Astell & Kern Layla Aion, auricolari in-ear con 12 driver da 3.500 dollari

12 Agosto 2019 77

Astell & Kern ha ampliato la gamma di auricolari in-ear con i nuovi Layla Aion. Si tratta di una versione completamente rinnovata degli auricolari Layla realizzati nel 2014 e seguiti poi dalle edizioni speciali Carbon Fibre Edition e Full Metal Jacket. Il progetto è stato nuovamente curato da Jerry Harvey, già co-responsabile degli originali Layla. Il prodotto è pensato per abbinarsi con i lettori portatili come Kann Cube e SP2000 | Astell & Kern Kann Cube e SP2000: nuovi lettori audio Hi-Res |.


Il corpo dei due elementi è realizzato con fibra di carbonio modellata a mano per ottenere una forma ergonomica. Il lato superiore presenta una finitura in rosso e nero perlato. All'interno di ciascuno degli auricolari sono collocati 12 trasduttori ad armatura bilanciata. Abbiamo quindi 4 trasduttori dedicati a basse, medie e alte frequenze. La configurazione prende il nome di soundrIVe. Tutti gli elementi sono inseriti all'interno di una camera stampata in 3D.

I Layla Aion sono dotati della tecnologia freqPhase, sviluppata per assicurare il corretto allineamento della fase e la giusta risposta a tutte le frequenze. I cavi che collegano i due auricolari sono i Silver-Plated OCC Litz Wire a 7-pin, provvisti di memoria di forma lungo i segmenti vicini alle orecchie, un accorgimento utile per fissare comodamente gli Aion.


Le specifiche riportano una risposta in frequenza compresa tra 10 Hz e 30 kHz, una sensibilità di 117 db a 1 mW e un'impedenza di 20 ohm. In dotazione vengono fornite 5 paia di gommini (in silicone e memory foam), una custodia rigida per il trasporto e un adattatore che consente di scegliere tra uscita su jack a 2,5 o 3,5 mm (bilanciato o sbilanciato).

Il prezzo di listino è estremamente elevato: per l'acquisto sono richiesti 3.499 dollari.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 374 euro oppure da ePrice a 748 euro.

77

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TomTorino

Ho avuto le 650 e le ho lasciate in Italia. Il modello da te indicato non lo conosco ma costa troppo per prenderlo a scatola chiusa. Le 650 non mi piacevano. Della cinese che ti ho suggerito ho un modello semi aperto e pur costando un decimo mi ritrovavo sempre loro sulle orecchie. Non cadere vittima del prezzo e trova un negozio per ascoltare. Oppure scrivi al venditore e vedi se te le lascia una settimana per ascoltarle

Mario Cacciapuoti 85

Allora innanzitutto ti ringrazio infinitamente per i consigli, l'amplificatore l'ho comprato purtroppo era rimasto solo argento preferivo nero ma pazienza.
Per quanto riguarda le cuffie onestamente non sono convinto non per il prezzo ma perché lo so che non sono audiofilo acuto e probabilmente anzi sicuramente non riuscirei a cogliere le differenze tra queste cuffie ed un paio migliori, ma vorrei comunque optare per un prodotto di fascia superiore, fortunatamente posso spendere qualcosa in più, sono molto attratto dalle: Sennheiser HD 660S costano su Amazon circa 370€ puoi dargli un'occhiata e dirmi cosa ne pensi, se mi dai l'ok le prendo oggi così con prime entro il fine settimana ho tutto amplificatore e cuffie

Aristarco
TomTorino

Topping DX3 Pro, lo trovi a 200 euro su amazon, un ottimo passo in avanti rispetto a ora. Lo
colleghi al PC con un cavo usb e disponi di una comoda fonte. Per le
cuffie ho guardato e purtroppo la maggioranza sono chiuse. Il mercato si
è spostato molto sulle bluetooth e quello che rimane è di livello alto con molto dettaglio. Andrebbero ascoltate insomma, cosa non facile vista l'estinzione di negozi hi-fi.Senza
ascolto c'è una cuffia che ti consiglierei, costa poco e la trovi su
aliexpress. In caso non dovesse soddisfarti la puoi sempre usare per
l'ascolto serale della TV ma io credo che ti piacerà se riesci a
superare lo scoglio psicologico del prezzo basso. ISK HD9999 Pro.
Questa azienda produce trasduttori e microfoni per la beyerdynamic. Sono
cuffie eccellenti anche se chiuse. Io inizierei così, poi fra qualche
anno se senti la necessità vai su prodotti superiori.

Andee Kcapp

Se trolleggi, va bene ci stò.
Oppure sono per ricchi sfondati che non hanno il senso del denaro per cifre inferiori a € 1000000.00. Non credo che tutti gli intenditori le compreranno.

Mario Cacciapuoti 85
TomTorino

500 euro sono troppi da destinare alla sola cuffia. L'impianto è vecchio, devi prendere un dac che ti faccia anche da amplificatore. Ora da me è tardi, domani guardo cosa c'è in offerta e ti dico. Musica 70-80 richiede una cuffia robusta sui bassi per compensare la minore dinamica. Una semiaperta intorno ai 200 euro e sei a cavallo. Siamo in tempo di saldi, vediamo domani cosa offrono.

Mario Cacciapuoti 85
TomTorino

E si, e anche dal gusto che sviluppi in anni di ascolto. Per esempio io non considero neppure cuffie in ear senza anc, mi sembra una stupidaggine con i rumori della città e non userei ma una in ear in appartamento. Partire e spendere cifre elevate non vale la pena (ovvio se compri una cuffia da 300 euro non sbagli, ma una da 2000 senza avere avuto altro si)

Mario Cacciapuoti 85

Quindi in pratica dipende dal tipo di Musica che si ascolta se ho capito bene???

TomTorino

Dipende dal genere musicale. Se la catena è stata studiata per la musica classica (planare, elettrostatica ecc) e tu vuoi ascoltare un brano pop, non dico che senti meglio con una bluedio da 80 euro, ma poco ci manca.

Alla fine 3500 dollari per avere degli auricolari dove a momenti con questa cifra ti compri un signor lettore di tutto rispetto (quindi con DAC di altissima qualità, Amplificatore, DSD, Hi-Res Audio, ecc...) e un paio di cuffie di qualità abbastanza compatte che ci stanno tranquillamente in una borsina o nello zaino.

limada

Perché in mobilità si ascolta la musica, il senso era quello, poi uno può fare come gli pare, ma ascoltare non vuol dire sentire, e con quelle cuffiette anche se costano 3500 dollari per la mobilità si sente e basta.

Mario Cacciapuoti 85

Ragazzi non voglio sembrare blasfemo parlo da inesperto ho controllato il prezzo del loro lettore top di gamma siamo sui 4200 €uro + circa 3500 €uro di auricolari siamo ad un totale di quasi 8000 €uro.
Io vorrei solo capire ammesso di dover ascoltare lo stesso file audio digitale di alta qualità spendendo questi 8000 €uro si nota veramente tantissimo la differenza rispetto ad esempio un hifi buono in grado di supportare tali file (circa 500€) a cui attaccare le migliori Sennheiser HD 820 (Circa 2000€) per un totale di 2500€uro contro i quasi 8000€uro della proposta Astell & Kern. VORREI SOLO RISPOSTE SERIE E SENSATE NO DI FANATICI GRAZIE MILLE

Tugur Reddu

Spiegazione semplice ed efficace! Grazie, stavo pensando a tutt'altro!

Tugur Reddu

Ah capito...il mio cervello andava a i driver "software" e non riuscivo proprio a capire che diavolo fosse! Grazie!

Stefano Ferri

Bisogna poi vedere se i dati dichiarati sono veritieri o meno . Quando si parla di certi valori i dubbi sono d' obbligo.

gaboz

Infatti non si valuta la qualità delle cuffie sulla risposta in frequenza, i classici 20-20000 sulla carta ce li hanno praticamente tutte

TomTorino

hahaha ci sono cuffie cinesi che arrivano a 8hz (-80db)

TomTorino

Sono prodotti di punta, creati per mettere in mostra capacità tecniche elevate. Hanno poco mercato e di solito servono a vendere prodotti meno estremi della stessa azienda, futuri o presenti.

TomTorino

Il problema delle cuffie in ear è che le frequenze alte sono strozzate dal canale che entra nell'orecchio. Per superare questa limitazione sono stati inventati piccoli driver piezoelettrici molto direttivi che vengono posizionati vicinissimi al canale che entra nell'orecchio. E' l'uovo di colombo: Economici, operano senza filtri di frequenza e sono facilmente scalabili.

Daeneryp

E io che pensavo che già un quad driver fosse il massimo

Nicola Buriani

Ma infatti non c'è scritto che hanno utilizzato un metodo rivoluzionario, semplicemente loro sostengono che l'approccio utilizzato porta a risultati superiori e per questo lo hanno brevettato.
Vero, falso?
Senza i prodotti sotto mano anche volendo non potrei dirlo (anche se ovunque ne parlano benissimo dei auricolari di Jerry Harvey, qualcosa di buono devono averla fatta), di sicuro non mi stupisco per qualcosa che fanno tutti da una vita.
Per fare un parallelo con il mercato video, nemmeno il Motionflow di Sony ha inventato un metodo rivoluzionario per gestire le immagini in rapido movimento, le soluzioni di base sono quelle, l'implementazione specifica no ed è quella a costituire una tecnologia proprietaria.
Nessuno si meraviglia di trovare il Motionflow citato tra le specifiche dei prodotti Sony perché tanto le tecnologie utilizzate come base sono sempre quelle.

darthrevanri

Hai Mai visto una cassa hi-fi come si deve? Ecco hai notato che sono composti da tanti altoparlanti? Uno piccolo uno medio e uno grande? Ecco qui è quasi la stessa cosa ma in miniatura.

darthrevanri

Ignorali ormai io ci ho rinunciato

alessandro

Ho un paio di he560, della stessa casa, e già suonano una meraviglia, con l' altro modello sono allo stato dell' arte. Anche la stessa Oppo ha in catalogo 3 modelli di cuffie magneto planari. Diciamo che nelle cuffie e la tecnologia del momento, e sono molte le case che le producono, Audeze, Mrspeakers, Hifiman...

Lele

Ecco il solito commento senza senso... Facile portarsi un bel paio di casse acustiche in giro eh!?! Se é per questo allora compratici uno stereo Majestic e con i 3450 euro chr ti avanzano vatti a fare una vacanza, non ha più senso?

Andredory

Ci sono rimasto male perché in quelle da 40€ si va anche sotto ai 10hz...

Andredory

Sto iniziando la metamorfosi.

Tugur Reddu

Cosa sono "12 dirver" o 12 trasduttori ad armatura bilanciata ?
esattamente a che servono?

limada

3.500 Dollari per delle cuffiette auricolari, un bel paio di casse acustiche come si deve è l'ideale, ma, forse, per gli allocchi che non sanno ascoltare, ma solo dire guarda con che sento, che senti, gli uccellini cantare...

Tx888

interessante .. sono quasi 10 anni che non seguo piu questo mondo, sono rimasto ai vari akg 501 701 , beyerdynamic , stax , non pensavo che la cinese HIFIMAN si sia elevata a prodotti di fascia così alta , meritano o è solo marketing?

LaVeraVerità

Della messa in fase degli altoparlanti di un sistema a più vie se ne parla (e se ne realizza) da circa una quarantina d'anni, non è certo argomento fresco o meritevole di brevetto. Le possibilità di arrivare ad una messa in fase sono di tre tipi, tutti abbondantemente sperimentati ed implementati:

a) Meccanica. Si ottiene variando il posizionamento degli altoparlanti o allungandone il percorso acustico (come sembra abbiano fatto in questo caso) in modo da riposizionare i centri di emissione in modo che siano coerenti tra loro.

b) Elettrica. Gestita tramite il crossover ritardando alcuni segnali del tanto necessario a sincronizzarne l'emissione.

c) Linea di ritardo analogica o digitale.

Ribadisco, nessuna nuova tecnologia mirabolante.

Stefano Ferri

Andare sotto non serve a nulla , le infrasoniche basse le sono minimamente percepibili .

greyhound

Swoosh

rockerey

1) Più che modellato direi rifinito a mano, l'articolo ha usato un termine sbagliato a mio avviso. E la finitura su un composito come il carbonio la si deve sempre fare a mano (resinatura finale, carteggiatura, lucidatura...).

2) Il punto di forza della stereolitografia è che comunque, finitura estetica a parte (che nel caso del componente chiave di queste cuffie è interno e quindi l'estetica non è rilevante quanto la sua funzionalità), ti permette di produrre un monopezzo, fatto e finito, dalle geometrie pressochè impossibili da ottenere con altri metodi di produzione. E la stampa 3D in resina ti garantisce comunque ottimi risultati funzionali nei piccoli pezzi, con materiale omogeneo e senza pori aperti. Quindi nel caso del loro "Sonic Tube Chassis" è un gran bel vantaggio (ammesso che queste canalizzazioni del suono siano effettivamente efficienti - ma qui lascio che intervenga un audiofilo).

3) Questo non mi compete, passo la palla ai super audiofili :)

ellios76

Non ti smentisci mai, sei adorabile

? Ma che?

Luca Lucani

Ma però io stavo scherzando

Nicola Buriani

La 1) e la 2) sono una descrizione, non citano nessun beneficio particolare, probabilmente la 1) la riportano anche per giustificare il prezzo con una lavorazione non industriale.
La 3) riguarda proprio il posizionamento dei driver con un metodo brevettato.

alessandro

Allora non conosci le Hifiman Susvara, per quelle ce ne vogliono 6000, di euro.

LaVeraVerità

L'adamantio taglia il carbonio.

LaVeraVerità

A meno che tu non sia una megattera non dovrebbe essere un problema.

LaVeraVerità

Perchè intorno ai 10 Hz ci sono pugili altrettanto veloci (non è più vero e proprio suono).

LaVeraVerità

Ok, adesso eliminando tutte le mìnchìatè di marketing...

1) "fibra di carbonio modellata a mano per ottenere una forma ergonomica"
Perchè se non è modellata a mano è impossibile ottenere una forma ergonomica?

2) "Tutti gli elementi sono inseriti all'interno di una camera stampata in 3D"
Da quando la stampa 3d produce finiture di qualità superiore allo stampaggio industriale?

3) "sono dotati della tecnologia freqPhase, sviluppata per assicurare il corretto allineamento della fase"
A scuola mi avevano insegnato che l'unico modo per allineare la fase di un sistema di trasduttori acustici è il giusto posizionamento reciproco, ma forse l'insegnante aveva bevuto.

alessandro

No, coreani, e sicuramente il miglior marchio per quanto riguarda l' audio portatile lossless. Prova a farti un giro sul loro sito, e poi ne riparliamo. Io ho un ak300 abbinato al loro ampli per cuffia, e come cuffie le Oppo pm-3 https://uploads.disquscdn.c...

Filippo Riva

Si poi il prezzo non va guardato su certe cose.... Ci sono cavi per diffusori che costano migliaia ei euro e son solo cavi e non é che facciano poi reale differenza, però essendo prodotti di nicchia e per chi non ha problemi di soldi ogni prezzo é valido

Andredory
Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività