WhatsApp e Instagram presto saranno "From Facebook" anche di nome

05 Agosto 2019 115

Instagram e WhatsApp diventeranno "from Facebook" anche di nome, oltre che di fatto: il social network di Mark Zuckerberg potrebbe presto modificare grafica e testi delle app, di sua proprietà rispettivamente dal 2012 e dal 2014, allineandosi così ad altri prodotti hardware e software come Workplace e Oculus.


Basandosi sulle precedenti casistiche, è lecito assumere che il nome dei programmi rimarrà lo stesso in aree come la homescreen e la tendina delle notifiche del proprio dispositivo (e il drawer, in caso di Android). Probabilmente la scritta "from Facebook" comparirà nello splash screen durante l'apertura e in altre aree.

La notizia è stata diffusa inizialmente da The Information, e i portavoce di Facebook hanno sostanzialmente confermato, dicendo che "vogliamo che sia più chiaro che i prodotti e servizi sono parte di Facebook". Se la dipartita di tutti i fondatori originali, sia di Instagram sia di WhatsApp (prima Brian Acton, poi Jan Koum) non era un messaggio sufficientemente eloquente, questa nuova mossa sancirà definitivamente ogni parvenza di indipendenza delle due piattaforme.

Per Facebook è comunque un rischio: la popolarità del social è in calo costante tra il pubblico più giovane, mentre quella di Instagram e WhatsApp cresce. Resta da capire quale parte trascinerà l'altra. Notevole osservare che appena qualche giorno fa emergeva la notizia delle indagini della FTC nei confronti di Facebook proprio per l'acquisizione di Instagram, WhatsApp e altre grandi società: si ipotizza concorrenza sleale.

L'unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 499 euro oppure da Amazon a 723 euro.

115

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
FirstFist

non sono io che se ne va in giro con i ragazzini in mutande

Bruce Wayne

Oh scusa se tu e d tui amici 14enni lo usate

FirstFist

c'è pieno di persone con cui mi sento su telegram, sei tu quello che ancora usa un faro per farsi chiamare

Bruce Wayne

ci stai tu e mammina su telegram.
Se un app di messaggistica non ha utenti non ha utilità.
Anche iMessage ha più persone attive

Bore96

Facebook ormai è un sito per pensionati alle prime armi con la tecnologia che pubblicano i buongiorni o le notizie sulla sagra della salsiccia di "inserisci paesino sperduto abitato da 4 vecchietti", oltre a quello ci trovi solo della grande spazzatura come news fake, post spam con finti titoli che ti reindirizzano a pagine piene di pubblicità (che su altri social come Twitter te li scordi proprio) , l'ennesimo spezzone di Aldo Giovanni e Giacomo e niente di più. Twitter se lo mangia vivo! Oltre che nell'usarlo ti ritrovi anche dei Mi Piace a pagine che non avevi mai messo come Grande Fratello e Benedetta Parodi che per me potrebbero anche non esistere. Whatsapp è popolare praticamente solo qui in italia e in Africa(giuro che non me lo sto inventando andate a leggere in giro) visto che nelle altre parti del mondo si sono tutti evoluti usando Telegram(anni luce avanti a Whatsapp), iMessenger per i possessori di iPhone, Snapchat, Messenger(che ormai è staccato da Facebook), Hangouts e potrei fare tanti altri nomi. Instagram tra il trio sembra l'unico che attualmente non abbia ancora un vero rivale ma francamente un social network dove si posta solo foto è abbastanza inutile, oltre al fatto che è un social con una community piena zeppa di letame dove sono nati personaggi dalla dubbia utilità come Denis Dosio o dove le vip o le "influencer" possono mostrarsi seminude troppi problemi. Poi per carità non dico che non ci sia gente che lo usa per cose sensate che magari pubblica foto di viaggi o di bei momenti che si vogliono immortalare. Ma se si utilizza un altro social integrando lì le foto che posteresti su Instagram francamente se ne può fare a meno. In conclusione non approvo affatto questa mossa da parte del nostro caro Zucchy di utilizzare la popolarità dei due social per costringere in qualche modo la gente a stare su Facebook, mi sembra lo stesso scenario di qualche anno fa con YouTube e Google+ e tutti sappiamo come è andata a finire. In ogni caso se dovessero veramente uscirsene con questa modifica li saluterò definitivamente, per Whatsapp è l'unica magagna visto che quasi tutti ormai lo hanno e ho anche parecchi gruppi con cose importanti ma vedrò di utilizzare solo Telegram.

lurdz

A parte i dati personali per evitare furti di identità, e i codici per l'home banking e qualche servizio come la gmail, effettivamente non ho granchè da celare al mondo. Ma quelli sono relativamente al sicuro, dato non c'è un vantaggio a pubblicare tali dati da parte delle big company come google...

SuperDuo

Potevi scrivere il solito adagio "non ho niente da nascondere".
Che ovviamente è falso per tutti, anche per chi non se ne rende conto.

lurdz

Considerato che non sono una spia segreta, non ho amanti, e scherzi a parte non ho un lavoro dove devo mantenere dei segreti, semmai il contrario, non sto nemmeno a perderci tempo onestamente..
Chi, invece, ha certi tipi di lavoro confidenziali li capisco, e fanno bene a tutelarsi.

Troglodita

I pettegoli e i ruffiani

WauMau

bloccato un utente su instagram mha ritrovato su whatsup agile agile...il cancro

Kaixon

Basta disattivarli definitivamente!

SuperDuo

Fai male. è possibile usare il telefono e nojn essere tracciati. Basta un po di volontà e di attenzione.

Marco

Posto che "più basilare" non vuol dire "fatta meglio" o "fatta peggio", non ho capito quale delle due per te risulti più basilare.
A parte questo, vedo veramente poco su cui essere esperti per poter utilizzare tali app.

Body123

Le chat di gruppo sono per i pettegola ahahahah che disagio

Body123

È più basilare, e per un utente non - esperto questo è un vantaggio

Lorenzo

Concordo. Peccato che la maggior parte dei miei contatti usa WhatsApp, quindi sono vincolato ad usare quell'app, nonostante Telegram sia molto meglio.

lurdz

Capisco, ma il fatto stesso di avere uno smartphone significa che ogni mio segreto è già dato alle corporation, quindi la vivo da rassegnato quest'epoca di annullamento della privacy.

Simone

Ottima cosa, per far si che anche chi non era a conoscenza di questa disgrazia ora smetta di usare certa rova

SuperDuo

Certo, per vederseli chiedere ogni volta che si usa l'app e si apre una funzione che richieda quei permessi.

fabrynet

È il peggior client di messaggistica istantanea ma è il più usato perché è arrivato prima, un po’ come lo standard mp3 è il peggior algoritmo di compressione dei file audio ma è ancora quello più usato perché è arrivato per primo.

Kaixon

No invece, basta disattivare il consenso della localizzazione, dei contatti, ecc...

comatrix

Perché non è chiaro?

SuperDuo

E in questo caso come sono?

Andrea Z.

dipende, se tu hai la faccia del tuo avatar.... no.

ciro mito

Ma è così bello guardare gli altri ?

comatrix

No, non devi dare per scontato nulla, devi rispettare la scelta dell'utenza, ed hai proprio azzeccato il punto:

1. Un conto so i dati sul sistema
2. Un altro conto sono i dati da inviare a terzi

Il primo punto è obbligatorio altrimenti il sistema come fa a riconoscerti, il secondo invece no, ma sovente sono insieme...

Troglodita

Puoi scrivere oltre 160 caratteri,non ho contatti con barboni che non possono pagare gli sms(se nel caso non li hanno compresi nel piano telefonico),le chat di gruppo sono per i pettegoli,e io non sono un pettegolo!

comatrix

È piuttosto u concetto di rispetto e legale che burocratico, se ti do il consenso per una cosa questa no vuol dire che valga anche per un'altra

Andrea Z.

eh, se tutti devono usarla... allora un protocollo vale l'altro, e non sono davvero sms e basta.

Andrea Z.

una regola da imporre, immagino.
jawohl!

giggino dimaio

Saranno presto form facebook ? Estigrabcazzi

giggino dimaio

Bravo Ciro. Mal eggo sotto i commenti diei soliti ebeti socialmerdadipendenti

sailand
sailand

Abbandonerei immediatamente whatsapp (by facebook) ma di fatto è lo standard.

Desmond Hume

sono d'accordo, meglio rendersi conto del tumore quanto prima per poterlo estirpare.

Fabio

Sui social non sei obbligato a fare sapere cosa fai e sei libero di scegliere cosa conoscere degli altri.

DrHome_2

Ti sei appena contraddetto

DrHome_2

Hahah hahahah

Moveon0783 (rhak)

Infatti sto parlando proprio di quello che c’è scritto nell’articolo.
In verità sei tu che ti auguri che il tuo pensiero diventi quello di chiunque, augurandoti che una piattaforma che a te non piace cada in disgrazia.
La mia era una semplice constatazione: WhatsApp gode di ottima salute, e statisticamente la stragrande maggioranza della sua utenza ha anche un account Facebook, a prescindere dalla più o meno mancata consapevolezza che le due piattaforme siano dello stesso proprietario.
Sul fatto che i giovani si stiamo allontanando da Facebook ne ho parlato in un lunghissimo post giorni fa (il c.d. “context collapse”), ma lo fanno per una serie di fattori che nulla hanno a che vedere con la presunta avversione verso le politiche di Zuckerberg (altrimenti col cavolo che si spostavano in massa su Instagram). Non sarà di certo la scritta “by Facebook” a dissuaderli dall’utilizzare WhatsApp, con buona pace tua e di chi ha scritto l’articolo.

Walter Antolini

Qualcuno ancora oggi pensa che WhatsApp e Instagram non sono di Facebook, così è più chiaro anche x questa gente

Walter Antolini

Con app messaggi di Google teoricamente si può visto che sono supportati i gruppi, xò tutti lo devono usare ed avere attive le impostazioni x chat di gruppo

Minion

mah... spero veramente a sto punto che si migri su telegram.
Effettivamente ultimamente ho visto un incremento dei miei contatti su T... fosse la volta buona.

Io ho FB... ma lo leggo 1-2 volte alla settimana... .WA lo uso tutti i giorni, ma ne farei volentieri a meno... Telegram mi basta e avanza....

ciro mito

Si ok

ciro mito

Dovrebbe essere una regola basilare , guardare gli altri , così per sapere che fanno , non mi pare una roba sana

Andrea Z.

a chi? "basta" ma lo fa?
fonte?

Andrea Z.

non supportano i gruppi....

Andrea Z.

non cambierà assolutamente niente.

Andrea Z.

lo hai appena fatto.

Marco

Le ho lette veramente tutte su questo scontro WhatsApp/Telegram e non sto qui a dettagliare (me ne sbatto di cosa usino gli altri, problemi loro), ma che WhatsApp sia fatta addirittura DECISAMENTE meglio di Telegram, questa sì che mi mancava.

SuperDuo

Semplicemnete rido quando qualcuno riflette il suo pensiero su tutti quanti ( appunto la gente ) secondo l'ignorante adagio "a me non interessa quindi non interessa a nessuno".
In ogni caso se avessi letto l'articolo, avresti capito il senso di quello che ho scritto.

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività

HDMotori.it

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Huawei

EMUI 10 e Huawei P30 PRO: primo sguardo alla nuova interfaccia Android Q | Video