Chrome OS 76 in distribuzione: Flash sempre più marginale

13 Agosto 2019 36

Chrome OS 76 è in distribuzione da qualche ora, con diverse novità degne di nota. La prima delle quali è che i contenuti Flash sono ora bloccati per default. Nelle impostazioni del browser è ancora possibile reimpostare il default precedente, e cioè di chiedere consenso esplicito all'utente prima di riprodurre il contenuto. Questo consenso, vale la pena ricordarlo, vale solo finché non si chiude il browser.


Altra grossa novità è l'inclusione nel centro notifiche del sistema operativo dei controlli di riproduzione per siti e app multimediali come YouTube, Spotify e così via. I pulsanti sono i soliti tre: avanti, indietro e play/pausa. Esteticamente, i controlli assomigliano in tutto e per tutto alle notifiche che si visualizzano su Android, ma i colori sono ispirati all'immagine di copertina, che si vede sulla destra. In alto a sinistra si vede la fonte del contenuto multimediale - sia un indirizzo web o un'app Android.


L'app Google Fotocamera è stata leggermente ritoccata con i pulsanti principali (scatto, cambio modalità, link alla galleria) posizionati verticalmente sulla destra. Sulla sinistra si trovano i controlli secondari, come flash, timer, impostazioni e griglia.


Tra le novità secondarie:

  • Nuova grafica per popup che compare on hover sul titolo di una scheda aperta
  • Chrome ha una nuova contromisura per evitare che i siti di informazione che implementano i paywall scoprano se l'utente sta navigando in modalità incognito
  • Nelle Impostazioni è possibile lasciare sempre visibile il drawer di navigazione laterale a sinistra
  • I siti web possono attivare automaticamente il tema scuro in sincrono con le impostazioni del sistema operativo.
  • Possibilità di "installare" (aggiungere un collegamento nella Home e nel drawer) le Progressive Web App tramite una nuova scorciatoia sulla barra degli indirizzi.
  • Le PWA cercano aggiornamenti più spesso
  • La funzione di accessibilità che fa click automatici ora supporta click e trascinamento, click con il tasto destro e doppio click.
  • Supporto al CSS backdrop-filter, che permette ai siti web di ottenere il look "vetro satinato molto popolare nelle interfacce dei sistemi operativi desktop.
  • Chrome non considera più la pressione del tasto ESC come un'interazione volontaria con il sito web da parte dell'utente: questa iniziativa serve a combattere la diffusione dei popup aggressivi
  • Se una pagina carica molto rapidamente, gli utenti non vedranno più la "pulsazione" luminosa bianca che Google usa per indicare all'utente che il caricamento è in corso. La pulsazione viene ritardata di qualche secondo per non penalizzare l'esperienza d'uso di siti molto ben ottimizzati.

36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca C.

Comprai la versione premium circa un anno fa a 5€ perché si può integrare anche in tasker per alcuni utilizzi. Mi trovo bene, è affidabile e veloce; lo sviluppatore è lo stesso di Tasker, quindi è abbastanza una garanzia il suo buon funzionamento

Ikaro

2010 prime beta (ergo solo smanettoni e solo sul sito YouTube no negli embed che è quello di cui sto parlando)... Che poi anche se fosse vero (e non lo è) sarebbero comunque 4 anni non 2 come dici e non "subito", io chiudo

sagitt

Appunto... 2010

Ikaro

Ma fai sul serio? Su YouTube html5 è arrivato in beta nel 2010, stabile nel 2013 e standard addirittura nel 2015 ma non era neanche quello il problema, visto che l'applicazione mobile c'era... Ma per i video integrati nelle varie pagine che in pochi integravano in html5... Eddaiii

sagitt

Il flash veniva usato per 2000 cose.. dai giochi ai banner a mini app ecc... i video sono passati dal flash ad html5 in breve tempo, in particolare lato youtube... il problema era il resto. Inoltre anche quelli erano devastanti

Ikaro

Ma io infatti parlavo di "solo" quelli... Sei già brillo?

sagitt

sì solo quelli, poi crashava tutto e la batteria durava 5 minuti

Ikaro

Allora lo hai usato male, dispiace per te...non dico che fosse una bomba la almeno i video embed delle pagine li vedevi ;)

sagitt

Per mia sfortuna sì

Ikaro

Certo, te?

sagitt

hai mai usato le varianti mobile di flash?

riccardik

non la conoscevo e sembra molto interessante, tu la usi? come ti ci trovi?

Daniele Gigantino

Prova FydeOS

Ikaro

Ufficialmente non c'è dal 2013, iPhone c'è dal 2007, vi ha lasciati per 5 anni con un prodotto estremamente c@strato, all'epoca flash era ancora molto usato, soprattutto per i video (si è iniziato a passare al html5 dal 2010 in poi, vimeo e yt di default dal 2013) ricordo i magheggi che si facevano per poterli riprodurre... Comunque nulla di lungimirante è stata solo la naturale evoluzione (e si sapeva già)

sagitt
sagitt

Il discorso è che sul mobile flash non c’è da una vita

sagitt

Più di 4 pollici non servono, possono essere comodi ma non necessari

SalvaJu29ro

Il pulsante vicino alla stella dei preferiti.
Esce solo se selezioni l'url, come vedi in foto
C'è anche nel menù del tasto destro

https://uploads.disquscdn.c...

Luca C.

Devi comprarla però per avere un'esperienza completa. Io la pagai 5€ se non sbaglio

TheAlabek

Lo provo

Ikaro
Luca C.

Sarebbe grandioso, ma dubito succederà mai

ghost

Jobs come sempre non ha mai saputo il tempo corretto per smettere di supportare qualcosa senza sare disagi all'utente. La sua firtuna è che gli utenti applA accettino tutti i suoi compromessi scambiandoli per vantaggi

boosook

Guarda, fai una cosetta, googla HTML 5 Kill flash, trovi articoli del 2009 in cui si preconizzava la morte di Flash ad opera di HTML5. La open letter di Jobs arrivò un anno dopo. Ma in realtà, Flash morì virtualmente nel 2001, ben prima che nascesse iPhone, con la pubblicazione dell'Agile Software Development Manifesto, che formalizzava il modo in cui lo sviluppo software stava cambiando, e con cui tool come flash non erano compatibili. I web developer non aspettavano altro che togliersi di mezzo Flash. Lo sviluppo di HTML5 iniziò nel 2004. Poco dopo fu chiaro che avrebbe potuto essere un'alternativa.
Guarda, Jobs aveva assolutamente ragione quando scrisse la sua lettera su Flash. E, come spesso ha fatto, bisogna dargli atto di aver capito il trend e averlo imposto senza accettare compromessi, cosa che Apple ha fatto spesso e continua a fare, ma da lì a dir che jobsh ha ucciso flash ce ne corre: flash sarebbe morto comunque perché era una tecnologia obsoleta e non compatibile con i nuovi modelli di sviluppo e tool open source che si erano ormai affermati nella community degli sviluppatori web.

ghost

Dove compare questo "invia"?

ghost

Come quelli che leggono i tarocchi, a volte gli va bene altre no (se sei un profeta dici anche l'anno non solo "non serve più"). Come quando disse che più di 4 pollici non servivano o che non serviva il pennino

sagitt

Invece è proprio morto per la diffusione sempre maggiore do device mobile senza il suo supporto ed anche per html 5 e via dicendo.

Ma la gente voleva l’inutile flash sui telefoni, che poi è durato 2 anni forse..

Giangiacomo

Non toccare Jobs al fanatico saggit o è come prendergli la merendina. Diventa intrattabile poi

boosook

Nessuna a mio avviso... Credo ci siano sia problemi tecnici che di licenza... Poi chissà.

boosook

Sono passati anni e non è certo morto per via del mancato supporto sui telefoni (dove fra l'altro non aveva mai praticamente funzionato...)

Andrea

Speranza che Cloudready implementi il PlayStore?

sagitt

Profeta

https://uploads.disquscdn.c...

Luca C.

Che tra l'altro è inferiore di gran lunga a Join

riccardik

si, penso sia dovuto all'ultimo aggiornamento di chrome, feature simpatica che per me rimpiazza parzialmente pushbullet

SalvaJu29ro

A me è apparso improvvisamente un "invia" che connette il browser del pc con quello dello smartphone

Florekx

Ma la 76 non è uscita già da qualche giorno?

Xiaomi

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

Xiaomi

Recensione Amazfit Bip Lite: display sempre visibile e batteria incredibile

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova