Parallels Desktop 15: supporto a Catalina e maggiore integrazione macOS/Windows

13 Agosto 2019 24

Parallels Desktop 15 è la nuova versione del software che consente di eseguire Windows su Mac tramite virtualizzazione. L'applicazione - acquisita da Corel a fine 2018 - era stata aggiornata lo scorso agosto introducendo il supporto a macOS 10.14 Mojave, ricevendo ora lo stesso trattamento nella versione 15 con la piena compatibilità con Catalina.

Le novità sono davvero tante: non solo macOS 10.15, ma anche supporto per Sidecar, Apple Pencil e API Apple Metal: grazie a queste ultime, gli utenti possono ora accedere alla "versione più veloce ed efficiente di sempre di Parallels Desktop", come afferma Nick Dobrovolsky di Parallels. Tradotto in pratica, ciò significa la possibilità di "utilizzare applicazioni CAD e CAM e giochi per PC Windows che non era possibile utilizzare in passato".

Ecco in breve tutte le novità della versione 15 di Parallels Desktop per Mac.

PRESTAZIONI MIGLIORATE

Parallels Desktop 15 per Mac garantisce un avvio delle app Office più rapido fino all'80% rispetto alla versione precedente, una grafica 3D più veloce fino al 15% e, in generale, una UI più reattiva.

SUPPORTO PER DIRECTX 11

Grazie all'introduzione del supporto per DirectX in versione 11, è ora possibile eseguire diversi programmi e giochi Windows per PC, inclusi ArcGIS Pro 2.3, Autodesk 3ds Max 2020, Age of Empires: Definitive Edition, Fallout e FIFA 19. Come viene specificato,

L'esperienza utente dipenderà dall'hardware, soprattutto dalla CPU e dalla scheda grafica utilizzata sul Mac.

MAC E XBOX: SI PUO'

Per giocare con Xbox su Mac basta avere una macchina virtuale Windows 10: controller Xbox, Logitech Craft, ISIRPen, smartband e prodotti della smart home possono essere tranquillamente utilizzati grazie al supporto del risparmio energetico tramite Bluetooth.

CATALINA 10.15

Con l'implementazione del supporto per macOS 10.15 Catalina, sarà possibile accedere alla funzionalità Sidecar per utilizzare un iPad come schermo secondario, e in particolare si avrà l'opportunità di sfruttare al meglio Apple Pencil (inclinazione e doppio tocco). Tra le altre novità:

  • Accedi con Apple
  • migliore gestione delle finestre di dialogo su sicurezza e privacy
  • miglior utilizzo di iCloud

MAC E WINDOWS PIU' 'VICINI'

"Parallels Desktop 15 per Mac riduce ulteriormente le distanze tra Mac e Windows": ciò significa più integrazione tra i due ecosistemi per accedere al "meglio di entrambi i mondi in un unico computer". In più:

  • spostamento delle immagini dalle anteprime delle istantanee di macOS, da Safari e da Foto direttamente nelle app Windows
  • clic con il pulsante destro del mouse su un file del Finder, Condividi, Invia con l'app di posta Windows. In pratica, si può sfruttare un app del sistema operativo che non si sta utilizzando in quello specifico momento.

SUPPORTO vTPM E DISCHI FISICI

Il Virtual Trusted Platform Module (vTPM) è un nuovo hardware virtuale per la configurazione della macchina virtuale che Windows richiede per la sicurezza. Le versioni Pro Edition e Business Edition di Parallels 15 includono tale hardware, ideale per tenere al sicuro i dati in ambito aziendale.

Si possono anche connettere dischi fisici a una VM come dischi interni a livello logico per installare Windows (o qualsiasi altro sistema operativo), avviare un sistema operativo o utilizzare installazioni Boot Camp non native.

PREZZI

Parallels Desktop 15 per Mac è disponibile in tre versioni:

  • Standard - upgrade a licenza perpetua: 49,99€ | nuovo abbonamento: 79,99€/anno | nuova licenza perpetua: 99,99€
  • Pro Edition - upgrade ad abbonamento: 49,99€/anno | nuovo abbonamento: 99,99€/anno
  • Business Edition - 99,99€/anno

E' previsto un periodo di prova gratuito di 14 giorni. Il software può essere scaricato dal sito ufficiale:

E' inoltre possibile effettuare l'upgrade alla nuova versione da una precedente (LINK).

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Mobzilla.it a 419 euro oppure da ePrice a 479 euro.

24

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
CAIO MARIOZ

Mojave ultima versione

Emilio

Serve che non devi riavviare e puoi usarli contemporaneamente, che non devi istallare le app su entrambi i sistemi perché ti consente di aprire un file su windows ad esempio con un software presente su OS X e viceversa e soprattutto di prendere il meglio dai due SO.

Hagenauwa

Posso chiederti per curiosità che Os hai installato? Mojave? Perché sul mio arrivo massimo ad high sierra, ma qualcosa mi dice che in generale Sierra scaldasse molto meno... ma mettersi a fare test è un casino

Discaz

Nom capisco a che serve virtualizzare, doppio os con bootcamp e riavvio

Guccia

Ottimo, ma quanto si ha un Mac secondo me non serve altro.

sagitt

eh?

sagitt

come se la gente sì metta a pagare licenze per macchine virtuali da uso blando.... questo lo fanno al massimo le aziende.

italba

Bravoh, hai scoperto l'acqua calda! La virtualizzazione esiste da decine d'anni, e Virtualbox oppure VmWare Workstation sono pure gratis...

Marco SoC

Cosa c’entra iPad?

davide

con quello che costa la licenza ogni anno, fai prima a prenderti un altro portatile con windows

Una volta non c'era nient'altro.

Miocardio

Chissa se con la maggiore velocità dei nuovi soc non si possa tentare di creare la versione ios per ambiti minimi. Teoricamente la versione win arm penso che sia praticabile. Premesso che sicuramente le cpu erano enormemente più semplici un tempo, ma l emulazione faceva proprio miracoli.

MatitaNera

troppi grassi e troppi zuccheri semplici

CAIO MARIOZ

Sul Pro 15” 2013 va come una scheggia

Davide
silviano creduloni

inutile, emulare ben 2 sistemi operativi è praticamente da folli dato che il consumo di energia e risorse è altissimo, infatti anche iPad, inizia a presentare rallentamenti Generali nonostante abbia la cpu più potente al mondo

Hagenauwa

Tutto condivisibile, unico rammarico è che sul mio vetusto macbook 2011, pur con pasta termica cambiata, ormai anche solo avviare la vm trasforma la CPU in uno scaldabagno :-(

MatitaNera

Per la merenda

Sisisi

Oltretutto le prestazioni sono ottime al contrario di altre soluzioni che tendono spesso a non offrire lo stesso livello di parallels

CAIO MARIOZ

Nella versione 13 non era compresa (ti consente anche di virtualizzare Linux, ChromeOS, macOS, Windows 10, 8.1, 7 etc.)

Desmond Hume

non ho capito se la licenza windows 10 è compresa o no.

CAIO MARIOZ

Adoro il Mac anche per questo

Con questo software puoi utilizzare le funzionalità di macOS su Windows 10 lavorando su file che si aprono e si salvano in contemporanea su entrambi i sistemi operativi

Hai il meglio dei due mondi con una integrazione, una velocità e una facilità di utilizzo impareggiabili

Xiaomi

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

Xiaomi

Recensione Amazfit Bip Lite: display sempre visibile e batteria incredibile

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova