128/256 gb di rom, e vero secondo voi di hd blog? Grazie

G486

Ah, e vabbè dai, ormai è andata :)

Luke

Cavolo mi hanno messo la risposta in attesa di verifica da parte di un moderatore -.- Praticamente su .de fino alle 23 di ieri il blu e il nero da 128 erano in preordine a 399 , mi sembra ci fossero solo 3000 pezzi.

Novizio

No jack, notch, e batteria come hai detto

Joker

Te invece sei demente e basta, capita :D

Michealknight

blackjack e squillo di lusso, anzi no solo le squillo.

Lupo1

Se vabbe

PassPar2_

Sei proprio da ricovero.

Joker

Basta guardare una qualsiasi recensione dove viene confrontato il modello con snapdragon e quello con exynos. Incredibilmente quello con exynos (nella maggior dei casi) va peggio e ha un drain in standby maggiore. E non ci sono solo quei video, pure i recensori dicono che i telefoni con exynos durano meno (batteria) causa drain. Dubito siano tutti marchettari contro Samsung dato che Samsung di soldi né ha. O sono tutti pazzi o tu sei un un po' fanboy :)

PS: non parlo ne dà hater Samsung ne dà fanboy Xiaomi. Ho un Lenovo P2 come telefono quindi vade retro qualsiasi preferenza. Sia i Samsung che gli Xiaomi hanno i loro pro e i loro contro :)

Federico

Pensa te! Quando dedicheranno un po' di tempo per adattare il loro SO ad ogni paese dell' Europa adattandolo alle esigenze di ognuno faranno il botto, a patto che mantengano i prezzi ovviamente. By

AntonioSM77

Mi fa piacere tu abbia riconosciuto che io non volevo patteggiare per alcun sistema. Volevo solo spronare l'utente a mettere sulla bilancia i due sistemi in quanto molto diversi tra di loro qualora non l'avesse già fatto.
A me Miui non piace (come anche One UI e tutte le altre interfacce proprietarie, inclusa la oxygen os che posseggo). A me piace piace solo android stock, non posso pretendere che a tutti piaccia così.
Se così fosse si venderebbero solo pixel e Android one e sappiamo bene che non è così.

Joker
fire_RS

magari il tuo s9 era qualche prototipo....visto che tutti scaldano

Giordy89

Mi mix 2s?

Dark!tetto

Come scritto sopra Samsung rimane molto più rifinito sotto quasi tutti i punti di vista rispetto a Xiaomi, infatti costano di più. Quello che non capite è che 330 non è "street price" ma promozione legata a delle condizioni, in questo caso negozio specifico / periodo limitato / solo brand tim mono sim, domani (inteso come dopo il periodo promo) lo ritroverai a 500 online e 600/800 nei negozi perchè appunto si tratta di un operazione commerciale.
Poi può essere per svuota magazzino, paura di non venderli causa ban, tim che ha fretta.
Se devi prendere un telefono oggi e non prendi il Mate 20 pro a 330 per paura del ban fai un grande errore, sia perchè ti rimane il supporto limitato ad un altro anno in ogni caso, sia perchè trump è come Salvini che ci prova salvo poi c4garsi in mano quando le cose si fanno veramente concrete. Se non fosse così non ci sarebbe stata ne la prima ne la seconda proroga.

PS: Ho avuto sia Mi8 (che non ho venduto e ho ancora da parete) che P20pro e fidati Mi8 non vale minimamente quanto P20pro, come questo 9t pro non vale quanto un mate 20 pro.

olè

sicuramente la differenza di prezzo non vale la scelta, ma alle cuffie bt non ci passo, sia perchè non mi va di dover star appresso ad un altro, anzi l'ennesimo aggeggio da ricaricare ne perchè voglio affosare la batteria dello smartphone attivando il bt, che comunque cosnuma di più rispetto alle cuffie con jack, in ogni caso come ho già detto non prenderei nessuno dei due, ma piuttosto uno zenfone6.

Apple

Apple Watch Serie 3 42mm GPS + LTE su Amazon al super prezzo di 299 euro

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Lite ufficiale in Italia, in vendita da ottobre | Video

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

Google

Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO