Dell Optiplex 7070 Ultra ufficiale: arriva l'All-in-One "modulare"

20 Agosto 2019 38

Dell Optiplex 7070 Ultra è un innovativo PC super compatto che si installa... nella base di un monitor. In pratica, l'obiettivo della società americana è di rendere un PC All-in-One modulare, senza perdere i vantaggi in termini di spazio occupato sulla scrivania che questo form factor garantisce. Il sistema è composto da fondamentalmente due elementi: il supporto monitor in sé e il modulo che include tutti i componenti, come processore, scheda wireless, porte di espansione, SSD, RAM e così via. Il monitor non è incluso: l'utente finale può montare quello che preferisce, scegliendo tra una vasta lista di modelli compatibili (non solo Dell - di fatto basta che includano un supporto VESA 100).

Il sistema è pensato principalmente per il mondo aziendale, ma non fatichiamo a immaginare che un prodotto del genere potrebbe fare comodo anche a noi normali utenti privati. Gli All-in-One hanno un innegabile appeal per l'ordine che lasciano sulla scrivania, ma che fare se dopo poco ci si rende conto che si vorrebbe un monitor più grande, o più definito, o con una fedeltà cromatica migliore? Viceversa, e se il monitor va ancora bene ma le prestazioni cominciano ad arrancare? La soluzione di Dell garantisce una flessibilità notevole, abbinata a un'elevata integrazione dei componenti e a un hardware ragionevolmente potente.

I processori previsti sono infatti gli Intel Core di ottava generazione Whiskey Lake-U, che hanno generalmente un TDP di 15 W ma qui raggiungono i 25. Hardware da Ultrabook, insomma, a cui si possono aggiungere fino a 64 GB di RAM (due slot SO-DIMM), SSD M.2 in formato 2230 e un disco opzionale da 2,5 pollici. Tra le porte troviamo due USB Type-C, USB Type-A, DisplayPort, ingresso per jack audio da 3,5 mm e una porta Ethernet Gigabit. Il modulo wireless può arrivare fino a Wi-Fi 6. Non sono specifiche esattamente consumer friendly - mancano alcuni elementi importanti come una porta Thunderbolt 3 o chip con GPU di fascia superiore - ma sono fin che mai per un uso generico del computer. Da notare che tutti i componenti interni, come RAM, modulo wireless e SSD sono removibili, e quindi possono essere aggiornati indipendentemente dal resto, se necessario.

Come se non bastasse, la soluzione di Dell prevede ampie possibilità di personalizzazione anche per gli stand: ce ne saranno alcuni con supporto per due o tre monitor, altri con snodi speciali e fissabili al piano della scrivania invece che con piedistallo tradizionale. Ma se l'idea prenderà piede, si potrebbero immaginare moduli ancora più particolari, con tastiera e trackpad integrati, per esempio.

Dell Optiplex 7070 Ultra sarà in vendita "presto", con prezzi di partenza di 749 dollari.


38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mauro Morichetta

Non lo vedo pratico e non lo vedo come una risorsa che innoav un bel niente, modulare deve essere facile, ogni componente deve poter essere scelto singolarmente per fare fronte ad ogni tipo di utente, questa non è modularità ma un pacchetto da dare in pasto ai dipendenti e basta.

Mauro Morichetta

se usi Ubuntu hai ragione in prima battuta...

Mauro Morichetta

Si ma ma modulare ha un'altro significato, dove vai a mettere le mani se vuoi comabianre un componente come fai nelle installazioni normali, rimane sembre un discorso chiuso.

IlFuAnd91

E vallo a dire a chi li compra xD

barello

scusa ma così.... a naso... più è largo lo schermo e più movimenti devono fare occhi e testa. Invece con la curvatura quei movimenti si riducono o sbaglio?

barello

c'è la TypeC gen2 che fa egregiamente il proprio dovere

1984

l'idea non è malvagia

Alex Battocletti

"tra le porte troviamo due USB Type-C, USB Type-A, DisplayPort, ingresso per jack audio da 3,5 mm e una porta Ethernet Gigabit."

Francesco Vantini

Due schermi anziché uno largo hanno senso nel momento in cui vuoi risparmiare, se hai i soldi prendi un 32:9 e via

StadiaPlus

Beh, c'è da dire che lo schermo di LG per esempio è un modello uscito ad inizio di quest'anno, quindi a meno di non essere entrato in uno studio che si è appena rammodernato o di recente costruzione, difficile che lo vedi in giro ancora.

Per quanto gli ultrawide siano "di moda" come dici te, su Steam rappresentano appena l'1% dei giocatori, quindi non poi così tanto moda, almeno per giocare. La maggior parte della gente usa ancora un monitor con risoluzione 1080p.

Io personalmente resto fedele ai 16:9 per giocare, e 21:9 o più per lavoro, in quanto lo spazio extra mi è molto comodo per tenere più finestre aperte fianco a fianco in contemporanea. Alla fine penso ognuno sia libero di usare la configurazione che preferisce... Ho in mente LinusTechTips che recensisce ogni singolo monitor esistente, e lascia agli impiegati in ufficio usare il modello che gli pare: c'è chi usa un singolo 49" 32:9 e chi invece preferisce 3 monitor 24", chi ancora preferisce un 35" 21:9 + un 24" 16:9 in verticale. L'importante è ottimizzare i tempi per svolgere i vari task in contemporanea, il come lo si fa penso non importi granché. Ad oggi sicuramente esistono molte più opzioni che in in passato.

Ajeje Brazorf

per uso verticale intende girato a 90° come la maggior parte dei programmatori usa.... un monitor sopra l'altro serve solo ad affaticare il collo.

Ajeje Brazorf

hai assolutamente ragione ma non è vero.

IlFuAnd91

Dipende tutto dal tipo di uso lavorativo, non è che esiste solo un lavoro.

Io parlo per me (e tu parli per te).
Lavoro nella produzione di videogiochi e trovare uno schermo ultrawide piatto per mio fratello (che si occupa di grafica) è stato un calvario io invece uso due monitor in orizzontale ma aggiungerò probabilmente un terzo monitor in verticale.
Di studi (anche di una certa importanza) ne ho visti a tonnellate e nessuno usa monitor curvi/ultrawide, magari non capiamo niente noi.

Per quanto riguarda il gaming ti assicuro che gli ultrawide curvi vanno di moda in modo quasi preoccupante.

Ultima cosa, se ci si occupa di grafica il monitor costa ed è inevitabile visto che è una parte fondamentale del lavoro.

StadiaPlus

Il costo può essere inferiore, così come no: dipende dal monitor che si va ad acquistare doppio. In ogni caso io trovo assai scomodo avere due monitor con la cornice in mezzo. Piuttosto uso 1 monitor 32:9 che vale come per due monitor + 1 altro monitor 16:9/21:9 extra in verticale se mi serve qualche cosa in più, ma caso proprio limite visto che puoi impilarli comunque in verticale i 32:9.

Roberto

L'aver omesso la TB3 è una vera stupidata.

Ajeje Brazorf

non vedo la presa ethernet (connettere un ufficio tutto in wifi è da masochisti). In oltre non mi sembra molto agevole raggiungere la porta USB

BuBy

ci sono delle comodità nel uso di piu schermi x via della gestione delle finestre , nonostante i vari tool che ti danno con i monitor risulta più comodo i 2 monitor .. (in ambito produttivo)
se invece giochi è ovvio che non ha senso

Mr. G

Beh potevano farlo più spesso o mettere uno slot PCI per la scheda grafica nella parte inferiore del piedistallo.
Insomma le possibilità sono infinite.
Invece è uno tra tanti

Senzanima

L'attacco VESA è uno standard, i NUC credo abbiano questo supporto. Comunque questi adattatori servono principalmente a chi deve usare l'attacco VESA per montare il supporto a muro ma deve anche montare il mini-PC dietro al monitor, infatti si attaccano alla "gamba" del monitor, permettendo quindi di montare il mini PC a destra, a sinistra o sopra la "gamba" del monitor. Non sono poi così ingombranti e permettono di usare l'attacco VESA per alto, senza ostacolare le "articolazioni" del monitor.

GiankulottoGranbiscotto

Lo stand ripieno comunque costa meno dello stand dello schermo di Apple

IlFuAnd91

Tipo il fatto che
1 trovare uno schermo ultrawide che NON sia curvo è quasi impossibile.
2 puoi spostare i due monitor come preferisci
3 i monitor si usano anche in verticale

Se invece parli solo ed esclusivamente di chi gioca ok.

Vinicio Muchador

Il costo di due soluzioni normali è secondo me inferiore ad una soluzione che ho visto forse due volte in giro

StadiaPlus

Onestamente non riesco più a trovare il senso dei due display affiancati in un mondo in cui esistono i 49" 32:9 che corrispondono esattamente a 2 27" 16:9 affiancati, ma senza la cornice in mezzo. Inoltre puoi gestire fino a 4 segnali input e dividere lo schermo da 1 in 4 parti, quindi veramente non comprendo quale sia il senso di avere due monitor, lo trovo fastidioso e più costoso a livello di consumo.

danieleg1

Il volume disponibile è quello, non si possono fare miracoli.

Itachi

Come una punto costa meno di una mercedes, non capisco il senso della frase

Gobbolino Gatto

Ma c'è la notizia da qualche parte sul sito Dell? Non la trovo :(

V4N0

Non è proprio un mostro di innovazione ma di sicuro è mille volte più elegante di quello che propone la concorrenza (come le workcenter stand di HP)

gioboni

Molto interessante! Peccato solo che generalmente gli "optional" (in questo caso quindi l'unità PC stessa) Dell dei prodotti "pro" hanno prezzi folli per il mercato privato: basti guardare qualche dock/hub o anche le testiere dei 2in1 latitude.
L'unica cosa che non mi piace troppo è l'SSD in formato 2230: Dell è fissata (esperienza personale), ma ci sono pochissimi modelli e ancora meno trovabili nel mercato retail (es. i toshiba BG3/4 e anche un modello sandisk/wd).

danieleg1

Parte da 749$.

DeeoK

Buon prodotto. Ad oggi per una soluzione simile serviva un mini pc attaccato ad un monitor. Questa soluzione normalizza l'approccio.

marco

FINALMENTE QUALCOSA DI NUOVO

Daeneryp
Azz

Non di più di quella ladrata dello stand di eppol

Turk

Ok faccio io la domanda; quanto costa la basetta?

Mauricio

Ci sono anche con supporto per Nuc?

Senzanima

Esistono adattatori VESA "particolari" che ti permettono di ruotare e regolare comunque il monitor, se questo lo permette ovviamente.

Mauricio

Con un nuc nell'attacco vesa perdi la possibilità di regolare l'altezza del monitor, o di ruotarlo, cosa quasi sempre presente nei monitor Dell.
Poi il concept puoi trovarlo rivoluzionario o no, ma che c'entra con la "fascia bassa"? Qual è il paragone, la forma con potenza?

Mr. G

Leggendo il titolo ho pensato a un concept rivoluzionario... e poi esce fuori il solito portatile di fascia bassa camuffato

Android

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Settembre 2020

Games

PlayStation 5 vs Xbox Series X e Series S: quale scegliere | Video

Android

Recensione Poco X3: vocazione gaming, di ristretto c'è (quasi) solo il prezzo

Eventi

HDblog ed Asus vi invitano a Roma: sfida Zenfone 7 Pro al FlipTour | Ultimi posti