HongMeng OS, primo smartphone entro fine 2019 a 250 euro (in Cina) | Rumor

05 Agosto 2019 33

Nonostante Huawei abbia più volte sottolineato come HongMeng OS sia destinato a prodotti IoT e ad uso aziendale, sembra che tutto sommato possano esserci sorprese anche per il settore mobile: a riportare la notizia è il media Global Times (e ripresa da Reuters), secondo cui il produttore cinese starebbe attualmente testando il suo sistema operativo proprietario anche su uno smartphone, pronto ad essere proposto sul mercato entro la fine del 2019.

Fonti anonime riferiscono anche il presunto prezzo di vendita: si parla di circa 2.000 yuan, 255 euro al cambio. Stando alle informazioni sin qui emerse - prezzo compreso - sembrerebbe trattarsi di uno smartphone appartenente alla fascia medio-bassa, anche se al momento sono troppo pochi i dettagli a nostra disposizione per poter trarre conclusioni. Del resto, la strategia di Huawei è tuttora da considerarsi in itinere, in attesa di sviluppi in merito al ban imposto dall'amministrazione Trump.

Da tempo l'azienda sta lavorando su HongMeng OS, e l'intento - leggasi "la volontà" - è quello di mantenere Android (e tutti i suoi servizi) per i dispositivi mobile. Del resto, lo aveva confermato anche il Presidente Liang Hua in occasione della presentazione dei risultati finanziari del primo semestre 2019: Android continuerà ad essere il sistema operativo per gli smartphone Huawei, HongMeng rappresenta invece una strategia di lungo termine.


Ad oggi sono le TV i prodotti su cui Huawei si è maggiormente concentrata per integrarvi il sistema operativo proprietario. A fine luglio erano emersi i primi dettagli in merito, con HongMeng OS cuore degli Smart Screen che l'azienda proporrà presto sul mercato anche con il marchio Honor. Si tratterà di veri e propri hub IoT per la casa, con supporto al multi-schermo, intelligenza artificiale HiAI, riconoscimento vocale e servizi video e musicali integrati.

Proprio questi saranno oggetto di discussione durante la conferenza dedicata agli sviluppatori del 9-10-11 agosto, così come l'interfaccia EMUI 10 basata su Android Q. E la Developer Conference 2019 di Dongguan potrebbe rappresentare la sede opportuna anche per rivelare tutti i dettagli di HongMeng OS e, perché no, per confermare (o smentire definitivamente...) l'esistenza di uno smartphone "non Android". Non è nemmeno da escludere che il dispositivo possa essere immesso solamente sul mercato cinese. Speculazioni, per il momento.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
densou

https://media2.giphy.com/me... "that's your Italy"

Fabrizio

Ma che fine ha fatto il mio commento di prima su questo articolo???

Pinzatrice

Non romperebbe mai le palle a Google, sarebbe un po' come rompere le palle a Windows. Impossibile.

Pistacchio

Il famoso piano B, non tutti lo capisco

Luca Gregorio

Farà la fine del sistema proprietario della samsung

Desmond Hume

non per usarlo io, solo per far rompere le palle a google

Fabrizio

Riassumiamo la telenovela:
Da anni Huawei dice che sotto sotto sta sviluppando un software tutto suo quando vede i rapporti con gli Usa traballare e dice che ci pensava comunque da tempo per il futuro per i propri prodotti;
Trump emana il famoso "ban" e Huawei non si scompone, dice di avere un OS non lontano dalla fase di lancio basato su fork di Android a cui lavora da anni e che non avrebbe bisogno di molto tempo prima del lancio, se non di un ecosistema;
Vengono pubblicate notizie ufficiose più o meno confermate dall'azienda su un'ecosistema acerbo per mancanza di app richieste da molti utenti ma l'azienda invitava tutti gli sviluppatori a sviluppare anche per il loro os, poi che essendo un fork di Android le app erano compatibili, ancora che questo os era in fase test su un milione di device in Cina non solo della stessa Huawei ma anche di device Oppo e Xiaomi, a seguire le sparate che Hongmeng/Ark fosse 60 volte più veloce di Android e altro ancora....;
Dopo le pressioni di aziende americane, Google in testa, Trump dichiara che Huawei davvero dimostra di non essere pericolosa in certi ambiti per la sicurezza degli Usa e dei suoi cittadini allora può tranquillamente riprendere a commerciare con le ditte americane, questo fa partire lo studio di nuovi accordi che partiranno dopo lo scadere della tregua fissata per il 19 agosto. Dopo quella dichiarazione di Trump, Huawei inizia a minimizzare che il suo OS tenga testa ad Android o che muova un telefono, che a malapena faccia girare una smart tv e poco altro, che sia pensato appena per Iot, ora però arriva questo leak di un possibile telefono con Hongmeng a fine anno.
Quindi, dopo questo riassunto di ciò che ho letto della situazione da maggio, a mio modesto parere potrei dire che la verità potrebbe stare nel mezzo, Huawei ha mezzi e conoscenza da mettere in campo, potrebbe esserci davvero un Hongmeng pronto da girare su un telefono magari non a fine anno che mi pare difficile, magari chissà a fine 2020 che potrebbe essere un po' pini realistico per dar modo di far creare un po' di ecosistema app. E inoltre considerando che la Cina è un mondo a parte dove non si usano siti e app americane, ad esempio Facebook, e ai cinesi della licenza Google su Android poco importa perché l'hanno spesso usato in aosp senza licenza né Google apps preinstallate, un nuovo OS "fatto in casa" da un produttore leader del territorio che già dispone nel proprio store delle app che vanno per la maggiore nel territorio cinese potrebbe essere molto ben accetto e da lì potrebbe muovere i primi passi per crescere e diventare in un paio d'anni al massimo un competitor al pari o quasi di Android. Tra l'altro potrebbe essere facilmente distribuito in altri paesi come India e Russia (quest'ultima pur di non dipendere dagli americani non ci penserebbe due volte) ed espandersi, oltre che esser rilasciato su dispositivi di altre case cinesi che potrebbero consorziarsi a Huawei per fa crescere il OS.
Ovviamente è tutto un discorso ipotetico basato su notizie a metà, altre non confermate e supposizioni. Ma non sono possibilità da escludere ed una cosa è certa: un'azienda come Huawei, specie in una situazione del genere, sicuramente ha un piano B e forse anche un C ed un D....

Pinzatrice

Non vedo l'ora di un OS con i servizi Huawei... lol.

Desmond Hume

speriamo, ci vuole un terzo player senza servizi google :D

Davide

Ma non avete ancora capito che non sarà un S.O. per smartphone?

ice.man

paralva di quanto scritto io (ossia di un HongMengOS similit Tizen sia per approccio tecnico che per utilizzo merceologico)
ma appunto sono tutte solo parole
mentre l'unica cosa concreta è una rom HongMengOS per smartphone basata su Android

csharpino

Ma guarda che puoi avere tutte le risorse economiche del mondo ma lo sviluppo e soprattutto l'adozione di un SO non è direttamente collegato hai soldi che spendi...
Ovvio i soldi aiutano, ma se non hai sviluppatori che rilasciano applicazioni già presenti sugli altri sistemi, non hai mercati al di fuori della cina perchè ti bannano e non hai la fiducia dei consumatori perchè comunque prima di far cambiare le abitudini alla massa ci vuole tempo, il tuo SO magari bellissimo non fa molta strada..
E poi sinceramente anche a livello tecnico è utopia sostenere di avere un unico OS multi piattaforma che va dal IOT al Desktop passando per il mobile che non abbia serie lacune in nessuna delle piattaforme e che vada bene per utenti consumer e business.
Ad oggi le differenze di Hardware, di modalità di utilizzo e di abitudini degli utenti non permettono una convergenza così ampia..

iclaudio
Brubri_

250€ per bidon os?

Marco Semeraro

Ed ecco che arriva la fase sperimentale, riservato ad un solo mercato

Penso anche io... Se deve competere con Android, meglio entrare sul mercato con un OS rivoluzionario, rispetto ad un OS ancora in beta e che non é superiore a quello che già abbiamo.

Dipende da cosa vogliono. Mi sembra di aver capito che l'uso primario era quello per apparecchi IoT, dove Android fa cakkare dalla prima riga di codice all'ultima. Non a caso Android necessita di un 8-core e 6GB di RAM, quando un OS scritto bene funzionerebbe bene o meglio ancora con un 2-core e 0.5GB di RAM.

makeka94

In pochi possono lavorare gratis (chi sviluppa APP se bene quanto siano importanti i contributi)
Infatti anche secondo me sarà un fallimento.

B!G Ph4Rm4

Se tu stesso devi pagare per far guadagnare qualcuno sulla tua piattaforma sei messo male.
Pronto a essere smentito ma secondo me sarà un fallimento totale.
In Cina probabilmente potrebbe funzionare, ma fuori no.
Tra l'altro come lo risolvono il problema con ARM? Si fanno un'architettura tutta loro? Mah

makeka94

"Sul mercato non c'è spazio per altri sistemi operativi."
Non concordo, lo spazio c'è, quello che non c'è per motivi economici e la capacità delle piccole e medie imprese di imparare a sviluppare servizi per una piattaforma nuova e guadagnarci su.
Vedi windowsphone/mobile, nonostante le quote NON insignificanti di mercato, nonostante gli incentivi ai liberi professionisti, nonostante i finanziamenti ai colossi, non ha mai ricevuto lo stesso supporto sw da parte degli sviluppatori di 3° parti che ricevono android e iOS.
La domanda da farsi quindi è :
Mettendo che gli sviluppatori cinesi investano su hongmeng, quanti di quei servizi/APP saranno effettivamente appetibili per il mercato occidentale considerando anche che in USA non venderanno mai?
Faranno formazione anche agli sviluppatori occidentali? le informazioni degli utenti passeranno da server in mano al governo cinese ?

broncos

se lo hai letto, sai che non parlava di aria fritta oppure non l'hai capito

Ciaoiphone4

Dato che quando vengo registrati i dispositivi elettronici presso le autorità per ottenere le autorizzazioni di vendita, viene anche inserito quale sistema operativo monteranno e i possibili aggiornamenti minori che riceveranno, non è che nonostante questo nuovo sistema operativo, le varie autorità europee, canadesi, australiane, punteranno su questo per bloccare le vendite dei dispositivi, dato che non hanno più Android e non avrebbero problemi di imparzialità?
Lo stesso quando viene rilasciato un nuovo aggiornamento importante (come iOS 13, o android 10.0) passa sempre dalle autorità anche per certificare il wifi, il bluetooth, o altre componenti software, potrebbero benissimo bloccare l'aggiornamento a HongMeng OS per i dispositivi già venduti o in commercio?
Chiedo: non voglio fare polemica né sto dando io informazioni...

ice.man

articolo su Aria Fritta
visto che l'unico Hong Meng di cui siano disponibili dei Leak era di fatti una rom per smartphone
le altre sono dichiarazioni (Appunto aria fritta) che sono cambiate nel corso del tempo a seconda dell'andazzo della guerra commerciale Cina-USA che aveva preso Huawei in ostaggio)

broncos

su dday un mese e mezzo fa circa ne hanno parlato approfonditamente.
articolo da leggere

ice.man

cmq no nsi è ben capito se questo HongMengOS sarà un fork di Android privo semplicemtne dei servizi Google
o se invece si tratterà di un fork di Tizen o altri progetti Linux based
Inizialmente sembrava che sarebbe stato un OS per smartphone, quindi la soluzione 1 sembrava la piu plausibile
poi c'è stato un cambio di direzione e i vertifi Huawei hanno dichiarato che si tratti di un progetto destinato all'IoT
in quel caso una soluzione tipo Tizen sarebbe piu sensata, considerata la mostruosa differenza in termini di responsività tra gli smartwatch Samsung e la concorrenza Android

TomTorino

Insomma, stamattina hanno ordinato alle aziende Cinesi di sospendere l'acquisto di cereali dagli usa. Mi sa che riparte tutto peggio di prima.

boosook

Scommetto che comunque è un fork Android :)

Frazzngarth

non ho capito... ma non avevano appena detto che sto HongMeng non era fatto per gli smartphone?

Jiek

No, con le risorse che avevano potevano benissimo farcela enteo l'anno vista la situazione , ma l'america ga fatto dietro front quindi sono stati cancellati i "boost" e sono rallentate ma non cancellate le ricerche

Jiek

Nemmeno è uscito...

csharpino

Se è per questo dicevano anche che sostituiva pure Windows...
Semplicemente l'avevano sparata grossa per far vedere di avere il coltello dalla parte del manico, ma poi a conti fatti sanno benissimo di avere un SO acerbo per un mercato globale e soprattutto non supportato dagli sviluppatori.
Quindi ora tireranno fuori qualche telefono per la cina dove tanto le app da usare le decidono loro e poi si vedrà come evolve la situazione.

GTX88

Ne venderanno a palate

-HongMeng è pronto a sostituire android
-HongMeng è rivolto al mondo IoT e aziendale
-HongMeng arriva su un primo telefono

https://uploads.disquscdn.c...

Apple

iPhone 11 e iPhone Pro: l'innovazione è (anche) nel prezzo #prospettive

Google

Android 10: ecco le novità più interessanti | VIDEO

Apple

iPhone 11 Pro e Pro Max ufficiali con tripla fotocamera | da 1.189 euro il 20/9

Apple

iPhone 11 ufficiale (XR 2019): fotocamera ultra wide, audio Dolby Atmos a 839 euro